• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Divieto di cessioni a catena per i bonus edilizi

L'ultima modifica in ordine di tempo per i bonus fiscali riguarda il divieto di cessioni multiple. La limitazione è stata pensata per arginare fenomeni frodatori
Pubblicato il

Bonus edilizi e cessione del credito


Dall'entrata in vigore a maggio 2020, il Decreto Rilancio è stato oggetto di continue modifiche e correttivi da parte degli esecutivi succedutesi negli ultimi anni.

A oggi, dell'originaria formulazione degli artt. 119-121 è rimasto ben poco e ciò per effetto delle continue riforme.

Cessione credito
L'ultima modifica ha riguardato le modalità alternative di fruizione del beneficio fiscale, ovverosia cessione del credito e sconto in fattura, previste per la quasi totalità di bonus edilizi.


Ultime modifiche alla cessione credito


Il D.L. 27 gennaio 2022 n. 4, (c.d. Decreto Sostegni-ter), recante misure a sostegno dell'economia e delle imprese maggiormente colpite dalle restrizioni nonché di contrasto alle frodi nel settore delle agevolazioni fiscali ed economiche, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 21, in data 27 gennaio 2021.

Dopo il Decreto Antifrodi (D.L. 11 novembre 2021 n. 157) e la Legge di Bilancio 2022 (L. 30 dicembre 2021 n. 234) il citato Decreto modifica, in particolare, il meccanismo della cessione del credito bonus edilizi, che nella formulazione originaria non prevedeva alcuna limitazione in ordine al numero delle possibili cessioni da realizzare.


Divieto cessione credito a catena


L'art. 28, primo comma, D.L. n. 4/2022, nel riformulare l'art. 121, D.Lgs. 19 maggio 2021, n. 34 ha stabilito che, per gli interventi edilizi agevolati, è possibile optare una sola volta per la cessione a seguito dello sconto in fattura o per la cessione diretta di un credito d'imposta di pari ammontare nei confronti di altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari, senza facoltà di successiva cessione.

Divieto cessione credito multiple

L'intento sotteso a tale riforma è chiaro: arginare il fenomeno di frodi di imposta, in un settore, quello edilizio, in cui i disegni contra legem sono assai frequenti.

Il meccanismo delle cessioni del credito per i bonus edilizi, in origine senza alcuna limitazione, costituiva terreno fertile per il moltiplicarsi di tali manovre elusive, rendendo difficoltosi eventuali controlli da parte dell'Amministrazione finanziaria.

Da qui la necessità di porre un limite alle cessioni a catena.


Decreto Sostegni ter: come funziona la cessione del credito


Altrettanto chiaro è il nuovo dettato normativo: oltre allo sconto in fattura, è possibile optare per una sola cessione credito imposta.

Ciò significa che, non sono più previste le cessioni del credito di imposta successive alla prima, con la conseguenza che:

  • il beneficiario della detrazione fiscale, che sostiene le spese, può effettuare la cessione del credito di imposta;

  • il fornitore che ha maturato il credito di imposta a fronte dello sconto sul corrispettivo applicato al proprio cliente, può procedere alla cessione crediti fiscali.

Nulli i contratti che prevedono più volte la cessione credito


L'art. 28, Decreto Sostegni terstabilisce che sono nulli i contratti, conclusi in contrasto con le nuove norme, ossia i contratti che prevedono ulteriori trasferimenti di credito, ora non più possibili, per violazione degli artt. 121, 122 del decreto legge n. 34/2020.


Decorrenza del divieto di cessione del credito di imposta a catena


Il Decreto Sostegni ter, come rilevato, è entrato in vigore il 27 gennaio, data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Ciò nondimeno, il Decreto inserisce una disposizione di carattere transitorio, finalizzata aconsentire, in ogni caso, una ulteriore cessione a terzi per quei crediti che, alla data del 7 febbraio 2022, sono stati precedentemente oggetto di una delle opzioni di cui al comma 1, dell'art. 121 del decreto-legge n. 34 del 2020.

In altri più specifici termini, secondo tale disposizione, per i crediti per i quali alla data del 7 febbraio 2022, sia già stata esercitata l'opzione dello sconto in fattura e successiva cessione o la cessione diretta da parte del contribuente titolare della detrazione è ammessa una sola ulteriore cessione ad altri soggetti, compresi sempre istituti di credito e altri intermediari finanziari.

Proroga del termine per l'applicazione del divieto di cessione del credito


Con successivo provvedimento 4 febbraio 2022 n. 37381, l'Agenzia delle Entrate ha disposto che il citato termine 7 febbraio 2022, deve ritenersi, in linea generale, prorogato di circa dieci giorni e, dunque, al 17 febbraio 2022.

Per interventi finalizzati al superamento e all'eliminazione delle barriere architettoniche, di cui all'articolo 119-ter, decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, il termine del 7 febbraio 2022 è ulteriormente posticipato al 7 marzo 2022.

Dubbi sull'applicazione della nuova cessione credito imposta


Se la data del 7 febbraio consente di stabilire un chiaro spartiacque, in ordine all'applicabilità della nuova disciplina in materia di cessione crediti fiscali, in molti hanno sollevato condivisibili dubbi in ordine all'interpretazione di tale data.

La norma transitoria non si presenta di agevole lettura e con tutta probabilità sarà oggetto di successivi interventi chiarificatori.



In particolare, ci si è posti l'interrogativo, che sarà necessario chiarire, se la data del 7 febbraio riguardi la data in cui si è perfezionato l'accordo di cessione tra cedente e cessionario oppure la data in cui l'opzione, esercitata tra le parti, viene comunicata telematicamente all'Agenzia delle Entrate.

riproduzione riservata
Divieto cessione credito a catena bonus edilizi
Valutazione: 5.67 / 6 basato su 6 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
346.950 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img simonepieretti
Buongiorno a tutti,ho ristrutturato casa con intenzione di portarmi in detrazione il bonus per 10 anni, dal momento che nessuno faceva più sconto in fattura o cessione del...
simonepieretti 26 Ottobre 2023 ore 16:17 3
Img emanuele santia
Buon pomeriggio,mi sono appena iscritto al gruppo per cercare di capirci qualcosa in più per il riscatto de sisma bonus.Chiedo scusa in anticipo se è un post doppio...
emanuele santia 02 Ottobre 2023 ore 09:44 2
Img robi77
Buongiorno,ho modesta unifamiliare, Cilas e relazione termotecnica per fotovoltaico/efficientamento presentata in Comune entro 30 giugno per superbonus fallito per crediti...
robi77 31 Maggio 2023 ore 19:50 3
Img claman21
Buona sera a tutti .Vi chiedo un chiarimento in merito al bonus casa 50%.Nel 2022 ho aperto la pratica per il superbonus 110 e chiusa poi questo mese, marzo2023 ... il tutto con...
claman21 27 Marzo 2023 ore 17:00 3
Img farlocco antonia2
Buongiorno,abito in um mini condominio dove a giorni inizieranno i lavori.L'impresa mi ha comunicato che la società con cui ha un accordo quadro che gli acquisterà...
farlocco antonia2 08 Febbraio 2023 ore 15:10 2