Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Elettricità in casa e consigli per la sicurezza

NEWS Impianti elettrici04 Luglio 2019 ore 17:33
Per ogni intervento elettrico che possiamo fare a casa, anche il più banale, occorre agire in sicurezza rispettando semplici regole per non correre alcun rischio.

Impianto elettrico casa: come intervenire in tutta sicurezza


Qualsiasi intervento elettrico si intenda effettuare bisogna sempre mettere al primo posto la propria e altrui sicurezza. Gli impianti a norma offrono una certa protezione, ma ciò non autorizza a non adottare ogni precauzione.


Impianto elettrico a norma

Impianto elettrico a norma

Impianto elettrico a norma
Impianto elettrico casa

Impianto elettrico casa

Impianto elettrico casa
Impianto elettrico di casa

Impianto elettrico di casa

Impianto elettrico di casa
Impianto elettrico in sicurezza

Impianto elettrico in sicurezza

Impianto elettrico in sicurezza
Impianto elettrico a norma

Impianto elettrico a norma

Impianto elettrico a norma
Elettrodomestici e impianto elettrico in sicurezza

Elettrodomestici e impianto elettrico in sicurezza

Elettrodomestici e impianto elettrico in sicurezza

Prima di qualsiasi operazione, anche la più banale e semplice, è necessario scollegare tensione all’interruttore generale o al contatore. Un buon consiglio da seguire è mettere sull’ interruttore un post-it con la scritta: Non rimettere tensione!

Nell’utilizzo normale ricordiamo che mani bagnate e piedi scalzi sono un mix potenzialmente pericoloso perché nulla interferisce con un’eventuale scarica elettrica attraverso il corpo.
Se si tocca un filo elettrico sotto tensione o si inserisce un corpo conduttore in una presa tenendolo in mano, il corpo umano può essere sottoposto al passaggio di una corrente elettrica potenzialmente letale.

Impianto elettrico casa
Si ricorda che l’impianto elettrico a norma deve essere installato da personale qualificato che deve rilasciare una Dichiarazione di Conformità dell’impianto realizzato.
Il privato non è autorizzato a intervenire, ma è comunque utile avere determinate cognizioni.

È necessario, innanzitutto, prendere contatto con le principali grandezze fisiche quali:

  • tensione elettrica, si misura in volt [V]. Nelle nostre case la tensione, normalmente, assume il valore di 220/230 V

  • corrente elettrica, si misura in ampere [A]. Per esempio, un apparecchio da 100 watt assorbe una corrente di circa 0,5 A

  • resistenza elettrica, che si misura in ohm [Ω]. Dipende dal materiale, dalla lunghezza e dalla sezione del conduttore


Interruttore differenziale


L’interruttore differenziale è un dispositivo di sicurezza che rileva eventuali dispersioni dovute a guasti nell’impianto elettrico domestico e interviene togliendo immediatamente la tensione.
È detto comunemente salvavita.

Salvavita
Ogni differenziale è dotato di un pulsante di test, che permette di verificare la funzionalità dell’apparecchio. La verifica va fatta mensilmente e va fatto sostituire il differenziale in caso di cattivo funzionamento.

Gli interruttori magnetotermici e sezionatori si trovano sul quadro elettrico per abitazione o quadro elettrico domestico e permettono di togliere tensione a parte dell’impianto.

ebook-elettricista

Amazon Google Play In base alle norme in vigore, vanno identificati con un’etichetta esplicativa della parte d’impianto elettrico appartamento su cui intervengono.


La messa a terra


La messa a terra garantisce la fuga verso terra di perdite di corrente causate dal cattivo funzionamento di qualche apparecchio. Per essere funzionale, il collegamento non deve essere presente solo nell’abitazione, ma deve andare verso terra lungo i conduttori che attraversano l’intero stabile. All’impianto di terra devono essere collegati tramite percorsi diversi, oltre agli impianti elettrici, anche quelli termosanitari e idraulici.

Periodicamente è opportuno far controllare che la messa a terra sia efficiente da parte di un tecnico autorizzato che dispone di una adeguata strumentazione di verifica.
Il conduttore di terra che fuoriesce dall’abitazione deve essere debitamente segnalato con una targhetta. Sul conduttore di terra non vi devono essere giunzioni, fusibili, ecc.


Istruzioni di sicurezza: cosa non fare mai


Ogni giorno, in casa , accade di compiere azioni o gesti che possono essere causa di gravi incidenti. È buona norma, dunque, seguire delle regole:

1 - Non sovraccaricare le prese di corrente e le ciabatte con troppi utilizzatori elettrici.
Verificare sempre che l’intensità di corrente assorbita non superi i limiti di ciabatte e prese.

2 - Non tirate mai il cavo per togliere la spina dalla presa. Evitate così di strappare la presa dal muro, di rompere il cavo, di rovinare l’isolamento dei fili e di provocare un corto circuito.

3 - I cordoni di alimentazione di ferri da stiro e vari elettrodomestici possono usurarsi e scoprire pericolosamente i conduttori. Sostituiteli prima che ciò accada.

Istruzioni di sicurezza impianto elettrico
4 - Non avvolgete mai il filo elettrico sul ferro da stiro ancora caldo: l’elevata temperatura della piastra danneggia l’isolamento del cavo.

5 - Mai fare il bagno con la radio accesa e magari appoggiata sul bordo della vasca.
Se si vuole ascoltare musica è preferibile usare una radio a pile o i più contemporanei shower speaker.

6 - Stirare o utilizzare un qualsiasi apparecchio elettrico scalzi, con i piedi bagnati o umidi è pericolosissimo: in caso di scossa si facilita il passaggio della corrente attraverso il corpo. L'asciugacapelli, il ferro da stiro, il piegacapelli, e ogni altro elettroutensile portatile, vanno sempre usati con le mani e i piedi ben asciutti.

Impianto elettrico a norma e sicuro
7 - Quando si deve cambiare una lampadina è opportuno staccare l’impianto generale e accertarsi di avere le mani ben asciutte. Un elettrodomestico non andrebbe mai aperto, nemmeno con la presa staccata. Per riparare un guasto rivolgersi a un tecnico.

8 - Forare un muro senza sapere se sono presenti dei cavi elettrici al suo interno può essere molto pericoloso. Si possono utilizzare apparecchi appositi che rivelano la presenza di cavi e tubature.

Comportamenti sicuri impianto elettrico
9 - Dietro a un computer solitamente sono presenti molti cavi: se disposti in modo confuso e disordinato possono essere fonte di cortocircuiti o venire tirati e danneggiati accidentalmente.


Il pericolo di folgorazione


Gli effetti della circolazione della corrente elettrica nel corpo umano, in ordine crescente di pericolosità per le conseguenze sulla persona, sono:

Folgorazione

  • Scossa lieve: spiacevole sensazione al passaggio di corrente.

  • Ustioni: dovute agli effetti termici provocati dal passaggio di corrente nei tessuti o da archi causati da scariche elettriche prodotte da apparecchiature sotto tensione, soprattutto se alimentate da media/alta tensione.

  • Tetanizzazione: blocco della muscolatura, ad esempio della mano, che non consente di abbandonare la presa in caso di scossa.

  • Arresto respiratorio: causato dalla contrazione dei muscoli addetti alla respirazione o dalla lesione del centro nervoso che presiede al loro funzionamento.

  • Alterazioni cardiache: la fibrillazione ventricolare è, in questi casi, la principale causa di morte, poiché la corrente elettrica proveniente dall’esterno altera la normale attività elettrica del muscolo cardiaco. Le sue fibre cominciano a contrarsi disordinatamente e indipendentemente l’una dall’altra cosicchè il cuore non funziona più da pompa sanguigna.


Il pericolo di cortocircuito


Il cortocircuito è un collegamento fra due punti di un circuito che ha resistenza pari a zero: la corrente che passa attraverso di esso può assumere valori molto elevati.
In un comune impianto elettrico in casa a 230 V l'intensità di corrente di un cortocircuito può raggiungere valori da migliaia di ampere e può provocare temperature tali da provocare la fusione dei conduttori stessi.

Ciò costituisce rischio di innesco di esplosione e incendio, e quindi impone l'uso di adeguati apparecchi di protezione, come gli interruttori automatici magnetotermici e i fusibili.

Attenzione sempre a:

• tagliare conduttori che potrebbero essere sotto tensione;

• creare un contatto accidentale con attrezzi metallici su conduttori in tensione.

Se capita di avere il dubbio sulla presenza di tensione su un elemento conduttore o un apparecchio elettrico tocchiamo l’oggetto in questione con il dorso della mano e non con il palmo.
Una malaugurata scossa infatti, farebbe stringere la mano che potrebbe afferrare il conduttore. Toccando con il dorso ciò non può avvenire.


Cavi proporzionati alla potenza dell'apparecchio


Quando si acquista un cavo è necessario precisare la sezione dei conduttori che deve essere adeguata alla potenza, in watt, dell’apparecchio da alimentare.

È ovvio che non capiterà mai di dover installare un cavo elettrico in una lavatrice o in una stufetta elettrica, ma questi esempi possono essere utili per non sbagliare, ad esempio, la scelta di una prolunga.

Se il cavo ha una sezione troppo piccola per la corrente che vi circola, si surriscalda e può dare origine a cortocircuito.

