Incendi, difese fai da te

NEWS DI Fai da te25 Luglio 2013 ore 12:14
Tra i pericoli che corre la nostra abitazione uno dei più gravi è indubbiamente l'incendio. Ecco i comportamenti da adottare per evitare la triste chiamata ai pompieri.

Difese fai da te da incendiTra le cause più frequenti d'incendio vi sono l'imprudenza nel maneggiare sostanze infiammabili e la leggerezza nell'impiego di fiamme libere.

Naturalmente un incendio si può sviluppare per cause molto diverse e indipendenti dalla nostra volontà. Nella maggioranza dei casi, però, un'intelligente prevenzione è sufficiente per ridurre di molto il rischio d'incendio. Si tratta di attenzioni e accorgimenti, spesso semplicemente fai da te.

Ecco alcuni esempi:

- gli impianti elettrici vecchi e difettosi, possono sovraccaricarsi e surriscaldarsi: vanno riportati a norma con sostituzioni parziali o integrali.
- gli apparecchi elettrici lasciati sotto tensione anche quando non sono in uso, possono surriscaldarsi: spegnerli sempre.
- la scarsa manutenzione o l'uso non corretto di apparecchi di riscaldamento portatili sono potenzialmente fonte di incendio.

(1) - Non mettere mai ad asciugare dei panni in vicinanza di fonti di calore come stufe elettriche o con fiamme libere (caminetto, stufa ecc.);

(2) - Massima attenzione alle lampade a piantana che non devono mai trovarsi vicino a tende e tendaggi. Il televisore non deve essere collocato vicino a libri e a tende e, comunque, mai incassato in un mobile per non impedire la necessaria circolazione d'aria che serve per raffreddarlo durante il funzionamento (questo vale anche per radio, monitor di computer, ecc).

Difese fai da te da incendi

(3)
- Mascherare la luce di un abat-jour con un telo o un foulard è fonte di potenziale incendio.

(4) - È molto utile dotare la propria abitazione di uno o più estintori. Tra i vari tipi disponibili il più adatto è quello a polvere, meno problematico da utilizzare rispetto a quello ad anidride carbonica. L'estintore va collocato, preferibilmente, vicino alla porta di entrata degli ambienti in cui si presume sia più facile che si verifichi un incendio.

Difese fai da te da incendi

(5)
- Quando si installa un estintore va applicato anche il relativo segnale di sicurezza. Non va dimenticato di verificare periodicamente il manometro presente sull'estintore che indica la pressione interna: questa non deve scendere al di sotto di un determinato valore. Qualora scendesse, va chiamata l'azienda fornitrice per un reintegro del contenuto dell'estintore stesso. È conveniente fare qualche prova, almeno una volta, sull'utilizzo dell'estintore.

(6) - Nei locali di servizio che si ritengono più “a rischio” è possibile installare un impianto antincendio costituito da una rete di tubi idrici che alimentano uno o più erogatori a spruzzo da collocare a soffitto.

Difesa fai da te da incendi

L'impianto è controllato da uno o più sensori che, in caso di un anomalo aumento di temperatura (come quello che si verifica in caso d'incendio), consentono all'acqua di defluire nei tubi di alimentazione e quindi di essere spruzzata attraverso gli erogatori.

L'alimentazione idrica di questo circuito deve essere tale da mantenere in pressione l'impianto anche in fase non operativa, per cui deve essere fornita da:

- collegamento con l'acquedotto;
- vasche o serbatoi fissi da cui l'acqua defluisca per gravità;
- pompe con avviamento automatico collegate a serbatoi o pozzi e messe in moto dal sensore di temperatura.

Ogni impianto deve coprire una sezione che deve comprendere:

- una valvola principale d'intercettazione del flusso d'acqua;
- una valvola di controllo e allarme;
- una campana idraulica di allarme;
- una valvola principale di scarico;
- le apparecchiature di prova;
- due manometri.Difesa fai da te da incendi

Gli erogatori possono essere diversi:

- convenzionali;
- spray;
- a getto piatto;
- a getto laterale;
- antigelo.

Gli apparati termosensibili possono essere a elemento fusibile o con bulbo di vetro (questi ultimi sono i più diffusi).

La realizzazione di tale impianto va affidata a una ditta specializzata, ma l'utente, è responsabile del mantenimento e dell'efficienza dell'impianto e deve provvedere a una continua sorveglianza e manutenzione richiedendo, ove necessario, le istruzioni alla ditta installatrice.

In ogni caso vanno eseguite ispezioni periodiche che sono, per questo tipo di impianto, obbligatorie.


Il Primo sito sul Fai da te

riproduzione riservata
Articolo: Incendi, difese fai da te
Valutazione: 5.70 / 6 basato su 10 voti.

Incendi, difese fai da te: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Incendi, difese fai da te che potrebbero interessarti
Prevenzione incendi in presenza di gas

Prevenzione incendi in presenza di gas

Impianti - Come potenziare la sicurezza in presenza di gas.
Rilevazione Incendi: Rilevatori Fumo

Rilevazione Incendi: Rilevatori Fumo

Impianti - L'efficacia di un sistema di rilevazione incendi è proporzionale alla sua capacità di fornire un allarme efficacie nella fase covante dell'incendio.
Ingegneria antincendio

Ingegneria antincendio

Progettazione - Per prevedere, e di conseguenza prevenire, lo sviluppo di un incendio in un dato ambiente, l'ingegneria antincendio utilizza metodi e software di calcolo specifici.

Rilevazione Incendi: Rilevatori Calore e Fiamme

Impianti - Caratteristiche e funzionamento dei rilevatori e dei rilevatori di fiamme, importanti dispositivi in molti casi necessari per ridurre i rischi di incendio.

Fotovoltaico e prevenzione incendi

Impianti rinnovabili - Diramate dai Vigili del Fuoco le Linee Guida a chiarimento della Guida per l'installazione degli impianti fotovoltaici - Edizione 2012, pubblicata in febbraio.

Reti Antincendio: Idranti

Impianti - Gli idranti degli impianti antincendio hanno spesso caratteristiche di portate e pressioni tali da permetterne l'uso solo a personale addestrato.

Centrale Termica, parte 2

Impianti - Una centrale termica deve rispettare determinati principi per minimizzare le condizioni di pericolo ed espolsione, i più semplici sono legati alla ventilazione.

Nuove regole per il condominio in materia di sicurezza antincendio

Regolamento condominiale - Nuove disposizioni relative alla sicurezza antincendio nei condominii sono state introdotte con la bozza del decreto del Ministero degli Interni. Ecco le novità

Impianti Antincendio: l'Acqua

Impianti - Le naturali caratteristiche dell'acqua come mezzo estinguente possono essere amplificate con l'utilizzo di tecniche come l'emulsione e la diluizione.
REGISTRATI COME UTENTE
295.521 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Rinforzo strutturale
    Rinforzo strutturale...
    400.00
  • Controsoffitto cartongesso antincendio Rei 120 Milano
    Controsoffitto cartongesso...
    48.00
  • Tapparella plastica autoestinguente
    Tapparella plastica autoestinguente...
    25.00
  • Aqualab trappole per il monitoraggio delle zanzare
    Aqualab trappole per il...
    18.30
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Black & Decker
  • Weber
  • Kone
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.