Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Incentivi in arrivo

NEWS Normative19 Marzo 2010 ore 11:20
Approda oggi in Consiglio dei Ministri il pacchetto incentivi per il rilancio economico del settore casa.
incentivi

Arriva al varo oggi in Consiglio dei Ministri il tanto atteso decreto contenente incentivi per alcuni settori industriali in crisi, definito appunto pacchetto incentivi.
Il documento legislativo sarà molto sintetico, come già annunciato, e conterrà solo cinque articoli, per poi essere sviluppato da un decreto attuativo del Ministero dello Sviluppo Economico, che dovrebbe essere pronto nei prossimi giorni.

Incentivi per la casaEsso prevede lo stanziamento di un Fondo per incentivi a sostegno dei settori in crisi, per un totale di 300 milioni di euro, di cui 200 milioni subito disponibili e altri 100 milioni ad integrazione.
Le risorse dovranno arrivare dalla lotta all'evasione fiscale, sia interna che internazionale, con una particolare stretta nei confronti dell'esportazione di capitali verso i paradisi fiscali.

Gli incentivi saranno disponibili a partire dal 15 aprile e potranno essere richiesti fino al 31 dicembre 2010, ma solo fino ad esaurimento.
Attenzione, quindi, perché chi arriverà tardi con le richieste non potrà accedervi.
Secondo le prime indiscrezione sulle modalità con cui verranno erogati i contributi, infatti, il venditore dovrà collegarsi ad un sito Internet e fornire i suoi dati identificativi e quelli dell'acquisto. In un secondo momento dovrà fornire copie dei documenti d'identità e degli scontrini. Nel caso di esaurimento dei fondi l'operazione sarà automaticamente inibita.
Per le richieste verrà attivato un call center da Poste Italiane, con cui il Governo stipulerà una convenzione per l'erogazione dei fondi, oltre che con le banche.

Mobili della cucinaI fondi, che hanno l'obiettivo di incentivare l'acquisto di prodotti a basso impatto ambientale, saranno divisi per tre grandi settori: mobilità sostenibile, sistema casa , sicurezza sul lavoro.
In particolare, per il settore casa, sono previsti queste cifre:
- 85 milioni di euro per l'acquisto di case ad alta efficienza energetica;
- 58 milioni di euro per l'acquisto dei mobili della cucina;
- 50 milioni per gli elettrodomestici.

Nel dettaglio, per la sostituzione di cucine in uso, con mobili componibili, provvisti anche di contenitori per la raccolta differenziata, ed elettrodomestici ad incasso ad alta efficienza e dotati delle più aggiornate misure di sicurezza, è previsto un contributo pari al 10% del costo, ma con un limite massimo di 1.000 euro.
Se invece si sceglierà di rottamare solo un elettrodomestico, lo sconto è del 20% e prevede tetti massimi di 500 euro per le cappe aspiranti, 130 euro per le lavastoviglie e 80 euro per forni e piani cottura.

Casa ecologicaPer l'acquisto di case ecologiche, invece, è previsto un contributo, proporzionale all'effettivo risparmio energetico, nella misura massima di 7.000 euro.
Infatti il contributo è pari a 83 euro per mq di superficie utile (con un massimo di 5.000 euro), per immobili che garantiscono un risparmio di energia del 30% rispetto ad alcuni valori standard, stabiliti nella vigente normativa sul risparmio energetico, contributo che sale a 116 euro per mq (con tetto massimo di 7.000 euro), se si arriva ad un risparmio pari al 50%.

In base alla bozza di decreto circolata, inoltre, dovrebbero essere in arrivo anche procedure semplificative per rilanciare il Piano Casa a circa un anno dalla sua approvazione.

Ottime notizie in arrivo, quindi, per i consumatori. Unico neo, oltre alle risorse limitate: ancora una volta non si aiutano i giovani ad andare via di casa, visto che i bonus per mobili e cucine riguardano solo la sostituzione e non l'acquisto di nuovi beni.

riproduzione riservata
Articolo: Incentivi in arrivo
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 1 voti.

Incentivi in arrivo: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
319.117 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Incentivi in arrivo che potrebbero interessarti


Incentivi mobili ed elettrodomestici

Normative - In arrivo un decreto del Consiglio dei Ministri contenente incentivi per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici e per edifici ad alta efficienza energetica.

Decreto Crescita, le novità più rilevanti nel settore edile e fiscale

Leggi e Normative Tecniche - Al via il Decreto Crescita, contenente importanti novità in ambito economico e fiscale. Si punta alla ripresa del paese con incentivi e favorendo lo sviluppo.

Ancora incentivi per cucine ed elettrodomestici

Normative - Con la rimodulazione dei fondi da parte del Ministero dello Sviluppo Economico, dal 3 novembre sarà ancora possibile acquistare a condizioni agevolate cucine ed elettrodomestici ad alta efficienza energetica.

Incentivi per elettrodomestici

Normative - Per la proroga degli incentivi per mobili, elettrodomestici e PC e' previsto un apposito decreto da varare in gennaio.

Nuovo Decreto Sviluppo in arrivo

Normative - In arrivo un nuovo Decreto Sviluppo che dovrebbe prorogare e rimodulare gli incentivi per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente.

Modifiche Decreto Incentivi

Normative - Approvato ieri dalla Camera il maxiemendamento al DL 40/2010 che reintroduce la figura del tecnico per la realizzazione di interventi di manutenzione straordinaria.

Contratto tipo per Conto Termico

Normative - L'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas, ha reso disponibile lo schema di contratto tipo che dovrà stipulare chi vuole accedere agli incentivi del Conto Termico.

Come richiedere gli eco-incentivi casa

Normative - Le procedure per ottenere gli incentivi per le case efficienti sono piuttosto elaborate: e' opportuno, quindi, informarsi bene per evitare di restare esclusi.

Decreto Spalma Incentivi

Impianti rinnovabili - Il decreto Spalma Incentivi prevede la rimodulazione retroattiva degli incentivi per i grandi impianti fotovoltaici e un modello unico per le comunicazioni.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img lucaalva
Ciao, posseggo un appartamento al rustico cioè con le sole mura esterne ed il tetto.Su questo appartamento non ho mai pagato ne ICI ne IMU.Ora mi trovo ad avviare i lavori...
lucaalva 08 Aprile 2014 ore 09:20 3
Img rluft
Buongiorno a tutti.Ho acquistato una casa in bioedilizia classe A, in costruzione, che mi verrà consegnata a fine 2015.A parte l'agevolazione dell'IVA prima casa al 4%, ci...
rluft 15 Maggio 2015 ore 09:17 2
Img giovanni14
Salve, volevo chiedere se per costruzione ex novo della prima casa (acquisto terreno e costruzione oppure solo costruzione su terreno già di proprietà) sono previsti...
giovanni14 10 Febbraio 2018 ore 18:01 1
Img norababudri
Avrei intenzione di ristrutturare la mia seconda casa usufruendo degli incentivi.L'intenzione è di venderla una volta ristrutturata.Mi risulta che, previo accordo con...
norababudri 26 Dicembre 2015 ore 23:02 3
Img sjbilvane
Buongiorno,vorrei porre un quesito in merito alle agevolazioni per l'acquisto di una termostufa a legna. Sto acquistando una casa in costruzione (sarà una prima casa -...
sjbilvane 30 Marzo 2015 ore 15:47 3