Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Impianti hi-fi per casa: un mondo in evoluzione

Impianti hi fi per la casa. Quali scegliere e perché? Un mondo veramente vasto da esplorare, nel quale è meglio fare chiarezza per evitare un acquisto errato.
02 Novembre 2020 ore 15:48 - NEWS TV ed elettronica

Impianto stereo casa: il vasto mondo degli hi fi


Il mondo degli impianti hifi negli ultimi anni ha avuto un'accelerazione tecnologica non indifferente. La prima cosa che è stata sensibilmente migliorata è stata la qualità del suono, anche se sull'argomentoci sarebbe da scrivere un altro articolo.


Un subwoofer, questo elemento può anche essere installato in una libreria

Un subwoofer, questo elemento può anche essere installato in una libreria

Un subwoofer, questo elemento può anche essere installato in una libreria
Dettaglio di una cassa Coral Indiana Line

Dettaglio di una cassa Coral Indiana Line

Dettaglio di una cassa Coral Indiana Line
Cassa da pavimento Coral Indiana Line, con le finiture in legno

Cassa da pavimento Coral Indiana Line, con le finiture in legno

Cassa da pavimento Coral Indiana Line, con le finiture in legno
Casse da scaffale della Coral Indiana Line

Casse da scaffale della Coral Indiana Line

Casse da scaffale della Coral Indiana Line

C'è infatti chi sostiene che il vinile abbia un suono più caldo della musica digitale, chi preferisce invece il digitale, soprattutto per motivi di comodità. Questo articolo cercherà di essere il più oggettivo possibile, soffermandosi su prodotti di qualità e soluzioni possibili per tutte le esigenze, sia di spazio che di qualità del suono.

Quello che dieci anni fa sembrava all'avanguardia in quest'ambito, ora appare desueto ma soprattutto ingombrante.

Grandi impianti hanno ceduto il passo a sistemi molto ridotti, soundbar o addirittura da casse portatili direttamente collegati ai pc portatili o agli smartphone. In questo caso tutto sta nel capire quale sia l'esigenza principale che il sistema hi fi dovrà soddisfare nel cliente.

Qualità del suono prima di tutto, o praticità, design e minimo ingombro?


Una breve panoramica sugli hi fi


L'impianto stereo è indubbiamente da decenni il modo più semplice di ascoltare musica.
Nel tempo si è evoluto moltissimo, passando da grandi e ingombranti amplificatori a valvole per riprodurre musica dagli immarcescibili vinili, ai più moderni modelli dotati di tecnologia wireless che consentiranno di connette l'apparecchio a qualunque periferica, casse, tablet, cellulari, smart TV, e pc. Questo permetterà di avere accesso a una sconfinata libreria di contenuti, gratuiti o no, reperibili in streaming sulla rete.

Qui ci ritroviamo però davanti al primo dilemma che ci fa capire come la risposta alla domanda su quale sia il miglior impianto hi-fi non è univoca e oggettiva.

Una grande fetta di utenza è ancora molto legata ai supporti fisici per ascoltare la musica (CD, vinili e quant'altro), spesso soprattutto legati a motivi di collezionismo.
In commercio, quindi, si possono trovare tantissime periferiche che potranno essere collegate all'impianto, facendo la felicità degli accumulatori compulsivi.

Il vinile ha sempre il suo fascino con il suo suono più profondo
Per chi invece è più interessato alla musica nuda e cruda, la scelta ideale di sicuro è una soundbar. Come si andrà ad approfondire in seguito, vedremo che in commercio ne esistono di ogni fascia di prezzo e qualità.

Le soundbar sono adattissime per appartamenti in stile minimal dove il mantra è less in more.


Impianti hifi: Il corpo centrale


Partiamo dal cuore pulsante dell'impianto hi-fi ovvero il corpo centrale.
In un passato nemmeno troppo remoto, l'impianto era molto ingombrante perché tutte le varie componenti erano sempre separate l'una dalle altre.

Ora invece nel corpo centrale troviamo tutto: amplificatore, porte, connettività e spesso anche un lettore CD integrato per lettura dei supporti fisici.

Una soluzione economica ma di qualità: Sony CMT-SBT20B Sistema Hi-Fi
Le braccia di questo corpo, invece, saranno tutte le periferiche aggiuntive, come le casse, il giradischi e le chiavette su cui sono salvati i brani.
Ovviamente, i modelli più moderni avranno anche il bluetooth integrato per poter connettere qualsiasi dispositivo per un ascolto pressoché illimitato, bypassando tutti i problemi legati ai cavi.

