• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Eliminare i bruchi dagli alberi: rimedi contro l'ifantria americana

Come eliminare l'infestazione da ifantria americana dal proprio giardino? Ecco alcuni rimedi utili a preservare gli alberi e liberarsi dal fastidioso parassita.
Pubblicato il

L'ifantria americana, un problema da non trascurare


Capita fin troppo spesso di vederla sugli alberi e nei vialetti, e spesso diventa un problema notevole per la vegetazione: l'ifantria, o bruco americano.

Si tratta di un insetto appartenente alla famiglia dei lepidotteri, molto insidioso per diverse tipologie di piante.
Nella sua forma adulta è simile ad una farfallina, ma diventa problematica quando si trova allo stadio larvale, in quanto è proprio in quel momento che provoca danni agli alberi. Le larve sono bruchi pelosi di colore bianco-grigiastro, ricoperti di setole biancastre.


Che cos'è l'Ifantria?


L'Ifantria cunea è un lepidottero che arriva dal Nord America e che ha raggiunto l'Europa intorno alla metà del secolo scorso e l'Italia intorno agli anni Ottanta.

Oggi è molto diffuso soprattutto nelle regioni del Nord: Piemonte, pianura padana, Friuli Venezia Giulia, ma anche Marche e Toscana.

Un esemplare adulto di Ifantria
L'adulto ha la forma di una farfalla ed è lungo circa 15 mm, con ali bianche a macchie nere. Queste farfalline depongono le uova sulle foglie, formando delle placche coperte di peluria bianca.

Le larve hanno invece un colore verdastro, mentre crescendo raggiungono circa 30 mm e sono coperti di peli biancastri: sono queste le principali nemiche degli alberi.


Gli alberi presi di mira dall'ifantria


A renderla particolarmente dannosa è la sua polifagia: questo bruco attacca svariate tipologie di alberi, a partire dal Gelso e dall'Acero. Ma a rischio sono anche Tiglio, Pioppo, Sambuco, Noce, Platano, Frassino, Olmo, Salice e tante altre latifoglie.

Ma l'ifantria può infestare anche molti alberi da frutto. Essa vive delle foglie di queste piante, che un po' alla volta vengono mangiate, finché non rimane solo lo scheletro.

Ifantria americana
Gli attacchi possono concentrarsi su singoli rami oppure nell'intera chioma.

Questo rappresenta un danno importante per l'albero. Inoltre, se l'invasione si verifica nei pressi di abitazioni o edifici si rischia che le larve formino dei nidi sotto i tetti in legno, che richiederanno una disinfestazione.


I rimedi contro le infestazioni da Ifantria


La prima azione da mettere in atto per contrastare le infestazioni di ifantria e il monitoraggio: è necessario monitorare le proprie colture, soprattutto nei periodi più critici, ossia primavera ed estate, fino all'inizio di agosto.

Questo può consentire di individuare da subito l'eventuale presenza delle larve, prima che abbiano fatto grossi danni. In questo caso sarà sufficiente rimuovere i nidi, tagliando con le cesoie la parte della pianta che risulta infestata, e bruciarla.

In ogni caso esistono aziende specializzate che si occupano di monitorare le infestazioni in modo da poter intervenire ad hoc in base alla tipologia e all'estensione del problema, come la BioConsult e il Gruppo Indaco, che si occupano della difesa del verde con svariati sistemi.


Le trappole per l'ifantria


Tra i rimedi più utilizzati per fronteggiare un'invasione di ifantria, ci sono le trappole a feromoni. Si tratta di dispositivi particolari, in grado di rivelare la presenza degli insetti, ma anche di monitorare l'andamento dell'infestazione.

L'ifantria americana sugli alberi
Queste trappole catturano inoltre gli esemplari maschi, in modo da non consentirne l'accoppiamento. In alternativa si può realizzare una sorta di trappola casalinga, posizionando delle strisce di paglia o di cartone alla base dei tronchi, dove le larve si rifugeranno nella fase del loro passaggio a crisalide.

In questo modo si potranno eliminare velocemente.


Eliminare l'ifantria con l'insetticida


Un altro possibile rimedio contro il bruco americano sono i prodotti a base di Bacillus thuringiensis, insetticida biologico che viene perlopiù utilizzato in ambito agricolo professionale, ma che è consentito anche nell'agricoltura biologica.

