Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Il Croco: come coltivare il fiore dalle molte leggende

Il Croco è una pianta molto semplice da coltivare e, con i suoi fiori delicati e dalle tinte sgargianti, decora il giardino creando eleganti macchie di colore.
- NEWS Piante
Barra Progettazione Online

Generalità sui fiori di Croco


Il Croco, nome scientifico Crocus, è una pianta bulbosa appartenente alla famiglia delle Iridaceae, che predilige zone collinari e di montagna ed è molto diffusa in tutta Europa, in Asia e in Africa settentrionale.


Croco fiore giallo

Croco fiore giallo

Croco fiore giallo
Croco fiore malva

Croco fiore malva

Croco fiore malva
Boccioli di Croco

Boccioli di Croco

Boccioli di Croco
Croco malva

Croco malva

Croco malva

Il Croco è un fiore molto antico: in base ad alcuni reperti storici, infatti, è stata dimostrata la sua presenza già presso gli antichi Romani.

Il nome della pianta deriva dalla parola in Greco antico Kroke, che significa filamenti e fa riferimento agli stimmi del fiore che sono, appunto, lunghi e filamentosi.


Croco fiore: quali sono le sue caratteristiche?


La pianta del Croco presenta foglie molto sottili di colore verde intenso e scuro, che possiedono una striscia bianca nel centro.

I fiori di croco, che sbocciano in periodi diversi dell’anno in base alla specie, sono caratterizzati da una forma a coppa, composta da 6 petali, e sbocciano direttamente dal bulbo, dando l’impressione di nascere dalla terra.

Crocus sativus da AmazonCrocus sativus da Amazon

La lunghezza dei fiori di Croco è compresa tra gli 8 e i 15 cm, mentre i colori sono diversi: anche se esistono varietà di colore bianco striato, arancio o viola, i più diffusi sono i crochi gialli e quelli lilla.

Dal Croco viene ricavato lo zafferano, spezia aromatica utilizzata in cucina che viene prodotta attraverso l’essiccazione degli stimmi della varietà più diffusa di Croco, il Crocus Sativus.

Il fiore del Croco, invece, è molto tossico e non deve essere assolutamente ingerito.


Principali varietà di Croco fiore


Il Croco comprende almeno 80 specie diverse, insieme a molti ibridi che sono stati creati nel tempo. Tra le varietà più note, troviamo il Crocus Chrysanthus, che possiede fiori molto piccoli, di colore giallo oro.

Croco giallo da AmazonCroco giallo da Amazon

Questo tipo di Croco, conosciuto anche come Croco della neve, fiorisce a fine inverno, spesso sotto la neve, dando vita a scorci colorati molto affascinanti.

La varietà più diffusa in assoluto è però il Crocus Sativus, caratterizzato dal colore violetto dei fiori, che possono crescere in altezza fino a 30 cm.
Come accennato, dagli stigmi della varietà Sativus viene ricavato lo zafferano.
Oltre a essere la specie più nota, il sativus è anche il più difficile da coltivare e richiede particolari condizioni sia di clima che di terreno.


Altre varietà di Croco


Il Crocus laevigatus, poi, è una specie che fiorisce in autunno e produce dei fiorellini molto piccoli, bianchi ma con gola gialla e numerose striature viola.

Delicatamente profumati, i fiori del Crocus laevigatus sono diffusi soprattutto in Grecia, dove abbelliscono prati e giardini.

Croco blu da AmazonCroco blu da Amazon

Non appartiene alle varietà di Croco il Crocosmia, conosciuto anche come falso zafferano, che presenta bulbo e fiori simili a quelli della famiglia delle Iridaceae ma che fa parte di un genere diverso.


Coltivazione del Croco


Il Croco è una pianta molto facile da coltivare. Il Crocus deve essere piantato in autunno, preferibilmente tra settembre e ottobre, inserendo i bulbi nel terreno a una profondità di 7-8 cm, distanziandoli tra di loro di almeno 10 cm.

