• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Detrazione affitto nel 730: quali sono i bonus per il 2023?

Vediamo insieme quali sono i bonus affitti che dovranno essere inseriti quest'anno nel modello 730/2023 e come deve essere effettuata la compilazione del 730.
Pubblicato il

Modello 730/2023: le detrazione canoni d'affitto


Nel caso in cui sia stato stipulato un contratto di affitto avente a oggetto un immobile ad uso abitativ,o molte sono le categorie di contribuenti particolarmente interessate alla compilazione del modello 730 per la dichiarazione dei redditi

Le spese sostenute dall'inquilino in talune circostanze potranno infatti essere portate in detrazione.
Modello 730 detrazione affittiPer non perdere la possibilità di ottenere il rimborso Irpef in relazione alle spese sostenute per il canone di locazione è bene essere a conoscenza di quelle che sono le agevolazioni previste dallo Stato.

Si ricorda che da poco l'Agenzia delle Entrate ha reso note, mediante pubblicazione sul sito web, quelle che sono le istruzioni da seguire per procedere con la corretta compilazione del modello 730, sia nel caso in cui si effettui la dichiarazione precompilata che nel caso in cui ci si avvalga della modalità ordinaria.


Detrazioni affitto: chi sono i beneficiari


Le detrazioni affitto, come vedremo, si applicano a specifiche categorie di inquilini.
Si tratta di giovani, studenti fuori sede o persone che hanno un basso reddito.

L'importo da portare in detrazione varia in funzione della tipologia di beneficiario dell'agevolazione fiscale. Occorre inoltre appurare la presenza di alcuni requisiti che illustreremo di seguito.

Innanzitutto, costituisce elemento prioritario l'avere stipulato un contratto di affitto con oggetto un immobile destinato a divenire abitazione principale.

Le detrazioni vengono riconosciute e graduate in base all'ammontare del canone complessivo. La somma da detrarre, inoltre, determinata in misura fissa, varia in funzione della tipologia di affitto e di durata.

Le detrazioni previste dal legislatore per i suddetti contribuenti sono:

  • Detrazione per gli inquilini di alloggi adibiti ad abitazione principale canone libero;

  • Detrazione per gli inquilini di alloggi adibiti ad abitazione principale con contratti in regime convenzionale;

  • Detrazione per canoni di locazione spettante ai giovani fino a 31 anni per l'abitazione principale;

  • Detrazione per lavoratori dipendenti che trasferiscono la residenza per motivi di lavoro.

Chiariamo sin da subito che le detrazioni non possono essere cumulate ma se nel corso dell'anno si verificano presupposti per diverse tipologie di detrazioni esse potranno essere sempre utilzzate.


Detrazione in caso di locazione a canone libero per inquilini a basso reddito


Si tratta di una detrazione affitto 730 che spetta quando è stato sottoscritto un contratto di locazione a canone libero a favore degli inquilini aventi redditi al di sotto dei 30.987,41 euro. Condizione necessaria è che l'immobile sia destinato ad abitazione principale.

La detrazione sarà pari a:

  • 300 euro nel caso in cui il reddito sia fino a 15.493,71 euro;

  • 150 euro per redditi tra 15.493,71 e 30.987,41.


Detrazione in caso di locazione a canone concordato per inquilini a basso reddito


Stiamo parlando dei contratti a regime convenzionale, dove il contribuente è sottoscrittore di un contratto di locazione stipulato ai sensi della L. n 431 del 9 dicembre 1998.

La detrazione sarà pari a:

  • 495,80 euro, se il reddito complessivo non supera 15.493,71 euro;

  • 247,90 euro, se il reddito è fra 15mila 493,71 e 30.987,41 euro.


Anche in questo caso la condizione necessaria è che l'immobile sia destinato ad abitazione principale.


Detrazione per gli inquilini aventi un'età compresa fra i 20 e i 30 anni


La detrazione della quale potranno usufruire gli inquilini giovani aventi i necessari requisiti di età è pari a 991,60 euro. A partire dal 1° gennaio 2022, e dunque con effetto dalla dichiarazione dei redditi da effettuare nel 2023, vengono introdotte le seguenti novità.

Detrazione affitti
In primo luogo l'agevolazione fiscale viene estesa agli inquilini fino a 31 anni non ancora compiuti. La detrazione potrà essere applicata anche per l'affitto di una sola parte dell'appartamento purché il conduttore vi stabilisca la residenza.

