Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

La fase del rinzaffo nell'intonacatura

La fase di preparazione del supporto di una parete da intonacare, denominata rinzaffo, è importante per consentire una maggiore presa al successivo strato di rasante
11 Giugno 2020 ore 11:20 - NEWS Restauro edile

Il rinzaffo: la prima fase dell'intonacatura


Il rinzaffo è una fase dell'intonacatura finalizzata alla preparazione delle pareti per la posa dell'intonaco finale e consiste nella stesura di uno strato di malta dall'elevato grado di ruvidità.

Malta Bastarda predosata - Leca
Questo strato consentirà una migliore presa al successivo strato di rasante, detto arriccio e al velo di malta fine che costituirà la finitura della parete.
Quindi lo scopo del rinzaffo è quello di assicurare al supporto una buona aderenza per gli strati successivi, necessario soprattutto nei casi di supporti critici (misti, molto assorbenti, con poca adesione, ecc.) prima di applicare l'intonaco di fondo.

L'applicazione del rinzaffo intonaco può avvenire a mano o a macchina. Attualmente si usano malte premiscelate, che garantiscono il giusto dosaggio dei componenti evitando la miscelazione in cantiere.


La malta da rinzaffo


L'azienda SBERNA propone il prodotto della Linea Technokey Malta da Rinzaffo, nella confezione in sacchi da 25 kg, con granulometria pari a 0/1,4 mm, dalle caratteristiche di elevata adesione, adatta come aggrappante/ponte di aderenza su supporti critici quali: murature miste, murature in pietra, calcestruzzo liscio, blocchi o mattoni ad alta assorbenza.
Malta da rinzaffo - SBERNA
La sua composizione è a base di cemento Portland, inerti selezionati (sabbia silicea) da 0-1,4 mm e additivi che ne conferiscono una elevata adesione, lavorabilità e resistenza finale.
Colore grigio.

I vantaggi della malta da rinzaffo


I principali vantaggi di questa malta sono i seguenti:

  • prodotto predosato e controllato in stabilimento;

  • ottima lavorabilità grazie al contenuto di sabbia silicea;

  • ottima adesione su diversi tipi di supporto (calcestruzzo, laterizi o blocchi, ecc.);

  • buona resistenza meccanica alla compressione;

  • eccellente resistenza agli alcali;

  • ottima resistenza ai cicli di gelo/disgelo;

  • applicabile a mano o a macchina.

Il prodotto si conserva fino a sei mesi in confezioni integre

Lavorazione e applicazione della malta da rinzaffo


La prima fase consiste nella preparazione del supporto: occorre asportare i materiali incoerenti privi di consistenza, eliminare oli, disarmanti, polvere e sporco in genere.
La seconda fase riguarda la preparazione dell'impasto: la malta da rinzaffo predosata è pronta all'uso e va mescolata:

a) a mano: con 3.8 – 4.3 litri di acqua pulita per sacco da 25 kg.
Impiegare un trapano a frusta a basso numero di giri sino ad ottenere un impasto plastico ed omogeneo entro 3 minuti di miscelazione. Lasciare a riposo per circa 5 minuti, prima dell'impiego rimiscelare per circa 15 secondi.

Applicazione malta bastarda - Leca
b) a macchina: può essere spruzzato mediante intonacatrice.

Applicazione della malta


Su sottofondi a basso grado di assorbimento, bisogna applicare la malta da rinzaffo in forma non coprente e attendere 2-3 giorni, mentre per sottofondi ad elevato grado di assorbimento applicare a totale copertura ed attendere 5-7 giorni.

La temperatura di applicazione del prodotto deve essere compresa tra + 5°C e + 35°C, non occorre aggiungere altri materiali.

Stoccaggio


Lo stoccaggio del prodotto deve avvenire in luogo fresco, asciutto e al riparo dal gelo.
Evitare di esporre i sacchi per lungo tempo alla luce solare diretta. Una volta rimossa la protezione in polietilene del bancale, proteggere i sacchi dalla pioggia.


Rinzaffo per murature esterne e interne con discrete irregolarità


L'azienda PICK propone un portafoglio prodotti con alte prestazioni, specifici per l'edilizia residenziale e non residenziale, che trova impiego nella realizzazione e soprattutto nella manutenzione di edifici in struttura mista (cemento armato-muratura), in muratura anche di rilevanza storica.

Cemlnto rinzaffo è stato progettato per la preparazione di sottofondi nella realizzazione di intonaci di murature esterne/interne che presentino discrete irregolarità.

Infatti, questo prodotto migliora notevolmente l'aderenza di intonaci a supporti non omogenei e particolarmente impegnativi. Può essere applicato su supporti in: muratura mista, mattoni pieni, pietra naturale, tufo, calcestruzzo normalmente assorbente.

Malta per rinzaffo - Pick
Cemlnto rinzaffo è un intonaco premiscelato a base cementizia, per il rinzaffo di pareti e superfici non omogenee da intonacare.

Fasi applicative: il supporto deve essere pulito, resistente, leggermente assorbente per favorire l'aderenza dell'intonaco, privo di polvere e di qualsiasi sostanza che potrebbe pregiudicare l'aderenza. Il prodotto non deve essere mai applicato su supporti degradati, incoerenti, poco resistenti o soggetti a ristagni di umidità.

La temperatura ambientale non deve essere inferiore a 5°C o superiore a 35°C, il prodotto va miscelato utilizzando un mescolatore a basso numero di giri.