Il Croco non ha particolari esigenze per quanto riguarda il terreno, ma per far crescere al meglio la pianta si consiglia di scegliere terreni sabbiosi e ghiaiosi, sempre ben drenati.


Coltivazione in vaso del Croco


Nel caso della coltivazione in vaso, bisognerà fare molta attenzione al drenaggio del terreno, cercando di evitare ristagni d’acqua pericolosi per la pianta.

Bocciolo di Croco da AmazonBocciolo di Croco da Amazon

Per favorire l’azione drenante, si consiglia di utilizzare dei vasi in terracotta, che permettono all’umidità in eccesso di evaporare. Inoltre, è preferibile disporre sul fondo del contenitore uno strato drenante fatto di ghiaia mista a terriccio.

Dopo aver disposto i bulbi alla profondità di poco più di 7 cm, vicino l’uno all’altro ma facendo in modo che non si tocchino, si potrà ricoprire con altro terriccio appena umido.


Coltivazione del Croco in piena terra


Il Croco è una pianta molto adatta alla coltivazione in piena terra, in giardino e in terreni erbosi, sui quali crea delle raffinate macchie di colore.

All’interno del giardino, i bulbi vanno interrati calcolando una profondità doppia rispetto al loro diametro, in modo da permettere alle radici di arrivare ai punti più umidi e freschi.



Il terreno migliore per la coltivazione in terra è ricco di sabbia e di humus, leggero e sempre ben drenato. Durante la messa a dimora del Croco, si raccomanda di aggiungere al terriccio anche un concime a lenta cessione.

Per creare invece un’efficace protezione da agenti atmosferici e sbalzi di temperatura, è utile eseguire una pacciamatura alla base della pianta, composta da paglia e foglie secche.


Temperatura ed esposizione del Croco


Il Croco, di solito, è grado di resistere anche a temperature molto basse, addirittura sotto zero gradi, ma anche questo aspetto dipende molto dalla varietà.

Per favorire la crescita del Crocus, si consiglia di scegliere un'esposizione a mezz’ombra, cercando di evitare il contatto diretto con i raggi del sole.


Innaffiature e concimazione del Croco


Il Croco è una pianta che ama molto le piogge, dalle quali riceve tutta l’acqua di cui ha bisogno per aumentare il numero di fiori.

Coltivazione del Croco da AmazonColtivazione del Croco da Amazon

In assenza di pioggia, nel periodo successivo alla fioritura, è bene innaffiare periodicamente la pianta, mentre il terreno va mantenuto sempre umido nella fase della crescita.

Per rendere più lunga la fioritura, è consigliabile aggiungere all’acqua un concime specifico per bulbose, con una frequenza di quindici giorni.


Moltiplicazione e potatura del Crocus fiore


Nella maggior parte delle varietà, la riproduzione del Croco avviene tramite i bulbi.
Per questo, ogni 3 anni è necessario dissotterrare i bulbi prodotti dalla pianta e piantarli in altri vasi.

La potatura della pianta, invece, deve essere limitata alla rimozione delle parti secche e marce, in modo da ottenere una fioritura rigogliosa e sana.


Malattie del Croco


Come già detto, il Croco viene danneggiato soprattutto dalla presenza di ristagni d’acqua, che possono far marcire alcune parti della pianta.

Il Crocus viene spesso colpito anche dallo Pseudomonas marginalis e da funghi che provocano la necrosi parziale dei bulbi.


Curiosità sul Croco


Il Croco ha origini molto antiche e in passato veniva utilizzato come medicinale per le sue proprietà sedative e antispastiche. Gli usi terapeutici dello zafferano sono citati anche da Plinio, che lo indicava come rimedio per le ulcere, la tosse e dolori del torace.

Croco bianco e malvaCroco bianco e malva

Lo zafferano prodotto dal Croco era utilizzato dagli antichi Egizi per la tintura dei tessuti e per la produzione di essenze profumate e unguenti.
Per godere delle proprietà del Croco fiore, gli antichi Romani importavano clandestinamente dalla Grecia lo zafferano in polvere e dall'Oriente unguenti e profumi.

