Impregnare il legno di casa

NEWS DI Fai da te25 Maggio 2012 ore 00:57
Porte, finestre, mobili ed oggetti di legno presenti in casa, nel periodo tra primavera ed estate, possono essere trattati con impregnanti per allungarne la vita.

Porte, finestre, mobili ed oggetti in legno in generale presenti in casa nel periodo tra primavera ed estate possono essere trattati con un impregnante che gli restituisce colore, vivacità e protezione. Le regole del fai-da-te in questo caso sono poche e semplici.

In particolare, per gli arredi, oggetti ed elementi da esterno gli impregnanti possono essere colorati o trasparenti, opachi, lucidi o cerati.


Prima di impregnare il legno di casa


impregnare nel verso delle venatureLa prima cosa da fare, ancor prima della preparazione del legno, è la scelta del luogo dove eseguire questo lavoro, che dovrebbe essere ben ventilato e protetto.

Il legno, a sua volta, deve essere trattato prima di essere impregnato, verificando con attenzione che sia ben asciutto e, se è particolarmente sciupato, valutando se sia il caso di effettuare o meno l'impregnatura. Infatti, nel caso in cui il legno sia particolarmente sciupato, l'impregnatura potrebbe colmare le caratteristiche venature, sminuendone l'estetica.

Il legno grezzo e pulito è nelle condizioni ideali per l'impregnatura, condizioni che bisogna ricreare tutte le volte che si vuole effettuare questa determinante attività di manutenzione. Olio di gomito e prodotti chimici, quest'ultimi facilmente reperibili in commercio, possono garantire una rapida sverniciatura, in alternativa ai quali bisogna ricorrere ad uno sverniciatore termico.

Le operazioni di sverniciatura e verniciatura andranno, naturalmente, effettuate prendendo le dovute precauzioni per mani, occhi e vie respiratorie: parliamo di occhiali, guanti e mascherina, dispositivi di protezione individuale che non devono mai mancare nell'armadietto degli attrezzi del fai-da-te.

In caso di strati di vernice da rimuovere particolarmente spessi, è possibile servirsi dell'azione combinata di uno sverniciatore termico e successivamente di quella degli sverniciatori chimici, seguita dall'operazione di raschiatura da realizzare con l'ausilio di carta vetrata generalmente la granularità 80 è idonea a tale tipo di trattamento, che deve essere leggero ma efficace.

La levigazione prodotta dalla carta vetrata contribuirà in maniera decisiva all'assorbimento uniforme e profondo della vernice che verrà applicata successivamente. Se la superficie legnosa che stiamo trattando è esposta agli agenti atmosferici esterni, molto probabilmente presenterà dei punti scuri, marroni o neri, generalmente dovuti ad azioni localizzate di infiltrazioni di acqua piovana.

Tali punti possono essere trattati con opportuni prodotti chimici, qualora non scomparissero con il procedimento appena descritto.


Pasta riempitiva fai-da-te per lacune nel legno


preparazione pasta di colla e segatura Un altro difetto riscontrabile, a volte, prima dell'impregnatura è la presenza di tarlature, che potranno essere compensate con della pasta di legno. Nei casi di tarlature più gravi, o di lesioni più o meno superficiali, le lacune possono essere compensate anche con una pasta fai-da-te.

La composizione della pasta è a base di colla per il legno e segatura, come quella in foto, che dovrà essere lavorata con una spatola fino a diventare uniforme.

Essa riempirà i vuoti da colmare, utilizzando la stessa spatola, sia nel caso di utilizzo di pasta commerciale sia di pasta fai-da-te, e dopo aver atteso che sia completata l'asciugatura, che richiede circa 6/8 ore, sarà possibile levigare con carta vetrata fine e poi pulire la superficie dalla polvere.


L'impregnatura del legno


pennello largo per legnoL'impregnante dovrà essere preparato secondo le indicazioni fornite dalla casa produttrice, che indicherà anche le quantità proporzionali alle superfici da trattare; in ogni caso una prova su un angolo nascosto della superficie in legno ci darà preziose indicazioni per il prosieguo del lavoro. L'impregnante dovrà essere sparso con un pennello piatto, seguendo il verso delle venature del legno.

Dopo una prima mano di impregnante, quest'ultimo dovrà essere lasciato ad asciugare per circa una decina di ore, successivamente potremmo verificare l'effetto prodotto da un ulteriore e leggero passaggio di carta vetrata fine, ed anche in questo caso sarà utile effettuare una prima prova in un angolo non visibile della superficie in legno.

Una seconda mano di impregnante completerà il lavoro, mentre una terza potrà essere necessaria per le superfici esposte agli agenti atmosferici.

Un passaggio finale, sulla vernice, di un pennello asciutto e pulito contribuirà a conferire alla superficie un aspetto di brillantezza.

riproduzione riservata
Articolo: Impregnare il legno di casa
Valutazione: 4.00 / 6 basato su 3 voti.

Impregnare il legno di casa: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Impregnare il legno di casa che potrebbero interessarti
Rafforzamento dei solai in legno

Rafforzamento dei solai in legno

Ristrutturazione - Un metodo innovativo estremamente efficace per rafforzare le travi lignee di un solaio, garantendo un notevole aumento della capacità portante dell'intera struttura, oltre a restituirne intatta, l'immagine originaria e le dimensioni.
Un cornicione faidate

Un cornicione faidate

Fai da te - Semplice, efficace ed economico un sistema per creare da soli uno sbalzo utile.
Strumenti per lisciare il legno

Strumenti per lisciare il legno

Bricolage legno - Per una levigatura del legno precisa e dal risultato professionale può essere necessario eseguire il lavoro in diverse fasi e con più strumenti: ecco come selezionarli.

Come lisciare il legno con precisione

Bricolage legno - Per un risultato davvero soddisfacente, la lisciatura del legno si basa su diversi passaggi, da eseguire con estrema precisione e cura per i dettagli: ecco una guida.

Come resinare gli infissi in legno

Strutture in legno - Come eseguire il rafforzamento degli infissi in legno esposti agli agenti atmosferici quando non è possibile smontarli completamente dai vani in cui sono inseriti.

Come valorizzare le superfici degradate con lo sbiancante legno

Strutture in legno - Lo sbiancante legno è un prodotto che ripristina il colore originale del legno degradato dall'esposizione solare valorizzando le essenze ed eliminando le macchie

La pietra Pece

Arredamento - Dall'unione della pietra calcarea e degli idrocarburi presenti nel sottosuolo si ottiene un materiale naturale dalle caratteristiche uniche.

Xylexpo 2010

Fai da te - Dal 4 all'8 maggio arriva Xylexpo 2010, biennale mondiale delle tecnologie del legno. Un appuntamento da non perdere per gli amanti di questo materiale.

Le superfici domestiche

Pulizia e manutenzione - Ultimati i lavori di ristrutturazione bisogna affrontare una robusta pulizia dopo posa, per rimuovere incrostazioni di calce, pitture, efflorescenze ed altro.
REGISTRATI COME UTENTE
295.533 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Vernice lucida per legno LIGNUM PERLA
    Vernice lucida per legno lignum...
    21.70
  • Infissi in alluminio e legno
    Infissi in alluminio e legno...
    330.00
  • Finestre di legno-alluminio su misura , Sinthesi
    Finestre di legno-alluminio su...
    380.00
  • Finestre in outlet e fine serie
    Finestre in outlet e fine serie...
    280.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Faidatebook
  • Kone
  • Black & Decker
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.