• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Coltivare il geranio zonale: segreti per una lunga fioritura

Il geranio zonale è tra le piante da fiore più popolari al mondo: è facile da piantare e può durare anche molti anni. Consigli per avere fiori colorati e sani
Pubblicato il

Il geranio zonale: che tipo di pianta è?


Il geranio zonale (Pelargonium zonale) è una pianta appartenente alla famiglia delle Geraniacee ed è una varietà di geranio con foglie zonate, ovvero foglie verde scuro con un bordo più chiaro.
Questa specie è originaria del Sud Africa ed è una delle piante da fiore più popolari al mondo, grazie alla sua incredibile bellezza e alle sue eccezionali proprietà decorative.

Il geranio zonale è una pianta erbacea perenne, questo significa che può essere coltivata non solo da chi ha un giardino ma anche in vaso.

Differenza tra geranio e geranio zonale


Rispetto al geranio classico quello zonale è una pianta più grande e robusta, con fiori più grandi e vistosi.

I gerani zonali hanno anche una maggiore varietà di colori: possono essere bianchi, ci sono i gerani rosa, rossi, viola, arancioni, gialli e, addirittura, anche bicolori.

Geranio zonale colorato Geranio fiore colorato

Oltretutto, il geranio zonale ha spesso delle striature colorate sui petali che regalano un'ulteriore variazione cromatica rispetto al geranio classico.

I fiori del geranio zonale crescono su steli alti e snelli e possono essere singoli o doppi.

Per crescere al meglio il geranio zonale bisogna, prima di tutto, seguire tre semplici regole:

  • Una buona esposizione alla luce solare

  • Un terreno ben drenato

  • Un'irrigazione regolare


Inoltre, è importante fornire una nutrizione adeguata alla pianta, attraverso l'uso di concimi specifici.

Il geranio zonale è una pianta piuttosto facile da cui partire se volete cominciare a prendere confidenza con il pollice verde; è abbastanza resistente alle malattie e ai parassiti e garantisce una fioritura prolungata che è una vera gioia per gli occhi.


Come mantenere rigogliosi i gerani


Per mantenere rigogliosi i gerani, è importante seguire alcune semplici ma fondamentali tecniche di cura.

Per prima cosa, è fondamentale fornire alle piante un'adeguata quantità di acqua e nutrienti: l'irrigazione deve essere regolare, evitando però di inondare il terreno e che si formino dei ristagni d'acqua.

Per quanto riguarda i nutrienti, si consiglia di utilizzare concimi specifici per piante da fiore, da somministrare una volta al mese circa, durante la stagione di crescita.

Geranio fioreGeranio rosso

Inoltre, è buona regola ricordarsi di rimuovere con regolarità i fiori appassiti, così da favorire la produzione di nuovi fiori e prevenire la formazione di malattie.

Come già accennato, il geranio zonale richiede una buona esposizione alla luce solare, motivo per cui è bene assicurarsi di posizionare le piante in un luogo si luminoso ma che non sia esposto direttamente ai raggi del sole nelle ore più calde della giornata.

Seguendo questi semplici ma preziosi consigli di cura, sarà possibile mantenere i gerani rigogliosi e in salute per tutta la stagione di crescita.


Coltivazione e cura del geranio zonale


La coltivazione e la cura dei gerani zonali richiedono alcune attenzioni specifiche per garantire una crescita sana e rigogliosa della pianta.

Durante la stagione di crescita, il geranio zonale richiede annaffiature regolari ma attenzione a non bagnare le foglie; tenendole asciutte si può prevenire più facilmente l'insorgenza di malattie fungine.



È bene ricordarsi sempre di evitare che si formino dei ristagni idrici nel sottovaso, l'acqua stagnante infatti potrebbe favorire la formazione di marciume delle radici.

In caso di infestazione da parassiti o malattie, è importante intervenire tempestivamente con prodotti specifici, come ad esempio insetticidi e fungicidi.

Geranio PelargoniumGeranio Pelargonium

Per prevenire la formazione di fioriture deboli o troppo alte, è possibile effettuare la potatura delle parti più vecchie della pianta, così da favorire la formazione di nuovi getti più sani.


Qual è il periodo migliore per piantare i gerani zonali


Il periodo migliore per piantare i gerani dipende principalmente dalle condizioni climatiche della zona in cui si vive.

In generale, però, il consiglio è quello di piantare i gerani quando la temperatura notturna non scende al di sotto dei 10-12°C, scongiurando senza dubbio il rischio di andare incontro ad una gelata.

Visto il clima mite e mediterraneo che c'è in Italia, salvo zone particolari, il momento ideale per la semina è solitamente tra marzo e maggio, a seconda della zona geografica e delle condizioni meteorologiche locali.

CONSIGLIATO amazon-seller
Gerani
€ 20
COMPRA



Per ottenere i migliori risultati, l'ideale sarebbe piantare i gerani a una distanza di almeno 30-40 cm l'uno dall'altro, in questo modo è assicurata una buona circolazione d'aria e un'adeguata illuminazione per ogni pianta.


Dove posizionare un geranio


Il posizionamento corretto di un geranio è fondamentale per garantirne una crescita sana e rigogliosa, per questo è importante scegliere il terreno giusto: il geranio zonale preferisce un terreno ben drenato, ricco di sostanze organiche e con un pH leggermente acido (6-6,5).

È possibile arricchire il terreno con concime organico, come ad esempio il letame di cavallo o il compost. Come già suggerito, i gerani prediligono una posizione soleggiata e ben illuminata ma che gli eviti il contatto diretto con il sole nelle ore più calde della giornata, per evitare danni alle foglie e alle fioriture.

Coltivazione geranio zonaleColtivazione geranio zonale

È importante anche scegliere un luogo protetto dal vento, che potrebbe compromettere la stabilità delle piante, e garantire una buona circolazione d'aria, per prevenire la formazione di muffe e malattie.

Infine, è importante valutare il tipo di geranio che si intende coltivare, poiché alcune varietà sono più adatte a posizioni ombreggiate o semi-ombreggiate, mentre altre, come per l'appunto i gerani zonali, richiedono una posizione più esposta al sole.


Quanto dura un geranio e qual è il tipo di geranio più resistente


Non c'è una risposta definitiva ed univoca a questa domanda.
La durata di un geranio dipende principalmente dalle condizioni dell'ambiente in cui viene coltivato e dai tipi di geranio in questione.

Ci sono gerani che durano appena qualche mese mentre altri potrebbero durare anche due o tre anni. Il tipo di geranio più resistente è senza dubbio il geranio zonale, che si caratterizza per una forte resistenza alle malattie e alle intemperie.

Gerani rosaGerani rosa

Proprio per questo motivo, i gerani zonali sono una delle varietà più utilizzate per la coltivazione in giardino o in vaso, e possono essere facilmente mantenuti anche da chi non ha chissà quale esperienza nel campo della coltivazione.

Oltre al geranio zonale, ci sono altre varietà di gerani altrettanto durevoli: possiamo citare il geranio delle rocce o il geranio odoroso, che si caratterizzano per una buona resistenza alle malattie e alle condizioni climatiche avverse.

riproduzione riservata
Geranio Zonale coltivazione e cura
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 2 voti.
gnews

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
346.852 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI