• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Novità nel Decreto Bollette per fotovoltaico e autoconsumo

L'utente potrà utilizzare l'energia prodotta da un impianto a fonti rinnovabili presente in altri luoghi purché il contatore presenti la medesima intestazione.
Pubblicato il

Decreto Bollette: piccola modifica dà l'ok all'autoconsumo


Nel Decreto Bollette è stata introdotta una piccola modifica che potrebbe avere importanti sviluppi per quel che concerne la promozione dell'utilizzo dell'energia proveniente da fonti rinnovabili.

La nuova versione dell'art. 30 Autoconsumatori di energia rinnovabile del D.Lgs. n. 199/2021 darebbe infatti la possibilità, per un utente, di utilizzare l'energia prodotta da un impianto a fonti rinnovabili presente in altri luoghi purché vi sia la medesima intestazione del contatore.

Novità nel Decreto Bollette: ok all'autoconsumo per le rinnovabili
La nuova versione dell'art. 30 Autoconsumatori di energia rinnovabile del D.Lgs. n. 199/2021 darebbe infatti la possibilità, per un utente, di utilizzare l'energia prodotta da un impianto a fonti rinnovabili presente in altri luoghi purché vi sia la medesima intestazione del contatore.

In pratica, ciò starebbe a significare che l'autoconsumatore può immettere in rete da un punto della rete e consumare la stessa energia in un altro punto della rete purché lì abbia un contatore.

Di fatto, la predetta modifica rappresenta una misura importante in quanto va a incentivare l'autoconsumo di energia da fonti rinnovabili.

È previsto che il cliente finale, che diviene autoconsumatore di energia rinnovabile, può produrre e accumulare energia elettrica rinnovabile per il proprio consumo essenzialmente attraverso due modalità.

Anzitutto, può realizzare un impianto di produzione a fonti rinnovabili interconnesso all'utenza del cliente finale.
In questo caso, l'impianto può quindi anche essere di proprietà di un terzo oppure essere gestito da un terzo per quanto riguarda l'installazione, l'esercizio, la manutenzione e la gestione dei contatori.

In alternativa, tramite uno o più impianti di produzione da fonti rinnovabili che si trovano nei pressi di edifici, o comunque in siti che differiscono da quelli presso il quale l'autoconsumatore opera.
In questo secondo caso, l'impianto può essere interconnesso all'utenza del cliente finale attraverso un collegamento diretto di lunghezza massima di 10 km.

Alternativamente, l'autoconsumatore può usare la rete di distribuzione già esistente al fine di condividere l'energia prodotta dagli impianti a fonti rinnovabili e consumarla nei punti di prelievo di cui lo stesso autoconsumatore risulta titolare.

riproduzione riservata
Fotovoltaico e autoconsumo: un'altra novità del decreto bollette
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 2 voti.
gnews

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img pinotto38 pep
Ho inviato una pec all'amministratore condominiale per info sulla parte di tetto che posso utilizzare per installare il fotovoltaico.Ho voluto scrivere pec per avere prova scritta...
pinotto38 pep 22 Maggio 2024 ore 15:01 4
Img ettore peyrot
Buongiorno a tutti.Ho appena installato un impianto fotovoltaico da 5,5 kW senza accumulo, con un inverter ibrido ZCS Azzuro 6000 W.Facendo una verifica sul display dell'inverter...
ettore peyrot 05 Novembre 2023 ore 16:52 1
Img giunya
Buongiorno,sto per iniziare i lavori di ristrutturazione presso l'immobile in cui vivo di mia proprietà.Usufuiremo del bonus 50% per la ristrutturazione e, ove possibile,...
giunya 26 Ottobre 2023 ore 16:27 2
Img unkman
Buongiorno, inizio un nuovo trend qui per chiedere informazioni relativamente al bonus ristrutturazione. Sto eseguendo una ristrutturazione e tra le altre cose ho acquistato da...
unkman 24 Luglio 2023 ore 17:00 3
Img giuse05
Buonasera,secondo voi ,visto che le spese tecniche per i lavori del 110% sono state pagate in base ai millesimi, quindi chi ha una quota di 40, ha pagato il doppio di chi ce l'ha...
giuse05 19 Luglio 2023 ore 21:18 6