Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Imu e Tari 2021: quando spettano riduzioni ed esenzioni

Imu e Tari: vediamo in quali casi si ha diritto a riduzioni ed esenzioni. Ecco le novità per il 2021 in merito all'imposta municipale unica e alla tassa sui rifiuti
- NEWS Fisco casa

Le riduzioni ed esenzioni per Imu e Tari


Per il pagamento dell'imposta unica municipale (IMU) e della tassa sui rifiuti (TARI) sulle seconde case la legge prevede delle agevolazioni fiscali sotto forma di riduzioni e delle esenzioni.
È bene pertanto essere informati su quelli che sono i benefici fiscali riconosciuti al contribuente proprietario di case soggette al pagamento delle imposte sopra indicate.

Più in generale, per esoneri e riduzioni è necessaria la presenza di specifiche condizioni. Sono solitamente le case disabitate, inagibili, dismesse quelle a non essere oggetto di riduzioni ma come vedremo non è l'unica situazione.

Pur essendo opportuno consultare per maggiori dettagli il regolamento del Comune dove è situato l'immobile, è bene conoscere quelle che sono le regole più generali previste dalla legge in merito alle varie agevolazioni.


Imu 2021 per le case inagibili e disabitate


Viene ridotta del 50% la base imponibile da dichiarare ai fini Imu, in caso di abitazione inagibile, inabitabile o comunque non utilizzata. Si considerano tali anche le case utilizzate solo pochi giorni all'anno (ad esempio nei periodi di vacanza).

Imu casa inagibile
La dichiarazione dovrà essere presentata all'Ufficio comunale entro il 30 giugno dell'anno successivo rispetto a quello d'imposta e dovrà essere certificata da un tecnico abilitato. Tuttavia, in base alla recente sentenza della Corte di Cassazione n. 1263 del 21 gennaio scorso sarà consentito al contribuente di presentare unicamente una dichiarazione sostitutiva sotto forma di autocertificazione al fine di snellire le procedure.

La stessa Cassazione ha inoltre previsto che la dichiarazione Imu non sarà necessaria (sia come autocertificazione che come perizia del tecnico) se lo stato di inagibilità o inabitabilità sia già noto al Comune.


Imu 2021 in caso di immobili storici e artistici


Stessa riduzione del 50% della base imponibile Imu spetta in caso di immobili di interesse storico e artistico.

In base a quanto statuito dall'articolo 10 del decreto legislativo n. 42 del 22 gennaio 2004 i fabbricati aventi un'importanza storica o artistica potranno beneficiare della riduzione a prescindere dall'utilizzo come seconda casa o dalla concessione in locazione o comodato a terze persone. Beneficiare di questa riduzione non impedisce al proprietario dell'immobile di farne comunque un utilizzo.


Anche in questa fattispecie è necessario presentare la dichiarazione Imu entro il 30 giugno dell'anno successivo rispetto a quello di imposta.


Imu 2021 per immobili concessi in locazione


Nel caso in cui l'immobile sul quale l'Imu è dovuta viene concesso in locazione vi sarà una riduzione dell'imposta al 75% qualora il contratto d'affitto preveda il versamento di un canone concordato.

Imu riduzione
Il canone concordato o calmierato è definito secondo precisi accordi territoriali tra rappresentanze degli inquilini e proprietari. Il fine dell'accordo è far sì che esso non possa superare un tetto massimo consentito. L'importo da pagare non è oggetto di trattativa tra le parti contrattuali.

Sarà inoltre necessario presentare la dichiarazione Imu entro il termine del 30 giugno dell'anno seguente a quello a cui si riferisce l'anno di imposta.


