Dissesti nelle costruzioni

NEWS DI Ristrutturazione29 Settembre 2009 ore 10:02
I dissesti che possono essere in atto nelle costruzioni sono riconoscibili da precisi segnali premonitori.
lesioni

Le cronache degli ultimi mesi, con il terremoto in Abruzzo e con scosse che si sono ripetute in altre zone del Paese, hanno riportato all'attenzione dell'opinione pubblica il problema della sicurezza degli edifici.

Lesioni nelle muratureÈ frequente, quindi, una certa preoccupazione della gente, quando si trova di fronte a macchie o crepe negli edifici in cui abita. Questo non è negativo, perchè indica una presa di coscienza del problema da parte del cittadino, che è il primo elemento alla base della prevenzione.
Tuttavia non bisogna farsi prendere dalla psicosi del crollo e saper distinguere i segnali delle costruzioni per capire quando ci può essere un pericolo e, in ultima analisi, affidarsi al consiglio di uno strutturista.

Gli edifici, in Italia, sono realizzati per lo più con tre tecniche costruttive: muratura portante, cemento armato, struttura mista.

Gli edifici costruiti in epoca precedente a 80-90 anni fa sono in muratura portante. I muri portanti sono costituiti da blocchi di mattoni pieni, pietra o tufo, ed hanno uno spessore variabile tra 40 e 80 cm. Corrispondono ai muri perimetrali e ad un muro centrale detto di spina.
I solai sono sostenuti da una struttura in legno con travi o travetti.

Costruzione in cemento armatoLa maggior parte degli edifici costruiti negli ultimi 80 anni hanno, invece, una struttura portante costituita da travi, pilastri, solai e setti in cemento armato.
Le case a struttura mista sono quelle che hanno pareti portanti in muratura e solai in cemento armato e laterizi.
Questa tipologia edilizia è usata soprattutto per costruzioni di piccole dimensioni.

I mattoni che formano le murature portanti stanno insieme anche perché sono compressi dal peso stesso dell'edificio, ma si possono scucire sotto l'intervento di forze di segno contrario. Questo è un fattore positivo, perché fa sì che gli edifici in muratura, anche in presenza di assestamenti o cedimenti notevoli, non sempre crollino, ma trovino una posizione di equilibrio.

Quando si nota che un edificio ha subito un assestamento o sono presenti crepe, esso va fatto controllare. I segni che indicano che nella struttura sono in atto dei movimenti sono i seguenti:
- deformazioni dei piani orizzontali consistenti in ondulazioni, cioè successivi avvallamenti e rigonfiamenti. (Se sono vecchie, sono comunque meno preoccupanti di quelle che compaiono all'improvviso);
- rigonfiamento o sgretolamento delle pareti perimetrali contro terra delle cantine ed eventuale presenza d'acqua;
- crepe sopra o sotto la finestra nei muri portanti, che possono essere sintomi di cedimenti strutturali;
- lesioni e crepe nei muri, che sono preoccupanti soprattutto se hanno andamento diagonale, nelle cuciture tra i mattoni e se attraversano sia l'intonaco che la muratura retrostante.

Crollo di muratureQuesti segnali indicano che qualcosa sta avvenendo a livello delle fondazioni. È quindi fondamentale interpellare uno strutturista (ingegnere o architetto) che analizzi la situazione.

Osservando il pavimento su un solaio in legno si possono notare spanciamenti, che non necessariamente devono preoccupare perché possono derivare da un progressivo inarcamento dovuto al tempo e non al deterioramento della struttura.
Se camminando o battendo i talloni si avverte un molleggiamento è un buon segno, perché indica la conservazione delle doti di elasticità del legno, fattore importante per la sua resistenza ai carichi. Invece, ciò che deve preoccupare in presenza di uno spanciamento è la mancanza di elasticità. Se, alzandosi sulle punte e scendendo poi sui talloni il pavimento non restituisce elasticità bisogna far intervenire un tecnico che analizzi la struttura.
I solai in legno con l'aggiunta di un sottofondo cementizio possono eccessivamente appesantirsi. Ciò non pregiudica l'intera struttura, ma può far crollare parte del solaio.

A differenza di quanto si è detto per le strutture in muratura, le strutture in cemento armato possono permettersi meno assestamenti e movimenti in quanto sono strutture intelaiate in cui un dissesto in un elemento (trave o pilastro) può pregiudicare l'intera struttura.

Le cause di dissesti in edifici in cemento armato possono essere dovute a ristrutturazioni eseguite in maniera non controllata, che hanno compromesso qualche elemento, oppure a carichi eccessivi rispetto a quelli previsti per ogni solaio. Grosse crepe

Negli edifici in cemento armato i segni premonitori di un dissesto debbono subito essere presi in considerazione, ricorrendo a uno strutturista. I segnali che devono destare allarme sono i seguenti:
- lesioni in travi e pilastri e fuoriuscita delle parti in ferro dal cemento armato;
- distacco di intonaci o rivestimento non attribuibili all'umidità e distacco di parti in laterizio dai solai;
- presenza di grosse crepe sulle facciate;
- presenza improvvisa di acqua nei box delle cantine;
- difficoltà ad aprire e chiudere le porte, salvo che non sia dovuto a un difetto o a una cattiva messa in opera dell'infisso.
Questi fenomeni interessano l'intero edificio e quindi si riproducono allo stesso modo in tutti i piani e negli stessi punti.

