Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Coltivare la gardenia in giardino

La gardenia è una pianta che tutti abbiamo visto almeno una volta nella vita, inebriati dal suo dolce profumo. Ecco come coltivarla e curarla nel proprio giardino
04 Febbraio 2021 ore 15:20 - NEWS Piante

La gardenia in giardino


Le gardenie, originali delle regioni tropicali di Africa e del sud dell'Asia, sono piante molto rigogliose ed estremamente profumate. Le specie sono circa 250 ma la più diffusa in Italia è la Gardenia Jasminoides i cui fiori sbocciano durante tutta l'estate.

Le specie amoena invece fioriranno in autunno mentre la Gardenia Thunbergia lo farà durante l'inverno.


Gardenia brighamii

Gardenia brighamii

Gardenia brighamii
Bocciolo di gardenia

Bocciolo di gardenia

Bocciolo di gardenia
Tessuto non tessuto tvird, come utilizzarlo

Tessuto non tessuto tvird, come utilizzarlo

Tessuto non tessuto tvird, come utilizzarlo

Molto utilizzata in ambito della profumeria, questa pianta assume significati di purezza e sincerità d'animo.

L'uso di portare un fiore di gardenia all'occhiello nel '800 le diede anche significato di eleganza e nobiltà. Attualmente è molto usata oltre che per decorare i giardini, anche per creare meravigliosi allestimenti per matrimoni.


Piantare la gardenia: i primi passi


Primo consiglio per mettere in dimora una giovane pianta di gardenia: quasi sicuramente queste verranno acquistate in un vivaio luogo in cui le piante cresceranno in un ambiente protetto e nelle migliori condizioni.

Bisognerà quindi considerarle nè più nè meno, alla stregua dei cuccioli, quindi abituandole pian piano alla nuova situazione.

CONSIGLIATO amazon-seller
Cesoie giardinaggio
Forbici e Cesoie professionali FALCO per potatura di giardino e piante...
prezzo € 14.95
COMPRA


Evitare quindi di metterle immediatamente in giardino e farle adattare pian piano al loro nuovo clima.

Per i primi giorni meglio tenerle dentro casa, soprattutto di notte, sistemandole fuori la mattina, al sole per un paio d'ore, ma solo se la temperatura non supererà i 25° C. Una settimana sarà sufficiente prima di passare poi alla messa in terra definitiva.


La gardenia: una pianta acidofila


Come le ortensie, amano tantissimo il terreno acido con un Ph con valori che oscillano tra 5,0 e 5.5 circa. Misurare questo valore ormai è molto facile perché con meno di 20 euro si potranno acquistare su Amazon strumenti appositi, molto affidabili.

CONSIGLIATO amazon-seller
Misuratore ph terra
Kit di tester per terreno vegetale 4-IN-1: test dell'umidità del suolo (5 livelli), valore PH (da 3,5 a 9,0,12...
prezzo € 18.99
COMPRA


Per avere un terreno acido bisognerà mischiare un 50% di terra con del concime organico (il letame), un 25% di torba e un 25% di sabbia.

Se questo non dovesse bastare si possono aggiungere aghi di pino o fogliame di quercia, perché sono un ottimo concime naturale per rendere più acida il terreno a costo zero.

È bene ricordare che tutte le piante acidofile richiedono somministrazioni regolari di solfato o chelato di ferro per risolvere il problema del mancato assorbimento di ferro.


La gardenia: dal vaso al giardino


Fare un buco grosso circa il doppio del pane della pianta, che dovrà essere tirato fuori dal vaso tutto intero. Romperlo sotto leggermente con le mani in modo che le radici riescano a uscire.

Una giovane pianta di gardenia
Inserire quindi il pane nel buco riempito in precedenza con un po' di terra e se vogliamo un terreno più acido, uno strato di aghi di pino alla base del foro, riempiendolo in seguito sui lati, con terreno adatto a piante acidofile.

Questo lo si potrà acquistare o realizzarlo come descritto nel paragrafo precedente. Comprimere infine il terreno con le mani finché la gardenia non sarà stabile.


Gardenia da esterno: una buona fioritura


Questa pianta ha bisogno di una posizione luminosa del giardino ma allo stesso tempo ombrosa. Il posizionamento di una pianta è uno degli elementi essenziali per una buona fioritura.

Siccome la pianta risulta molto sensibile conviene fare una distinzione.
Al Sud Italia è meglio che non prenda sole, visto che le temperature mediamente sono molto più alte. A nord invece sarebbe meglio una zona dove la pianta riceverà solamente i raggi della mattina.

CONSIGLIATO amazon-seller
Solfato ferroso
Concime a base di ferro per un'azione rinforzante e rinverdente del tappeto erboso, Combatte e previene la formazione...
prezzo € 10.91
COMPRA


Ama inoltre il caldo umido, fino al 60/70%.
Sotto gli 8°C circa è consigliabile pacciamare alla base della pianta per proteggerla oppure coprirla con un tessuto non tessuto per proteggerla.


Gardenia: come curarla osservando le foglie


Ribaltando il concetto del dillo con i fiori, la pianta come ogni essere vivente ha un proprio linguaggio. Monitorando attentamente la gardenia essa potrà comunicarci alcune sue mancanze attraverso le foglie.

La foglia gialla in secondo piano potrebbe indicare un qualche tipo di carenza
Se ad esempio si dovessero vedere foglie che iniziano a ingiallire possono esserci due motivazioni. La prima è una carenza di ferro risolvibile con qualche prodotto apposito. La seconda è che forse sta ricevendo acqua con troppo calcare.

Per quanto riguarda l'acqua bisogna fare veramente molta attenzione perché la gardenia risulta molto sensibile in questo particolare frangente.

Potrebbe essere necessario solamente far decantare l'acqua un paio di giorni nell'innaffiatoio o in una vasca apposita, ma se l'acqua risulta essere molto ricca di calcare, converrebbe comprare un addolcitore.


Fiore gardenia: cosa fare se resistono poco


Anche in questo caso la pianta ci sta comunicando che qualche cosa non va per il verso giusto. Ovviamente se la pianta dovesse essere colpita da forti piogge o grandinate, la prima cosa che perderà sono i fiori.

Normalmente però questi rimangono ancorati alla pianta anche quando sono secchi.

Un fiore di gardenia
Se questo non dovesse accadere vuol dire che si sta innaffiando troppo la gardenia oppure che sia presente un ristagno idrico, cosa che è estremamente deleteria per la maggior parte delle piante.

CONSIGLIATO amazon-seller
Terriccio acido
...
prezzo € 18
COMPRA


Questo secondo caso può avvenire se la pianta è sistemata in una depressione del giardino. Si può quindi procedere in vari modi.

Il più radicale sarà quello di spostare l'intera pianta. Altrimenti alleggerire il terreno con della sabbia o mettendo un sottostrato di ghiaia che permetterà al terreno di drenare meglio.


Come fare una talea di gardenia


Comprare una pianta di gardenia in un vivaio è certamente comodo, ma riprodurne una per talea darà sicuramente più soddisfazione avendo oltretutto la certezza di ottenere un clone perfetto della pianta madre.
Per fare questo genere di operazione il luogo giusto sarà quello il più ombreggiato possibile del giardino.

Talee in vaso
I rami da tagliare per ottenere le talee di gardenia non dovranno essere troppo legnosi. Scegliere quindi quelli più giovani che non hanno ancora assunto una colorazione marrone scuro, lunghi circa 15 centimetri.

Il taglio va effettuato il più in obliquo possibile. Tagliarne più di uno perché la riuscita non sarà del 100%.

Invasare le talee


Prendere un vaso con dei fori coprendoli poi con del materiale, come dei vecchi cocci, per non far fuoriuscire la terrà ma in modo da non bloccare il drenaggio.
Riempire il vaso con del terriccio torboso misto a sabbia (un a parte di terriccio, due di torba). Comprimerlo con le mani senza esagerare.

Togliere quindi tutte le foglie, lasciando solamente le ultime due in cima, tagliandole però per due terzi. Ora bisognerà fare un'operazione quasi chirurgica.

Un vaso di queste dimensioni può andar bene al massimo per una taleaCon un taglierino incidere la parte di ramo che andrà inserita nel terreno ogni mezzo centimetro circa. Questo taglio orientativamente non deve essere più profondo di un terzo del diametro del rametto.

Questo permetterà alla talea di radicare molto più facilmente.
Per aiutare il piccolo ramo di gardenia ulteriormente, immergerlo in un ormone radicante prima di inserirlo nel terreno. Le talee andranno interrate a pochi centimetri dalle foglie (cerca cinque). Procedere quindi all'innaffiatura, nebulizzando anche leggermente le foglie.


Mantenimento delle talee di gardenia


Ricoprire con della plastica trasparente il vaso, assicurandolo con uno spago in modo da formare una piccola serra, sistemandole in un luogo caldo ad almeno 20°- 25° e abbastanza luminoso, ma metterle comunque al riparo durante le ore più calde.



Bisognerà innaffiare la pianta regolarmente (togliendo ovviamente la plastica) assicurandosi però che il terriccio risulti umido e non bagnato ed eliminando eventuale condensa dalla plastica prima di rimetterla.

È molto importante non bagnare le foglie ma soprattutto, innaffiare con acqua a temperatura ambiente e non calcarea.



Se la radicazione ha successo lo si potrà notare dalla comparsa di nuovi germogli.
A quel punto togliere la plastica e solo quando la pianta emetterà getti vigorosi, trapiantarla in un vaso più grande.

Come si vede però nel video qui sopra, esistono vari metodi per creare delle talee, solitamente la scelta viene influenzata da preferenze soggettive.


Come curare la gardenia: la potatura


La potatura delle gardenie è abbastanza semplice e andrà effettuata dopo la sua fioritura, appena i fiori appassiranno, ma soprattutto mai con una temperatura sotto i 18°C. Munirsi di semplici cesoie che andranno però disinfettate opportunamente.

Quando i fiori saranno per la maggior parte appassiti sarà ora di potare
Non bisogna infatti dimenticarsi che le piante sono esseri viventi e subiscono veri e propri traumi con queste operazioni. Basterà immergerle in una soluzione di acqua e alcool.

Tronchesi per potatura by GRUNTEK
Procedere quindi eliminando circa la metà dei rami più vecchi, facilmente individuabili perché presenteranno una colorazione più scura. Quest'operazione favorirà la crescita di quelli nuovi.

A questo punto bisognerà solamente rifinire la forma della pianta accorciando i rami più giovani sopra ai nodi fogliari, in modo da facilitane in seguito lo sviluppo.

riproduzione riservata
Articolo: Gardenia come coltivarla in giardino
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 12 voti.

Gardenia come coltivarla in giardino: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
331.039 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Gardenia come coltivarla in giardino che potrebbero interessarti


Nuovi rivestimenti a basso impatto ambientale

Pavimenti e rivestimenti - Nuovi rivestimenti: nuovi colori, nuove textures, soprattutto consapevolezza di volersi prendere cura dell'ambiente, senza rinunciare a proporre articoli innovativi.

Stilisti e arredamento

Divani e poltrone - Accade molto spesso che stilisti e case di moda collaborino per un singolo progetto o in maniera più o meno continuativa con aziende del settore dell'arredamento.

Il Gelsomino: guida alla coltivazione

Piante - Il Gelsomino, con i suoi boccioli delicati e dal profumo gradevole, è coltivato sia in giardino che in vaso per decorare gli spazi esterni e interni della casa.

Realizzazione di un loft estemporaneo

Progettazione - La bellezza di ricercati materiali fluttua nell'aria come quadri sospesi, mentre gli oggetti di design si trasformano in sculture domestiche.

Guida alla coltivazione delle piante tappezzanti per il giardino

Giardinaggio - Grazie al loro aspetto decorativo, le piante tappezzanti per il giardino sono una valida alternativa al prato e permettono di creare eleganti aiuole e bordure.

Portulaca perenne e annuale: coltivazione e proprietà

Giardinaggio - Con i suoi fiori dai molteplici colori e le molte proprietà terapeutiche, la Portulaca è una pianta commestibile dalle mille virtù sia in giardino che in cucina

Sangue di bue, il concime per piante rigogliose

Giardinaggio - Il sangue di bue è un concime molto versatile che aiuta la crescita delle piante, migliorando la composizione del terreno: i risultati sono visibili in poco tempo

Fiori di Stagione

Giardino - La scelta delle specie vegetali adeguate e l'impiego di prodotti adeguati e delle cure giuste permettono di avere fiori sempre belli in ogni periodo dell'anno

Come creare un bonsai, dal seme e dal ramo

Giardinaggio - Se volete dar vita a un altro bonsai potete ricorrere a due sistemi: semina o talea, prima di farlo scopriamo quali sono le piante adatte per interno ed esterno