Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Imparare a mettere in ordine con Ikea, Lego e i consigli dell’esperta

È arrivata in Italia Bygglek, la linea Ikea-Lego per aiutare i bambini a riordinare. Ecco come usarla con i consigli di Alessia Salvini, family coach Montessori
07 Ottobre 2020 ore 11:33 - NEWS Pulizia casa

Disponibile in Italia la collezione Ikea-Lego


È arrivata anche in Italia Bygglek, la soluzione di arredamento giocosa firmata Ikea e Lego. Composta da una serie di scatole portaoggetti, la nuova collezione punta a incoraggiare il divertimento dei piccoli sia durante il gioco che il riordino degli spazi domestici.

Le scatole hanno tre dimensioni (piccola, media e grande) e un costo che varia dai 10 ai 15 euro. La collaborazione include un set Lego da 201 pezzi con cui decorarle.


Alessia Salvini, family coach Montessori

Alessia Salvini, family coach Montessori

Alessia Salvini, family coach Montessori
Le scatole Bygglek di Ikea-Lego

Le scatole Bygglek di Ikea-Lego

Le scatole Bygglek di Ikea-Lego
Ingresso Montessori, da montessoriinreallife.com

Ingresso Montessori, da montessoriinreallife.com

Ingresso Montessori, da montessoriinreallife.com
Soggiorno Montessori, da chalkacademy.com

Soggiorno Montessori, da chalkacademy.com

Soggiorno Montessori, da chalkacademy.com
Cucina Montessori, da montessoriinreallife.com

Cucina Montessori, da montessoriinreallife.com

Cucina Montessori, da montessoriinreallife.com
Cameretta Montessori, da howwemontessori.typepad.com

Cameretta Montessori, da howwemontessori.typepad.com

Cameretta Montessori, da howwemontessori.typepad.com
Bagno Montessori, da casalou.fr

Bagno Montessori, da casalou.fr

Bagno Montessori, da casalou.fr
Outdoor Montessori, da aroundthethicket.com

Outdoor Montessori, da aroundthethicket.com

Outdoor Montessori, da aroundthethicket.com

Le scatole Bygglek, infatti, sono dotate di stud Lego (i bottoni che permettono l’incastro tra due pezzi) sul coperchio e sul lato anteriore, per consentire di collegare insieme diversi contenitori.
In questo modo, i bambini potranno integrare i portaoggetti come parte delle loro costruzioni e riporle, una volta finito di giocare. Il momento del riordino diventa così una fase naturale del gioco.

Una filosofia che ben si integra con la maniera di concepire e intervenire sugli ambienti, secondo il metodo Montessori.

Ne parliamo con Alessia Salvini, family coach, formatrice e relatrice Montessori, ideatrice della Scuola Family Coach e Scuola Babysitter Montessori. Alessia si occupa della formazione montessoriana rivolta ai genitori e a tutte le figure coinvolte nella crescita di un bambino.


Bygglek e il metodo Montessori


Partiamo dal presupposto che il metodo Montessori pone l’attenzione sull’osservazione del bambino e la creazione di un ambiente, predisposto a sua misura, che contiene attività rispondenti ai bisogni esplorativi del piccolo, in ogni periodo della sua crescita.

I lavori montessoriani ispirano naturalmente al senso dell’ordine perché ognuno deve essere preparato e contenuto in un vassoio o in un contenitore.
In tal senso, la collezione Bygglek di IKEA è una soluzione pensata a facilitare il bambino nel riordino, è allineata a un contesto montessoriano.
Le scatole Bygglek di Ikea-LegoIl consiglio è di non richiudere queste scatole portaoggetti dentro un armadio, ma di posizionarle su dei ripiani aperti bassi, ad altezza di bimbo, di modo che lui possa prenderli autonomamente quando ha voglia di giocarci e riporli al loro posto quando ha finito.

Questa modalità favorirà l’autonomia e la fiducia nelle sue capacità.


Metodo Montessori, lo spazio gioco del bambino


Entriamo nel dettaglio su come va preparato uno spazio gioco-attività in casa , in linea con il metodo Montessori.

Il magico potere del riordino: partiamo dall'ingresso


Partiamo dall’ingresso, ecco cosa non deve mancare:

  • un attaccapanni posizionato all’altezza del bambino su cui autonomamente appendere e riprendere giubbotto, sciarpa e cappello;

  • una piccola panca dove riporre le scarpe, accanto alla quale collocare una seggiola su cui il piccolo può sedersi per infilarle e toglierle;

  • uno specchio verticale in cui specchiarsi prima di uscire;

  • la toeletta, ovvero una piccola sedia con un tavolino su cui disporre uno specchio, pettine e spazzola;

  • e ancora: immagini, fotografie o quadretti per stimolarlo e rendere confortevole la stanza.


Spazio-gioco nell'ingresso, da luiserabelo.com

Spazio attività in soggiorno


In genere, il living è la stanza che più di tutte si presta a ospitare un angolo-giochi per i piccoli. Vediamo cosa deve esserci:

  • un tavolino con almeno due sedie e una lavagna ad altezza di bambino, vanno bene le alternative proposte da Ikea;

  • un mobile basso, con almeno tre ripiani, dove collocare le varie attività;

  • mensole adeguate all’altezza del piccolo per riporre libri e oggetti vari, tra cui: giochi con la serie delle infilature, del dentro e del fuori, bastoni con anelli da infilare dal più grosso al più piccolo o che cambiano colori, blocco con fori per inserire i cilindri, cestino con bottigliette contenenti pasta, riso, legumi, per riprodurre suoni (attività sensoriale uditiva), cestini morbidi con sacchetti per ulteriori attività sensoriali del tatto e dell’olfatto;

  • uno o due cesti da mettere a terra per contenere giocattoli, strumenti musicali, album da sfogliare, giochi di pazienza, da abbinare, perché no, alle scatole portaoggetti della collezione Bygglek;

  • una poltroncina o dei cuscini a terra per ricreare uno spazio riservato alla lettura;

  • uno-due tappeti per le attività a terra;

  • quadri artistici posti all’altezza dei suoi occhi;

  • piante ornamentali, così come qualche vasetto per coltivare alcuni esemplari.


Spazio-gioco nel soggiorno, da fridabemighty.com

Spazio attività in cucina


Ecco cosa fare in cucina:

  • adibire un cassetto o un armadietto agli utensili da lavoro del bambino (tagliere, coltellino, formine biscotti, mattarello, frustino, bavaglino dentro il porta-bavaglino), ponendo su questo il nome del bambino oppure un simbolo o un’immagine a lui associata;

  • porre a portata di mano del piccolo ingredienti, attrezzi e strumenti che caratterizzano la quotidianità in cucina. Il bambino, infatti, tende ad emulare gli adulti, replicando quello che fanno, ovvero: preparare i cibi, cucinare, pulire, riordinare.

È importante, quindi, appendere un grembiulino, uno scopino e una paletta per raccogliere le briciole, scopa e spazzolone per spazzare e lavare il pavimento, uno straccio per asciugarlo.

Spazio-gioco in cucina, da montikids.com

Spazio attività in cameretta


Dopo il soggiorno, la cameretta è l’ambiente dove il bambino trascorre più tempo.
Indispensabili sono:

  • un lettino basso sul quale salire e scendere in autonomia (misure circa 130x70 cm);

  • un ripiano o dei cesti contenenti libretti da leggere prima di addormentarsi ed eventuali oggetti transizionali;

  • un cestino o un contenitore dentro cui mettere gli indumenti tolti;

  • un armadietto o un cassetto basso dove prendere autonomamente un cambio di vestiario.


Spazio-gioco in cameretta, da howwemontessori.typepad.com

Spazio attività in bagno


Si può scegliere se allestire il suo spazio per l’igiene personale ad altezza del bidè o del lavandino, utilizzando uno scalino o una piccola scaletta.

Tra gli oggetti essenziali: uno specchio, del sapone, uno spazzolino per i denti e uno per le unghie, una salvietta-asciugamano per la cura della persona.

Spazio-gioco in bagno, da ourmontessoriway.com

Spazio attività nell’outdoor


Se i metri quadrati a disposizione lo consentono, ecco cosa sistemare negli ambienti outdoor:

  • alberi da frutta, erbe aromatiche e piccole aiuole;

  • orto con attrezzi da lavoro a misura di bambino;

  • piccoli animali;

  • area attrezzata per il gioco e il movimento del piccolo;

  • sabbionaia.


Spazio-gioco nell'outdoor, da aroundthethicket.com

Far vedere al bambino come riordinare


Non possiamo pretendere dal bambino cose che prima non gli abbiamo mostrato.

Con questo, non si intendono le raccomandazioni che gli rivolgiamo per riordinare, dobbiamo proprio mostrargli come si fa.

Riordinare secondo il metodo Montessori, da milled.com
In che modo? Facendolo senza quasi parlare, lentamente e prestando attenzione a quello che stiamo facendo; il bambino lo percepirà.


Cosa fare se il bambino non recepisce i suggerimenti


A volte capita che i bambini non interiorizzino subito la regola del mettere in ordine oggetti e giochi che hanno utilizzato. Come intervenire?

Presupponendo che abbiamo palesato loro il riordino come detto in precedenza, possiamo dimostrarglielo, invitandolo a riordinare insieme più volte, per poi esortarlo a fare da solo, spiegandogli che si tratta di un’importante responsabilità e che, proprio come mamma e papà, anche lui ha le sue cose e il suo ambiente da mettere apposto.

Possiamo rafforzare il concetto di responsabilizzazione facendoci aiutare da lui nella preparazione del suo spazio, nell’eliminare ciò che non usa più per donarlo ad altri bambini, nell’inserire nuove attività o libri che trattano temi che lo interessano.

Regole della famiglia, da lovelymomhood.com
Un’altra cosa significativa da fare insieme ai nostri bimbi è la scelta delle regole di famiglia: tutti i componenti si riuniscono intorno a un tavolo, ciascuno propone una regola e insieme si trova la modalità per rispettarla; tra le regole pattuite, ci sarà pure quella del riordino.

Le regole concordate vanno segnate su un foglio che andrà appeso in un angolo visibile a tutti.


Il bisogno di ordine e organizzazione


Il bisogno di circondarci di oggetti belli ma essenziali nasce da un’esigenza interiore.
Del resto, se si desidera portare leggerezza e bellezza dentro di noi, occorre cominciare a farlo fuori, in primis, negli ambienti domestici.


Il pensiero di Maria Montessori è perfettamente allineato a questo concetto: basta osservare come gli spazi montessoriani vengono preparati per comprendere che queste sono le sensazioni da trasmettere ai bambini durante la loro crescita.

Lo hanno capito designer e aziende quali Ikea e Lego, proponendo una soluzione che incarna questo spirito.

riproduzione riservata
Articolo: Imparare a mettere in ordine con Ikea e Lego
Valutazione: 5.88 / 6 basato su 8 voti.

Imparare a mettere in ordine con Ikea e Lego: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
318.615 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Imparare a mettere in ordine con Ikea e Lego che potrebbero interessarti


Consigli per una casa ordinata

Pulizia casa - Ordinare ogni stanza di casa una volta per tutte e ottenere un risultato duraturo è ora possibile, grazie a metodi basati su disciplina e caccia al superfluo.

Idee per decori natalizi

Fai da te - Qualche suggerimento un po' fuori dal comune, per decorare ambiente casa e pacchetti natalizi, all'insegna del colore, della semplicità e con un tocco di ironia

Home decluttering: trucchi per eliminare il superfluo e fare ordine in casa

Pulizia casa - Consigli e metodi a confronto per intervenire nel caos domestico ed eliminare tutti gli oggetti inutili per fare spazio a ciò che davvero amiamo e utilizziamo.

Architettura con i LEGO

Fai da te - Tanti di noi hanno giocato da bambini con i famosi mattoncini della Lego e a qualcuno, come la sottoscritta, è nata proprio allora la passione per le

Ikea: un futuro nell'ecommerce con la vendita di altri marchi

Complementi d'arredo - Ikea, il gigante svedese nella vendita di salotti, cucine e mobili di vario genere a basso costo, studia una piattaforma per vendere prodotti della concorrenza.

Arredi ispirati ai Lego

Arredamento - I famosissimi mattoncini con i quali tutti da bambini abbiamo giocato entrano ora a far parte dell'arredo della casa: complementi spiritosi, colorati e funzionali.

Organizer per cassetti: come contenere ordinatamente oggetti vari e biancheria

Pulizia casa - Per evitare che gli oggetti di casa vengano risucchiati dentro ai cassetti, proviamo ad accessoriarli con organizer o contenitori nati per suddividere lo spazio

Novità da Ikea: possibile prendere i mobili in affitto

Arredo Ufficio - Politiche di vendita per Ikea: al via il progetto di dare in affitto ai clienti mobili e complementi d'arredo; si potrà inoltre comprare prodotti di seconda mano

Seggiolone IKEA pericoloso

Camerette - IKEA invita i clienti che abbiano acquistato il seggiolone LEOPARD a restituirlo: potrebbe essere pericoloso a seguito di segnalazioni da parte di acquirenti.