Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Expo 2010 a Shangai

In Cina si sta svolgendo da qualche giorno l'Esposizione Universale per l'anno 2010 con tema fondamentale Better City, Better Life.
- NEWS Progettazione
expo

Dal 1 Maggio di quest'anno è in corso di svolgimento L'Expo 2010 a Shangai, in Cina, il cui tema portante è Better City, Better Life, a voler rappresentare l'anelito di ogni essere umano a vivere nel futuro in un ambiente urbano qualitativamente migliore; la traduzione pratica di questo concetto sara' una ricerca, estesa a tutte le comunita' internazionali, di possibili politiche di sviluppo per il futuro, in particolare relativamente alle strategie di crescita urbana e ai sistemi di sviluppo sostenibile che le dovranno accompagnare.


Cerimonia di Inaugurazione ( foto tratta da en.expo2010.cn )Secondo gli studi sulle dinamiche sociali relative all'inurbamento delle popolazioni, nel 1800 solo il 2% della popolazione mondiale viveva nelle città; un secolo e mezzo dopo, nel 1950, la percentuale è salita al 29% ed il fenomeno è andato incrementandosi sensibilmente fino a raggiungere il 50% nell'anno 2000. Secondo stime delle nazioni Unite, nell'anno in corso la popolazione concentrata nei nuclei urbani sembra raggiunga il 55% del totale.


Alla luce di questi dati, che fotografano un fenomeno che non sembra accennare alla diminuzione, è urgente e necessario che la comunità internazionale, sia attraverso i suoi organi governativi sia mediante campagne di sensibilizzazione sociale, metta in circolo studi, energie, politiche urbanistiche ed economiche per regolare questo evento ed indirizzarlo verso un punto di equilibrio, affinché diventi un'occasione di crescita sociale e culturale di livello globale e non l'ennesimo avvenimento fuori controllo.


I criteri alla base del tema dell'Expo si sono tradotti, per i singoli paesi partecipanti, in padiglioni nazionali nei quali ogni nazione prova a mostrare ai visitatori in che maniera la propria cultura e le eccellenze produttive e tecnologiche si confrontino con il tema del miglioramento della qualità della vita nelle città, affrontando in maniera personale stimoli culturali quali la fusione delle varie culture nel mondo globalizzato, la prosperità economica ed il ridisegno delle comunità nelle città, l'innovazione tecnologica e scientifica nei nuclei urbani e l'interazione tra le aree urbane e rurali.


Padiglione del Regno Unito ( foto tratta da www.heatherwick.com )In questo mix esasperato ma positivo di culture diverse e differenti modi di vita, ciò che salta agli occhi, ad un primo impatto, è l'eterogeneità e singolarità dell'architettura dei padiglioni espositivi, il cui progetto, in genere, viene scelto mediante concorso di progettazione; tra le tante bizzarrie e particolarità tecnologiche e costruttive, a titolo personale si può dire che il padiglione più innovativo, dal punto di vista concettuale ma anche costruttivo, sia quello del Regno Unito.


Costruito su progetto dell'architetto Thomas Heatherwick in base al tema progettuale Costruire sul passato, dare forma al futuro, è caratterizzato dalla presenza di circa 60.000 barre di materiale plastico, lunghe 7.5 metri, che, infisse nel perimetro del padiglione, formano una sorta di peluria interattiva, che, come fibre ottiche, trasporta la luce verso l'interno e, in particolare, ondeggia e si muove agli spostamenti d'aria come un organismo vivente, con la ulteriore particolarità che ogni barra plastica ha intrappolato al suo estremo il seme di una specie vegetale diversa.


Per quanto riguarda il padiglione dell'Italia, il concorso di progettazione svoltosi lo scorso anno ha premiato il progetto dell'architetto Giampaolo Imbrighi, la cui idea progettuale è stata improntata alla necessità di far convivere concettualmente e praticamente, in questo edificio espositivo, la cultura italiana del saper vivere la socialità negli spazi delle città, dei borghi, delle piccole cittadine del nostro Paese, con le capacità tecnologiche ed innovative e le eccellenze produttive dallo stile inconfondibile tipico italiano.