Poiché le case a struttura mista hanno elementi in muratura e solai latero-cementizi, bisogna rifarsi, di volta in volta, alle indicazioni date per ciascun tipo di struttura. È importante tenere d'occhio soprattutto le crepe che compaiono all'improvviso e che hanno andamento diagonale.

Un altro elemento che può essere causa di dissesti è l'acqua, la cui presenza alla base dell'edificio non è di per sé fonte di pericolo, basti pensare al caso estremo di Venezia. Si tratta, però, si una situazione da tenere sotto controllo.

L'innalzamento della falda acquifera è un fenomeno che interessa varie parti d'Italia ed una fondazione deve essere progettata in maniera tale da resistere a questa eventualità.
L'acqua in movimento è invece più insidiosa se fluisce abbondantemente al di sotto del fabbricato. Questo può accadere per la deviazione di qualche canalizzazione, per la rottura di grosse tubazioni, per lo scarico direttamente nel terreno di grosse quantità d'acqua da attività limitrofe.
Il fenomeno può causare il dilavamento del terreno su cui è poggiata la casa e quindi la formazione di vuoti. Per arginarlo è necessario ricorrere ad indagini che ne scoprano le cause.


arch. Carmen Granata

riproduzione riservata
Articolo: Dissesti nelle costruzioni
Valutazione: 4.33 / 6 basato su 9 voti.

Dissesti nelle costruzioni: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Monica Cappellini
    Monica Cappellini
    Lunedì 28 Gennaio 2013, alle ore 08:31
    Non si sono rammentati i solai lignei; i muri portanti a sacco, scavati a tradimento con nulla osta rilasciati da rei concussi presso le p.a. e i disastri causati nelle abitazioni terzi. L'architettura richiede tanta precisione ed arte; cosi' come i computi degli ingegneri, di tanto cialtroni, che prendono incarichi fuori regione poi falliscono e danno il benservito con una furbizia da minus habens
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Dissesti nelle costruzioni che potrebbero interessarti
Lesioni sospette

Lesioni sospette

Ristrutturazione - Riconoscere le lesioni sui muri.
Consolidamento di travi in legno con lesioni all'intradosso

Consolidamento di travi in legno con lesioni all'intradosso

Strutture in legno - È possibile rinforzare gli elementi strutturali in legno con lesioni all'intradosso incollando con resina epossidica ed elementi metallici opportunamente sagomati.
Metodi semplici per valutare le lesioni

Metodi semplici per valutare le lesioni

Restauro edile - Come comportarsi in presenza di lesioni limitate o diffuse senza allarmarsi, ma cercando di valutare con semplici metodiche la necessità o meno di intervenire.

Murature a rischio

Ristrutturazione - Come risanare vecchie murature con problemi di integrità strutturale. Risanare murature dopo il crollo.

Il consolidamento

Ristrutturazione - Il consolidamento ecosostenibile è una prassi diffusa per ripristinare la coerenza ed eliminare le fessurazioni delle murature, facendole nel contempo respirare.

Reti antifessurazione massetti

Ristrutturazione - La creazione di fessure nel massetto può determinare la rottura del pavimento, predisporre reti antifessurazione durante la posa riduce notevolmente il rischio.

Come restaurare un vecchio baule con la doratura

Decorazioni - Come riportare a nuova vita un vecchio baule malconcio, con poche e semplici mosse fai da te. Scopriamo insieme la tecnica della decorazione con foglie dorate.

I malesseri della casa

Ristrutturazione - Misurare la salute delle nostre abitazioni

Lesioni da sorvegliare

Ristrutturazione - Il monitoraggio delle lesioni in modo semplice ed efficace
Discussioni Correlate nel Forum Lavorincasa
Img gioweb74
Buongiorno, vorrei sottoporre al forum queste tre foto. In casa mia costruita nel 1950 ho rimosso i pavimenti in graniglia 20x20x2cm, e il massetto formato da uno strato di malta...
gioweb74 19 Giugno 2017 ore 14:03 7
Img alessandrodi meco
Buonasera a tutti, sono Alessandro,leggo con interesse il vostro forum traendo molte risposte alle mie domande ma ho un dubbio che mi attanaglia...Vivo in un appartamento di...
alessandrodi meco 05 Gennaio 2016 ore 17:16 2
Img limoni.limoni@virgilio.it
Abito in una casa antica. Un mio condomino sta facendo la ristrutturazione del suo appartamento. Ha usato il martello pneumatico per alzare il pavimento. Si sono create delle...
limoni.limoni@virgilio.it 29 Giugno 2017 ore 08:02 3
REGISTRATI COME UTENTE
295.790 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Rifacimento coperture Prato e provincia
    Rifacimento coperture prato e...
    50.00
  • Posa pavimentazione esterna Prato
    Posa pavimentazione esterna prato...
    10.00
  • Ristrutturazione della facciata di un immobile Prato e provincia
    Ristrutturazione della facciata di...
    40.00
  • Pavimento in laminato ad incastro milano
    Pavimento in laminato ad incastro...
    35.00
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Faidacasa.com
  • Officine Locati
  • Black & Decker
  • Kone
  • Weber
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.