Ripristinare il frontalino del balcone migliorando l'estetica

NEWS DI Facciate e pareti06 Luglio 2018 ore 15:12
I frontalini dei balconi vanno ripristinati se ammalorati non solo per migliorare l'estetica del prospetto ma anche per ovviare a una serie di problematiche.

Rimettere in efficienza i frontalini dei balconi aggettanti


La manutenzione ordinaria e straordinaria di un immobile è fondamentale per avere sempre un edificio di bella presenza ma soprattutto efficiente, privo di problematiche che possono causare anche danni di carattere strutturale.


Prodotti Weber per ripristino frontalini terrazzi condominiali

Prodotti Weber per ripristino frontalini terrazzi condominiali

Prodotti Weber per ripristino frontalini terrazzi condominiali
Riparazione frontalini balconi condominiali

Riparazione frontalini balconi condominiali

Riparazione frontalini balconi condominiali
Distacco intonaco esterno: come rimediare

Distacco intonaco esterno: come rimediare

Distacco intonaco esterno: come rimediare
Ristrutturare balcone fai da te

Ristrutturare balcone fai da te

Ristrutturare balcone fai da te
Ripristino balconi e frontalini

Ripristino balconi e frontalini

Ripristino balconi e frontalini
Piccole spese rifacimento balconi con i prodotti Weber

Piccole spese rifacimento balconi con i prodotti Weber

Piccole spese rifacimento balconi con i prodotti Weber
Balconi condominiali: come ripristinarli con i prodotti Weber

Balconi condominiali: come ripristinarli con i prodotti Weber

Balconi condominiali: come ripristinarli con i prodotti Weber

I balconi e le terrazze sono molto importanti per l’estetica della facciata dell’edificio, catturano subito lo sguardo, passeggiando per strada, attirano l’attenzione se decorati con fiori e piante rigogliose, se arredati con gusto.

Non occorre solamente prendersi cura degli arredi e complementi bensì anche della parte tecnica e strutturale ovvero accertarsi che tutti gli elementi siano in buono stato e se così non è, rimediare con interventi di manutenzione mirati a risolvere le problematiche.

Rifacimento balconi condominio
Gli elementi di calcestruzzo armato, di cui i balconi e terrazzi sono composti, sono sensibili alle aggressioni degli agenti atmosferici, all’umidità, ai cicli di gelo e disgelo, alle piogge acide, alla salsedine, a tutti quei fattori che generano fessurazioni, rigonfiamenti, formazioni di efflorescenze.

Un altro fattore influente, presente costantemente nell’aria, è l’anidride carbonica che, per carbonatazione, reagisce con la calce del cemento, abbassa il pH del calcestruzzo a valori inferiori a 9, considerando un valore di pH iniziale di circa 12-13.

Le armature così, non essendo più protette dall’elevata alcalinità del cemento che sta intorno, iniziano a corrodersi, viene fuori il copriferro, l’estetica si degrada, il balcone e tutta la facciata dell’immobile non sono più belli a vedersi.

Occorre intervenire con Weber in modo tempestivo con prodotti specifici, per prevenire danni più ingenti, e limitare così i costi di ristrutturazione.

Frontalini dei balconi ammalorati
Il mercato dell’edilizia offre oggigiorno tanti prodotti per ripristinare il calcestruzzo ammalorato, soprattutto inibitori di corrosione dei ferri, naturalmente se le parti carbonatate sono state demolite e se si è rimossa anche la ruggine attraverso un’energica spazzolatura.

Importante è anche l’applicazione di una malta tixotropica che contenga speciali leganti cementizi e fibre rinforzanti per ricostruire e regolare i volumi del copriferro.

Esistono poi anche diversi strati protettivi come ad esempio prodotti per la rasatura e pitture elastomeriche.


Rifacimento balconi: proteggere i frontalini dalle aggressioni degli agenti atmosferici


Saint-Gobain Weber
mette a disposizione una serie di malte tecniche per assicurare un’ottima adesione al calcestruzzo e ai ferri dell’armatura strutturale stessa del balcone aggettante.

weber.tec fer
è una boiacca protettiva per calcestruzzo e ferri d’armatura dei balconi, appartiene alla gamma di prodotti webertec, è esente da cloruri, ha un’ottima adesione.

