• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Giardino secco: i consigli per realizzarlo

Il giardino secco, o giardino mediterraneo, con i suoi colori accattivanti ed il fogliame rigoglioso, decora ed abbellisce qualsiasi spazio esterno della casa.
Pubblicato il / Aggiornato il

Che cos'è un giardino secco


Il giardino secco, detto anche Giardino Mediterraneo oppure Dry Garden, è un giardino nel quale vengono utilizzate piante che per il loro sviluppo richiedono poca acqua.

Per questo, si tratta certamente di un giardino dal carattere sostenibile, visto che permette di ridurre al minimo il consumo idrico, assicurando, allo stesso tempo, il valore estetico di un bellissimo giardino.

Il giardino secco, inoltre, è chiamato anche mediterraneo poiché le specie impiegate sono in genere quelle che ben si adattano alle secche estati della regione mediterranea.


Come realizzare un giardino secco


Ma quali sono le indicazioni per allestire un giardino secco bello e decorativo che porti, durante tutte le stagioni dell'anno, il paesaggio tipico del Mediterraneo negli spazi esterni della casa?

Innanzitutto, per ottenere un Dry Garden perfetto, è necessario scegliere accuratamente le specie più adatte ad un giardino senz'acqua, come arbusti, piante aromatiche e rampicanti ed erbacee perenni.

Realizzazione del giardino secco
Tra queste varietà, le più indicate sono senza dubbio il Ginepro, il Rosmarino, la Lavanda, la Tamerice, la Salvia e l'Erica, che oltre a sopportare la siccità, riescono a resistere anche alle temperature invernali. In ogni caso, si consiglia di raggruppare insieme specie che abbiano le stesse necessità idriche e colturali.

Dal punto di vista estetico, il giardino secco conferisce sempre bellezza agli spazi outdoor anche in assenza di fioritura. Quando iniziano a spuntare i primi boccioli, il giardino secco è in grado di regalare effetti cromatici davvero straordinari, creando delle macchie di colore che possono essere costruite giocando sul contrasto oppure sull'armonia dei numerosi colori, il tutto da abbinare al verde intenso del fogliame.

Cespugli di giardino mediterraneo da tyai.info
Una volta scelte le specie, è senza dubbio preferibile optare per esemplari piccoli ma robusti, che si adatteranno meglio e più rapidamente e si svilupperanno notevolmente nell'arco di circa 2 anni. Sono invece da evitare piante che provengono da climi umidi e miti, che non sopravvivrebbero senza alcun tipo di irrigazione durante l'estate.

Nel giardino secco, una particolare attenzione è richiesta dal prato. Per avere un buon tappeto erboso anche all'interno di un giardino senza acqua, si può ricorrere a delle essenze macroterme o in alternativa sostituirlo con ghiaia e sabbia.

Salvia per giardino secco
L'assenza totale di irrigazione in un Dry garden è comunque prevista solo durante i mesi estivi.
In autunno, infatti, periodo in cui avviene la crescita delle specie, le piante possono godere delle piogge stagionali.

In estate, la crescita delle piante si arresta e le foglie coriacee, lucide e pelose presenti in quasi tutte le varietà mediterranee, permettono di limitare l'evaporazione dell'acqua ricevuta in autunno.

Vasi in giardino secco da stokensentinel.co.uk
Considerate le caratteristiche e le necessità delle piante che crescono in un giardino secco, si consiglia di piantare le specie sempre in autunno, in modo che possano approfittare delle piogge invernali sin dall'inizio.

Proprio in inverno, bisognerà provvedere a un buon drenaggio per evitare pericolosi ristagni d'acqua sulle radici. Per questo, prima di procedere all'impianto, sarà bene scavare la terra in profondità aggiungendo della sabbia nel caso in cui il terreno risultasse troppo argilloso.

Per evitare invece un'eccessiva evaporazione superficiale che porterebbe a una perdita di umidità, sarà necessario coprire il terreno con uno strato di pacciamatura molto spesso, almeno 10 cm, utilizzando materia organica come rami triturati oppure inorganica come piccoli ciottoli e ghiaino.

