Finiture di facciata degli edifici

NEWS DI Facciate e pareti23 Maggio 2009 ore 19:29
Per evitare il ricorso a frequenti ristrutturazioni, bisogna utilizzare intonaci di buona qualità, specifici per il tipo di muratura da proteggere.
facciata , facciate esterne , facciate edifici
Arch. Carmen Granata

L'intonaco ha la funzione di proteggere la facciata degli edifici che, col passar del tempo, si deteriorano e i loro muri appaiono scrostati e con tante crepe.

Per evitare il ricorso a frequenti ristrutturazioni, basta usare alcuni accorgimenti che limitano gli effetti delle variazioni di temperatura, degli agenti atmosferici e dell'umidità.

Finiture di facciata: applicazione di intonaco con frattazzo di Lif spaQuando si effettuano ristrutturazioni delle facciate esistenti, se si interviene con opere di ripristino degli intonaci esistenti, non è necessario richiedere alcun permesso, mentre se si effettuano variazioni del tipo di finitura o colore è necessaria la D.I.A.

In questo caso è necessario anche verificare in Comune se è possibile effettuare i cambiamenti voluti in base al Piano del Colore vigente o alla presenza di eventuali vincoli.

In ogni caso andrà richiesto dall'impresa esecutrice un permesso per l'occupazione di suolo pubblico per l'installazione delle opere provvisionali (ponteggi), e fatto redigere dal committente un Piano di sicurezza e coordinamento, trattandosi di interventi che comportano rischi di caduta dall'alto.

Gli intonaci si distinguono in rustici e civili. L' intonaco rustico è il sottofondo, lo strato a diretto contatto con la muratura; l'intonaco civile è invece l'ultimo strato, quello che costituisce la finitura.

Gli intonaci sono composti a base di malta, una miscela di sabbia, cemento e calce in proporzioni diverse a seconda dell'uso che se ne deve fare.

Esistono tre tipi di malta . Le malte idrauliche sono a base di leganti idraulici come il cemento e si miscelano con l'acqua. Una volta indurite diventano stabili anche a contatto con l'acqua.

Le malte aeree hanno come legante la calce, il grassello di calce ed il gesso e induriscono a contatto con l'aria.

Le malte additivate sono quelle la cui composizione è arricchita da prodotti che ne migliorino la qualità in modo da ottenere prestazioni specifiche.

Si ottengono così malte con particolari caratteristiche di idrorepellenza, porosità, resistenza, impermeabilità.

Finiture di faciata: muratura di mattoniLa buona riuscita di un intonaco dipende dalle caratteristiche e dalle condizioni in cui si trova la muratura sottostante.

Prima di procedere all'intonacatura è necessario verificare il grado di assorbimento del muro.

Per effettuare questa verifica è sufficiente versare sul muro un bicchiere d'acqua: se essa scivola via e non penetra, vuol dire che il muro assorbe poco e l'intonaco potrebbe non aderire bene.

Se invece l'acqua asciuga subito, vuol dire che il muro è troppo assorbente e potrebbe esserci pericolo di disidratazione.

Nel primo caso è necessario applicare un prodotto aggrappante, per favorire l'adesione dell'intonaco, nel secondo bisogna preventivamente bagnare il muro.

Finiture di facciata: muratura in pietraI vecchi muri sono realizzati solitamente in pietra o mattoni pieni. In questo caso è necessario procedere per prima cosa a una verifica delle condizioni statiche della muratura.

Dopo aver eliminato il vecchio intonaco è necessario effettuare un lavaggio accurato di tutta la superficie.

Se la malta usata è molto ricca di componenti idraulici può provocare distacchi e problemi di traspirabilità.

Se invece si usano malte aeree bisogna fare attenzione alla qualità della calce, infatti se è in dose eccessiva può provocare fessure, ritiro dell'intonaco e scarsa resistenza.

Il degrado della muratura e la presenza di fessurazioni sono provocate dal fatto che i materiali costruttivi, con le variazioni termiche e l'azione degli agenti atmoFiniture di facciata: Biocalce intonachino coloratosferici subiscono delle deformazioni. Ciò è vero soprattutto in presenza di murature miste.

In questo caso è necessario intervenire con un intonaco di sottofondo di almeno 1,5 cm di spessore.

Per la finitura va poi usato uno strato di grande spessore e buone doti di elasticità.

Lo strato finale di intonaco classico è di colore grigio-bianco e richiede di essere tinteggiato.
Ci sono anche, però, intonaci a base di grassello di calce colorata con terre naturali.

In questo caso, quindi, il prezzo dell'intervento risulta inferiore, perché non è necessario intervenire con un doppio passaggio.

Ad incidere è anche il prezzo del ponteggio, che in questo caso va noleggiato per un periodo inferiore, oppure non necessita di essere smontato e rimontato, come accade quando la tinteggiatura viene rimandata di qualche mese.

riproduzione riservata
Articolo: Finiture di facciata
Valutazione: 4.80 / 6 basato su 5 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Finiture di facciata: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Anna
    Anna
    Lunedì 28 Gennaio 2013, alle ore 11:47
    Salve, stiamo ristrutturando un terratetto rustico, abbiamo intonacato, dobbiamo dare il fino e in alcune zone mi piacerebbe un pò più rustico rispetto al civile, magari con l'effetto delle spatolate, cosa potremmo utilizzare, dove potrei vedere le varie finiture?
    Grazie e buona giornata
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Finiture di facciata che potrebbero interessarti
Protezione delle facciate esterne

Protezione delle facciate esterne

Come assicurare una buona tenuta ai tamponamenti esterni, migliorandone il rendimento termico.
Intervento migliorativo di facciate continue in vetro

Intervento migliorativo di facciate continue in vetro

Come intervenire sulle vetrate esistenti dall'interno.
Rivestire la facciata con carta da parati

Rivestire la facciata con carta da parati

La scelta della finitura per pareti esterne si amplia: in aggiunta agli intonaci o ai tradizionali rivestimenti, è possibile applicare anche la carta da parati.
Ripristino di facciate esterne condominiali

Ripristino di facciate esterne condominiali

Problematiche relative al ripristino delle facciate esterne condominiali.
Detrazioni fiscali per lavori sulle facciate

Detrazioni fiscali per lavori sulle facciate

Una carrellata di esempi di lavori eseguibili su facciate di edifici esistenti e per i quali si può beneficiare della detrazione fiscale sulle ristrutturazioni.
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.380 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Facciate condominio
    Facciate condominio...
    50.00
  • Restauro conservativo facciate
    Restauro conservativo facciate...
    1000.00
  • Pannelli per isolamento Isover XL 4+ e XL K 4+
    Pannelli per isolamento isover xl...
    7.46
  • Ristrutturazione della facciata di un immobile Prato e provincia
    Ristrutturazione della facciata di...
    40.00
  • Lancia a pistola
    Lancia a pistola...
    8.05
  • Dolcevita tappeto my
    Dolcevita tappeto my...
    2900.00
  • Colombo cavalletto portaoggetti universale per box doccia
    Colombo cavalletto portaoggetti...
    238.00
  • Moquette magic lv
    Moquette magic lv...
    8.90
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Faidatebook
  • Weber
  • Black & Decker
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
€ 380.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 160 000.00
foto 4 geo Viterbo
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 40.00
foto 1 geo Napoli
Scade il 30 Giugno 2018
€ 28.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 500.00
foto 2 geo Roma
Scade il 31 Luglio 2018
€ 800.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.