La sua applicazione può essere fatta a mano o con intonacatrice meccanica fino a ricoprire il 70% della superficie da intonacare successivamente. Avere cura, in fase di applicazione, di distribuire il prodotto in maniera disomogenea ed evitare assolutamente di lisciarlo, pena la perdita delle funzionalità stesse del prodotto. Quindi, attendere 24 ore e procedere all'intonacatura.

Nel caso si debba applicare un intonaco a base di gesso o anidrite è necessario attendere 7 giorni. Il prodotto Malta da rinzaffo Domus Antiqua Classic è una malta da rinzaffo storico antisale a base di Calce Idraulica Naturale NHL 3,5 e cemento bianco, con granulometria controllata (inerte selezionato da 0-3 mm), basso assorbimento capillare, elevata traspirabilità, adesione e penetrazione osmotica.

Il prodotto è ideale per il recupero e/o restauro di vecchi edifici di interesse storico e architettonico, su superfici poco assorbenti, in laterizio, pietra, tufo e murature miste, come mano di preparazione all'applicazione della Malta da Intonaco N915 Domus Antiqua Classic.


Malta bastarda leggera predosata per rinzaffo

La Malta Bastarda Leggera, prodotta da Leca - Laterlite, è una malta predosata fibrorinforzata, multiuso per murature e intonaco, termoisolante e protettiva antincendio.

Malta Bastarda leggera predosata - Leca
Questo prodotto è una malta termoisolante (conducibilità termica 0.29 W/mK) adatta per l'allettamento di murature di tamponamento e portanti ordinarie (mattoni e blocchi), anche in zona sismica, con una classe di resistenza M5.


Risulta ideale anche per il ripristino delle tracce impiantistiche, in murature e tramezzature, e per la ricopertura e protezione dell'impiantistica a pavimento.

La malta bastarda leggera si usa come una malta tradizionale, con il vantaggio dell'estrema leggerezza che la rende pratica e comoda da movimentare (un sacco da 16 litri ha la stessa resa di uno tradizionale da 25 kg pesando circa il 30% in meno).

Grazie all'argilla espansa Leca di cui è costituita è ideale come intonaco isolante e protettivo antincendio, intonaco tradizionale sia per pareti che per soffitti in interni ed esterni, come rinzaffo per migliorare l'adesione del nuovo intonaco al supporto esistente e per livellare eventuali irregolarità della muratura.

riproduzione riservata
Articolo: Il Rinzaffo
Valutazione: 4.81 / 6 basato su 26 voti.

Il Rinzaffo: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
331.263 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Il Rinzaffo che potrebbero interessarti


Rinzaffo

Facciate e pareti - La finitura di una parete è costituita da più strati di intonaco. Il primo tra questi è anche il più grossolano e si chiama rinzaffo, noto anche come abbozzo.

Materiali naturali

Materiali edili - Nel campo dell'edilizia possiamo continuare a costruire rispettando il nostro pianeta attraverso l'impiego di materie naturali da costruzione eco-compatibili.

Intonaco di pomice e calce

Pavimenti e rivestimenti - In edilizia gli intonaci ecologici in virtù di tutte le loro ottime proprietà si stanno diffondendo sempre di più: ecco l'intonaco di pomice e calce idraulica.

Intonaci in argilla termoregolatori

Facciate e pareti - Sano, traspirante e naturale, l'intonaco in argilla e' alla base delle costruzioni e delle ristrutturazioni che abbracciano la politica della bioedilizia.

Combattere l'umidità di risalita con soluzioni alternative

Risanamento umidità - L'umidità è un fenomeno naturale con cui dover fare i conti. Come possiamo risolvere il problema dell'umidità di risalita senza combatterlo ma assecondandolo?

Risanare una muratura dall'umidità con gli intonaci macroporosi

Risanamento umidità - L'intonaco ha un ruolo fondamentale nel risanamento di una muratura dall'umidità di risalita, sia nella fase di asciugatura, che nella successiva protezione.

Intonaci risananti deumidificanti: consigli per l'applicazione

Fai da te Muratura - Affrontare i problemi di umidità nei muri attraverso l'applicazione di intonaci deumidificanti, richiede conoscenza dei prodotti per evitare errori applicativi.

Staggia, che cos'è

Materiali edili - La staggia o stadia è un'asta in legno o metallo a sezione quadrata o rettangolare, usata in numerose lavorazioni come la livellatura di intonaci e massetti.

Lavorazioni tradizionali per intonaci a regola d'arte

Pittura e decorazioni - Lavorazioni tradizionali per intonaci a regola d'arte: le ricette dei trattatisti, la pozzolana, il cocciopesto e la corretta sovrapposizione degli strati.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img mad kat
Ciao, volevo chiedervi cortesemente un parere, che materiale acquistare per una rasatura (non a gesso) tipo fino, su pareti di una taverna villetta, con alcuni punti di...
mad kat 30 Settembre 2018 ore 22:56 8
Img lavorifaidate1
Salve a tutti, vorrei gentilmente dei consigli da parte vostra, dovrei intonacare muro esterno della mia villetta situata in centro Italia in campagna, l'umidità di inverno...
lavorifaidate1 21 Agosto 2017 ore 12:06 1
Img esalvia
Salve,volevo porre una domanda relativa al costo dell'intonaco. Su un costo complessivo di 22 euro al mq per un intonaco completo (tre strati in malta cementizia) è...
esalvia 08 Settembre 2014 ore 11:30 4