Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Dalia, simbolo di volubilità

La storia ed il valore estetico di uno dei più singolari ed affascinanti fiori da decorazione, simbolo di volubilità e mutevolezza di carattere e di sentimenti.
15 Ottobre 2012 ore 20:17 - NEWS Giardino

Le dalie sono fiori che si prestano alle più svariate utilizzazioni, in primis le decorazioni. In Europa, le immagini disegnate dagli esploratori del Nuovo Mondo arrivarono prima delle dalie stesse intorno al 1600. Solo un secolo dopo, le prime radici tuberose comparvero nelle regioni mediterranee. La diffusione fu rapida e seguì due diversi percorsi.

Fiori di daliaIl primo fu quello delle serre, quindi della coltivazione per uso ornamentale, il secondo quello culinario, secondo la tendenza del periodo di promuovere come nuovi alimenti le radici del Nuovo Mondo. Questo secondo percorso non fu particolarmente fortunato, rispetto al successo ottenuto dall'uso delle dalie come piante ornamentali da giardino.

Nell'impiego come specie ornamentale le dalie presto si manifestarono in innumerevoli e diverse forme, conseguenza della grande variabilità della specie. La più antica varietà conosciuta è tecnicamente identificata come Dalia Variabilis. Molto probabilmente, da queste caratteristiche di facile e notevole variazione della specie trae origine il significato attribuito alla Dalia nel linguaggio dei fiori. La Dalia simboleggia, infatti, mutevolezza ed instabilità legate, in particolare, alla volubilità ed alla leggerezza dei sentimenti.

Dalie alte e Dalie nane


Le dalie alte sono particolarmente adatte tanto per il fiore reciso o da vaso quanto per ornamento del giardino, grazie al fatto che non necessitano di sostegni. Le dalie che hanno varietà a grandi fiori, dette anche dalie decorative, presentano corolle larghe fino a circa una trentina di centimetri.

Tali corolle sono formate da petali distesi e densi e sono portate da steli con altezza fino al metro e mezzo. La varietà di dalia detta a fiore di cactus, invece, ha delle corolle formate da petali lunghi, stretti, tubolari, disposti a ciuffo o a girandola, con sembianze che richiamano, appunto, i cactus. Gli steli di tale tipo di Dalie sono compresi tra 1 ed 1,5 m. La varietà di dalia a ponpon, come lascia intuire il nome, ha delle corolle globose larghe tra i 10 ed i 15 cm.

Esse sono fitte di petali dai margini incurvati, tecnicamente detti a nido di ape, mentre gli steli sono leggermente più bassi dei precedenti. Altre varietà di dalie sono quella detta a fiore di peonia, con capolino centrale e due o più serie di petali di colore quasi sempre diverso, ed anche la varietà a fiore semplice, molto nota come giorgine, simile, per l'aspetto, a margherite dai petali colorati e larghi rispetto al capolino, dal giallo intenso.

Fiore di daliaLe dalie nane hanno una altezza compresa fra i 30 e i 50 cm, sono efficaci nella realizzazione di bordure e macchie fiorite o possono completare la composizione delle aiuole. Le dalie prediligono un tipo di terreno soffice e organico con una esposizione soleggiata.

Nel piantare le dalie occorre tenere conto della la distanza necessaria per garantire lo spazio minimo alle singole piante in funzione del loro sviluppo. Le dalie alte si piantano a poco meno di un metro di distanza tra loro mentre quelle nane a non più di 30 o 40 cm, soprattutto se hanno la funzione di contenimento.

Per quello che riguarda il terreno la dalia è una pianta esigente ,che richiede terriccio sciolto da giardino arricchito da letame organico (bovino) ben preparato e decomposto. Piantata dopo due tre anni in diversi posti, diminuisce notevolmente la possibilità di farla attaccare da virus.

La cimatura dei getti delle dalie dovrebbe essere, di norma, realizzata quando questi raggiungono un'altezza di 20 cm, con riferimento alle dalie alte, e 10 cm, in quelle nane, in modo da prediligere la formazione di cespugli ramificati intensamente e che hanno maggiori possibilità di produrre più fiori. Le dalie da recidere vanno sbocciolate, lasciando solamente il bocciolo terminale di ogni stelo.

riproduzione riservata
Articolo: Dalia, simbolo di volubilità
Valutazione: 5.67 / 6 basato su 3 voti.

Dalia, simbolo di volubilità: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
322.921 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Dalia, simbolo di volubilità che potrebbero interessarti


Astri in Giardino

Giardino - Gli astri non stano solo in cielo ma anche in terra, con il nome di astri si indicano piante appartenenti a generi diversi della famiglia delle piante composite.

Fiori di Primavera

Giardino - Per chi ha un giardino con l'arrivo della primavera, un pensiero frequente del mattino è la fioritura delle maggior parte delle piante, tra esse le bulbose.

Agapanthus

Giardino - Fiori tipicamente estivi, caratterizzati da molteplici sfumature, che possono arricchire di colore balconi e terrazzi, nella stagione estiva.

Conifere nane adatte al terrazzo

Piante - Alcune tipologie di conifere nane si adattano perfettamente alla coltivazione in vaso e in spazi ridotti, anche sul terrazzo o in un angolo del nostro balcone.

Come curare i fiori in casa

Giardinaggio - Per mantenere la bellezza del giardino occorre pazienza e rispetto per i fiori, scegliendo la modalità di selezione, raccolta e il momento giusto per farlo.

Lavori in giardino di maggio

Giardinaggio - Il mese di maggio segna il risveglio vegetativo di varie specie di piante ed inizia un periodo di intensa attività per chi si dedica alla cura degli spazi verdi.

Giardino alla francese: caratteristiche

Sistemazione esterna - Il giardino alla francese, discendente diretto del giardino formale o all'italiana, si caratterizza per il suo impianto rigorosamente geometrico e razionale.

Lavori in giardino di ottobre

Giardinaggio - Nel mese di ottobre ci sono molti lavori da fare, fondamentali per avere un bel giardino fiorito in primavera, tra cui la messa a dimora nuove essenze.

Lavori in giardino di Luglio

Giardinaggio - Luglio è un mese molto caldo e di questo caldo risentono tanto le piante che chi deve occuparsene con i lavori in giardino, che vanno eseguiti nelle ore più fresche.