Più il corpo centrale dell'hi fi sarà di fascia alta, più la qualità del sonoro riprodotto risulterà fedele. Risparmiare su questo elemento sarebbe un errore madornale perché si andrebbe inevitabilmente incontro a distorsioni del suono veramente fastidiose, soprattutto per gli audiofili più incalliti.


Impianti hi fi casa: I diffusori



Per la scelta delle casse ci si può veramente sbizzarrire, potendo scegliere tra una miriade di soluzioni più o meno costose. Ovviamente, è da tener sempre presente l'obbiettivo finale che si vuole raggiungere.

Un semplice impianto stereo a due casse costerà sicuramente meno di un impianto surround 5.1.

La seconda opzione è consigliata più ai cinefili che agli amanti della musica, per un'immersione perfetta durante la visione di un film. Essendo però ormai tutto collegato con tecnologie wireless questa opzione non esclude certamente l'altra.

I diffusori si dividono in varie categorie:

  • tweeter;

  • mid range;

  • woofer e sub woofer;


Tweeter: montanti normalmente al centro, hanno la funzione di riprodurre le tonalità alte dello spettro sonoro. Le sue piccole dimensioni permettono di sistemarlo agevolmente nell'ambiente dove verrà installato l'impianto.

Mid Range: sono le casse che permettono di riprodurre le tonalità medie.

Un twiter, in questo caso montato anche con due woofer accanto. Modello By Coral Indiana Line
Woofer e sub-woofer: Questi hanno infine la funzione di riprodurre tonalità basse.

Il woofer ha la capacità di riprodurre frequenze comprese tra i 20 e i 2000 Hz, il sub-woofer invece si concentra solitamente su una gamma di frequenze minori, tra i 20 e i 200 Hz.

Una curiosità: con il termine woofer ci si riferisce al suono profondo di un cane quando abbaia (woof woof, dall'inglese).


Impianti hifi: come installare le casse


Per una resa perfetta di un impianto stereo bisogna seguire una semplice regola detta "Del triangolo equilatero". In pratica il vertice alto rappresenta l'ascoltatore, mentre quelli bassi le due casse.

Per eliminare alterazioni del suono, in ambienti sufficientemente ampi, è bene non attaccare le casse alla parete ma mantenere una distanza di 50/100 cm circa da essa (a meno che non sia specificato diversamente dal costruttore).

Il tweeter, invece, se non è integrato nelle due casse deve essere montato in alto a un'altezza pari più o meno a quella delle orecchie dell'ascoltatore. L'ideale è una via di mezzo, tra i 180 cm e i 100 cm visto che l'ascoltatore potrebbe trovarsi sia seduto che in piedi.

Il classico allaccio presente dietro tutti i diffusori per Hi-fi
Per il montaggio di un impianto 5.1 invece il procedimento risulterà un po' più complesso.
Anche in questo caso il tweeter andrà sistemato in alto, come ad esempio sopra al televisore, di fronte all'ascoltatore.

Il woofer invece è più ingombrante, verso il basso, non è essenziale che si trovi in linea con il diffusore degli alti.

Le casse dei medi laterali, invece, andranno sistemate al punto di ascolto, con un angolo di circa 35° dall'ascoltatore. Infine, le casse laterali andranno sistemate ai lati dell'ascoltatore.

Sistemazione ottimale di un impianto surround 5.1
I prodotti di Coral Electronic si distinguono dagli altri per prezzi decisamente contenuti che non influiscono però sulla qualità dei prodotti. Tra i loro prodotti spiccano ottimi woofer e casse da pavimento realizzate il legno, funzionali quanto eleganti nel design soprattutto per quel che riguarda i prodotti rifiniti in legno.


Impianto hi fi casa: gli accessori


Una volta montato il tutto a meno che i diffusori non siano dotati di tecnologia wireless bisognerà combattere metri di fili. Per questo problema è consigliabile come prima cosa, farsi un piano base prima di iniziare a montare tutto, cercando di sistemare al meglio le casse in modo da poter nascondere facilmente i cavi.

Una buona soluzione che aiuterà anche il formarsi di inestricabili trecce, sono i raccogli fili, sono pratici ed estremamente economici.

CONSIGLIATO
Battiscopa Moderno PVC
Battiscopa 8602 effetto legno grigio, dimensioni 65 x 23 x 2000 mm, densità circa 1640 kg/m³.
prezzo € 3.47
COMPRA


Altra soluzione, un poco più complessa da installare ma ancor più "pulita" sono i battiscopa con canale per cavi incorporato o delle semplici canaline. Ne esistono di tutti i tipi e qualità sul mercato e permetteranno di nascondere tutto quanto alla vista in maniera impeccabile.

Per quanto riguarda le casse, se non si vogliono ingombrare mensole o ripiani, la scelta migliore sarà quella di acquistare e montare appositi sostegno da muro. Questo renderà l'ambiente in cui verranno installate estremamente ordinato, garantendo allo stesso tempo un'ottima qualità audio.


Problemi di potenza in un ambiente piccolo


Acquistare un impianto stereo potentissimo e costoso non è sempre la scelta migliore.
Se l'impianto infatti si trova in una stanza di piccole dimensioni questa scelta risulterà estremamente deleteria per la qualità del suono.

CONSIGLIATO
Indiana Line Basso
BASSO 840 Indiana Line subwoofer attivo con amplificatore incorporato da 125 watt max.
prezzo € 359
COMPRA


Potenze molto alte in ambienti piccoli porterebbero le onde sonore a rimbalzare più volte sui muri provocando effetti di rimbombo molto fastidiosi.


Impianti hifi: un tipo di cassa per ogni ambiente


Descrivere tutte le casse in commercio nel dettaglio farebbe diventare questo articolo una sorta di enciclopedia. Qui di seguito quindi verranno citati solamente alcuni prodotti per dare una linea guida, adatti comunque ad ogni esigenza.

Casse per impianto hifi By Coral Indiana Line
Le quattro macro categorie principali in cui si dividono le casse sono:

  • Altoparlanti portatili;

  • Casse da scaffale;

  • casse da pavimento;

  • Soundbar.


Impianto audio casa: altoparlanti portatili


Utilissimi per stanze di piccole dimensioni, hanno anche l'enorme vantaggio di poter essere connessi grazie al bluetooth a qualsiasi apparecchio, per ascoltare musica ovunque.

Rientrano in questa categoria anche tutti gli altoparlanti cosiddetti intelligenti che uniranno anche utilissime funzioni interattive.

CONSIGLIATO
Echo dot
Ti presentiamo il nuovo Echo Dot - Il nostro altoparlante intelligente con Alexa più venduto. Dal design sobrio e compatto, questo dispositivo...
prezzo € 29.99
invece di € 59.99 COMPRA


Per ascoltare musica in piccoli ambienti ( bagno, cucina), in alternativa all'installazione di costosi impianti hi-fi, sul mercato troviamo degli altoparlanti portatili bluetooth con un ottimo rapporto qualità prezzo.


Impianti hifi: le casse da scaffale


Questa soluzione rappresenta una via di mezzo per quanto riguarda la qualità del suono, l'ingombro e la potenza. Per quanto riguarda quest'ultima in realtà, se abbinate ad un amplificatore di qualità, forniranno la stessa potenza delle più ingombranti casse da pavimento che andremo qui sotto ad analizzare.

Il problema principale di questo prodotto è la potenza dei bassi che spesso risulta decisamente scarsa. Il pro invece è la possibilità di poterle comodamente sistemare dove si vuole senza che occupino troppo spazio o installandole al muro.

In commercio esistono anche casse con splendidi design (ovviamente qui il prezzo di alzerà un poco), che potranno tranquillamente abbinarsi con la tipologia di mobilio presente nella stanza.


Impianti hifi: le casse da pavimento


Potenti, spesso belle da vedere e con bassi veramente profondi, questi prodotti sono il meglio reperibile sul mercato. Presentano anche queste però dei difetti tra cui il più evidente è quello della collocazione.

CONSIGLIATO
Casse da pavimento
Il modello AUNA Linie-600 è un diffusore da pavimento dal suono potente con due woofer da 16,5 cm (6,5"), un midrange da 15.5 cm e un...
prezzo € 199.99
COMPRA


Sono molto ingombranti e soprattutto potenti quindi sono consigliate a chi ha a disposizione ambienti particolarmente ampi. Infine il prodotto è particolarmente costoso e avrà anche bisogno di un potente amplificatore per rendere al meglio, evitando fastidiose distorsioni sonore.


Le soundbar


Da quando i televisori stanno diventando sempre più sottili per forza di cose potenza e qualità delle casse integrate sono sempre peggiori. Questo ha portato soprattutto negli ultimi anni all'evoluzione di questo particolare sistema audio che si potrà anche perfettamente integrare o addirittura potrà sostituire, l'impianto hi fi di casa .

Certamente non è il prodotto più adatto a chi intende la musica come la miglior forma d'arte, ma presenta alcuni indubbi vantaggi.



