• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Cucine moderne senza pensili: design e funzionalità

Cucine moderne composte da mobili base e prive di pensili, senza rinunciare allo spazio necessario per riporre gli utensili, per un design minimal e funzionale.
Pubblicato il

I motivi della scelta di cucine senza pensili


Quando si decide di scegliere una cucina priva di pensili lo si fa per varie ragioni.

Questa scelta può sembrare alquanto insolita, ma quasi sempre è dovuta a problemi di natura tecnica, come la presenza di pareti in cartongesso sulle quali non si possono posizionare dei pensili perché il peso non sarebbe supportato dalla parete stessa.
Un'altra ragione tecnica può essere la presenza di una grande vetrata che non permette di avere una parete piena su cui collocare i pensili.
O ancora, la presenza di vani a scrigno, che essendo vuoti, non possono ospitare dei mobili. Oppure la presenza di un'altezza interpiano troppo bassa per farci entrare anche i pensili, si pensi anche al caso di mansarde.

Cucine prive di pensili, proposte di IKEA
Sono sempre più comuni i casi in cui si scelgono cucine senza pensili, non solo per motivi tecnici come quelli appena citati, ma anche per un'idea di design minimal da portare anche in cucina.

Si pensa quindi a una composizione che preveda l'essenziale, ma allo stesso tempo funzionale e completa, per soddisfare ogni esigenza.


Pregi di una cucina senza pensili


Se da un lato una cucina senza pensili contribuisce all'idea di un design minimale, dall'altro mette di fronte a una serie di scelte sia funzionali che tecniche.

Ciò non vuol dire che si debba per forza rinunciare a elementi importanti o che essa sia meno completa e funzionale rispetto a una classica cucina con pensili.

Infatti, se ben progettata, una cucina senza pensili rappresenta una soluzione valida e originale.

Cucine senza pensili, soluzione di LUBE
I lati positivi di questa scelta possono essere racchiusi nei seguenti concetti:

  • ovviare a problemi di spazio, soprattutto pensando allo sviluppo verticale, per i casi in cui la misura presa a partire dal pavimento fino al soffitto sia abbastanza ridotta;

  • ottenere una composizione esteticamente diversa, originale e leggera, costituita da elementi essenziali;

  • donare all'ambiente maggiore luminosità, senza avere l'effetto ombra prodotto dai pensili.


Come arredare una cucina moderna senza pensili


Oltre ai lati positivi propri della scelta, essa porta inevitabilmente a trovare delle alternative valide in merito ad alcuni aspetti ed elementi che si trovano nelle composizioni di cucine con pensili.

Uno degli aspetti principali di cui tener conto durante la progettazione di una cucina senza pensili è sicuramente l'ottimizzazione della capienza.

Cucine prive di pensili: le proposte di Veneta cucine
A tal proposito, tra le proposte presenti sul mercato ci sono quelle di Veneta Cucine, che con le sue composizioni riesce a sfruttare lo spazio inserendo delle colonne laterali, lasciando la parete dove si trova la vetrata solo con dei mobili base.

In generale, i fattori da considerare sono:

  • come ottenere lo spazio necessario, nonostante l'assenza dei pensili;

  • verificare se c'è la possibilità di inserire almeno delle colonne;

  • dove posizionare il frigorifero se si hanno altezze ridotte;

  • dove posizionare la cappa;

  • dove posizionare lo scolapiatti.


Come ottimizzare la capienza utilizzando solo mobili base


Si sa che in qualsiasi tipologia di cucina lo spazio non basta mai, e proprio il tema dello spazio è una delle prime preoccupazioni di chi si accinge a effettuare un progetto di una cucina senza pensili.

Cucine senza pensili, soluzioni IKEA
Per far sì che ci sia lo spazio necessario a riporre tutti gli utensili posseduti, ci sono due possibilità:

  • se si ha abbastanza spazio, si può pensare di realizzare una composizione di cucina più lunga, in modo tale da inserire quanti più mobili base è possibile, considerando che non si avranno pensili contenitori;

  • se l'ambiente cucina è abbastanza piccolo, si può optare per l'acquisto di un modello di cucina con mobili base più capienti, più alti e più profondi dello standard.

Cucine senza pensili, soluzioni LUBE
A tal proposito, oggi il mercato delle cucine è molto ampio e prevede anche dei modelli con mobili base più capienti, in alternativa si può pensare di fare una cucina su misura.


Spazio per le colonne e per il frigorifero


Se si ha più spazio a disposizione e si sceglie di non inserire i pensili, si possono posizionare una o due colonne all'inizio oppure alla fine della composizione. In questo modo si recupera dello spazio di conservazione anche per gli utensili più ingombranti e per i piccoli elettrodomestici.

Si può optare per due colonne da usare come dispensa, oppure si può adibire una colonna a dispensa e l'altra alla collocazione del forno e del forno a microonde.

Cucine senza pensili, proposte IKEA
Se si riescono a posizionare almeno due colonne, questa scelta può essere utile anche se si hanno problemi col posizionamento del frigorifero.

Infatti, se si ha l'altezza necessaria, una colonna si può destinare a un frigorifero da incasso, oppure si può affiancare a una colonna un frigorifero freestanding.

Cucine prive di pensili, soluzioni IKEA
Se non si ha l'altezza necessaria per collocare un frigorifero freestanding o una colonna con frigo incassato, esistono dei frigoriferi sempre da incasso che vanno posizionati all'interno dei mobili base.


Esempi di cucine arredate da cui trarre ispirazione


In commercio esistono tantissime aziende che propongono infinite soluzioni per la composizione della propria cucina. Una di queste è IKEA che ha tantissime proposte in merito a soluzioni di cucine senza pensili.

Cucine senza pensili, soluzione IKEA
Nell'esempio in foto, si può notare come lo spazio sia stato sfruttato al massimo e al meglio inserendo solo mobili base, con la scelta di una cappa a vista che è l'unico elemento fissato alla parete.

Se si ha più spazio è consigliabile posizionare delle colonne per ricavare maggiore possibilità di archiviazione degli utensili anche più grandi.

In alternativa ai pensili si possono scegliere delle mensole, oppure degli scaffali a giorno di stile minimal, che completano con eleganza la composizione e formano un connubio tra eleganza e utilità.

Cucine senza pensili, soluzioni cucine LUBE
Anche Cucine Lube propone tantissime soluzioni di cucine componibili, dove si può scegliere di non inserire i pensili, creando, come nell'esempio, anche composizioni a forma di U dove si sfrutta al meglio lo spazio a disposizione.


Dove posizionare la cappa


In cucine senza pensili c'è sicuramente il problema di dove posizionare la cappa, che di solito viene installata, alla dovuta distanza, dal piano cottura e ospitata dai pensili stessi, oppure posizionata accanto a essi, con soluzioni a vista.

Cucine senza pensili, soluzioni Domusomnia
Le opzioni per il suo posizionamento, in assenza di pensili, sono:

  • farla diventare l'unico elemento fissato alla parete;

  • scegliere una cappa a soffitto se oltre ai mobili base si sceglie di realizzare anche un'isola per la cucina con piano cottura posizionato lì;

  • cucina senza cappa, se è presente una finestra vicina al piano cottura sufficiente a garantire la giusta aerazione;

  • optare per un piano cottura con sistema di aspirazione di fumi integrato.

Nell'esempio in foto, in una delle cucine proposte dall'azienda STOSA Cucine, non sono presenti pensili e c'è la cappa a soffitto, posizionata in corrispondenza del piano cottura, a una distanza di almeno 55 cm.

Cucine senza pensili, soluzioni Stosa Cucine
La soluzione è comunque elegante e mantiene le linee essenziali per un risultato assolutamente in stile minimal.


Soluzioni per lo scolapiatti


Così come la cappa, anche per lo scolapiatti si presentano le stesse problematiche relative al posizionamento. Non prevedendo pensili, sarebbe davvero esteticamente brutto e privo di senso posizionare un unico pensile per lo scolapiatti.

Cucine senza pensili, accessorio gocciolatoio, DOMUSOMNIA
Scongiurata tale ipotesi, resta da scegliere tra:

  • uno scolapiatti da appoggio, con la possibilità di scegliere tra vari modelli, da quelli fissi a quelli pieghevoli, e materiali. Esteticamente non è il massimo della bellezza, ma se proprio non si riesce a farne a meno, può essere una discreta soluzione;

  • un canale attrezzato, sicuramente una soluzione più costosa, ma anche più elegante e raffinata. È dotato di tante funzionalità, tra cui proprio quella di scolapiatti design.


Accessori cucine senza pensili, canale attrezzato, DOMUSOMNIA
Un esempio di canale attrezzato è quello dell'azienda DOMUSOMNIA che propone accessori come l'utile gocciolatoio, dal design sottile ed elegante, disponibile in tre differenti versioni con lunghezza 30, 45 e 60 cm e profondità di 17 cm per soddisfare ogni tipo di esigenza.

È realizzato con bordo in Corian bianco oppure nero, per un'eleganza senza tempo.

riproduzione riservata
Cucine senza pensili
Valutazione: 5.63 / 6 basato su 8 voti.
gnews

Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
346.574 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI