Finiture di facciata degli edifici

NEWS DI Facciate e pareti23 Maggio 2009 ore 19:29
Per evitare il ricorso a frequenti ristrutturazioni, bisogna utilizzare intonaci di buona qualità, specifici per il tipo di muratura da proteggere.
facciata , facciate esterne , facciate edifici

L'intonaco ha la funzione di proteggere la facciata degli edifici che, col passar del tempo, si deteriorano e i loro muri appaiono scrostati e con tante crepe.

Per evitare il ricorso a frequenti ristrutturazioni, basta usare alcuni accorgimenti che limitano gli effetti delle variazioni di temperatura, degli agenti atmosferici e dell'umidità.

Finiture di facciata: applicazione di intonaco con frattazzo di Lif spaQuando si effettuano ristrutturazioni delle facciate esistenti, se si interviene con opere di ripristino degli intonaci esistenti, non è necessario richiedere alcun permesso, mentre se si effettuano variazioni del tipo di finitura o colore è necessaria la D.I.A.

In questo caso è necessario anche verificare in Comune se è possibile effettuare i cambiamenti voluti in base al Piano del Colore vigente o alla presenza di eventuali vincoli.

In ogni caso andrà richiesto dall'impresa esecutrice un permesso per l'occupazione di suolo pubblico per l'installazione delle opere provvisionali (ponteggi), e fatto redigere dal committente un Piano di sicurezza e coordinamento, trattandosi di interventi che comportano rischi di caduta dall'alto.

Gli intonaci si distinguono in rustici e civili. L' intonaco rustico è il sottofondo, lo strato a diretto contatto con la muratura; l'intonaco civile è invece l'ultimo strato, quello che costituisce la finitura.

Gli intonaci sono composti a base di malta, una miscela di sabbia, cemento e calce in proporzioni diverse a seconda dell'uso che se ne deve fare.

Esistono tre tipi di malta . Le malte idrauliche sono a base di leganti idraulici come il cemento e si miscelano con l'acqua. Una volta indurite diventano stabili anche a contatto con l'acqua.

Le malte aeree hanno come legante la calce, il grassello di calce ed il gesso e induriscono a contatto con l'aria.

Le malte additivate sono quelle la cui composizione è arricchita da prodotti che ne migliorino la qualità in modo da ottenere prestazioni specifiche.

Si ottengono così malte con particolari caratteristiche di idrorepellenza, porosità, resistenza, impermeabilità.

Finiture di faciata: muratura di mattoniLa buona riuscita di un intonaco dipende dalle caratteristiche e dalle condizioni in cui si trova la muratura sottostante.

Prima di procedere all'intonacatura è necessario verificare il grado di assorbimento del muro.

Per effettuare questa verifica è sufficiente versare sul muro un bicchiere d'acqua: se essa scivola via e non penetra, vuol dire che il muro assorbe poco e l'intonaco potrebbe non aderire bene.

Se invece l'acqua asciuga subito, vuol dire che il muro è troppo assorbente e potrebbe esserci pericolo di disidratazione.

Nel primo caso è necessario applicare un prodotto aggrappante, per favorire l'adesione dell'intonaco, nel secondo bisogna preventivamente bagnare il muro.

Finiture di facciata: muratura in pietraI vecchi muri sono realizzati solitamente in pietra o mattoni pieni. In questo caso è necessario procedere per prima cosa a una verifica delle condizioni statiche della muratura.

Dopo aver eliminato il vecchio intonaco è necessario effettuare un lavaggio accurato di tutta la superficie.

Se la malta usata è molto ricca di componenti idraulici può provocare distacchi e problemi di traspirabilità.

Se invece si usano malte aeree bisogna fare attenzione alla qualità della calce, infatti se è in dose eccessiva può provocare fessure, ritiro dell'intonaco e scarsa resistenza.

Il degrado della muratura e la presenza di fessurazioni sono provocate dal fatto che i materiali costruttivi, con le variazioni termiche e l'azione degli agenti atmoFiniture di facciata: Biocalce intonachino coloratosferici subiscono delle deformazioni. Ciò è vero soprattutto in presenza di murature miste.

In questo caso è necessario intervenire con un intonaco di sottofondo di almeno 1,5 cm di spessore.

Per la finitura va poi usato uno strato di grande spessore e buone doti di elasticità.

Lo strato finale di intonaco classico è di colore grigio-bianco e richiede di essere tinteggiato.
Ci sono anche, però, intonaci a base di grassello di calce colorata con terre naturali.

In questo caso, quindi, il prezzo dell'intervento risulta inferiore, perché non è necessario intervenire con un doppio passaggio.

Ad incidere è anche il prezzo del ponteggio, che in questo caso va noleggiato per un periodo inferiore, oppure non necessita di essere smontato e rimontato, come accade quando la tinteggiatura viene rimandata di qualche mese.

riproduzione riservata
Articolo: Finiture di facciata
Valutazione: 4.80 / 6 basato su 5 voti.

Finiture di facciata: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Anna
    Anna
    Lunedì 28 Gennaio 2013, alle ore 11:47
    Salve, stiamo ristrutturando un terratetto rustico, abbiamo intonacato, dobbiamo dare il fino e in alcune zone mi piacerebbe un pò più rustico rispetto al civile, magari con l'effetto delle spatolate, cosa potremmo utilizzare, dove potrei vedere le varie finiture?
    Grazie e buona giornata
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Finiture di facciata che potrebbero interessarti
Protezione delle facciate esterne

Protezione delle facciate esterne

Ristrutturazione - Come assicurare una buona tenuta ai tamponamenti esterni, migliorandone il rendimento termico.
Intervento migliorativo di facciate continue in vetro

Intervento migliorativo di facciate continue in vetro

Progettazione - Come intervenire sulle vetrate esistenti dall'interno.
Rivestire la facciata con carta da parati

Rivestire la facciata con carta da parati

Facciate e pareti - La scelta della finitura per pareti esterne si amplia: in aggiunta agli intonaci o ai tradizionali rivestimenti, è possibile applicare anche la carta da parati.

Nuove regole per il condominio in materia di sicurezza antincendio

Regolamento condominiale - Nuove disposizioni relative alla sicurezza antincendio nei condominii sono state introdotte con la bozza del decreto del Ministero degli Interni. Ecco le novità

Ripristino di facciate esterne condominiali

Condominio - Problematiche relative al ripristino delle facciate esterne condominiali.

Detrazioni fiscali per lavori sulle facciate

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Una carrellata di esempi di lavori eseguibili su facciate di edifici esistenti e per i quali si può beneficiare della detrazione fiscale sulle ristrutturazioni.

Distacchi dei rivestimenti di facciata

Ristrutturazione - Difetti di posa dei rivestimenti di facciata.

Sicurezza antisismica serramenti

Progettazione - Le grandi superficie a serramento, in particolare le facciate continue, devono garantire un grado di sicurezza antisismica adeguato alle norme più aggiornate.

Pareti e involucri performanti

Facciate e pareti - Le pareti di un edificio esistente possono ridurre notevolmente le dispersioni e i ponti termici, grazie all'uso di tipi di isolamento performante e moderno.
REGISTRATI COME UTENTE
295.488 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Ristrutturazione facciate Bologna
    Ristrutturazione facciate bologna...
    35.00
  • Rifacimento facciate, pitture esterne
    Rifacimento facciate, pitture...
    25.00
  • Restauro conservativo facciate
    Restauro conservativo facciate...
    1000.00
  • Restauro facciate palazzi d'epoca
    Restauro facciate palazzi d'epoca...
    35.00
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Kone
  • Faidatebook
  • Weber
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.