Manutenzione balconi condominio coi prodotti Weber
È dunque un trattamento dei ferri d’armatura utilizzato nei lavori di ripristino del cemento armato degradato. È una boiacca cementizia passivante e anticarbonatante di colore rosso, monocomponente, da miscelare con sola acqua in ragione del 25% del peso, con un’adesione sul calcestruzzo non inferiore a 2.5 N/mm2

Il tempo di vita dell’impasto è di un’ora, quello di attesa tra la prima e seconda mano corrisponde a una o due ore, tutti tempi stimati a 22°C e ad un’umidità relativa del 50%.

Prima di applicare weber.tec fer, occorre pulire bene tutte le superfici, eliminare le parti friabili e in via di distacco, spazzolare i ferri o sabbiarli così da eliminare ogni traccia di ruggine.

Bisogna applicare l'impasto sui ferri per realizzare uno strato continuo di almeno 1 mm, e dopo un paio di ore stendere una seconda mano per uno spessore di circa 2 mm.


Il trattamento va esteso a tutta la superficie da ripristinare per creare una mano di aggancio utile al successivo riporto con la malta da ripristino cementizia a presa normale della gamma weber.tec, da applicare entro le due ore successive.



Malta tixotropica medio-rapida per la ristrutturazione dei balconi


Un altro prodotto Weber per lavori di ripristino balconi in condominio è webertec ripara20, una malta tixotropica medio rapida utile a ripristinare e rasare gli elementi in calcestruzzo armato.

Questo prodotto possiede un’ottima lavorabilità ed è idoneo per applicazioni sopra testa di travetti solaio, travi e altri elementi che non presentano fenomeni di spanciamento, colature e distacco.

Aderisce bene al supporto e ai ferri dell’armatura senza produrre alcuna fessurazione tra le parti ricostruite e quelle esistenti, è formato da leganti cementizi di elevata resistenza, ha inoltre una serie di aggregati selezionati, microfibre sintetiche e additivi speciali.

Riparazione balconi e frontalini con le malte Weber
La malta assicura una buona compatibilità termica per proteggere i ferri d’armatura dall’ossidazione, possiede bassa permeabilità all’acqua come protezione dalle aggressioni degli inquinanti atmosferici. Serve a ripristinare strutture di calcestruzzo armato degradate, naturalmente dopo che si è fatta una verifica sulla compatibilità della classe di resistenza del calcestruzzo di supporto.

Webertec ripara20 si può utilizzare per il ripristino terrazzo, ripristino facciate esterne, per ricostruire volumetricamente il copriferro di elementi non strutturali danneggiati per ossidazione dei ferri stessi: frontalini balconi aggettanti, cornicioni, modanature, vari elementi della struttura balcone.

Serve anche a regolare e a riempire superfici localizzate di cemento armato, porzioni cave generatesi per asportazione di nidi di ghiaia, ferri distanziatori, fori di ancoraggio, ferri affioranti.

È adatto anche come riempitivo superficiale di tracce per canaline elettriche, tubazioni, impianti in genere, per il ripristino e la regolarizzazione di elementi di facciata come ad esempio fasce marcapiano, interventi di faccia a vista, membri decorativi, riempimenti superficiali di strutture prefabbricate.


Dopo aver trattato i ferri d’armatura con weber.tec fer, utilizzare webertec ripara20, una malta tixotropica medio rapida utile a ripristinare e rasare gli elementi in calcestruzzo armato.

Bisogna fare attenzione a non applicare la malta su supporti di gesso, su superfici verniciate o trattate con prodotti che ne limitano l’adesione.
I sacchi sono da 25 kg, il prodotto si presenta come polvere grigia, per 6 mesi si conserva bene in confezione integra e al riparo dall’umidità.

Il supporto sul quale intervenire deve essere pulito per essere compatto e scevro da polvere, parti incoerenti o in via di distacco, senza la presenza di ruggine. Il materiale va miscelato con circa 4 o 4.5 litri di acqua mediante un trapano a bassa velocità o con la betoniera, il ferro va prima trattato con la boiacca passivante weber.tec fer che si è analizzata in precedenza.

webertec ripara20 va premuto bene sul supporto in uno o più strati consecutivi purché lo spessore di ciascuno strato non superi i 5 cm, segue la regolarizzazione in fase di presa.


Messa in sicurezza balconi con la malta tixotropica rapida


webertec ripararapido20 è invece una malta tixotropica rapida per ripristinare e rasare gli elementi di calcestruzzo armato, si lavora facilmente per applicazioni sopra testa, ha un’ottima adesione al supporto. Ideale per interventi in cui si ha la necessità di presa rapida del legante e infatti la differenza con il precedente prodotto sta proprio nell'avere una presa molto rapida.

La malta è realizzata con leganti cementizi ad alta resistenza, con aggregati selezionati, microfibre sintetiche più additivi speciali; è un formulato adatto a consentire un’adesione perfetta al supporto e ai ferri d’armatura senza generare fessurazioni tra le parti ricostruite ed esistenti.

La compatibilità termica ai cicli gelo e disgelo è garantita, inoltre è possibile creare un ambiente alcalino per proteggere i ferri d’armatura dalla ossidazione dopo la stagionatura.

Manutenzione terrazzo e balconi condominiali
Si genera addirittura una bassa permeabilità all’acqua come protezione dalle aggressioni degli inquinanti atmosferici, si ripristinano dunque le strutture di calcestruzzo armato ammalorato previa verifica sulla compatibilità della classe di resistenza del calcestruzzo di supporto.

Le applicazioni possibili di questo prodotto sono diverse: occorre prestare attenzione a non usare il composto su superfici di gesso, superfici verniciate, supporti deboli o inconsistenti, blocchi di cemento cellulare, pannelli di legno cemento, grandi superfici.


Solaio balcone: ripristini e rasanti


Dopo aver applicato la malta tixotropica, è bene passare all’uso di un rasante cementizio ad elevata adesione, in polvere, di fine granulometria, con ottima adesione anche su calcestruzzo e solai predalles, con elevata resistenza alla carbonatazione, applicabile sui vecchi plastici: webercem RA30 START.

Questo rasante è per superfici leggermente irregolari in esterno o interno, è idoneo a ricevere finiture colorate, previo uso di primer, è adatto quindi a supporti come intonaci a calce e cemento anche se verniciati, calcestruzzo, intonaci cementizi inumiditi, rivestimenti plastici consistenti e ben ancorati, intonaci consistenti con residui di collanti cementizi.

Ripristino frontalini balconi by Weber
Non va applicato su delle irregolarità superiori a 5 mm, su superfici inconsistenti, su piastrelle, marmette e vecchi mosaici, idropitture da interno, supporti di gesso.

Le confezioni sono sacchi da 25 kg, l’aspetto è quello della polvere bianca o grigia, la resa è di 5.5 mq per 3 mm di spessore.


Pitturare i balconi in condominio


I lavori di ripristino frontalini balconi o terrazzi terminano con una pittura elastica a base di resine elastometriche, anticarbonatante, con il prodotto weber.cote flexcover L che è una protezione e decorazione per tutte le superfici esterne o interne che hanno presentato cavillature o microfessurazioni non superiori a 0.3 mm oppure che sono state soggette a lievi deformazioni.

I supporti naturalmente devono essere rifiniti prima a civile e trattati con prodotti di sottofondo specifici quali weber.prim RA13, gli intonaci a base cemento calce vanno rifiniti con malta fine o finitori della gamme weber.cem webercalce.

Frontalini balconi: ripararli con Weber.cote flexcover R
La pittura può essere utilizzata anche su supporti di calcestruzzo, su pannelli di calcestruzzo o fibrocemento, vecchi plastici o pitture purché aderenti e con previa applicazione di weber.prim RS12-A anziché weber.prim RA13.

Questa sostanza dall’aspetto liquido colorato non bisogna applicarla su supporti diversi da quelli sopra citati, su superfici inconsistenti, sfarinanti o degradate, su vecchie pitture o rivestimenti non perfettamente ancorati. I colori a disposizione sono 241 e la resa è di 46.7 – 56 mq circa per due mani.

Weber.cote flexcover R
è invece un rivestimento a base di resine elastomeriche anticarbonatante, utile a proteggere e a decorare le superfici esterne oppure interne che presentino cavillature o microfessurazioni non superiori a 0.5 mm oppure soggette a lievi deformazioni, dunque adatto a proteggere dai fenomeni di carbonatazione.

Riparare i frontalini con Weber.cote acrylcover R
I secchi sono da 25 kg e la pasta colorata può essere scelta tra 241 colori disponibili, la resa è di 12.5 mq circa, non bisogna applicare questo tipo di rivestimento su supporti inconsistenti, sfarinanti o degradati, su vecchie pitture, rivestimenti se non perfettamente ancorati.


Manutenzione e ripristino degli elementi strutturali


La ricostruzione degli elementi strutturali prevede l’uso di altri prodotti quali webertec ripara60, webertec ripararapido60, webertec ripara40, webertec ripararapido40, in altre parole malte tixotropiche di Weber a presa normale o rapida caratterizzate da elevata resistenza a compressione.

Frontalini balconi spese condominiali
Ci sono anche ultime novità di gamma come i prodotti webertec ripara60+ e webertec ripararapido60+, davvero efficaci per gli interventi sopra menzionati, con il vantaggio di avere cicli applicativi più rapidi che non richiedono passivazione del ferro.

L’efficacia di questi prodotti è stata comprovata da un laboratorio esterno in accordo con la norma ASTM G109.



Frontalini balconi come ripristinarli: la Redazione consiglia

Rifacimento frontalini balconi


Logo WeberSe si ha intenzione di ripristinare i frontalini balconi condominio, rimetterli in efficienza e restituire un’estetica accettabile al prospetto del palazzo o della casa, è bene avvalersi dei prodotti Weber di Saint-Gobain PPC Italia S.p.A., idonei per questo genere d’intervento, di qualità e durevoli nel tempo.

Saint-Gobain Weber è leader mondiale nella produzione di premiscelati per l’edilizia, ha tante soluzioni che si basano su tecnologie e formulazioni avanzate al fine di soddisfare ogni tipo di esigenza e necessità tecnica.

I prodotti offrono soluzioni per sottofondi e posa piastrelle, rimedi protettivi, colorazione e pitturazione, sistemi tecnico funzionali e per l’isolamento termico dell’involucro edilizio.

riproduzione riservata
Articolo: Frontalini balconi: come ripristinarli
Valutazione: 5.89 / 6 basato su 9 voti.
Weber leader mondiale nella produzione di premiscelati per l'edilizia, con una gamma completa di soluzioni basata su tecnologie e formulazioni avanzate.

Frontalini balconi: come ripristinarli: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Frontalini balconi: come ripristinarli che potrebbero interessarti
Impermeabilizzare terrazzi e balconi con la guaina liquida

Impermeabilizzare terrazzi e balconi con la guaina liquida

Materiali edili - Garanzia contro le infiltrazioni, facile applicazione, resistenti nel tempo, sono lo strumento efficace nella riparazione e realizzazione di barriere all'acqua.
Ripartizione spese per ripristino ballatoi

Ripartizione spese per ripristino ballatoi

Normative - La ripartizione delle spese occorrenti per il ripristino dei ballatoi di un fabbricato è soggetta ad una attenta valutazione di ogni singolo componente.
Ripristino di facciate esterne condominiali

Ripristino di facciate esterne condominiali

Condominio - Problematiche relative al ripristino delle facciate esterne condominiali.

Malte di ripristino per calcestruzzo, geomalta e malta tixotropica

Materiali edili - Per ristrutturare e ripristinare la compatezza di strutture realizzate e rifinite con il calcestruzzo, oggi esistono delle malte di ripristino specifiche tixotropiche.

Impermeabilizzazione terrazzi e balconi senza demolire il pavimento

Materiali edili - Eliminare le infiltrazioni dai terrazzi e da balconi degradati è possibile, con i prodotti impermeabilizzanti liquidi e cementizi, facili e veloci da applicare.

Ripristino delle voragini

Ristrutturazione - Nuove tecniche d'intervento per il ripristino di voragini.

Balconi e terrazze verdi senza problemi

Giardino - Errori da evitare nella sistemazione a verde di terrazzi e balconi.

Proteggere i balconi dalle infiltrazioni con gocciolatoi in alluminio

Tetti e coperture - Come proteggere i balconi dalle infiltrazioni d'acqua, con gocciolatoi in alluminio dal design elegante e sobrio, donando un tocco di modernità a tutta la facciata.

Balconi e terrazzi: manutenzione in condominio

Manutenzione condominiale - Quando balconi e terrazzi richiedono una manutenzione questi sono spesso oggetto di discussione nelle riunioni condominiali, e allora come vanno ripartite le spese a seconda dei casi?
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.