IVA per stufe a pellet

NEWS DI Detrazioni e agevolazioni fiscali16 Luglio 2014 ore 09:21
Come si applica l'aliquota IVA in caso di installazione di stufe a pellet all'interno di fabbricati ad uso abitativo di nuova costruzione o già esistenti.
stufe a pellet , iva agevolata

Installazione di stufe a pellet in edifici abitativi


stufaPer interventi realizzati su fabbricati a prevalente destinazione abitativa in cui viene fornita una stufa a pellet l'applicazione dell'IVA non è cosa scontata e deve essere valutata attentamente.

Infatti l'IVA potrebbe essere al 4%, al 10%, in parte al 10% e in parte al 22% o anche tutta al 22%. Per una corretta applicazione è necessario capire in quale caso si ricade.

Procediamo però con ordine e analizziamo tutti i casi possibili.


IVA stufe a pellet per interventi di nuova costruzione


iva 4%Nel caso in cui la stufa a pellet sia installata in un'abitazione di nuova costruzione o nell'ampliamento di un'abitazione esistente, l'IVA sulla fornitura e sulla manodopera necessaria per installare la stufa è al 4% se l'immobile ricade in uno dei seguenti casi:
- abbia i requisiti di prima casa
- sia un fabbricato rurale a destinazione abitativa
- ricada nell'ambito dei cosiddetti edifici Tupini.

In tutti gli altri casi di nuova costruzione l'aliquota IVA è al 22%.


IVA stufe a pellet per interventi di ristrutturazione, risanamento conservativo e restauro


iva 10%È noto che per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio abitativo esistente vige un regime agevolato di applicazione dell'IVA al 10%.
Nei casi di ristrutturazione, risanamento conservativo e restauro l'IVA da applicare sia sulla fornitura che sulla manodopera per l'installazione di una stufa a pellet è al 10%. Ciò è valido sia che la stufa sia fornita dalla medesima ditta che la installa sia che sia acquistata direttamente da un fornitore e installata da ditta diversa.


IVA stufe a pellet per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria


Anche per gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria di abitazioni esistenti è generalmente previsto il regime agevolato dell'IVA al 10%.
Tuttavia esiste una particolare categoria di beni (i cosiddetti beni di valore significativo) per i quali in occasione di una manutenzione ordinaria o straordinaria l'IVA sulla fornitura del bene deve essere applicata in una modalità un po' particolare: l'IVA sarà in parte applicata al 10% ed in parte al 22%. Questo calcolo è ben spiegato in un articolo pubblicato qualche tempo fa, di cui consiglio la lettura.

Nell'elenco dei beni di valore significativo, che è riportato nel Decreto del Ministero delle Finanze 29 dicembre 1999, rientrano:
- ascensori e montacarichi
- infissi interni ed esterni
- caldaie
- videocitofoni
- apparecchiature di condizionamento
- sanitari e rubinetteria da bagno
- impianti di sicurezza.

Come vanno inquadrate le stufe a pellet? Rientrano nella stessa categoria delle caldaie e di conseguenza l'IVA sulla loro fornitura in caso di manutenzione ordinaria o straordinaria deve essere applicata come previsto per i beni di valore significativo? Oppure le stufe a pellet non sono da considerarsi caldaie vere e proprie e quindi non essendo beni di valore significativo possono godere dell'IVA tutta al 10% in caso di manutenzione ordinaria e straordinaria?

Il dubbio è giustamente stato sollevato dalla Confederazione nazionale dell'artigianato e della piccola e media impresa, che ha chiesto in merito una consulenza giuridica all'Agenzia delle Entrate. La risposta ottenuta è chiara e sarà certamente utile in futuro.

L'Agenzia delle Entrate ritiene che i termini utilizzati nell'elenco dei beni di valore significativo (in questo caso ci interessa il punto relativo alle caldaie) vanno intesi nel loro significato generico e non in senso tecnico, riferendosi anche a beni che hanno la stessa funzionalità, ma che per specifiche caratteristiche o per esigenze commerciali assumono una diversa denominazione.

Nel caso particolare dell'installazione di stufe a pellet all'interno di una manutenzione ordinaria o straordinaria di un edificio ad uso abitativo occorre valutare se tali beni abbiano o meno la stessa funzionalità delle caldaie, definite dall'articolo 2, comma 1, lettera g) del D.Lgs. 19 agosto 2005 n.192, come il complesso bruciatore-caldaia che permette di trasferire al fluido termovettore il calore prodotto dalla combustione.

pelletIn genere le stufe a pellet sono utilizzate in uno dei seguenti modi:
- come impianto generatore di calore che riscalda l'acqua (fluido termovettore) che alimenta il sistema di riscaldamento e per produrre acqua calda sanitaria;
- come impianto per riscaldare l'ambiente in cui si trova la stufa o gli ambienti limitrofi mediante tubazioni ad aria, senza alimentare il sistema di riscaldamento e senza produrre acqua calda sanitaria.

