Impianti della casa

NEWS DI Impianti elettrici08 Luglio 2014 ore 11:35
I principali impianti della casa richiedono manutenzione e, talvolta, qualche intervento riparatorio: ecco come prendersene cura attraverso il fai da te.

Principali impianti della casa


La casa moderna è un insieme molto complesso di strutture di vario tipo, impianti , rivestimenti e finiture in diversi materiali. L'uso quotidiano ed il naturale decadimento degli impianti della casa possono portare a rotture e degradazioni.

Impianto elettricoPer gli interventi più complessi è necessaria l'opera di specialisti, mentre per l'ordinaria manutenzione e conduzione è sufficiente avere una certa conoscenza delle strutture e dell'impiantistica per poter ovviare a piccoli e medi inconvenienti. In particolare, i tre impianti ai quali prestare attenzione sono quello elettrico, quello idraulico e quello di riscaldamento.

Non in tutti i casi è possibile intervenire, come per quanto riguarda l'impianto elettrico: secondo le norme vigenti non è consentito, al privato, eseguire riparazioni o modifiche ma è importante conoscerlo a fondo per prevenire eventuali problemi.

Per quanto riguarda l'impianto idraulico, i problemi possono nascere da intasamenti degli scarichi, rotture di tubi e perdite. Spesso si impongono interventi rapidi che evitano danni. Una regolare manutenzione è doverosa anche per quanto riguarda l'impianto di riscaldamento: la circolazione dell'acqua calda nell'impianto non causa, solitamente, problemi particolari. Ma i radiatori vanno tenuti sotto controllo e, se possibile, conviene ottimizzare lo scambio di calore con l'ambiente.


Impianto elettrico


Gli impianti elettrici domestici sono realizzati con circuiti molto semplici. L'intero impianto è, di norma, incassato nelle pareti. I cavi corrono in apposite guaine tubolari di plastica che collegano tra loro le scatole di derivazione, le prese , gli interruttori e i punti luce. Gli impianti devono essere modificati o installati solo da personale qualificato ma una buona conduzione ed un costante controllo dei servizi elettrici evita molti problemi. La sicurezza va posta come elemento fondamentale.

La tensione che perviene nelle abitazioni è monofase a 220 Volt (viene prelevata dalla linea trifase esterna). I due conduttori si definiscono fase (dove c'è tensione) e neutro (denominato usualmente conduttore di ritorno). I due conduttori sono intercettati dal contatore e dall'interruttore-limitatore il cui compito è quello di scattare se l'assorbimento di corrente supera quello stabilito per contratto.

Impianto elettrico domesticoAppena dopo è installato l'interruttore differenziale (detto anche salvavita) che scatta in caso di fuga di corrente. I due cavi, insieme ad un terzo conduttore (la terra) costituiscono il circuito elettrico interno. Il conduttore di terra serve per scaricare eventuali fughe di corrente da utilizzatori vari e convogliarli in una punta conficcata nel terreno. Da una linea principale con conduttori (fase, neutro e terra) di rilevante sezione per sopportare forti correnti, vengono derivati altri conduttori (in apposite scatole di derivazione), che alimentano le prese, i comandi ed altri servizi.

L'impianto di illuminazione può essere di due tipi: nel circuito chiuso, il neutro parte dall'interruttore generale e viene collegato al primo di una serie di attacchi a soffitto. Da questo va al successivo.

Nel circuito a scatole di derivazione, invece, il cavo principale alimenta una serie di scatole di derivazione. Da ogni scatola partono neutro e terra verso il lampadario mentre la fase scende all'interruttore che la comanda e, da questo, ritorna alla lampada.


Impianto idraulico


L'impianto idraulico è composto da due sezioni ben distinte e complementari: quella di rifornimento di acqua calda e fredda e quella di scarico. A sua volta quest'ultima è l'insieme di due impianti: quello dello scarico delle acque bianche (piovane) e acque nere (quelle utilizzate in casa ). Ne consegue che i possibili problemi sono diversi. Fortunatamente sono più frequenti quelli sugli scarichi in cui le tubature non sono sotto pressione. In ogni caso, gli interventi non sono mai molto difficoltosi.

Impianto idraulico domesticoGli impianti idraulici presenti nelle nostre case sono estremamente diversi uno dall'altro. In una situazione standard, l'acqua fredda che entra nell'abitazione viene riscaldata da un bollitore. Ogni sanitario è alimentato da un tubo per l'acqua calda e uno per l'acqua fredda.
Tutti i sanitari sono dotati di uno scarico con sifone che impedisce il riflusso di esalazioni.

Gli scarichi sono convogliati in un unico tubo che porta alla fognatura delle acque nere. I canali di gronda sono convogliati in una seconda canalizzazione che confluisce nella fognatura delle acque bianche. Le tubazioni di casa sono solitamente in acciaio zincato ma si sta diffondendo sempre di più l'uso del rame.
Le tubazioni esterne, invece, sono in resina termoplastica compatibile con le esigenze dell'alimentazione.

Le grondaie di casa sono soggette a due tipi di danno: l'intasamento e la perforazione a causa della corrosione. Gli scarichi verticali possono, a loro volta, intasarsi e perforarsi per cui è necessario intervenire con pulizie ripetute e sigillature di buona qualità. Quando gli elementi sono molto deteriorati conviene procedere alla loro sostituzione. È preferibile che le grondaie siano in acciaio inox o rame, mentre gli scarichi possono anche essere in materiale plastico.


Impianto di riscaldamento


Nelle abitazioni con più appartamenti l'impianto di riscaldamento può essere costituito da un'unica caldaia che alimenta un circuito generale oppure da tanti circuiti singoli, ognuno con una propria caldaia. Nel primo caso i circuiti possono essere a due tubi o a un tubo. I circuiti a un tubo si prestano ad essere trasformati in circuiti indipendenti, mentre per quelli a due tubi è più conveniente una centrale termica unica. In ogni caso è bene avere chiari i vari tipi di circuito per rendersi conto dei possibili inconvenienti.

Nell'impianto a pioggia, l'acqua calda parte dalla caldaia e sale fino alla parte più alta dell'impianto.
Di qui scende attraverso vari tubi che alimentano i radiatori per poi tornare alla caldaia e ricominciare il ciclo. Una vasca di espansione (o un polmone) compensa la variazione di volume dell'acqua conseguente al riscaldamento.

L'impianto di riscaldamento a livello è un sistema usato per alimentare un solo appartamento.
La caldaia e i radiatori si trovano al medesimo livello e l'alimentazione dei corpi scaldanti (come nel sistema a pioggia per più appartamenti) avviene dall'alto. Nell'impianto a sorgente, la distribuzione dell'acqua calda si realizza con derivazioni multiple dal tubo di mandata.

L'impianto monotubo, invece, è ideale per circuiti in tubo di rame. Dal tubo di mandata si diparte un anello da cui si staccano varie derivazioni che alimentano i singoli radiatori.
Le case con più appartamenti dotate di questo impianto possono passare all'impianto autonomo con poca spesa.


Il Primo sito sul Fai da te



riproduzione riservata
Articolo: Impianti della casa
Valutazione: 4.33 / 6 basato su 6 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Impianti della casa: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Impianti della casa che potrebbero interessarti
Riscaldamento a pannelli radianti

Riscaldamento a pannelli radianti

Migliori risultati nella resa degli impianti solari.
Controlli impianti termici

Controlli impianti termici

Con la riaccensione degli impianti termici e delle relative centrali una questione, che spesso ricorre, è quella dei controlli necessari per l'esercizio.
Impianto elettrico: interruttori, sezionatori e relè

Impianto elettrico: interruttori, sezionatori e relè

Interruttori, sezionatori e relè sono i più comuni dispositivi di manovra e protezione cavi negli impianti elettrici comuni presenti nelle nostre abitazioni.
CEI 64-8 V3 Impianti Residenziali

CEI 64-8 V3 Impianti Residenziali

Da Settembre 2011 e' in vigore la variante V3 alla Norma tecnica CEI 64-8: Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1.000 V in corrente alternata e a 1.500 V in corrente continua.
Progetto Elettrico

Progetto Elettrico

Un progetto elettrico deve contenere tutta una serie completa di specifici document ed elaborati conformi e rispondendti a norme e dati di riferimento.
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.347 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Contratti manutenzione
    Contratti manutenzione...
    110.00
  • Lavaggio fotovoltaico
    Lavaggio fotovoltaico...
    0.75
  • Zoccoli forati giardino e casa verde oliva
    Zoccoli forati giardino e casa...
    9.46
  • Bagno
    Bagno...
    4900.00
  • Pavimento adesivo senso
    Pavimento adesivo senso...
    48.00
  • Colombo land spandisapone e porta salvietta per
    Colombo land spandisapone e porta...
    98.00
  • Grande libreria inglese in noce radica di
    Grande libreria inglese in noce...
    3200.00
  • Tenda 211 regina
    Tenda 211 regina...
    309.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Kone
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
€ 500.00
foto 2 geo Roma
Scade il 31 Luglio 2018
€ 160 000.00
foto 4 geo Viterbo
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 380.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 68.00
foto 1 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2018
€ 39 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 09 Settembre 2018
€ 40.00
foto 1 geo Napoli
Scade il 30 Giugno 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.