Padiglione dell'Italia ( foto tratta da www.expo2010italia.gov )Realizzativamente, il Padiglione italiano è caratterizzato da una forma semplice essenziale, una sorta di parallelepipedo marcato da forti tagli del volume che vogliono evidenziare i varchi e al tempo stesso il concetto dei vicoli che confluiscono verso la piazza, rappresentata dalla corte centrale, chiaro emblema del senso urbano delle nostre città, cuore trasparente che dialoga visivamente con il contesto esterno. Compatibilmente con i concetti di sviluppo sostenibile che sono il cuore delle tematiche dell'Expo, l'edificio è stato particolarmente curato nella progettazione e nella costruzione per quanto riguarda gli aspetti energetico-ambientali, impiantistici e tecnico costruttivi, nonché riguardo l'aspetto della riciclabilità dei materiali.


Sono state utilizzate particolari strategie bioclimatiche sfruttando il sistema dell'atrio, che funziona come zona di transizione, che accumula calore nei periodi freddi e migliora la ventilazione in quelli caldi, utilizzando anche sistemi di controllo del guadagno solare grazie a vetri dotati di elementi fotovoltaici che svolgono la doppia funzione di schermatura solare e di produzione di energia elettrica. La particolarità costruttiva dell'edificio, però, è data dal materiale di rivestimento, uno speciale cemento traslucido, appositamente realizzato dalla Italcementi, che di giorno dona una luminosità diffusa agli spazi interni, mentre di notte trasforma l'edificio in una sorta di lanterna luminosa, trasmettendo all'esterno la luce interna.


en.expo2010.cn


www.heatherwick.com


www.expo2010italia.gov.it

riproduzione riservata
Articolo: Expo 2010 a Shangai
Valutazione: 3.00 / 6 basato su 1 voti.

Expo 2010 a Shangai: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
332.785 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Expo 2010 a Shangai che potrebbero interessarti


Made Expo 2019: la fiera dell'edilizia e dell'architettura

Architettura - A marzo inizia la nona edizione di Made Expo presso Fiere Milano Rho. L'evento mira al rilancio di edilizia e architettura, favorendo un sistema di connessioni.

MADE Expo torna in Fiera a Milano a novembre 2021

Materiali edili - Made Expo, fiera di riferimento per la Building Community sarà l’occasione per raccontare l'importante fase d'evoluzione che il mondo delle costruzioni sta vivendo

Expo Elettronica

Arredamento - In tempi di crisi economica si va alla ricerca di occasioni che permettano l?acquisto dei vari beni di consumi a prezzi migliori.L?elettronica è certamente

Expo Casa a Umbriafiere

Arredamento - Arredamento per interni ed esterni, impianti, materiali per ristrutturazioni, risparmio energetico: tanti temi, una sola esposizione. A Bastia Umbra, nel cuore del centro Italia.

Flor Expo 2011: Salone del Florovivaismo

Giardinaggio - I fiori e le piante sono una chiara espressione della bellezza e della forza della natura e come tali sono utilizzati nelle case per portarvi un tocco

Sicurezza 2021: a Fiera Milano si punterà sull'innovazione tecnologica

Impianti di sicurezza - Si svolgerà nel mese di novembre presso Fiera Milano l’evento Sicurezza 2021 in cui saranno esposte tutte le ultime proposte di innovazione tecnologica avanzata

Expo Edilizia 2009

Architettura - Appuntamento annuale in costante crescita per la manifestazione fieristica romana sull'edilizia.

Flora Expo a Taipei

Giardino - Dal 6 novembre, fino ad aprile 2011, Taipei ospita la prima fiera internazionale del settore, con ampio spazio per costruzioni ed eventi collaterali: un evento culturale a 360 gradi.

Expo casa Umbria 2019: a marzo la fiera dedicata all'interior design

Complementi d'arredo - Expo Casa 2019: Umbriafiere a Bastia Umbra, in provincia di Perugia, partirà a marzo la mostra dedicata all?Edilizia, all?Arredamento e al risparmio energetico