Non è dunque necessario che il contratto d'affitto abbia a oggetto l'intero immobile.

Il beneficio fiscale spetta per i primi quattro anni di contratto, dunque, come in precedenza non è più limitata ai primi tre anni.

Confermata la detrazione pari a 991,60 ma se superiore, potrà essere pari al 20% del canone versato annualmente con il limite massimo di 2000 euro.

Questo vuol dire che se il 20% del canone annuo è superiore a 991,61 euro, l'inquilino potrà portare in detrazione il 20% di canone al posto di 991,61 euro, entro il tetto massimo pari a 2.000 euro.

Per poter beneficiare di tale detrazione fiscale è necessario che il soggetto giovane possegga un reddito complessivo che non risulti superiore a 15.493,71 euro.


Detrazioni studenti fuori sede


Gli studenti che vivono fuori sede potranno beneficiare nel modello 730 di una detrazione pari al 19% del canone versato su un importo massimo di 2.633 euro.

Detrazione canone affitto
Per fruire dell'agevolazione devono essere rispettate alcune condizioni.
L'università deve essere ubicata in un Comune che disti almeno 100 chilometri dal Comune di residenza dello studente e comunque in una Provincia diversa.

Altra ipotesi è che l'università sia situata nel territorio di uno Stato membro dell'Unione europea o in uno degli Stati aderenti all'Accordo sullo spazio economico europeo con i quali sia possibile lo scambio di informazioni.


Detrazione per chi trasferisce la residenza per motivi di lavoro


Chi per motivi lavorativi è costretto a cambiare la propria residenza potrà fruire di un'agevolazione pari a 991,60 euro, qualora il reddito complessivo non sia superiore a 15.493,71 euro.

La detrazione scende a 495,80 euro, se il reddito è compreso tra i 15.493,72 e i 30.987,41 euro.

Condizione necessaria per il beneficio fiscale è che:

  • la residenza venga trasferita nel comune di lavoro o in quello limitrofo;

  • il nuovo comune deve essere situato ad almeno 100 chilometri di distanza dal precedente e comunque fuori dalla propria Regione;

  • la residenza nel nuovo Comune deve essere stata trasferita da non più di 3 anni dalla richiesta della detrazione.

riproduzione riservata
Detrazione affitto 730
Valutazione: 3.50 / 6 basato su 2 voti.
gnews

Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Morrisita
    Morrisita
    Martedì 21 Febbraio 2023, alle ore 17:50
    Sono in procinto di procedere a un ricongiungimento familiare con mia moglie e nostra figlia, Io ho la residenza in una casa rustica di cui pago mutuo ipotecario e tutte le utenze e in cui vivo con i miei genitori molto anziani.
    In questa casa in cui ho la residenza non c'è posto per tutti quindi ho intenzione di cercare un locale in zona e pagarmi l'affitto.
    A chi devo intestare l'affitto per non perdere privilegi quali:
    - nuova RC Auto (prossimo acquisto un'auto per noi, io attualmente sono in classe 1 ed usufruisco della legge Bersani);
    - tariffe utenze luce, gas, canone RAI (i fornitori fanno pagare una sovrattassa molto elevata per le abitazioni adibite a domicilio);
    - mia moglie e mia figlia non parlano italiano e per almeno un anno saranno disoccupate e il mio stipendio ammonta a 1600 euro mensili;
    - nostra figlia ha 28 anni e necessita di una camera tutta sua ovviamente.
    Cosa mi conviene fare?
    Affitto intestato a mia moglie, a me o a mia figlia? e utenze?
    E quale tipo di afffitto?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Morrisita
      Mercoledì 22 Febbraio 2023, alle ore 17:14
      Se usufruisce della legge Bersani da oltre un anno, le agevolazione della classe di merito le rimangono ovunque vada ad abitare trasferendo anche la residenza in un luogo diverso dall'attuale. Riguardo al contratto di locazione dipende dalle condizioni poste proprietario se intende offrire un 4+4 o un 3+2 con uso residenza in modo da beneficiare delle tariffe agevolate delle varie utenze (il canone di 90 euro in bolletta dell'energia elettrica andrà pagato).  In ogni caso è ovvio che sia Lei intestatario di tutto, in quanto Sua moglie e Sua figlia non hanno reddito dimostrabile.  Cordiali saluti.
      rispondi al commento
      • Morrisita
        Morrisita Pasquale
        Mercoledì 22 Febbraio 2023, alle ore 18:09
        Premessa per capire meglio:
        VERCELLI attuale residenza;
        BIELLA futuro affitto.
        Assicurato dal 1983 presso Reale Mutua (RC auto) senza legge Bersani, in seguito a demolizione mia auto e a mancato acquisto altra auto, passati i 5 anni la mia RC è caduta in prescrizione.
        A settembre 2022 Reale mi ha spiegato che posso usufruire della Legge Bersani solo mantenendo qui la residenza (e non in altra città in affitto).
        Utenze: intestatario di tutte le utenze in residenza; non posso avere avere due residenze differenti!
        E la tariffa come domicilio è quasi il doppio di quella come residenza (REVO LUCE, fornitore che non voglio cambiare).
        Soluzione? A disposizione per ulteriori chiarimenti, anche in email. GRAZIE MILLE!
        rispondi al commento
        • Pasquale
          Pasquale Morrisita
          Giovedì 23 Febbraio 2023, alle ore 10:46
          Se può attendere la scadenza naturale del contratto di assicurazioni sarebbe meglio. Diversamente prenderanno residenza nella citta di Biella Sua moglie, che sarà anche intestataria delle utenze, e Sua figlia. Lei, invece, porterà la residenza dopo il rinnovo, meglio se con un'altra compagnia assicuratrice. Cordiali saluti.
          rispondi al commento
          • Morrisita
            Morrisita Pasquale
            Giovedì 23 Febbraio 2023, alle ore 19:38
            Ringrazio tantissimo per l'ottimo consiglio che seguirò a puntino.
            Grazie mille di tutto!
            rispondi al commento
  • Giuseppe
    Giuseppe
    Martedì 6 Giugno 2017, alle ore 08:02
    Mia figlia (ex studente universitaria) ha stipulato nel 2013 un contratto di locazione ai sensi dell' art 5 comm 2 l. 9 dicembre 1998 n. 43; l'abitazione si trova a Milano dove lei abita con altre 3 coinquiline ma la residenza è rimasta da noi genitori.
    Adesso svolge stage e lavori saltuari a Milano con reddito di 3140,00 euro; puo' usufruire della detrazione di 961,60 euro essendo giovane fra i 20 e i 30 anni?.
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Giuseppe
      Giovedì 8 Giugno 2017, alle ore 10:19
      Per i giovani di età compresa tra i 20 anni e 30 anni, per gli effetti della L. del  9/12/1998, n. 43, per l’unità immobiliare destinata o da destinare ad abitazione principale è prevista, in sede della prossima dichiarazione dei redditi 2017, una detrazione fiscale massima di €. 991,60.
      Per beneficiare di quanto prima, il reddito da lavoro dipendente (Irpef) non deve superare il limite €.  15.493,71. Detta condizione è valida per un periodo temporale massimo di tre anni. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Matteo
    Matteo
    Sabato 18 Giugno 2016, alle ore 10:22
    Sto compilando la dichiarazione di 730 e mi trovo in difficoltà nel compilare il campo E71.

    Dal 01/01/2015 al 31/05/2015 (contratto classico stipulato a metà 2013 formula 4+4) ho vissuto in un abitazione, poi mi sono trasferito e il 01/06/2015 ho firmato un contratto di locazione agevolato ad uso abitativo in base agli accordi territoriali formula 3+2, contratto soggetto a cedolare secca).

    Qualcuno sa dirmi come devo compilare il campo E7,  se con tipologia 1 o 2 e i giorni totali ?

    Specifico che l'intestatario del contratto sono io al 100%.

    Matteo
    rispondi al commento
  • Nellysigis
    Nellysigis
    Venerdì 2 Ottobre 2015, alle ore 10:00
    Al Caf mi è stato detto che avendo meno di 30 anni e non superando un reddito di 15mila euro all'anno, posso ottenere una detrazione di 900 euro all'anno, a condizione di avere un contratto e di dimostrare che l'immobile non è l'abitazione dei miei genitori. Questo cosa vorrebbe dire, dover cambiare residenza o domicilio? grazie
    rispondi al commento
  • Raffaellamaisto
    Raffaellamaisto
    Mercoledì 24 Giugno 2015, alle ore 13:50
    L'inquilino ha il diritto di scegliere gli altri inquilini che devono occupare altre stanze? Semmai non volessi o non accettassi qualcuno che deve stipulare il contratto insime a me, come mi tutela la legge?
    rispondi al commento
    • Cristianadeiconti
      Cristianadeiconti Raffaellamaisto
      Venerdì 26 Giugno 2015, alle ore 09:22
      Non credo abbia molte possibilità se non quella di ripiegare verso altri appartamenti. A scegliere è il proprietario
      rispondi al commento
  • Gianlucaadinolfi
    Gianlucaadinolfi
    Mercoledì 11 Febbraio 2015, alle ore 17:28
    Devo prendere in affitto 2 case dallo stesso proprietario.E' possibile stipulare 2 contratti per 2 diverse abitazioni (nello stesso comune) e per entrambe procedere con un affitto 3+2 a canone concordato agevolato? Ho pareri contrastanti in merito...Grazie mille
    rispondi al commento
    • Anonymous
      Anonymous Gianlucaadinolfi
      Giovedì 12 Febbraio 2015, alle ore 11:03
      La legge che regola questa tipologia di contratto, la n. 431/98, non individua il numero di immobili e quindi di contratti che possono essere stipulati. Si devono solo rispettare gli importi minimi e massimi di canone previsti da accordi territoriali.
      rispondi al commento
      • Gianlucaadinolfi
        Gianlucaadinolfi Anonymous
        Giovedì 12 Febbraio 2015, alle ore 11:52
        La ringrazio molto, gentilissima.
        rispondi al commento
  • Jacopocorona
    Jacopocorona
    Sabato 10 Maggio 2014, alle ore 13:46
    E se si tratta di avere solo il domicilio su un abitazione che cmq viene usata come principale,ci sono agevolazioni a riguardo..o cmq qualche tipologia di rimborso.. Oltretutto facendo presente che il contratto d affitto e registrato regolarmente e avendo per giunta una persona minorenne a carico..!
    rispondi al commento
  • Gianlucaminnitidue
    Gianlucaminnitidue
    Domenica 13 Aprile 2014, alle ore 20:48
    Vorrei sapere se posso avvalermi della detrazione di 300? visto che il reddito è inferiore ai 15000?.Ho un contratto d'affitto ma riguardante una stanza in un'appartamento con altri inquilini e il contratto è regolarmente registrato.Posso o meno richiederlo e nel caso che documentazione occorre?Grazie
    rispondi al commento
  • Garmando1
    Garmando1
    Sabato 15 Marzo 2014, alle ore 23:20
    Salve .. voglio sapere se posso avere la detrazione del affitto . ho 27 anni e il contratto e solo e unicamente a nome mio , con residenza e domicilio .e vivo solo . e per il 2013 ho percepito 14.500? .. . ma nel 2013 sono etrato dal mese di Marzo .. mi spetta comunque la detrazione ? posso fare il 730 ?
    rispondi al commento
    • Anonymous
      Anonymous Garmando1
      Lunedì 17 Marzo 2014, alle ore 09:55
      Deve chiedere consiglio ad un commercialista o a un caf.
      rispondi al commento
  • espandi
Torna Su Espandi Tutto
346.566 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img giomar68
Buongiorno,nel 2022 ho acquistato e fatto installare nel mio box una colonnina per la ricarica di auto elettriche.Convinto di poter recuperare il 50% in 10 anni sul 730, con mia...
giomar68 01 Giugno 2023 ore 10:16 2
Img maurizio35
Buongiorno, un mio inquilino mi ha richiesto la riduzione del canone di locazione di immobile privato (contratto già a cedolare secca). Ci siamo accordati per una...
maurizio35 17 Aprile 2020 ore 16:13 3
Img francocausio
Buonasera, ho dovuto sostituire il vecchio boiler con uno nuovo elettrico. Quello nuovo ha classe energetica B. Il fornitore mi ha fatto una ricevuta fiscale perché,...
francocausio 14 Aprile 2018 ore 15:43 1
Img maryquant
Buonasera.Mi è stato chiesto se il quadro AC del modello unico o 730 presentato dall'amministratore sia accessibile ai condomini che ne fanno richiesta.Grazie...
maryquant 05 Gennaio 2016 ore 18:00 3
Img rulix
Buongiorno,nella prossima presentazione del modello 730 vorrei portare in detrazione le spese sostenute per l'acquisto del box pertinenziale (acquistato contemporaneamente con...
rulix 10 Aprile 2015 ore 15:45 2