Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Denuncia di danno temuto

La denuncia di danno temuto rappresenta uno dei rimedi più rapidi ed efficaci finalizzati ad ottenere l'eliminazione dei pericoli provenienti da proprieà altrui.
22 Giugno 2010 ore 10:07 - NEWS Normative
immobili danno temuto , immobili , danni temuti , immobile

Denuncia di danno temutoAi sensi dell'art. 1172 c.c. il proprietario, il titolare di altro diritto reale di godimento o il possessore, il quale ha ragione di temere che da qualsiasi edificio, albero o altra cosa sovrasti pericolo di un danno grave e prossimo alla cosa che forma l'oggetto del suo diritto o del suo possesso, puo' denunziare il fatto all'autorita' giudiziaria e ottenere, secondo le circostanze, che si provveda per ovviare al pericolo.


L'autorità giudiziaria, qualora ne sia il caso, dispone idonea garanzia.


La denuncia di danno temuto rientra tra le così dette azioni di nunciazione, vale a dire delle azioni cautelari che mirano a far cessare una minaccia presente o futura, che potrebbe concretizzarsi in danno (così Gazzoni, Manuale di diritto provato, ESI, 2004).


Nello specifico l'azione prevista dall'art. 1172 c.c. (completato per quanto attiene ai profili procedimentali dalle disposizioni contenute dall'art. 688 e ss. del codice di procedura civile), quindi, mira ad impedire che una situazione di pericolo imminente possa creare un danno alla proprietà del soggetto proponente l'azione.


Legittimato a proporre la denuncia di danno temuto è il proprietario, il titolare di altro diritto reale di godimento (si pensi all'usufruttuario) nonché il possessore.


Denuncia di danno temutoL'azione di nunciazione (detta anche cautelare) è sicuramente prodromica ad un giudizio ordinario volto ad ottenere un provvedimento definitivo e più incisivo di condanna nei confronti del proprietario della cosa che ha generato il pericolo.


Si tratta di due azioni indubbiamente tra di loro connesse, seppure da un punto di vista strettamente giuridico per nulla dipendenti.


In tal senso, e rifacendosi al consolidato orientamento della Cassazione il Tribunale di Teramo, di recente, ha avuto modo di precisare che l'azione di danno temuto di cui all'art. 1172 c.c. è preordinata a difesa sia della proprietà o di altro diritto reale, sia del semplice possesso, e l'ordinario giudizio di merito, successivo alla fase preliminare o cautelare, ha natura petitoria o possessoria a seconda che la domanda, alla stregua delle ragioni poste a fondamento di essa e delle specifiche conclusioni, risulti volta a perseguire la tutela della proprietà o del possesso (Cass. n. 1519/06 Trib. Messina n. 4/06).



La fase cautelare e quella successiva di merito sono tra loro del tutto autonome (Cass. n. 10282/04) sicché è sempre possibile in quest'ultimo giudizio, che si svolge con cognizione ordinaria, la proposizione di domande nuove (Cass. n. 6809/00), tra cui va certamente inclusa la domanda di risarcimento del danno (Cass. n. 2253/82)
(Trib. Teramo 16 marzo 2010 n. 110).


Va detto, inoltre, che una volta ottenuto il provvedimento in fase cautelare, a differenza di altri procedimenti, non è obbligatorio intraprendere l'azione di merito al fine di evitare decadenze di validità del provvedimento stesso.


Che cosa deve fare chi ha timore che la situazione di pericolo proveniente da qualsiasi edificio, albero o altra cosa possa recar danno alla sua proprietà?


A livello giudiziario tale soggetto è tenuto a presentare un ricorso, con l'assistenza obbligatoria di un avvocato, presso il Tribunale del luogo in cui è ubicato l'edificio o l'immobile che rischia di subire un danno.


Denuncia di danno temutoÈ evidente che spetti a tale soggetto allegare al ricorso i fatti e le circostanze che facciano presagire come grave il danno che potrebbe scaturirne, così come spetterà al giudice, ai fini dell'emissione dei provvedimenti più opportuni valutare se dal pericolo denunciato possa scaturire un danno grave per la cosa di sua proprietà.


Il danno di cui parla la norma non deve necessariamente identificarsi in un danno certo o già verificatosi, ma può anche riconoscersi nel ragionevole pericolo che lo stesso si verifichi (Cass. 28 maggio 2004, n. 10282).

avv. Alessandro Gallucci

riproduzione riservata
Articolo: Denuncia di danno temuto
Valutazione: 4.33 / 6 basato su 27 voti.

Denuncia di danno temuto: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Abacab68
    Abacab68
    Venerdì 8 Agosto 2014, alle ore 11:06
    Sto facendo dei lavori di pittura in garage, mi sono accorto che il muro confinante con il vicino (casa disabitata con tetto in cattivo stato), l?intonaco è in più punti staccato (non me ne ero accorto prima), a detta del muratore ciò dipende da infiltrazione d?acqua piovana dal tetto della casa confinante, posso avvalermi dell?art. 1172 c.c , visto che interpellando il proprietario questi sembra fregarsene?
    rispondi al commento
  • Tq0007
    Tq0007
    Venerdì 2 Maggio 2014, alle ore 18:37
    Il mio confinante ha edificato un muro di sotegno abbassando di circa 3 metri il livello del suo terreno nel punto più basso (prima era sullo stesso piano del mio) senza apporre - nonostante ripetuti inviti verbali a farlo - una rete od una recinzione di sicurezza. Il muro non è comune e si trova lungo il confine, anche prima non recintato - ora però non mi fido a lasciare giocare i bimbi piccoli in giardino visto il pericolo. Come posso agire?
    rispondi al commento
    • Legale
      Legale Tq0007
      Mercoledì 14 Maggio 2014, alle ore 17:28
      Va valutata la situazione con un legale ed un tecnico di sua fiducia per capire se ci sussistono gli estremi per una diffida e successiva azione giudiziale per denuncia di danno temuto.
      rispondi al commento
  • Arch. Bruno Laura
    Arch. Bruno Laura
    Giovedì 10 Ottobre 2013, alle ore 19:53
    Scusi, ma l'annunciare un pericolo e non intervenire immediatamente, anche chiamando i vigili del fuoco e autorità competenti, non è assunzione di responsabilità del danno che può accadere per mancato interevento immediato?
    Grazie per la gentile risposta.
    rispondi al commento
    • Legale
      Legale Arch. Bruno Laura
      Lunedì 14 Ottobre 2013, alle ore 17:24
      Il concetto sotteso al danno imminente alle volte è diverso da quello di danno temuto.
      Ad ogni buon conto quan'anche (ed è probabile) le cose coincidessero, un'azione non esclude l'altra.
      rispondi al commento
  • Inveesini Angelo
    Inveesini Angelo
    Sabato 5 Gennaio 2013, alle ore 18:23
    Un muro di altezza 2.30 e lungo 20 metri edificato a confine di strada comunale, privo di autorizzazione, nel cui terrapieno il proprietario ha sotterrato materiale probabilmente tossico (eternit) proveniente dal tetto rifatto sena autorizzazione, già segnalato ad ASL, ARPA, Comune, può essere oggetto di segnalazione per danno temuto anche se io non sono confinante, ma transito su tale strada comunale?
    Grazie per l'attenzione
    rispondi al commento
  • Marrone Tito
    Marrone Tito
    Venerdì 2 Novembre 2012, alle ore 22:36
    Desidererei avere una forma scritta di denuncia di danno temuto.
    rispondi al commento
  • Maria Bottaro
    Maria Bottaro
    Venerdì 17 Agosto 2012, alle ore 00:00
    Desidero sapere se ad una denuncia di danno temuto si può affiancare un'istanza al giudice di un provvedimentodi urgenza. Grazie anticipatamente
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
322.848 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Denuncia di danno temuto che potrebbero interessarti


Prevenire i danni delle alluvioni con l'aiuto del giudice

Leggi e Normative Tecniche - Per prevenire i danni causati dalla pioggia per mancata manutenzione del territorio da parte della Pubblica Amministrazione, si può esperire l'azione di danno temuto.

Acquistare casa in sicurezza: al via il portale dei notai

Comprare casa - Online il nuovo portale con avvisi di vendita relativi a immobili certificati dal notaio. Compravendite immobiliari garantite da controlli preventivi e verifiche

Vendita case degli Enti

Normative - La prossima estate alcuni Enti pensionistici e casse previdenziali metteranno in vendita immobili di loro proprietà.

Sismabonus anche per società e per immobili in locazione

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Sismabonus: previsto anche a favore delle società che danno in affitto immobili sui quali sono stati effettuati interventi antisismici. Ecco cosa dice il Fisco.

Condono edilizio 2017: i criteri per stabilire demolizione o condono

Leggi e Normative Tecniche - Condono edilizio: il Ddl Falanga in fase di approvazione, consentirebbe di stabilire nuovi criteri per decidere quando condonare e quando demolire un'immobile.

Patrimoniale a sorpresa: la riforma del Catasto riserva delle novità

Proprietà - Riforma del Catasto: si punta a una revisione delle rendite. Una patrimoniale occulta o una giusta tassazione su chi possiede di più per ripartire dopo la crisi?

Immobili non accatastati

Catasto - Scoperti nel corso del 2009 oltre 570.000 immobili non censiti in Catasto.

Esenzione Ici e pertinenze

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Una recente sentenza rende illegittimo il Regolamento Comunale che esclude le pertinenze dall'esenzione Ici prima casa.

Denuncia di nuova opera e danno temuto: quali sono le differenze?

Parti comuni - Quali sono le tutele previste dalla legge se la nuova opera iniziata dal vicino si rivela potenzialmente dannosa per il proprietario confinante? Che si può fare?
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img carolatardito
Buongiorno a tutti! Sto considerando di sostituire l'impianto di riscaldamento (caldaia) all'interno di un capannone commerciale molto ampio e non riesco a capire a quale...
carolatardito 18 Gennaio 2021 ore 19:14 1
Img nhio
Buongiorno a tutti, avrei bisogno di un avvocato immobiliarista o qualcuno che possa aiutarmi ad affrontare una questione legata ad un contratto fatto con l'agenzia immobiliare...
nhio 03 Dicembre 2020 ore 16:33 3
Img marcodonadi
Buongiorno, sono il rappresentante legale di un'Associazione di Promozione Sociale (APS) che ha stipulato un contratto di comodato d'uso regolarmente registrato con Rete...
marcodonadi 28 Novembre 2020 ore 16:21 1
Img ale_jandro
Ciao a tutti. Sto vendendo degli immobili e per assurdo in base ai prezzi stabiliti per ogni singolo immobile, verrà a crearsi una plusvalenza, anche se nel complesso...
ale_jandro 21 Ottobre 2020 ore 12:28 1
Img mellino
Sono il proprietario di un'edificio costituito da due unità immobiliari (una a piano terra e una al primo piano) distintamente accatastate e funzionalmente indipendenti e...
mellino 30 Settembre 2020 ore 14:55 5