Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Energia dal Mare del Nord

Sembrava un'utopia, ora e' una realta' progettuale che vedra' coinvolti nove Paesi dell'UE nella realizzazione di una rete elettrica sotto il Mare del Nord.
04 Luglio 2011 ore 23:03 - NEWS Impianti
rinnovabili

Smart Grid Europa.Sembrava un'utopia, ora è quasi una realta' progettuale che vedra' coinvolti nove Paesi dell'UE nella realizzazione di una rete elettrica sotto il Mare del Nord. 6.000 chilometri di cavi sottomarini che collegheranno fra loro alcune centrali generatrici di energia verde distribuite nel vecchio continente.

I Paesi sono: Gran Bretagna e Danimarca con le centrali eoliche, la Francia con la centrale a maree, la Svezia con gli impianti idroelettrici, la Germania con i pannelli solari, e infine Belgio, Olanda, Lussemburgo e Irlanda con i rispettivi impianti nazionali di energie rinnovabili.

Questa grande Rete del Mare del Nord avrà come obiettivo la distribuzione, nell'arco di tempo di 10 anni, di 30 gigawatt di energia così prodotta, puntando al raggiungimento di 100 gigawatt di potenza successivamente, per il fabbisogno energetico di circa 40 milioni di abitazioni. Questo permetterebbe oltretutto di evitare la costruzione di almeno 100 centrali a carbone.Smart Grid Europa.

Entro il prossimo autunno i rappresentanti dei nove Paesi sottoscriveranno un accordo di massima per gettare le basi definitive del progetto. Tutte le implicazioni di carattere legale o tecnico sono invece già state affrontate durante il tempo trascorso dal 2009, quando tutti questi soggetti si sono ritrovati in Irlanda e poi a Copenhagen in occasione dei vertici sui cambiamenti climatici.

È sicuramente un progetto ambizioso, di cui si stanno calcolando costi di realizzazione e rischi. Una prima stima porta a suggerire come di circa 30 miliardi di euro la cifra per la realizzazione dell'intera rete, considerando anche i costi di connessione tra i diversi tipi di impianto.

La caratteristica senz'altro positiva deriva dal fatto che è proprio la diversità di approvvigionamento dovuta a fonti diverse o a luoghi diversi della stessa tipologia a garantire l'efficacia di tutta l'operazione.

Laddove, infatti si doSmart Grid Europa. vesse verificare una carenza, ad esempio di vento o di luce solare in una delle nove nazioni, ci sarebbero gli altri impianti della rete dislocati altrove, a sopperire. Questo sistema creerà una certa continuità e costanza nell'approvvigionamento per ogni Paese, a prescindere dunque dalle contingenti situazioni metereologiche negative che si dovessero verificare.

Anche l'eventualità che ci siano dispersioni durante il trasporto dell'energia in una rete così grande è stata presa in considerazione e giudicata un rischio collaterale, bilanciato dal fatto che comunque si tratta di energia rinnovabile. La rete servirà anche da accumulo nei periodi di bassa richiesta, grazie all'invio dell'energia in eccesso agli impianti idroelettrici norvegesi.

Anche la Norvegia, Paese extra UE, entra così nel progetto, fornendo i propri impianti per accumulare l'energia in eccesso, da restituire alla Rete nei momenti critici di minore produzione o di maggior richiesta. Diventa dunque più facilmente raggiungibile il traguardo del 20% di produzione di energia da fonti rinnovabili, fissato dall'UE.

Andando oltre, si potrebbe intendere questo progetto come un primo passo verso la realizzazione di una Rete ben più ampia, a livello di tutta l'Europa.

www.genitronsviluppo.com/2010/01/07/smart-grid-europa/

riproduzione riservata
Articolo: Energia dal Mare del Nord
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 2 voti.

Energia dal Mare del Nord: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
318.145 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Energia dal Mare del Nord che potrebbero interessarti


Finanziaria contro le energie rinnovabili

Normative - Allo studio un emendamento alla Finanziaria 2010 che potrebbe gravemente danneggiare il settore delle energie rinnovabili.

Condono e rinnovabili

Normative - Tra condono fiscale e condono edilizio sta circolando insistentemente la voce di un condono delle rinnovabili, cioe' una sanatoria degli impianti installati senza autorizzazioni.

Leggi Energie Rinnovabili

Normative - Da oltre dieci anni si sussegunono in Italia una lunga serie di Leggi e Decreti relative agli obblighi ed ai vantaggi legati all'uso di Energie Rinnovabili

Consigli per impianti a Fonti Rinnovabili di Energia

Impianti - Un buon un impianto con fonti rinnovabili di energia deve essere realizzato da tecnici che non abbiamo solo l'esperienza di installazioni di caldaie e climatizzatori.

M'illumino di meno 2010 Risparmio energetico

Impianti rinnovabili - Anche l'anno scorso abbiamo ricordato l'iniziativa M'illumino di meno, inventata e promossa dalla trasmissione radiofonica di Radio 2 Caterpillar

Obbligo energie rinnovabili

Normative - Dal 1° gennaio 2010 dovranno essere modificati i Regolamenti Edilizi Comunali.

Estetica ed energie rinnovabili

Impianti - Piramidi di vetro, acciaio e pannelli solari, che annunciano aria di rivoluzione nel settore delle rinnovabili, con miglioramento dell'estetica e della funzionalita'.

Obbligo rinnovabili

Normative - Dal 31 maggio 2012 è in vigore l'obbligo di impianti alimentati da fonti rinnovabili nei nuovi edifici e in quelli sottoposti a ristrutturazioni rilevanti.

Energie Rinnovabili, Decreto 28/11

Normative - Per gli edifici nuovi e ristrutturati il Decreto Rinnovabili 28/11 regola obblighi, incentivi e bonus per l'uso dell'energie prodotte da fonti rinnovabili.