Edifici ad elevata efficienza energetica

NEWS DI Progettazione12 Novembre 2013 ore 00:54
Per progettare un edificio dalle elevate prestazioni energetiche è molto importante curare la stratigrafia dell'involucro: si possono usare diverse soluzioni.

La progettazione architettonica attuale è indirizzata verso la realizzazione di edifici dalle elevate prestazioni energetiche.

Questo, per motivi di maggiore consapevolezza da parte di architetti e committenti, ma anche per ottemperare agli obblighi normativi, che prevedono il ricorso all'utilizzo di fonti energetiche rinnovabili e la realizzazione di edifici passivi, in cui sia ridotto al minimo il consumo energetico.

Ma vediamo con degli esempi concreti come si possono raggiungere questi obiettivi.


Edificio passivo mediterraneo


Oggi ormai molte persone vivono in edifici di classe energetica A. Ma si può fare di più: indirizzarsi verso la scelta di edifici passivi, che, come abbiamo detto, utilizzano solo fonti di energia rinnovabile per raffreddarsi e riscaldarsi.

cucinaÈ la scelta che hanno fatto anche Mario e Annalisa, una coppia che ha scelto di vivere in una casa di questo tipo insieme ai propri figli Luca e Michele.
Si tratta di una villetta indipendente di 185 mq realizzata a Bollate, in Provincia di Milano, da BLM Domus, impresa che ha seguito il progetto dal concepimento alla realizzazione.

La casa, prima nel suo genere in Italia, è stata definita edificio passivo mediterraneo, perchè, nella sua progettazione, si è tenuto conto delle peculiarità climatiche specifiche del nostro Paese.
I benefici di una casa di questo tipo sono stati immediatamente percepiti dalla famiglia che è andata ad abitarla.

Il trasloco è avvenuto in piena estate, quando c'erano temperature fino a 39 gradi. Ebbene, all'interno della casa non si sono mai superati i 26 gradi.
Benefici ci sono stati anche per la salute degli occupanti, di cui qualcuno soffriva di asma o allergie, e che invece hanno potuto respirare in maniera più serena, anche grazie al fatto che nell'edificio si deposita pochissima polvere.

Ma la casa passiva mediterranea è stata particolarmente curata anche dal punto di vista estetico, con un attento studio delle finiture.
La villetta di Bollate è inserita nell'ambito di un complesso residenziale, in cui si distingue per l'aspetto moderno dato dalla facciata con i toni moderni del bianco e del beige e per i particolari vetri degli infissi esterni.
Questi, insieme con le schermature domotiche individuano il cuore tecnologico dell'edificio, che racchiude una struttura portante realizzata in legno.

Infatti questo materiale, dalle ormai riconosciute qualità fisico – termiche e antisismiche, è impiegato per tutti i piani, tranne che per il seminterrato, le cui strutture portanti sono in calcestruzzo.

La casa si sviluppa su 3 livelli. Il piano seminterrato è destinato alla taverna con camino. Questo ha però uno scopo puramente decorativo e non viene utilizzato per il riscaldamento. Vi troviamo anche una lavanderia e il locale tecnico, dove convergono gli impianti elettrici e termici, rendendo più agevoli le operazioni di manutenzione.

Al primo livello troviamo la zona living, con cucina, soggiorno, camera e servizi. Questa zona appare particolarmente ariosa, grazie alla parte a doppia altezza in corrispondenza del soggiorno.

zona livingUna scala in legno ed acciaio conduce al secondo livello, dove si trovano una stanza/ufficio, con ampia vetrata panoramica che si affaccia sul soggiorno, due camere da letto e un bagno.

Gli arredi e la decorazione interna sono stati studiati dallo Studio di progettazione Artheco.

Dal punto di vista tecnologico la casa è stata progettata per funzionare in maniera passiva, sfruttando tutti gli apporti di calore provenienti ad esempio dal funzionamento degli elettrodomestici e dalle stesse persone che la abitano.

È dotata di impianto a pompa di calore aria – acqua per riscaldamento e raffrescamento, ha un sistema di ventilazione meccanico e un impianto fotovoltaico da 6 kWp.

Per quel che riguarda l'involucro, il perfetto isolamento termico e acustico è garantito dalla struttura portante a telaio in abete lamellare, dal cappotto in fibra di legno, dai serramenti ad alto rendimento e dalle schermature solari in doppia colorazione.
I solai sono realizzati con sistema Brettstapel e appoggiati su dissipatori acustici in modo da evitare la propagazione del rumore da calpestio.