Se la stufa a pellet è riconducibile al primo caso, ossia realizza un passaggio di calore verso un fluido che poi circola nell'impianto di riscaldamento (ad esempio con pannelli radianti a pavimento o radiatori), l'Agenzia delle Entrate ritiene che la stufa sia assimilabile ad una caldaia e di conseguenza l'applicazione dell'IVA seguirà il metodo previsto per i beni di valore significativo (la fornitura avrà IVA in parte al 10% e in parte al 22% e quindi si rimanda alla lettura dell'articolo prima citato).

Se invece la stufa a pellet è riconducibile al secondo caso, ossia trasferisce l'energia ottenuta dalla combustione direttamente all'aria per irraggiamento, l'Agenzia delle Entrate non la contempla come caldaia e quindi come bene di valore significativo. Pertanto può godere dell'applicazione dell' IVA agevolata al 10% su tutta la fornitura.

Quanto descritto è valido solo qualora la fornitura della stufa venga fatta dalla medesima impresa che la installa. In caso contrario, che sia considerata bene di valore significativo o meno, l'IVA sulla fornitura di una stufa a pellet nell'ambito di una manutenzione ordinaria o straordinaria sarà al 22%, mentre la manodopera per l'installazione al 10%.

riproduzione riservata
Articolo: IVA per stufe a pellet
Valutazione: 4.64 / 6 basato su 14 voti.

IVA per stufe a pellet: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano IVA per stufe a pellet che potrebbero interessarti
Le stufe onnivore

Le stufe onnivore

Impianti - Le stufe onnivore: di modeste dimensioni, consentono di riscaldare ambienti di grandi superfici con maggiore resa termica e con un basso residuo di ceneri.
Differenze fra stufe, caldaie e termostufe a pellet

Differenze fra stufe, caldaie e termostufe a pellet

Impianti di riscaldamento - Gli impianti a pellet possono essere dotati di vari tipi di generatori, come le stufe, le caldaie e le termostufe, che hanno diverse modalità di funzionamento.
Stufe e camini a pellet a doppia combustione

Stufe e camini a pellet a doppia combustione

Impianti di riscaldamento - La doppia combustione che contraddistingue le recenti stufe a pellet, garantisce un maggior rendimento, producendo più calore e rilasciando minori emissioni nocive.

Scelta alimentazione di una stufa: a legna o a pellet?

Impianti - Acquistare ora una stufa o un termocamino, necessita attenzione su molti aspetti, tra i quali uno dei primi è la scelta dell'alimentazione: a legna o a pellet?

Guida al riscaldamento

Impianti - Come scegliere il sistema più adatto per riscaldare al meglio la tua casa.

Stufe a pellet come installarle

Impianti di riscaldamento - Come installare correttamente una stufa a pellet rispettando le norme in materia di evacuazione fumi, ottimizzandone la resa in termini economici ed energetici.

Controllo a distanza delle stufe domestiche

Impianti di riscaldamento - Poter controllare a distanza l'impianto di riscaldamento di casa presenta due grandi vantaggi: garantire il comfort abitativo e risparmiare in bolletta.

Stufe a pellet ridisegnate

Impianti - Come inserire una stufa a pellet in un arredamento riducendone visivamente l'ingombro attraverso un intervento di allestimento semplice e rispettoso della sicurezza.

Funzionamento, caratteristiche e vantaggi delle stufe a pellet

Impianti di riscaldamento - La stufa a pellet è un impianto di climatizzazione invernale a biomassa che consente di ottenere un grande risparmio energetico e un abbattimento delle emissioni
REGISTRATI COME UTENTE
295.403 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Klover stufa pellet kw 7 8 riscaldamento
    Klover stufa pellet kw 7 8...
    1891.00
  • Klover stufa termostufa pellet kw 14 idro
    Klover stufa termostufa pellet kw...
    2958.00
  • Klover stufa termostufa pellet kw 19 idro
    Klover stufa termostufa pellet kw...
    4070.00
  • Stufa a pellet edilkamin
    Stufa a pellet edilkamin...
    1630.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Faidatebook
  • Weber
  • Black & Decker
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.