Imu 2021 e immobili concessi in comodato gratuito


Altra agevolazione fiscale in materia di Imu sussiste qualora la seconda casa sulla quale il proprietario è tenuto a versare il tributo locale venga concessa in comodato d'uso gratuito a figli o a genitori. In tal caso è necessario il rispetto delle seguenti condizioni:

  • che l'immobile non sia di lusso. Sono infatti esclusi da questo tipo di agevolazione gli immobili iscritti al catasto con categoria A/1, A/8 e A/9, ovvero le abitazioni di tipo signorile, le ville, i castelli e i palazzi storici;

  • che il proprietario dell'immobile concesso in comodato d'uso risieda nello stesso Comune in cui è ubicata la casa;

  • che il proprietario dell'immobile sia proprietario di una sola casa (anch'essa non di lusso) oltre a quella concessa in comodato;

  • che il contratto di comodato d'uso sia stato regolarmente registrato presso l'Agenzia delle Entrate;

  • che l'immobile deve essere utilizzato dai figli o dai genitori come abitazione principale.


Imu 2021 e pensionati italiani all'estero


A partire dal 2021 sulla base di quanto disposto dalla manovra finanziaria recentemente approvata, chi risiede in uno stato estero e percepisce la pensione nel proprio Stato di residenza può beneficiare del dimezzamento dell'Imu e di una riduzione della Tari pari a 2/3.

Imu pensionati all'estero
Condizione per poter fruire dell'agevolazione è che essa abbia ad oggetto un solo immobile che non venga concesso in locazione o in comodato d'uso.

Sarà inoltre necessario presentare la domanda entro il 30 giugno dell'anno successivo.


Imu 2021 e casa coniugale in caso di separazione


In caso di separazione e affidamento dei figli al coniuge assegnatario della casa coniugale, il contribuente cui è stato riconosciuto, previo provvedimento del Giudice, il diritto di abitare la casa di proprietà dell'ex coniuge potrà beneficiare di un'agevolazione fiscale.

Il coniuge affidatario dei figli potrà fruire dell'esenzione dal pagamento dell'Imu pur continuando ad abitare nell'immobile costituente dimora abituale della prole.


Tari 2021 e case disabitate


In riferimento a case inagibili o inutilizzate si ha diritto all'esenzione dal pagamento della Tari, la tassa sui rifiuti. Il riconoscimento del beneficio fiscale è connesso al fatto che una casa dismessa o non utilizzata non sarà in grado di produrre rifiuti.

Diventa importante fornire prova della non utilizzabilità dell'immobile, situazione che potrà sussistere ad esempio in caso di mancato allacciamento alla rete elettrica, idrica oppure fognaria. Lo stesso dicasi in caso di accertata inagibilità o inabilità della casa.

riproduzione riservata
Articolo: Imu e tari 2021 riduzioni
Valutazione: 5.75 / 6 basato su 4 voti.

Imu e tari 2021 riduzioni: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Margiliomanuela
    Margiliomanuela
    Lunedì 20 Settembre 2021, alle ore 11:27
    L'articolo 1 comma 747 della legge 160 del 2019 aggiunge all'elenco..."e di fatto non utilizzati".
    rispondi al commento
  • Tino
    Tino
    Domenica 19 Settembre 2021, alle ore 13:18
    Io contesto il Vostro assunto nella parte in cui estendete l'esenzione alle seconde case per le vacanze.
    La sentenza recita così:" (omissis) le case inagibili o inabitabili e (NON O, MA E) non utilizzate".
    La congiunzione riconduce la non utilizzabilità ai soli casi in cui l'immobile è effettivamente inagibile e inabitabile (es. ristrutturazione), non consente quindi l'alternativa da Voi paventata.
    In altre parole la riduzione IMU spetta esclusivamente a coloro che possono dimostrare uno stato effettivo di inagibilità o di inabitabilità, sia che risulti al comune che autocertificato, ove è ubicato l'immobile.
    Niente case vacanze quindi.
    rispondi al commento
  • Antonio Dominijanni
    Antonio Dominijanni
    Martedì 9 Marzo 2021, alle ore 08:12
    Molto interessante.
    rispondi al commento
  • Ruggeri Gianni
    Ruggeri Gianni
    Lunedì 8 Marzo 2021, alle ore 19:20
    Non ho trovato la percentuale di imposta IMU 2021 e TARI - 2^ casa, immobili concessi in comodato gratuito.
    Potrebbe comunicarmi l'imposta di entrambe le imposte ?
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
340.124 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Imu e tari 2021 riduzioni che potrebbero interessarti


Imu e Tari: esenzioni per gli immobili oggetto di rigenerazione urbana

Fisco casa - Presentato ddl concernente la rigenerazione urbana. In piano l'esenzione dal pagamento dell'Imu e della Tari per gli immobili inutilizzati che saranno risanati.