Edificio con involucro ad alte prestazioni energetiche


Come abbiamo visto anche nell'altro esempio descritto, gli edifici, per avere elevate prestazioni energetiche, necessitano di un'attenta progettazione delle caratteristiche dell'involucro esterno.

Una soluzione molto interessante, a questo proposito, è quella messa a punto da Poroton®, che prevede la realizzazione di pareti perimetrali monostrato che, quindi, non necessitano di ulteriori strati di isolamento, come un cappotto esterno.

Un esempio è la muratura rettificata Poroton® Plan a setti sottili, utilizzata per realizzare un edificio a Soncino, in provincia di Cremona.
Più precisamente, per questa realizzazione, sono stati usati blocchi ad incastro, del tipo TS P700, rettificati a setti sottili, con percentuale di foratura inferiore al 55%, posati con giunti verticali a secco e giunti orizzontali sottili, realizzati con rullo stendi giunto.

posa muratura rettificata Poroton

La stratigrafia complessiva delle pareti esterne di questo edificio è quindi formata soltanto da questi setti, dello spessore di 40 cm, e da uno strato di intonaco tradizionale all'interno e all'esterno, di 1,5 cm. Lo spessore complessivo risulta pertanto di 43 cm ca., con un valore di trasmittanza termica U pari a 0,293 W/mqk che, insieme ad altre caratteristiche fisiche assicura eccellenti prestazioni termiche sia in inverno che in estate.

Ma, a parte queste caratteristiche prestazionali, l'uso di questi blocchi risulta facile e veloce, grazie all'incastro verticale, alla stesura del giunto orizzontale con apposito rullo e alla precisione dimensionale di ogni pezzo, velocizzando così le operazioni in cantiere.

riproduzione riservata
Articolo: Edifici ad elevata efficienza energetica
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 7 voti.

Edifici ad elevata efficienza energetica: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Edifici ad elevata efficienza energetica che potrebbero interessarti
Fondo nazionale per l'efficienza energetica: il decreto attuativo in Gazzetta

Fondo nazionale per l'efficienza energetica: il decreto attuativo in Gazzetta

Affittare casa - Parte il Fondo nazionale per l'efficienza energetica, reso operativo con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto attuativo. Definiti criteri e priorità
Casa passiva con ricarica

Casa passiva con ricarica

Progettazione - Da un progetto francese incentrato su un quartiere innovativo sostenibile, ecco MFC-2020, la casa passiva che permette di ricaricare elettrodomestici e auto elettrica.
Green Building Expo

Green Building Expo

Bioedilizia - La quinta edizione della fiera dell'efficienza energetica e dell'architettura sostenibile, in mostra a Verona.

Piano nazionale per l'efficienza energetica: in Gazzetta Ufficiale il decreto

Leggi e Normative Tecniche - Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del Ministero dello Sviluppo economico contenente il piano nazionale per l'efficienza energetica, dati e obiettivi.

La Casa Passiva

Progettazione - Una casa che produce energia da fonti rinnovabili, a impatto zero e perfettamente integrata con il paesaggio. Esiste, e si chiama Casa Passiva.

Laterizi forati isolanti

Facciate e pareti - Per isolare termicamente gli edifici senza aumentare lo spessore perimetrale, i laterizi forati riempiti con lana di roccia rappresentano un'interessante soluzione.

Involucro edilizio efficiente

Ristrutturazione - Evoluzione della pelle dell'edificio, per un miglior comfort abitativo e una massimizzazione del guadagno solare.

Fondo nazionale di efficienza energetica: restano esclusi gli IACP

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Gli ex IACP sono esclusi dalle norme relative al Fondo nazionale di efficienza energetica. Quali sono le motivazioni? Federcasa chiede una revisione normativa

Fotografia a infrarossi ed efficienza energetica

Ristrutturazione - Un metodo diagnostico utile per l'individuazione delle dispersioni termiche degli edifici esistenti, ma non solo.
REGISTRATI COME UTENTE
295.555 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Serramenti risparmio energetico
    Serramenti risparmio energetico...
    220.00
  • Caldaia Vaillant Ecotec Pro a condensazione VMW 286-5-3+
    Caldaia vaillant ecotec pro a...
    1160.00
  • Climatizzatore condizionatore General Electric GE Appliances Inverter linea FUTURE
    Climatizzatore condizionatore...
    748.99
  • Scaldabagno elettrico Ariston ad accumulo
    Scaldabagno elettrico ariston ad...
    169.01
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Weber
  • Kone
  • Faidatebook
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.