• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Quando è possibile rifiutarsi di pagare le spese condominiali?

Le spese condominiali, ripartite a seconda dei millesimi, sono un obbligo per i proprietari. Tuttavia, ci sono alcuni casi in cui ci si può rifiutare di pagarle
Pubblicato il

Spese condominiali: non sempre sono un obbligo


Quando si è proprietari di un appartamento, un garage, o una qualsiasi unità immobiliare sita in un condominio si è obbligati a pagare le spese condominiali che vengono ripartite in base ai millesimi.

Le spese condominiali vengono approvate in sede di assemblea. Lo stesso vale per interventi e lavori da eseguire nel condominio. Per procedere occorre la maggioranza.

Ci sono però alcuni casi in cui è possibile rifiutarsi di pagare le spese condominiali. Vediamoli nel dettaglio.

Quando il bilancio condominiale non è stato approvato in assemblea oppure è stato approvato in maniera non regolare, un condomino può contestare la validità delle spese e rifiutarsi quindi di pagarle.

Ci sono vari motivi per cui un condomino può contestare le spese condominiali, anche se approvate dall'assemblea condominiale
Idem se le spese condominiali non sono state ripartite in base ai criteri come stabiliti dalla legge o da regolamento del condominio. In tale ipotesi, la causa di nullità della delibera può essere fatta valere sempre, anche una volta trascorsi i 30 giorni previsti dalla legge per impugnare le delibere assembleari.

Allo stesso modo, il condomino che si rifiuta di pagare le spese, può anche attendere l'ingiunzione di pagamento da parte del condominio e poi presentare opposizione.

È possibile non pagare le spese condominiali, anche se approvata dalla maggioranza assembleare, se queste risultano esagerate. Ciò vale nel caso di lavori riguardanti innovazioni e migliorie delle parti comuni che, per giunta, si rivelano essere non necessari e/o suscettibili di godimento separato.

Seppur molto pesanti, le spese condominiali vanno invece pagate per lavori necessari come ristrutturazioni e/o sostituzioni di impianti.

È possibile rifiutarsi di pagare le spese condominiali anche per lavori che interessano solamente un condominio (è il caso dei condomini con più scale, ascensori, cortili, palazzi...). In tal caso, le spese per la manutenzione delle parti comuni sono a carico solamente dei condomini che ne hanno beneficio.

Se un condomino vuole impugnare una delibera assembleare in cui sono state approvate delle spese, deve agire entro il termine di giorni 30 giorni dall'approvazione della delibera stessa o dal giorno in cui il verbale viene comunicato agli assenti.

E ancora, un condomino può rifiutarsi di pagare le spese condominiali se non è stato istituito un fondo, come previsto dalla legge.

Infine, un condomino che versa in gravi difficoltà economiche può chiedere di essere sospeso o esonerato dal pagamento delle spese condominiali. In tal caso questa richiesta deve avere l'approvazione unanime di tutti i condomini che devono tutti presenziare all'assemblea.

riproduzione riservata
È possibile rifiutarsi di pagare le spese condominiali: vediamo quando
Valutazione: 4.57 / 6 basato su 7 voti.
gnews

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
  • Antonietta 1
    Antonietta 1
    Sabato 30 Settembre 2023, alle ore 16:43
    Esiste una legge di esenzione dalle rate condominiali per reddito?
    rispondi al commento
  • Albe
    Albe
    Martedì 2 Maggio 2023, alle ore 08:11
    Ritengo che per rendere obbligatorio il pagamento delle spese condominiali, l'assemblea dei condomini debba approvare non solo il suo importo complessivo, ma anche la scadenza delle varie rate, sopratutto nel caso di spese rilevanti riguardanti interventi straordinari.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img paolino76
Buongiorno,vorrei sapere se la riparazione/sostituzione di un lucernario (per infiltrazione d'acqua) sul tetto condominiale è a carico del proprietario della soffitta...
paolino76 07 Dicembre 2023 ore 16:35 2
Img gennaro ambrosio
Sono 3 o 4 anni che nel mio condominio abbiamo installato i misuratori dell'acqua e nell'ultima riunione del 19/10/2023 che ho fatto e dopo 3 amministratori cambiati, quest'ultimo...
gennaro ambrosio 25 Novembre 2023 ore 14:13 3
Img andrea perinti
Salve a tutti, abito in un condominio ed una porta della mia abitazione (ho due porte di ingresso) si apre in un piccolo corridoio in cui si affacciano altri due condòmini.
andrea perinti 01 Maggio 2023 ore 12:47 4
Img fuserho
Buongiorno,il mio appartamento è collocato per il 90% su un condominio, ma per un 10% all'interno di un diverso condominio (civico diverso).Mi chiedo: dovrò...
fuserho 04 Gennaio 2023 ore 17:46 1
Img alberto985
Buongiorno, scrivo per chiedere un info sulla ripartizione di una spesa ,abito in una quadrifamiliare, divisa a croce in 4 parti simili, con ingressi indipendenti, tutte con piano...
alberto985 07 Settembre 2022 ore 12:30 3