Tassa rifiuti: riduzione ed esenzione Tari

Fisco casa - La Tari, la nuova tassa rifiuti nata con la IUC, che ha sostituito la Tarsu e la Tares non deve essere pagata sempre. Ecco i casi di riduzione ed esenzione.

È prossima la scadenza per l'acconto Imu 2021

Fisco casa - Il prossimo 16 giugno scade il termine per il pagamento del primo acconto IMU 2021. Tutte le agevolazioni e le riduzioni previste dall'ultima Legge di Bilancio.

Rinvio Tari 2020 per emergenza Covid-19

Fisco casa - Per aiutare le famiglie in difficoltà economica causata dal lockdown per Coronavirus, molti Comuni d'Italia hanno rinviato il pagamento della Tassa sui rifiuti.

Esenzione TARSU: onere di informazione a carico del contribuente

Fisco casa - Secondo la Cassazione è onere del contribuente informare il comune per ottenere l'esclusione di alcune aree dalla superficie tassabile e fruire dell'esenzione Tarsu.

Tari ridotta al 50% se la raccolta rifiuti non funziona

Fisco casa - L'importo della Tari può essere ridotto se il servizio di smaltimento dei rifiuti non viene eseguito correttamente. Vediamo quanto affermato dalla CTP di Roma.

TARI: riduzione per chi fa il compost

Fisco casa - Ogni comune può prevedere nel suo regolamento uno sconto sulla TARI, tassa sui rifiuti, per chi effettua il compostaggio domestico riciclando materiale organico

Imu pensionati all'estero: ecco le modifiche con la Manovra 2021

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Con la Legge di Bilancio 2021 vengono introdotte nuove agevolazioni in ambito di Imu e Tari a favore dei pensionati che hanno stabilito la residenza all'estero.

Pagamento della TARI per i proprietari di una seconda casa

Fisco casa - Se siamo proprietari di una seconda casa ma questa non è abitata nemmeno da terzi, è ugualmente necessario il pagamento della TARI, la tassa sui rifiuti urbani?
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img giuse05
Buonasera,ho dei dubbi: stiamo in procinto di far il superbonus e a parte i documenti della caldaia e infissi, ora dopo un po di mesi mi hanno chiesto il rogito notarile con...
giuse05 26 Agosto 2022 ore 17:36 3
Img federica tornabuoni
Ciao a tutti, spero possiate aiutarmi. Ho da poco finito la ristrutturazione del mio appartamento, e nel bagno ho fatto installare un miscelatore termostatico. Non so dire il...
federica tornabuoni 05 Agosto 2022 ore 10:10 3
Img saulgoooodman
Buongiorno,Chiedo consiglio a voi in quanto ho acquistato un appartamento che è stato ristrutturato circa 10 anni fa.Ho necessità di rifare a nuovo il bagno per...
saulgoooodman 04 Luglio 2022 ore 12:50 3
Img abba888
Siamo 5 fratelli e sorelle e siamo proprietari di una piccola palazzina (familiare) con 10 appartamenti (termoautonomi e senza ascensore) dislocati su 3 piani e un'autorimessa con...
abba888 30 Giugno 2022 ore 07:35 3
Img alex_81
Buongiorno a tutti,sto costruendo casa e ho un capitolato da rispettare (extra a parte). Per quanto riguarda i bagni da capitolato mi dovrebbero fornire sanitari, lavabo,...
alex_81 25 Giugno 2022 ore 19:35 2