Esistono anche molti miti e leggende che riguardano la pianta: tra questi, il più celebre è senza dubbio quello che racconta del Crocus innamorato della ninfa Smilace.

Zafferano da CrocoZafferano da Croco

Gli dei dell’Olimpo, contrari al sentimento di Crocus, punirono sia lui che la ninfa trasformandoli in 2 fiori, uno giallo e l'altro bianco.
L’origine dello zafferano è invece legata al mito del dio Mercurio, il quale, uccidendo per sbaglio il suo amico Crocus, diede vita alla pianta attraverso il sangue del suo amico, in suo ricordo.


Croco significato dei fiori


Il fiore di Croco possiede diversi significati anche nel linguaggio dei fiori: la pianta è associata principalmente alla fedeltà e, per tradizione, gli stami del fiore vengono sparsi sul letto nuziale, in segno di buon auspicio.
Altri significati attribuiti al Croco sono l’amore appassionato e la gioventù spensierata.


Acquistare il Croco


Sul mercato, è possibile acquistare diversi tipi di bulbi di Croco, sia online che presso vivai e aziende agricole specializzate.

CONSIGLIATO amazon-seller
Crocus pianta
Ottimo regalo per mamma, papà, nonna, nonno.
prezzo € 16.99
COMPRA


Sull’emporio virtuale di Amazon, ad esempio, è presente una vasta scelta di bulbi di ogni varietà di Croco, per ottenere in vaso o nel proprio giardino Crochi fiori dalle diverse colorazioni. Il prezzo dei bulbi, in media, va da un minimo di 4,98 euro a un massimo di 11 euro, in base alla tipologia di bulbo.

riproduzione riservata
Croco fiore: coltivazione e cura
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 1 voti.

Croco fiore: coltivazione e cura: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
REGISTRATI COME UTENTE
342.035 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Croco fiore: coltivazione e cura che potrebbero interessarti

Un soffio di primavera: a Milano la mostra mercato dedicata ai fiori

Piante - Un soffio di primavera è la mostra mercato per gli amanti dei fiori, del verde e del giardinaggio. Avrà luogo nei giorni 12 e 13 marzo a Villa Necchi Campiglio

Fiori giardino tra primavera ed estate

Giardino - Tipologie, criteri di accoppiamento, cautele ed attenzioni da accordare nella scelta delle piante per i nostri giardini e nella loro gestione e manutenzione.

Quali piante scegliere per creare un orto ornamentale

Orto e terrazzo - Addio all'idea di orto come appezzamento disordinato e da tenere nascosto. Scegliendo le giuste piante, tra aromatiche e ortaggi, l'orto sarà bello come un giardino.

Come mettere a dimora i bulbi

Giardinaggio - Abbiamo ancora un mese di tempo per la messa a dimora dei bulbi a fioritura primaverile: vediamo insieme quali passi seguire per arrivare ad avere buoni risultati.

Cosa piantare in giardino e nell'orto in autunno

Orto e terrazzo - Durante la stagione autunnale è possibile prepare l'orto ed il giardino per coltivare verdure e fiori. Ecco alcuni consigli e suggerimenti per farlo al meglio.

Pareti stupefacenti

Pavimenti e rivestimenti - Superfici da ammirare. Anche le pareti di un ambiente oggi diventano elemento d?arredo allo stato puro. Il merito, questa volta, non è delle variopinte

Lavori in giardino di Gennaio

Giardinaggio - Come accade per l'orto, anche la cura del giardino richiede un preciso calendario da seguire nel corso dell'anno, per quanto riguarda i lavori da svolgere.

Modena in Fiore: le novità dell'edizione di settembre

Piante - Sabato 4 e domenica 5 settembre 2022, si tiene l'edizione settembrina di Modena in Fiore, il mercatino botanico con piante, fiori di tutt'Italia e molto altro.

Sassuolo in Fiore 2022 giunge alla XIV edizione

Giardinaggio - Sabato 7 e domenica 8 maggio si svolge Sassuolo in Fiore, la kermesse dedicata alle piante e fiori nel centro storico dedicata a tutti gli appassionati del verde