Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

IVA per stufe a pellet

Come si applica l'aliquota IVA in caso di installazione di stufe a pellet all'interno di fabbricati ad uso abitativo di nuova costruzione o già esistenti.
16 Luglio 2014 ore 09:21 - NEWS Detrazioni e agevolazioni fiscali
stufe a pellet , iva agevolata

Installazione di stufe a pellet in edifici abitativi


stufaPer interventi realizzati su fabbricati a prevalente destinazione abitativa in cui viene fornita una stufa a pellet l'applicazione dell'IVA non è cosa scontata e deve essere valutata attentamente.

Infatti l'IVA potrebbe essere al 4%, al 10%, in parte al 10% e in parte al 22% o anche tutta al 22%. Per una corretta applicazione è necessario capire in quale caso si ricade.

Procediamo però con ordine e analizziamo tutti i casi possibili.


IVA stufe a pellet per interventi di nuova costruzione


iva 4%Nel caso in cui la stufa a pellet sia installata in un'abitazione di nuova costruzione o nell'ampliamento di un'abitazione esistente, l'IVA sulla fornitura e sulla manodopera necessaria per installare la stufa è al 4% se l'immobile ricade in uno dei seguenti casi:
- abbia i requisiti di prima casa
- sia un fabbricato rurale a destinazione abitativa
- ricada nell'ambito dei cosiddetti edifici Tupini.

In tutti gli altri casi di nuova costruzione l'aliquota IVA è al 22%.


IVA stufe a pellet per interventi di ristrutturazione, risanamento conservativo e restauro


iva 10%È noto che per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio abitativo esistente vige un regime agevolato di applicazione dell'IVA al 10%.
Nei casi di ristrutturazione, risanamento conservativo e restauro l'IVA da applicare sia sulla fornitura che sulla manodopera per l'installazione di una stufa a pellet è al 10%. Ciò è valido sia che la stufa sia fornita dalla medesima ditta che la installa sia che sia acquistata direttamente da un fornitore e installata da ditta diversa.


IVA stufe a pellet per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria


Anche per gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria di abitazioni esistenti è generalmente previsto il regime agevolato dell'IVA al 10%.
Tuttavia esiste una particolare categoria di beni (i cosiddetti beni di valore significativo) per i quali in occasione di una manutenzione ordinaria o straordinaria l'IVA sulla fornitura del bene deve essere applicata in una modalità un po' particolare: l'IVA sarà in parte applicata al 10% ed in parte al 22%. Questo calcolo è ben spiegato in un articolo pubblicato qualche tempo fa, di cui consiglio la lettura.


Nell'elenco dei beni di valore significativo, che è riportato nel Decreto del Ministero delle Finanze 29 dicembre 1999, rientrano:
- ascensori e montacarichi
- infissi interni ed esterni
- caldaie
- videocitofoni
- apparecchiature di condizionamento
- sanitari e rubinetteria da bagno
- impianti di sicurezza.

Come vanno inquadrate le stufe a pellet? Rientrano nella stessa categoria delle caldaie e di conseguenza l'IVA sulla loro fornitura in caso di manutenzione ordinaria o straordinaria deve essere applicata come previsto per i beni di valore significativo? Oppure le stufe a pellet non sono da considerarsi caldaie vere e proprie e quindi non essendo beni di valore significativo possono godere dell'IVA tutta al 10% in caso di manutenzione ordinaria e straordinaria?

Il dubbio è giustamente stato sollevato dalla Confederazione nazionale dell'artigianato e della piccola e media impresa, che ha chiesto in merito una consulenza giuridica all'Agenzia delle Entrate. La risposta ottenuta è chiara e sarà certamente utile in futuro.

L'Agenzia delle Entrate ritiene che i termini utilizzati nell'elenco dei beni di valore significativo (in questo caso ci interessa il punto relativo alle caldaie) vanno intesi nel loro significato generico e non in senso tecnico, riferendosi anche a beni che hanno la stessa funzionalità, ma che per specifiche caratteristiche o per esigenze commerciali assumono una diversa denominazione.

Nel caso particolare dell'installazione di stufe a pellet all'interno di una manutenzione ordinaria o straordinaria di un edificio ad uso abitativo occorre valutare se tali beni abbiano o meno la stessa funzionalità delle caldaie, definite dall'articolo 2, comma 1, lettera g) del D.Lgs. 19 agosto 2005 n.192, come il complesso bruciatore-caldaia che permette di trasferire al fluido termovettore il calore prodotto dalla combustione.

pelletIn genere le stufe a pellet sono utilizzate in uno dei seguenti modi:
- come impianto generatore di calore che riscalda l'acqua (fluido termovettore) che alimenta il sistema di riscaldamento e per produrre acqua calda sanitaria;
- come impianto per riscaldare l'ambiente in cui si trova la stufa o gli ambienti limitrofi mediante tubazioni ad aria, senza alimentare il sistema di riscaldamento e senza produrre acqua calda sanitaria.

Se la stufa a pellet è riconducibile al primo caso, ossia realizza un passaggio di calore verso un fluido che poi circola nell'impianto di riscaldamento (ad esempio con pannelli radianti a pavimento o radiatori), l'Agenzia delle Entrate ritiene che la stufa sia assimilabile ad una caldaia e di conseguenza l'applicazione dell'IVA seguirà il metodo previsto per i beni di valore significativo (la fornitura avrà IVA in parte al 10% e in parte al 22% e quindi si rimanda alla lettura dell'articolo prima citato).

Se invece la stufa a pellet è riconducibile al secondo caso, ossia trasferisce l'energia ottenuta dalla combustione direttamente all'aria per irraggiamento, l'Agenzia delle Entrate non la contempla come caldaia e quindi come bene di valore significativo. Pertanto può godere dell'applicazione dell' IVA agevolata al 10% su tutta la fornitura.

Quanto descritto è valido solo qualora la fornitura della stufa venga fatta dalla medesima impresa che la installa. In caso contrario, che sia considerata bene di valore significativo o meno, l'IVA sulla fornitura di una stufa a pellet nell'ambito di una manutenzione ordinaria o straordinaria sarà al 22%, mentre la manodopera per l'installazione al 10%.

riproduzione riservata
Articolo: IVA per stufe a pellet
Valutazione: 4.60 / 6 basato su 15 voti.

IVA per stufe a pellet: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
320.201 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano IVA per stufe a pellet che potrebbero interessarti


Stufe, termostufe e caldaie a pellet: la tecnologia del calore per risparmiare sui costi di riscaldamento

Impianti di riscaldamento - Stufe, termostufe e caldaie a pellet Ariel Energia: delle soluzioni in grado di garantire calore e benessere in casa, per avere ambienti sani e confortevoli.

Le stufe onnivore

Impianti - Le stufe onnivore: di modeste dimensioni, consentono di riscaldare ambienti di grandi superfici con maggiore resa termica e con un basso residuo di ceneri.

Differenze fra stufe, caldaie e termostufe a pellet

Impianti di riscaldamento - Gli impianti a pellet possono essere dotati di vari tipi di generatori, come le stufe, le caldaie e le termostufe, che hanno diverse modalità di funzionamento.

Riscaldare in modo sostenibile con stufe, termostufe e caldaie a pellet

Impianti di riscaldamento - Ariel Energia, propone diversi tipi di stufe, termostufe e caldaie a pellet, modelli belli e funzionali per riscaldare le proprie case rispettando l'ambiente.

Scelta alimentazione di una stufa: a legna o a pellet?

Impianti di riscaldamento - Acquistare ora una stufa o un termocamino, necessita attenzione su molti aspetti, tra i quali uno dei primi è la scelta dell'alimentazione: a legna o a pellet?

Stufe a pellet Ariel Energia: come risparmiare rispettando l'ambiente

Impianti di riscaldamento - Risparmiare scegliendo di utilizzare le stufe a pellet: Ariel Energia propone tanti modelli diversi di stufe e caldaie proprio per accontentare tutte le esigenze

Stufe a pellet come installarle

Impianti di riscaldamento - Come installare correttamente una stufa a pellet rispettando le norme in materia di evacuazione fumi, ottimizzandone la resa in termini economici ed energetici.

Guida al riscaldamento

Impianti di riscaldamento - Come scegliere il sistema più adatto per riscaldare al meglio la tua casa.

Stufe a pellet: i nuovi prodotti per l'inverno 2021

Impianti di riscaldamento - Le stufe a pellet (o a biomassa) sono sistemi di riscaldamento pratici, funzionali ed ecologici, ideali per tutti gli spazi. Scopriamo insieme le novità 2020-2021.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img masmoo
Per i lavori di rifacimento di guaina bituminosa del cordolo di scarico delle acque piovane del tetto, in un piccolo condominio di tre unità abitative, si applica...
masmoo 29 Ottobre 2020 ore 18:21 2
Img carmine47
Salve. Un saluto a tutti essendo nuovo iscritto. Dovrei effettuare ristrutturazione straordinaria appartamento di 100 mq con i seguenti lavori da eseguire: - Abbattimento pareti.
carmine47 29 Ottobre 2020 ore 14:28 2
Img sirovai
Una domanda, mia suocera si sta facendo fare dei preventivi per fornitura e montaggio di finestre nuove. Non eseguirà ristrutturazioni e quindi l'IVA é al 22. Mi ha...
sirovai 20 Agosto 2020 ore 16:06 6
Img nhio
Buongiorno a tutti, avrei una domanda: ho acquistato una casa (prima casa) dal costruttore nel 2017 pagando l'IVA al 4%.... ora sto per acquistare una casa da privato (quindi...
nhio 18 Agosto 2020 ore 18:54 1
Img pina67
Buongiorno, devo eseguire dei lavori alla mia casa (prima casa). Si tratta di abitazione singola, costruita in economia. Non è mai stato comunicato il fine lavori al comune...
pina67 13 Agosto 2020 ore 14:38 3