• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Aumento tassi d'interesse mutui e insolvenze in crescita

Il continuo aumento dei tassi d'interesse su mutui e prestiti personali sta mettendo in forte crisi molte famiglie, non più in grado di pagare regolarmente le rate
Pubblicato il

Fabi: insolvenze mutui per un totale di 14,9 miliardi di euro


Il continuo rialzo dei tassi di interesse sta mettendo in forte crisi moltissime famiglie italiane. Sono sempre di più, infatti, coloro che non sono più in grado di pagare le rate del mutuo.

Da quanto si legge nel rapporto mensile Banche e moneta della Banca d'Italia, lo scorso mese di maggio è arrivato ad un rialzo complessivo dei tassi d'interesse sui mutui del 4,58%, incluse le spese accessorie.

Con l'inflazione e i continui aumenti dei tassi d'interesse, sempre più persone non riescono a pagare le rate di prestiti e mutui
Nel rapporto viene fatta un'analisi dettagliata delle voci che sono cresciute maggiormente.

Facendo un confronto con il mese di aprile, si certifica che l'aumento degli interessi sui prestiti (compreso il Taeg, ovvero il tasso annuale effettivo globale), è stato dello 0,2%.

Sulle nuove erogazioni di credito al consumo, il Taeg si è assestato a un livello pari al 10,43%, con un aumento di 0,14 punti rispetto al mese precedente.

Sui nuovi prestiti concessi alle società non finanziarie è stato registrato un aumento dei tassi di interesse del 4,81%.
Sui tassi passivi sul complesso dei depositi il rialzo è stato dello 0,67%.

Nonostante tutto, però, dai dati di Bankitalia, emerge un aumento dei mutui aperti. Negli ultimi 6 anni, infatti, in Italia il numero dei mutui concessi è aumentato di 50 miliardi di euro, raggiungendo alla fine di aprile il totale di 425,5 miliardi.
Di questi, più o meno un terzo (140 miliardi) sono stati stipulati con tasso variabile.

Allo stesso tempo, però, sono sempre di più coloro che non riescono a onorare il mutuo sottoscritto.

Secondo un calcolo effettuato dalla Federazione autonoma bancari italiani (Fabi), le rate e i prestiti non pagati ammonterebbero a 14,9 miliardi di euro totali.

Le rate dei mutui non pagate ammontano a 6,8 miliardi, di cui:

  • 3,7 miliardi, quelle relative al credito al consumo;

  • 4,3 miliardi per gli arretrati riguardanti altri prestiti personali.


Si stima che le sofferenze certe corrispondano a 5,7 miliardi. 2 miliardi deriverebbero da rate scadute, mentre 7,1 miliardi sarebbero le inadempienze probabili.

Sempre secondo la Fabi, le cause di tutte queste insolvenze sono da ricondurre a più fattori: l'incremento dei tassi di interesse, l'aumento del costo del denaro e la corsa dell'inflazione.

riproduzione riservata
Interessi dei mutui più cari e insolvenze in crescita
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 2 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti