Freddo ed impianti termici

NEWS DI Impianti15 Febbraio 2012 ore 11:47
Comportamento degli impianti termici nei periodi particolarmente freddi e rigidi e considerazioni pratiche sulla loro corretta progettazione e realizzazione

Il freddo di questi mesi ha provocato innumerevoli difficoltà allo svolgimento delle attività lavorative ed alla vita quotidiana di tutti, ed altrettanti sono stati anche i disagi da esso provocati in moltissime case. Chi si trova a dover scegliere quale impianto termico realizzare per la propria casa, in fase di costruzione o in fase di ristrutturazione, per di più dopo avere sperimentato il freddo di questi mesi, può avvalersi delle diverse e seguenti considerazioni.

Radiatore ghisaNella maggior parte degli edifici del nostro Paese, e quindi nella maggior parte delle abitazioni, sono presenti ancora impianti di riscaldamento basati su sistemi con caldaie centralizzate, che alimentano i vari impianti a radiatori. Questi possono essere di diversi materiali, da quelli in ghisa, nei vecchi edifici, a quelli in alluminio, dal design più originale.

I radiatori in ghisa lavorano ad alte temperature, dell'ordine di 70/80°C mentre quelli in alluminio lavorano con temperature più basse, dell'ordine anche di 50/60°C avvalendosi di una maggiore superficie rispetto a quelli in ghisa. I radiatori in ghisa sfruttano maggiormente l'effetto di trasmissione del calore per convezione, rispetto all'effetto di trasmissione del calore per irragiamento sfruttatato, principalmente, dai radiatori in alluminio, per i quali, invece, è minore la trasmissione per convezione.


Impianti termici moderni


Nelle moderne abitazioni si possono trovare anche sistemi di riscaldamento basati totalmente sullo sfruttamento della trasmissione del calore per irraggiamento, cioè i famosi sistemi a pannelli radianti, che possono essere installati a pavimento, a soffitto ed a parete. La notevole superficie di questi ultimi, pari in genere all'intera superficie calpestabile della casa , consente di abbassare le temperature del fluido termovettore (l'acqua) anche di molto rispetto a quelle descritte sopra per i radiatori.

La temperatura di funzionamento media dei pannelli radianti è, infatti, dell'ordine di circa 30°C, temperatura, generalmente, ottenuta con una caldaia a condensazione in grado di recuperare calore, anche dalla condensa, del vapore acqueo contenuto nei fumi di scarico della combustione.

Altri sistemi di riscaldamento, sfruttando le moderne tecnologie, sono basati sull'utilizzo di pompe di calore con degli split al servizio dei vari ambienti da riscaldare: tali split possono essere anche canalizzati, con il passaggio degli stessi condotti nei controsoffitti o con i loro mascheramento come finte travi o pilastri.

Installazione pannelli radiantiLe suddette pompe di calore possono essere utilizzate anche come generatori, anche detti chiller, per la produzione di acqua calda per gli impianti a pavimento, pareti o soffitti sopra descritti (a pannelli radianti).

Analogamente possono essere utilizzate come generatori per gli impianti a fancoil, riscaldando l'acqua ad una temperatura dell'ordine di 45°C e mandandola nelle batterie dei fancoil. Questi ultimi, a mezzo della ventilazione, consentono all'aria dell'ambiente di lambire le batterie per essere riscaldata.

Le pompe di calore realizzano il ciclo frigorifero con i gas al loro interno, gas che sono in grado di evaporare anche a temperature dell'ordine di un paio di gradi centigradi sopra lo zero.


Confronti Impianti Termici


Quando si affrontano stagioni caratterizzate da freddi eccezionali, come quelli di questi mesi, con temperature anche molto al di sotto dello zero, tra i sistemi sopra descritti, quelli che incontrano maggiori difficoltà sono quelli che hanno le pompe di calore come generatore: infatti queste ultime possono anche avere dei rendimenti molto bassi quando, in condizioni di funzionamento standard, generalmente hanno il vantaggio di avere una risposta immediata e dei rendimenti molto alti rispetto agli altri sistemi.

Ciò è dovuto al fatto di non riuscire a far evaporare nel loro ciclo frigorifero il gas frigorigeno con temperature al di sotto dello zero, considerando che generalmente il limite di funzionamento è infatti intorno a -5°C.

FancoilGli impianti a pannelli radianti hanno, invece, il vantaggio di contenere i consumi anche a temperature molto basse e possono, inoltre, far fronte ai problemi delle pompe di calore utilizzando, come generatori, delle caldaie a gas. Analogamente ciò vale per i fancoil, che producono un tipo di calore ventilato.

La scelta tra un impianto a pannelli radianti ed uno a fancoil è anche legato alla modalità con la quale si vive la casa. Un impianto a fancoil è in grado di fornire una risposta all'esigenza termica pressoché immediata, facendo ventilare aria calda negli ambienti qualche minuto dopo l'attivazione dell'impianto.

Un impianto a pannelli radianti ha un'inerzia termica notevole ed una risposta dell'ordine di varie ore, infatti nella maggior parte dei casi, una volta acceso non viene più spento ma fatto lavorare a basse temperature. Tuttavia, ciò può essere uno spreco se non si occupa la casa per molte ore della giornata. Probabilmente la soluzione migliore, tra quelle sopra descritte, è quella di avere un impianto a fancoil soprattutto per i brevi tempi di risposta, con un doppio generatore: una caldaia ed una pompa di calore.

La caldaia può essere utilizzata sul riscaldamento per far fronte ai freddi rigidi, come quelli di questi mesi, mentre con freddi meno rigidi che non mettono in difficoltà la pompa di calore, può essere utilizzata quest'ultima, caratterizzata da elevati rendimenti. Inoltre, la pompa di calore torna utile con lo stesso impianto a fancoil anche per il raffrescamento.

riproduzione riservata
Articolo: Freddo ed impianti termici
Valutazione: 3.00 / 6 basato su 1 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Freddo ed impianti termici: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Freddo ed impianti termici che potrebbero interessarti
Impianti Termici Moderni

Impianti Termici Moderni

Una casa moderna dovrebbe essere caratterizzata anche da moderni impianti, in grado di fornire condizioni di comfort, costi contenuti ed impatto ambientale minimo.
Tecnologie del Freddo

Tecnologie del Freddo

Condizionatori, fancoil e pannelli radianti sono le principali tecnologie per la climatizzazione estiva, ognuna ha vantaggi e svantaggi.
Soffitti Freddi

Soffitti Freddi

A parità di vantaggi degli impianti a pavimenti freddi, gli impianti a soffitti freddi offrono maggiori comfort e flessibilità di utilizzo in specifici ambienti.
Pannelli Radianti Freddi e Caldi

Pannelli Radianti Freddi e Caldi

I pannelli radianti possono essere installati sia a pavimento che a soffitto ed in entrambi i casi sono in grado di fornire energia termica calda o fredda.
Scelte Impianti Riscaldamento

Scelte Impianti Riscaldamento

Diversi fattori influenzano la scelta di un impianto di riscaldamento al servizio di un edifici, tra questi la localizzazione dei manufatti ed il loro isolamento termico.
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.415 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Tunnel solare VELUX
    Tunnel solare velux...
    408.70
  • Tapparella elettrica e solare VELUX INTEGRA
    Tapparella elettrica e solare...
    435.54
  • Tenda oscurante a rullo VELUX
    Tenda oscurante a rullo velux...
    85.00
  • Tenda alla veneziana VELUX
    Tenda alla veneziana velux...
    95.16
  • Caldaia murale e da incasso Victrix KW TT 35
    Caldaia murale e da incasso...
    2127.00
  • Scrittoio francese intarsiato in mogano acero e
    Scrittoio francese intarsiato in...
    1088.00
  • Antico dipinto paesaggio con personaggi e architetture
    Antico dipinto paesaggio con...
    2850.00
  • Persiane blindate di sicurezza
    Persiane blindate di sicurezza...
    230.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Kone
  • Black & Decker
  • Faidatebook
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
€ 39 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 09 Settembre 2018
€ 68.00
foto 1 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2018
€ 59 000.00
foto 4 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 380.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 40.00
foto 1 geo Napoli
Scade il 30 Giugno 2018
€ 49 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.