Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Impianto elettrico di cantiere

Semplici verifiche visive permettono di stimare in prima approssimazione l'affidabilità dell'impianto elettrico del cantiere di casa propria in ristrutturazione.
13 Luglio 2011 ore 13:00 - NEWS Impianti elettrici
impianto elettrico , cantiere , allaccio

Elettricità e Ristrutturazione


L'adduzione dell'energia elettrica nelle case o negli edifici soggetti a ristrutturazione che diventano cantieri durante l'esecuzione di lavori, è una delle argomentazioni più delicate per i cantieri e non sempre affrontata con la dovuta attenzione.
Cantiere
Uno degli aspetti relativi agli impianti elettrici da cantiere, tanto semplici quanto pericolosi, è il fatto che spesso non è condivisa la conoscenza delle caratteristiche dell' impianto elettrico tra le diverse ditte che possono essere presenti in cantiere per lo svolgimento di diverse lavorazioni.


Le norme CEI 64 che regolano l'impiantistica elettrica, definiscono in maniera dettagliata e precisa tutti i componenti di un impianto elettrico di cantiere ed i vincoli ai quali lo stesso impianto è soggetto.

È bene osservare che dell'impianto elettrico di cantiere fanno parte anche elementi elettrici spesso fuori all'area definita dallo stesso cantiere, come ad esempio, il cavo di alimentazione elettrica che porta l'energia elettrica in cantiere e parte dal punto di consegna, che può trovarsi anche lontano dal cantiere decine di metri.

Tra gli aspetti quadro elettrico da cantierefondamentalidi un impianto elettrico da cantiere, che possono essere semplicemente verificati, da chiunque ha in corso la ristrutturazione della propria casa o di un proprio edificio ci sono le protezioni ed i posizionamenti: ogni presa elettrica presente in cantiere deve essere alimentata da un proprio cavo; il cavo elettrico a sua volta deve avere a monte (nel quadro) un dispositivo automatico di protezione differenziale in grado di intervenire in presenza di dispersioni di corrente superiori o uguali a 30 mA.

elettricoIl quadro da cantiere deve essere posto in maniera tale da essere facilmente raggiungibile ed utilizzabile da tutte le maestranze compatibilmente con i movimenti di persone e mezzi legati alle varie lavorazioni; la posizione del quadro deve inoltre garantire il raggiungimento dei vari carichi elettrici presenti in cantiere attraverso percorsi quanto più lineari e brevi possibili; lo stesso quadro di cantiere, deve avere un efficace grado di protezione, generalmente un adeguato sportellino garantisce un grado di protezione IP44, descrizione del grado di protezione è riportata sullo stesso sportellino.

elettricoParticolare attenzione riveste il dispositivo di arresto di emergenza posto in prossimità del quadro da cantiere, tale dispositivo dovrebbe essere inoltre installato per tutte le apparecchiature più pericolose e di potenza maggiori presenti in cantiere come betoniere, gru, gruppi di pompaggio e simili.

La richiesta, da parte del proprietario della casa o dell'edificio soggetto a ristrutturazione, della documentazione che certifica la qualità e l'efficienza dei componenti elettrici dell'impianto di cantiere permette di avere le dovute garanzie sulla loro affidabilità; in particolare per i quadri di cantiere, oltre alla verifica visiva dell'integrità di tutte le sue parti, un'età maggiore o uguale ai dieci o quindici anni, è sufficiente a classificarlo obsoleto ed è un giusto motivo per richiedere l'installazione di un nuovo quadro. messa a terra

Un'altra semplice verifica, che chiunque può effettuare, relativamente agli impianti elettrici del cantiere della propria casa o del proprio edificio in ristrutturazione, è il collegamento di messa a terra di tutte le carcasse metalliche presenti in cantiere, con particolare attenzione ai ponteggi.

La messa a terra deve essere realizzata con il classico cavo giallo e verde, che deve collegare tutte le carcasse metalliche e le cosiddette masse estranee ad una o più puntazze interrate; il numero di messa a terra di un ponteggioqueste è generalmente in funzione delle caratteristiche di resistività elettrica del terreno, il posizionamento delle puntazze deve essere opportunamente evidenziato dalla specifica segnaletica.

Tutte le informazioni descritte devono essere riportate con dettagliata descrizione nella documentazione di cantiere, obbligatoriamente presente in una apposita bacheca o nell'ufficio di cantiere.

riproduzione riservata
Articolo: Impianto elettrico di cantiere
Valutazione: 5.17 / 6 basato su 6 voti.

Impianto elettrico di cantiere: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Savio
    Savio
    Sabato 7 Novembre 2020, alle ore 20:45
    Se si tratta dell ampliamento di una struttura dove vi e gia la fornitura di corrente elettrica a 380 volt don potenza di 10 kw e inutile chiedere un'allacciamento al fornitore di energia elettrica in quanto uno tecnico con idoneita ad allestimento di quadri elettrici da cantiere puo allacciarsi al quadro regolare di una fornitura in essere.
    Datemi una spiegazione in positivo.
    Savio .
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Savio
      Lunedì 9 Novembre 2020, alle ore 10:38
      Sì, è possibile da un trifase ricavare una fornitura ad uso civile a 220 V. Un bravo elettricista lo riesce a fare tranquillamente. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Silviacoccato
    Silviacoccato
    Sabato 5 Aprile 2014, alle ore 22:58
    ...
    rispondi al commento
  • Silviacoccato
    Silviacoccato
    Sabato 5 Aprile 2014, alle ore 22:36
    Sono proprietara di un appartamento al primo piano di una bifamiliare in cui veranno fatte opere di ordinaria e straordinaria manutnzione, tra cui anche rifacimento dell'impianto elettrico. Si succederanno varie imprese e maestranze. Per i lavori può essere usata l'elettricità dell'appartamento al piano terra (di mio padre) che ha un impianto rifatto qualche anno fa. È obbligatorio un quadro cantiere? Grazie
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
328.943 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Impianto elettrico di cantiere che potrebbero interessarti


Caldaia e impianto elettrico: collegamenti

Impianti di riscaldamento - Il corretto funzionamento di una caldaia in casa è strettamente legato alla presenza di un efficiente impianto elettrico al quale la caldaia deve essere collegata.

Allaccio Gas

Leggi e Normative Tecniche - La delibera 40/2014 regolamenta l'allaccio gas per gli usi civili quali: il riscaldamento, la cottura dei cibi e la produzione di acqua calda sanitaria.

Fasi realizzazione impianto elettrico

Impianti - La realizzazione dell'impianto elettrico in una casa si effettua di regola dopo la realizzazione degli impianti idrici e prima degli impianti di climatizzazione.

Area di cantiere e condizioni peculiari

Normative - La corretta progettazione di una opera edile, deve tenere in conto anche delle condizioni ed esigenze inerenti la composizione di una area di cantiere.

Responsabilita' Committente Lavori

Normative - Il committente dei lavori trae benefici anche da lavori svolti in condizioni di rischio, ha dunque l'obbligo di assicurare la sicurezza del proprio cantiere.

Numero Circuiti Elettrici in Casa

Impianti - La distribuzione di circuiti elettrici minimi è in funzione dei livelli prestazionali e dei metri quadrati degli appartamenti.

Installazione addolcitore d'acqua: quando scattano i benefici fiscali

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Si ritiene possibile, a determinate condizioni, godere della detrazione IRPEF del 50% e dell'IVA agevolata per l'acquisto e l'istallazione dell'addolcitore di acqua

Progetto Elettrico

Progettazione - Un progetto elettrico deve contenere tutta una serie completa di specifici document ed elaborati conformi e rispondendti a norme e dati di riferimento.

Contabilità lavori

Restauro edile - La contabilità di cantiere comprende varie operazioni tecniche e contabili per il regolare pagamento all'impresa degli importi pattuiti per l'esecuzione dei lavori
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img skar
Buonasera a tutti,sto valutando di acquistare una villetta di 160mq su 2 livelli, costruita nei primi anni 90.La casa é abitabile e tenuta molto bene, richiede solo...
skar 07 Maggio 2021 ore 21:33 14
Img auronzolo
Buongiorno a tutti,avendo acquistato una casa il cui impianto elettrico è datato mi è stato caldamente consigliato di rifarlo nuovo.Mi stavo chiedendo, se volessi...
auronzolo 04 Maggio 2021 ore 11:20 3
Img federico37
Ciao a tutti,nel capitolato dell'appartamento (in costruzione) abbiamo la serie Arkè di Vimar e mi piace nella colorazione metal.Tuttavia mi ha colpito anche la serie...
federico37 02 Maggio 2021 ore 12:25 2
Img lutex
Salve,ho acquistato un immobile e mi piacerebbe avere gli schemi dell'impianto sia elettrico che idraulico, così da evitare danni in caso di fori da fare nel muro.Nella...
lutex 26 Aprile 2021 ore 16:46 1
Img auronzolo
Buongiorno a tutti,ho acquistato da poco casa con la mia compagna.L'impianto elettrico è datato (primi Anni 80) e sarebbe da rifare.Purtroppo la mia compagna è...
auronzolo 25 Aprile 2021 ore 21:21 1