Si tratta di un rimedio efficace nei confronti di diversi insetti, quindi va usato soltanto se necessario.

La disinfestazione degli alberi con prodotti specifici
Questo prodotto ha però il pregio di non danneggiare gli insetti utili.

Qualora invece vi fossero degli attacchi molto intensi si potranno usare dei prodotti fitosanitari specifici, che andranno però utilizzati con grande cautela, in quanto possono essere dannosi per gli animali e anche per l'uomo.


Combattere l'ifantria con gli antagonisti


Un'alternativa più ecologica è l'utilizzo di insetti antagonisti, ossia in grado di contrastare l'ifantria. Tra i parassiti più efficaci, ci sono i Ditteri Tachinidi di alcune specie, come la Compsilura concinnata, la Nemoraea pellucida, l'Exorista lavarum e la Xarcelia bombylans.

Mangiatoia uccelli by Amazon
Ma non ci sono solo gli insetti: anche diverse specie di uccelli si nutrono dei bruchi americani, come ad esempio i cuculi, i picchi, le tortore e gli storni.
Potrebbe quindi risultare utile, ad esempio, mettere sulle piante infestate delle casette per i picchi, o più in generale casette per uccelli di vario tipo, sperando che vi prendano dimora e che si occupino di ripulire la pianta dai parassiti.

Nido per picchio by Naturdecor
Ad esempio Naturdecor propone diverse tipologie di casette per picchi o più in generale per uccelli, ma anche su Amazon è possibile trovarne di diverse tipologie.


I principali danni provocati dall'Ifantria


Responsabili dei danni alle piante sono solitamente le larve di ifantria, che avvolgono le foglie delle piante in una sorta di ragnatela, andando poi a eroderla del tutto.

Questi bruchi si nutrono infatti della lamina delle foglie, senza intaccarne però le nervature. Tuttavia, i filamenti con cui vengono rivestite le rovinano completamente.


Quando sono presenti in numero particolarmente elevato, vanno a compromettere l'intera vita della pianta, defogliandola completamente.

La loro azione si ripercuote sulla crescita dell'albero, mentre sulle piante da frutto il danno è più limitato, sebbene in alcuni casi le larve arrivino ad erodere anche il frutto.


Quando l'ifantria entra in casa


Un altro problema relativo all'ifantria è che, raggiunta la maturità, al termine della stagione estiva, spesso abbandona la vegetazione per andare a svernare vicino alle case. I bruchi trovano rifugi sotto le tegole degli edifici, nelle grondaie, negli infissi, o addirittura all'interno delle abitazioni lasciate aperte.

L'ifantria americana
Tuttavia questo insetto non risulta essere pericoloso né per l'uomo e per gli animali domestici, a differenza della processionaria, un altro bruco simile, ma che attacca principalmente le conifere, e i cui peli sono molto urticanti.

riproduzione riservata
Ifantria: come eliminare i bruchi dagli alberi
Valutazione: 5.17 / 6 basato su 6 voti.
gnews

Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
346.573 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img tipo3f
Buon pomeriggio a tutti, volevo chiedervi un consiglio su una recinzione giardino abbastanza grande fatta da pioli in cemento circa 30 anni fa (come da foto allegata). I pioli...
tipo3f 09 Aprile 2024 ore 14:05 6
Img alesonic nacchia
Buonasera,il mio Vicino ha realizzato una pavimentazione in Cemento e Piastrelle nel suo Giardino.Sotto quella pavimentazione che sino a oggi non è mai esistita passano i...
alesonic nacchia 07 Dicembre 2023 ore 16:32 3
Img gloria gauthier
Buon giorno,siamo un condominio di persone proprietarie d' appartamento, siamo in 6 condomini e non necessitando per legge di un amministratore con partita iva, uno di noi fa da...
gloria gauthier 22 Ottobre 2023 ore 16:54 4
Img cotilde76
Ciao a tutti! Ho da poco comprato una casa con giardino e vorrei installare un punto d'acqua.Su internet ho letto che l'ottone è il materiale ideale per i rubinetti e i...
cotilde76 01 Settembre 2023 ore 10:17 1
Img lucatescione
Buongiorno. Dovrei sostituire il tetto in legno di una casetta da giardino. La mia idea è di prendere dei pannelli simili a quelli attuali ( truciolare) e ricoprirli con...
lucatescione 04 Agosto 2023 ore 14:55 3