Sempre per evitare l'accumulo di acque in eccesso, quando si realizza un giardino secco è sempre buona norma creare una rete drenante piuttosto efficiente.

Al contrario, in presenza di terreni sabbiosi, è necessario aggiungere una buona dose si sostanza organica, così da limitare la perdita di acquache caratterizza questo tipo di terriccio, migliorandone la ritenzione idrica. Nel caso di terreni argillosi, invece, la sostanza organica si rivela utile per migliorare la struttura del substrato, rendendo più favorevoli le condizioni degli apparati radicali.

Infine, cercate di fare attenzione alle piante mediterranee che vanno in letargo in estate: alcune specie, nel momento in cui non ricevono più acqua, perdono il fogliame, sembrando, così del tutto secche mentre invece stanno continuando a vivere. Per evitare un effetto poco gradevole, queste piante devono essere collocate in mezzo ad altre varietà e non in primo piano.


Il Karesansui, giardino secco giapponese


Una tipologia particolare di Dry Garden, dall'indubbio valore estetico e decorativo, è il Karesansui, letteralmente Giardino di pietre. Si tratta di un giardino Zen secco molto diffuso in Giappone, che si trova non solo all'interno dei templi zen ma anche in altri contesti, sia pubblici che privati.

Giardino secco giapponese da kusuyama.jp
Nel giardino secco giapponese, oltre alle piante, vengono spesso aggiunti degli elementi d'arredo in perfetto stile zen. Ne risulta un giardino decisamente originale e suggestivo, dal carattere attuale e minimalista. Elegante e unico nel suo genere, grazie le sue caratteristiche decorative, il giardino secco zen viene spesso scelto per rendere gli spazi esterni della casa più esclusivi.

Per realizzare ad arte un giardino secco giapponese, è necessario ricorrere a un progettista in grado di mettere insieme al meglio gli elementi principali che vanno a comporre questo tipo di esterno. Ma come è fatto un giardino secco giapponese?

Giardino secco zen da kyoto.asanoxn.com
Per prima cosa, bisogna precisare che l'elemento acqua, che naturalmente è assente, è sostituito in maniera simbolica dalla ghiaia oppure dalla sabbia, che vanno a ricoprire una buona porzione del terreno.

Molto importanti sono poi le felci, i piccoli arbusti e le pietre naturali mentre le specie principalmente utilizzate sono il pino nero giapponese e l'acero giapponese, piante adatte a crescere su tappeti di muschio e di felci.

Realizzazione del giardino secco giapponese da Youtube
Il terreno del giardino secco zen deve essere rigorosamente di forma rettangolare e non deve avere dimensioni troppo grandi. Per questo, in molti casi, il Dry garden zen va ad occupare solamente una parte del giardino domestico, diventando il punto di maggiore attenzione di tutto lo spazio esterno.

Per simulare alla perfezione l'effetto delle onde dell'acqua all'interno del giardino secco zen, la distesa di sabbia o di ghiaia deve essere rastrellata ogni giorno; le pietre, ovviamente naturali, andranno invece collocate all'interno del mare di ghiaia, in genere disposte a gruppi di 3, di cui 2 messe in posizione verticale, con una più alta dell'altra, mentre la terza dovrà essere disposta in orizzontale.

Giardino secco giapponese fiorito da sharing.kyoto.com
Anche la ghiaia intorno alle pietre deve essere rastrellata con una certa frequenza per riprodurre le onde concentriche dell'acqua che si creano quando vi cade qualche oggetto.

Infine, un elemento caratteristiche del giardino secco giapponese è senza dubbio il muschio, che andrà a ricoprire parzialmente le rocce presenti e che farà da manto erboso su cui cresceranno spontaneamente alberi ed arbusti.


Dove acquistare le piante per il giardino secco


Le specie adatte alla realizzazione di un giardino esterno casa secco possono essere acquistate, come ogni altra pianta, presso vivai o aziende agricole specializzate.


In alternativa, sull'emporio virtuale di Amazon è presente una vasta selezione di sementi delle principali varietà da utilizzare per a creazione di un giardino mediterraneo a regola d'arte.

riproduzione riservata
Giardino secco
Valutazione: 4.47 / 6 basato su 17 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
346.942 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI