Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Inquinamento Caldaie e contenimento delle immissioni di sostanze inquinanti

Tra le principali sostanze inquinanti emesse da una caldaia ci sono il biossido e l'ossido di azoto, l'ossido carbonico ed il biossido carbonico o anidride carbonica
20 Febbraio 2018 ore 09:31 - NEWS Impianti di riscaldamento

fiammeTra le principali sostanze inquinanti emesse da una caldaia ci sono il biossido e l'ossido di azoto, l'ossido carbonico ed il biossido carbonico o anidride carbonica; innumerevoli sono le strategie di funzionamento e le tecnologia adottate dalle case produttrici di caldaie per ridurre le emissioni di sostanze inquinanti in ambiente a parità di energia termica prodotta; in generale, spesso la diversità di impatto ambientale tra un prodotto ed un altro costituisce un significativo fattore di scelta per i consumatori.

Le strategie più comuni per la riduzione delle sostanze inquinanti, riguardano la miscelazione all'interno delle caldaie e dei generatori termici, una miscelazione intima tra combustibile e comburente, che per la maggior parte delle caldaie ad uso civile significa miscelazione tra gas metano ed aria, riduce notevolmente la possibilità di lasciare parti incombuste di gas combustibile.

Le moderne caldaie ad uso civile, sono per la manutenzione caldaiamaggior parte, caldaie a camera stagna e tiraggio forzato, il che significa che la combustione avviene senza alcuno scambio con l'aria ambiente se la calda è installata all'interno di un edificio; a mezzo di una ventilazione meccanica viene addotta aria comburente alla camera stagna, dall'esterno dell'edifcio ed espulsi da quest'ultima i gas di scarico; la regolazione della velocità di ventilazione è fondamentale ai fini della miscelazione tra combustibile e comburente.

Grazie ad una scheda elettronica che regola e controlla le attività della caldaia ed i relativi stati nei quali si può trovare, in funzione della temperatura impostata dall'utente vengono regolate la velocità del ventilatore e la portata della valvola gas secondo dei precisi rapporti di miscelazione, il gas viene emesso nella camera di combustione a mezzo di ugelli con caratteristiche (diametri dei fori) dipendenti dalla tipologia gas (metano o gpl).

La possibilità di utilizzare diverse tipologie di ugelli consente di far fronte all'esigenza di cambiare il combustibile, può capitarecontrollo caldaia infatti di utilizzare gas GPL per poi sostituirlo con metano a seguito della metanizzazione della zona di riferimento.

Altri fattori determinanti al fine del contenimento delle immissioni di sostanze inquinanti sono la geometria e la dimensione della camera di combustione, la presenza di sacche di aria in prossimità della fiamma e la temperatura di quest'ultima strettamente correlata alla produzione di ossido di azoto; tra tali fattori quelli variabili sono influenzati da una corretta e periodica manutenzione secondo le indicazioni delle case produttrici.

Le norme UNI EN 497 e UNI EN 483 definiscono cinque classi di riferimento per la classificazione delle caldaie in funzione delle emissioni di ossido e biossido di azoto; dalle schede tecniche delle caldaie è inoltre possibile avere indicazioni sulle caratteristiche dei materiali che le costituiscono, con le relative capacità di resistenza ai fenomeni di corrosione nelle varie forme, capacità strettamente correlate all'efficienza delle caldaie e all'emissione di sostanze inquinanti.

riproduzione riservata
Articolo: Inquinamento Caldaie
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 4 voti.

Inquinamento Caldaie: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
323.114 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Inquinamento Caldaie che potrebbero interessarti


Fotocatalisi, cos'è e a cosa serve

Bioedilizia - La fotocatalisi, un sistema poco conosciuto che attraverso l'irraggiamento solare è in grado di ridurre il tasso d'inquinamento ambientale: l'uso in edilizia.

Scarico a parete caldaia

Impianti di riscaldamento - Per una nuova caldaia è possibile realizzare lo scarico dei fumi a parete e non a tetto, la caldaia deve essere a condensazione con basse emissioni di ossidi di azoto.

Temperatura Fumo Caldaia

Impianti di riscaldamento - Il sistema di scarico dei fumi delle caldaie costituisce parte integrante dell'impianto gas e richiede una specifica progettazione per potenze superiori ai 35 kW.

Il verde che depura

Arredamento - L'impiego di piante particolari per combattere l'inquinamento.

Regolazione Sistemi di Caldaie

Impianti - La termoregolazione è fondamentale per la riduzione della spesa energetica degli edifici e dell'inquinamento, sia per singole caldaie che per caldaie in gruppi.

Cambio Combustibile Caldaia

Impianti - Il cambio di combustibile per un impianto di riscaldamento comporta come conseguenza la necessità di dover cambiare o sostituire il generatore termico.

Caldaia Dentro o Caldaia Fuori Casa ?

Impianti di riscaldamento - La scelta del posizionamento della caldaia in una casa è generalmente frutto di un mix di considerazioni tecniche ed emotive, oltre a quelle legate ai vincoli spaziali.

Installazione Caldaia

Impianti di riscaldamento - La maggior parte delle caldaie, quelle che troviamo nelle comuni abitazioni hanno una potenza tra i 24 kW ed i 32 kW, per la produzione di acs e riscaldamento.

Caldaia a condensazione Ariel Energia: perché conviene

Impianti di riscaldamento - Il tipo di caldaia a condensazione vanta un rendimento termico rispetto maggiore rispetto a una caldaia tradizionale e comporta un notevole risparmio energetico