Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Crisi del settore ceramico

NEWS Normative12 Febbraio 2009 ore 13:02
La crisi economica internazionale ha colpito anche il settore ceramico, uno dei comparti piu' importanti per il nostro Paese.
ceramica

Il settore ceramico rappresenta un comparto molto importante per la nostra economia nazionale, se consideriamo che occupa circa 30.000 addetti, senza contare l'indotto, concentrato soprattutto nelle aree emiliano-romagnola e laziale.

Operaio del settore ceramicoLa crisi economica internazionale, però, ha colpito in maniera particolare proprio questo campo. Infatti nel settore delle piastrelle ceramiche, solo nel periodo natalizio, sono stati posti in cassa integrazione circa 7.500 dipendenti, pari al 27% del totale degli occupati.
Nel distretto laziale di Civita Castellana, inoltre, ben 40 aziende su 44 e l'80% dei lavoratori impiegati sono attualmente interessati da ammortizzatori sociali.
Inoltre il mese di gennaio ha già registrato una forte flessione delle vendite, dovute al generale calo delle domande.

Tutto ciò ha reso necessario un incontro, tenutosi a Roma il 4 febbraio, tra il Presidente di Confindustria Ceramica, Alfonso Panzani, e il Ministro del lavoro e del Welfare, Maurizio Sacconi.
Alfonso PanzaniMaurizio SacconiNell'incontro sono stati valutati i diversi interventi possibili, e Panzani ha sottolineato la necessità di rinforzare gli ammortizzatori sociali, in particolare con l'allungamento della cassa integrazione ordinaria da 52 a 104 settimane, come misura necessaria per un periodo di difficile situazione congiunturale, nonché la necessità di intervenire sugli sgravi contributivi.
Dall'incontro è emersa anche la volontà di promuovere un tavolo settoriale con il Ministero dello Sviluppo Economico, nel quale esaminare l'evolversi della situazione e stabilire le misure necessarie per contrastare la crisi dell'intero settore ceramico.

MarchioInsomma, tutte le possibili soluzioni devono essere prese in considerazione, tenendo conto che, quello delle piastrelle ceramiche, è un settore d'eccellenza della nostra industria, che, in particolare negli ultimi anni, si sta distinguendo per qualità produttiva, rispetto dell'ambiente e delle maestranze e originalità del design, anche grazie al marchio collettivo Ceramic Tiles of Italy, creato da Assopiastrelle, che lo distingue da oltre 35 anni.

Attraverso il nuovo regolamento d'uso del marchio, presentato a Sassuolo lo scorso 5 febbraio, Confindustria Ceramica intende fornire una possibile risposta alle difficoltà del momento, attraverso la tutela e la valorizzazione delle ceramiche realizzate da fabbriche italiane e sollecitando la Commissione Europea ad imporre l'obbligo di indicazione di origine delle merci all'interno del mercato comune.

Settori di confindustria ceramicaL'adeguamento del disciplinare di utilizzo del marchio è frutto di un percorso incominciato il 29 gennaio del 2008, con l'approvazione di una delibera con la quale il Consiglio Direttivo presentava l'invito alle aziende di indicare volontariamente l'origine della merce, al fine di impostare un rapporto più trasparente con i consumatori.
Il passaggio successivo è avvenuto lo scorso 4 ottobre, quando è stato approvato il Regolamento Attuativo, che prevedeva l'entrata in vigore nel 2009.

“Siamo in presenza di un passo storico per le imprese italiane della ceramica” ha dichiarato Alfonso Panzani nell'incontro tenuto con gli operatori dell'informazione “perché per la prima volta un settore industriale decide di delimitare con un marchio di origine le sole produzioni effettivamente realizzate in Italia. Questa scelta ha un valore strategico: tutelare il vero Made in Italy – quello nato dalle maestranze e dalle fabbriche italiane –, che è un valore importante e particolarmente apprezzato da parte dei consumatori di tutto il mondo”.

Prodotto di qualità vuol dire, per gli operatori italiani, non solo realizzazione di un prodotto di eccellente qualità dal punto di vista della manifattura e del design, ma anche rispetto dell'ambiente, con l'utilizzo di cicli di produzione di tipo sostenibile e con l'eliminazione di ogni possibile emissione tossica, e attenzione per la salubrità dei luoghi di lavoro.

La decisione di Confindustria Ceramica, quindi, è rivolta a colmare una lacuna normativa della Comunità Europea che non tutela, attraverso l'indicazione esplicita, l'origine dei prodotti messi in commercio, a differenza di quanto avviene in altri paesi del mondo.

riproduzione riservata
Articolo: Crisi del settore ceramico
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 2 voti.

Crisi del settore ceramico: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Daniele
    Daniele
    Mercoledì 28 Agosto 2013, all or 17:28
    Le frontiere CEE devono essere in grado di controllare i prodotti NON CONFORMI alle normative già esistenti.
    Questa è l'unica soluzione contro prodotti contraffatti che uccidono la nostra produzione e sporcano il mercato con qualità scadente.
    Perdere in questo modo blando e privo di controlli è a dir poco scandaloso.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
317.725 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Crisi del settore ceramico che potrebbero interessarti


La ceramica: più di 10 motivi per sceglierla

Pavimenti e rivestimenti - Sapevate che la ceramica è un materiale sicuro e completamente riciclabile? Inoltre è igienica, anallergica, inodore, non rilascia sostanze nocive ed è perfetta.

Concorso La Ceramica e il Progetto: nona edizione in corso

Architettura - Fino al 20 maggio architetti ed interior designer possono partecipare al concorso di architettura dell'industria ceramica italiana La Ceramica e il Progetto.

Ceramica per lavabi

Bagno - Forme sempre più originali e plastiche: questa è la nuova tendenza per il bagno, anche quando il materiale impiegato è la classica ceramica.L?elaborazione

Confindustria Ceramica presenta i nuovi dati positivi del settore

Materiali edili - All'Assemblea 2017 Confindustria Ceramica ha presentato le indagini statistiche relative ai diversi comparti dell'industria ceramica italiana. Il settore cresce!

Confindustria Ceramica: il convegno di chiusura del 2018

Pavimenti e rivestimenti - Nella sede di Confindustria Ceramica si è appena svolto il convegno di fine 2018, per fare un tracciato sui punti di forza e le criticità del settore produttivo

Pareti rivestite di minimal chic

Pavimenti e rivestimenti - Le pareti si vestono di disegni sobri ed eleganti, diventano protagoniste assolute, e anche per loro l'estetica elegante ma sintetica ha coniato tinte e fantasie che calzano a pennello.

Ceramica da costruzione

Arredamento - La ceramica è diventata oggi un materiale in grado di creare architettura. E? per questo che Marazzi, spezzando una lunga consuetudine che vede la ceramica

Sanitari, tra tradizione ed innovazione

Sanitari - Le collezioni di sanitari ceramici presentate all'ultima edizione di Cersaie hanno accontentato tutti i gusti, presentando una rassegna di soluzioni.

Finiture per ceramica

Bagno - Design e arte della ceramica si fondono e prendono vita in lavabi impreziositi da originali finiture.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img smailall
Buongiorno,chiedo un Vostro parere; per una casa nuova, il capitolato prevede la realizzazione (materiali+posa) del pavimento con piastrelle in ceramica mono cottura di prima...
smailall 01 Luglio 2013 ore 10:37 3
Img anonimo
Salve,stiamo ristrutturando casa e nel nuovo bagno avevamo idea di installare una doccia con idromassaggio e magari cromoterapia.Ma abbiamo diversi dubbi sia sulla tipologia...
anonimo 22 Novembre 2015 ore 23:29 3
Img machyg
Salve a tutti, se possibile vorrei avere informazioni sui prodotti Iperceramica in generale e ...in particolare circa i pavimenti in gres porcellanato e laminato...i prezzi...
machyg 27 Aprile 2014 ore 09:48 7
Img silviabo
Buongiorno, sto per ristrutturare casa, e mi piacerebbe rifare il pavimento. Ora siccome vorrei mettere il riscaldamento a pavimento, vorrei sapere cosa sarebbe meglio avere, se...
silviabo 02 Maggio 2017 ore 17:36 4
Img emidiogrottola
Buongiorno,qualcuno conosce le cermiche Coem e in particolare quelle effetto legno collezione Habita?.Sono indeciso tra queste e le serie Woodstyle di Ragno e Treverkhome di...
emidiogrottola 13 Aprile 2015 ore 14:14 2