Il primo sicuramente è l'ingombro. Per via della conformazione della soundbar, potrà essere agevolmente sistemata sotto la tv, inmodo da occupare pochissimo spazio.
La tecnologia wireless integrata inoltre toglierà tutti i problemi dei fili che spesso si hanno nel montaggio di un impianto hi fi tradizionale. Sarà necessario infatti solamente il cavo di alimentazione.

Potrà inoltre essere connessa a tutti i dispositivi di casa, tablet, cellulari e pc. Le soundbar potranno anche simulare tutti gli effetti che normalmente anni fa, erano esclusivo appannaggio di impianti stereo e surround. Grazie a come sono progettate infatti, faranno credere al nostro cervello che il suono provenga da vari punti della stanza e non dall'apparecchio posto sotto il televisore.

Se ne trovano di tutti i prezzi, partendo da meno di 200 euro fino a circa un migliaio. Scendere sotto una certa cifra è sconsigliato perché il rodotto non risulterà all'altezza.

CONSIGLIATO
Soundbar sony
Sounbar a 2.1 canali con Subwoofer integrato...
prezzo € 114
invece di € 126.99 COMPRA


Tra le più note case pèroduttrici di soundbar annoveriamo Sony, azienda che non ha certo bisogno di presentazioni, offre ai propri clienti una vastissima gamma di prodotti per tutte le tasche ed esigenze.

Le soundbar della Sony di fascia più alta offrono discrete prestazioni e potranno competere tranquillamente con la maggior parte degli impianti stereo classici.


Cinque regole d'oro da seguire per montare un impianto hi fi


Esistono vari accorgimenti per far sì che un impianto hi fi renda al meglio.

  1. Seguire sempre la regola del triangolo perché altrimenti si andrebbe completamente a perdere l'effetto stereo;

  2. Prima di collegare le casse, leggere attentamente le istruzioni fornite dal costruttore. Nel caso migliore potrebbero semplicemente sentirsi male, in quello peggiore rovinarsi o addirittura rompersi;

  3. Non mettere oggetti davanti alle casse. Per natura le onde sonore rimbalzano sulle superfici quindi il suono risulterebbe distorto o attutito;

  4. Non montare le casse vicine al soffitto. Anche in questo caso il suono verrebbe notevolmente distorto:

  5. Non appoggiare le casse dentro una libreria (woofer escluso). Questa infatti diventerebbe una sorta di cassa di risonanza creando fastidiose distorsioni, soprattutto per quel che riguarda i bassi.

riproduzione riservata
Articolo: Impianti Hi-fi
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 1 voti.

Impianti Hi-fi: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
320.399 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Impianti Hi-fi che potrebbero interessarti


Innovazione e comfort con il nuovo sistema Symfonisk di Sonos e Ikea

TV ed elettronica - A partire da agosto 2019 si potrà acquistare il nuovo Home Sound System Symfonisk, realizzato da Ikea e Sonos. Scopriamo tutte le caratteristiche del prodotto.

Micro-stereo touchscreen per iPhone

Impianti - Analisi di mercato dimostrano che la Apple detiene circa il 50% di mercato delle quote globali di traffico Internet, tra tutti gli smartphone presenti sul mercato.

Divani con la musica integrata

Divani e poltrone - Esistono vari modelli di divani componibili predisposti per accogliere all?interno di un elemento della composizione un sistema integrato audio.

Le indicazioni per avere un ottimo impianto audio bluetooth per la casa

TV ed elettronica - Gli impianti audio bluetooth per la casa uniscono potenza, praticità, design e tecnologia in un unico apparecchio dalle alte prestazioni e dal semplice utilizzo

Verifica di tenuta pressione impianto Gas

Impianti idraulici - In assenza di modifiche ad un impianto gas o di problemi funzionali particolari, la verifica di tenuta di pressione deve essere effettuata ogni dieci anni.

Impianti antifurto

Impianti di sicurezza - Per garantire sicurezza e protezione alla propria casa e' bene dotarsi di un impianto antifurto affidabile.

Impianti audio per la casa: queste le nuove tecnologie

TV ed elettronica - Una casa a tutta musica grazie ai nuovi sistemi audio che diffondono l'audio tramite wifi e bluetooth, usufruendo della playlist salvata o dello streaming audio

Norma UNI 11137/12

Normative - La nuova versione della norma UNI 11137 del 2012 è entrata in vigore il 25 Luglio 2012, essa ha sostituito la versione precedente risalente all'anno 2004.

La docking station domestica

TV ed elettronica - Le docking station hanno man mano guadagnato un posto d'onore all'interno dell'ambiente domestico e sono sempre più articolate e funzionali per smartphone e pc.