Facciamo alcuni esempi per il corretto utilizzo:

- Alimentazione di lampade e piccoli elettrodomestici.
Potenza massima: 500 W
Sezione: 0,75 mm2

Lampada: la corretta alimentazione
- Alimentazione di elettrodomestici di media potenza stufe-aspiratori.
Potenza massima: 2000 W
Sezione: 1-1,5 mm2

- Alimentazione di apparecchi di rilevante potenza come lavatrici, boiler.
Potenza massima: 3000 W
Sezione: 2,5 mm2

- Per linee elettriche principali nelle abitazioni.
Potenza massima: oltre 3000 W
Sezione: 4-6 mm2

riproduzione riservata
Articolo: Elettricità in casa e sicurezza
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 1 voti.

Elettricità in casa e sicurezza: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
REGISTRATI COME UTENTE
309.210 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Ristrutturazioni. imbiancature, impianto idraulico a Milano
    Ristrutturazioni. imbiancature,...
    1000.00
  • Impianto elettrico Monza e Brianza
    Impianto elettrico monza e brianza...
    2800.00
  • Ristrutturazione appartamenti a Milano
    Ristrutturazione appartamenti a...
    500.00
  • Lavabo
    Lavabo...
    600.00
  • Tagliaerba elettrico
    Tagliaerba elettrico...
    79.00
  • Tagliaerba elettrico Black+Decker
    Tagliaerba elettrico black+decker...
    99.99
Notizie che trattano Elettricità in casa e sicurezza che potrebbero interessarti


Caldaia e impianto elettrico: collegamenti

Impianti di riscaldamento - Il corretto funzionamento di una caldaia in casa è strettamente legato alla presenza di un efficiente impianto elettrico al quale la caldaia deve essere collegata.

CEI 64-8 V3 Impianti Residenziali

Normative - Da Settembre 2011 e' in vigore la variante V3 alla Norma tecnica CEI 64-8: Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1.000 V in corrente alternata e a 1.500 V in corrente continua.

Impianto elettrico: interruttori, sezionatori e relè

Impianti elettrici - Interruttori, sezionatori e relè sono i più comuni dispositivi di manovra e protezione cavi negli impianti elettrici comuni presenti nelle nostre abitazioni.

Numero Circuiti Elettrici in Casa

Impianti - La distribuzione di circuiti elettrici minimi è in funzione dei livelli prestazionali e dei metri quadrati degli appartamenti.

Fasi realizzazione impianto elettrico

Impianti - La realizzazione dell'impianto elettrico in una casa si effettua di regola dopo la realizzazione degli impianti idrici e prima degli impianti di climatizzazione.

Progetto Elettrico

Progettazione - Un progetto elettrico deve contenere tutta una serie completa di specifici document ed elaborati conformi e rispondendti a norme e dati di riferimento.

Cercare guasto impianto elelttrico

Impianti - L'intervento delle protezioni automatiche in un impianto elettrico può essere provocata dalla presenza di un guasto all'impianto stesso o ad un'apparecchiatura.

Glossario Impianti Elettrici Civili

Impianti - L'utilizzo di un linguaggio appropriato e di precisi termini tecnici favorisce la comunicazione e facilita i confronti con i tecnici durante l'esecuzione dei lavori.

Protezione Montante Elettrico, V3 CEI 64-8

Impianti - La protezione del montante con un proprio magnetotermico oltre che dalle caratteristiche dell'impianto elettrico, dipende dal valore che l'ente erogatore fornisce circa la corrente di corto circuito nel punto di consegna.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img franksurax
Ciao,vivo in un condominio terminato di costruire da circa 2 anni da parte del costruttore, che ha fornito quindi garanzia decennale.2 mesi fa, 2 condomini hanno messo delle...
franksurax 05 Dicembre 2016 ore 14:47 2
Img berardinelli
Buongiornoil condominio è del 1973, il costruttore non ha mai avuto l'abitabilità.Ora l'amministratore si trova a richiedere i certificati gas ed elettrico a tutti i...
berardinelli 27 Agosto 2014 ore 09:43 4
Img gemmapo
Ho un piccolo appartamento al mare, in una casa di due piani costruita nel 1963.I contatori dell'elettricità si trovano nell'androne di ingresso.Il mio appartamento si...
gemmapo 16 Ottobre 2014 ore 02:21 1
Img professionelettrico
Troppi infortuni per cause elettriche, ancora oggi, a distanza di 26 anni dalla entrata in vigore della Legge 46/90.Spesso le cause sono da ricercarsi nella approssimazione nella...
professionelettrico 21 Gennaio 2016 ore 22:08 1
Img vin76
Buon giorno,ho un grosso problema e da tempo che mi salta il salvavita anche di notte, non riesco a trovare il guasto.Chi mi puo dire cosa fare?Grazie...
vin76 23 Settembre 2014 ore 18:05 2