Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Crepe sotto controllo

NEWS Ristrutturazione03 Aprile 2012 ore 09:47
Il monitoraggio è il metodo migliore per individuare le cause di una fessura, ed è l'unico mezzo per conoscerne con certezza i movimenti e prevederne l'evoluzione.
crepe , dissesto , quadro fessurativo

A chi non è capitato di notare una crepa all'interno della propria casa?


Se è vero che notare una crepa all'interno della propria abitazione sia un fatto abbastanza comune, è anche vero che spesso si reagisce con indifferenza, ignorando i messaggi che l'edificio manifesta.

Monitoraggio di quadri fessurativi: cedimenti e crolliLe fessure, però, sono il linguaggio con cui gli edifici denunciano un cambiamento in atto, e occorre saperle interpretare per capire a cosa esso è dovuto e come incide sulla struttura.

Se molte volte una fessura è solo un segnale di assestamento, altre volte è sintomo di un dissesto strutturale che riduce i margini di sicurezza, portando anche a cedimenti e crolli, e mettendo in pericolo gli abitanti dell'edificio.

Risanare una crepa senza conoscerne le cause scatenanti è un'abitudine tanto diffusa quanto dannosa. Agire senza informazioni preventive sulla natura del quadro fessurativo porta infatti ad interventi di ripristino non adeguati: quando la fessura è di assestamento l'intervento è assolutamente non necessario, quando è sinonimo di dissesto non risolve il problema, che si ripresenterà quindi attraverso nuove crepe.

Per garantire sicurezza a chi vive in un ambiente con fessure è quindi fondamentale individuare le cause che hanno portato alla formazione di una crepa. I fattori più frequenti sono: cambiamenti a livello di falda, cedimenti delle fondazioni, carichi eccessivi, errori progettuali, ma anche eventi naturali quali terremoti, frane, etc., che possono accelerare il manifestarsi di una fessura.


Perché ricorrere al monitoraggio delle crepe


Monitoraggio di quadri fessurativi: crepeIl monitoraggio è il metodo migliore per individuare le cause che hanno portato all'apertura di una fessura, ed è l'unico mezzo per conoscerne con certezza i movimenti e prevederne l'evoluzione.

Un buon monitoraggio è di supporto nella gestione della crepa ed è determinante in diversi momenti:
- nel quotidiano, fondamentale per una gestione serena degli immobili che presentano fessure e lesioni;
- prima di un intervento per individuare la causa del dissesto e programmare il ripristino adeguato;
- dopo un intervento per verificare l'esito della soluzione applicata.

Tuttavia non tutte le tipologie di monitoraggio garantiscono la stessa qualità; basti pensare che il metodo tradizionale più diffuso (vetrino) non tiene conto della variazione termica nel valutare i movimenti della fessura e non fornisce indicazioni precise su come si è mossa, ma rivela solamente se si è mossa.

Affinché un monitoraggio sia valido ed esaustivo, deve rispettare alcuni parametri:

Monitoraggio di quadri fessurativi: crepeDurata consistente. Un monitoraggio deve essere eseguito su lungo periodo per determinare l'effettivo movimento della crepa depurato da movimenti dovuti alla dilatazione termica dei cicli caldo e freddo stagionali.

Rilevazioni frequenti. Disporre di un numero consistente di rilevazioni è fondamentale per poter individuare con certezza l'evoluzione della fessura.

Situazione in tempo reale. La possibilità di avere a disposizione in ogni momento la situazione della fessura permette di vivere in tranquillità un edificio fessurato.


Monitoraggio da remoto


L'innovazione più avanzata per il monitoraggio dei quadri fessurativi consiste nel monitoraggio da remoto, un sistema di monitoraggio strumentale che rileva in continuo, 24 ore su 24 - 7 giorni su 7, tutti i movimenti di una fessura, registrando migliaia di misure in un'ora.


Le frequenti rilevazioni sono una sicurezza che in questo caso significano anche comodità. Infatti a differenza dei metodi tradizionali, il monitoraggio da remoto non impone la presenza fisica dei tecnici ad ogni misurazione. Questo significa che dopo l'installazione della centralina intelligente, gli abitanti di un edificio fessurato non dovranno più organizzare la giornata in base alle esigenze del tecnico addetto alle misurazioni. Infatti la crepa potrà essere controllata da remoto in qualsiasi momento. Ciò consente di avere l'assistenza continuativa dei tecnici specializzati a costi minimi e senza sprechi di tempo.

La tranquillità di chi vive in un ambiente monitorato da remoto è garantita anche dalla possibilità di impostare soglie di allarme che avvisano nel caso in cui vengano rilevati movimenti considerati critici.

Un servizio completo di monitoraggio da remoto prevede anche l'elaborazione e l'analisi delle misurazioni, che vengono consegnate periodicamente in report intuitivi e consentono di osservare chiaramente l'evoluzione del dissesto e i movimenti accorsi al quadro fessurativo osservato.

Nel caso in cui il risultato del monitoraggio riveli una situazione di assestamento non sarà necessario intervenire per il risanamento, evitando così spese inutili; e nel caso in cui si evidenzi un dissesto, grazie al monitoraggio si hanno tutte le informazioni necessarie per pianificare interventi risanatori e definitivi.

riproduzione riservata
Articolo: Crepe sotto controllo
Valutazione: 5.67 / 6 basato su 9 voti.

Crepe sotto controllo: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Arch. Emanuele Mariarosaria
    Arch. Emanuele Mariarosaria
    Martedì 20 Novembre 2012, alle ore 00:36
    Desirero avere assistenza nel monitoraggio di crepe un una cortina muraria.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
REGISTRATI COME UTENTE
314.423 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Copritavolo quadro
    Copritavolo quadro...
    40.00
  • Tenda quadro 200x320
    Tenda quadro 200x320...
    760.00
  • Pavimento quadro da
    Pavimento quadro da...
    5.00
  • Inferriata in quadro base Mantova
    Inferriata in quadro base mantova...
    140.00
  • Pistola colla a caldo
    Pistola colla a caldo...
    10.99
  • Carta da parati adesiva pop art
    Carta da parati adesiva pop art...
    44.90
Notizie che trattano Crepe sotto controllo che potrebbero interessarti


Crepe e lesioni sono un chiaro segnale di cedimenti strutturali: come intervenire?

Materiali edili - Dinanzi a un quadro fessurativo che presenti chiari segnali di cedimenti strutturali bisogna intervenire in maniera repentina, con iniezioni di resine espandenti

Crepe nei muri: come riconoscerle e intervenire con tempestività

Restauro edile - Crepe nelle murature: quali tipologie di lesioni esistono e a cosa sono dovute. Uretek ci spiega quando queste fessure sono pericolose e in che modo intervenire

Prevenzione dei dissesti statici

Restauro edile - Come prevenire un dissesto statico in un edificio che presenta l'alterazione della sua originaria configurazione statica, mediante metodi moderni di monitoraggio.

Analisi strutturale degli edifici in muratura

Ristrutturazione - Vi sono dei criteri ed indagini strutturali che permettono di stabilire le condizioni statiche di un edificio esistente realizzato in muratura.

Strumenti e finalità del monitoraggio dei dissesti strutturali

Restauro edile - Il monitoraggio strutturale è fondamentale per individuare le cause dei dissesti, controllarne l'evoluzione e individuare i metodi di consolidamento più adeguati.

Lesioni da sorvegliare

Ristrutturazione - Il monitoraggio delle lesioni in modo semplice ed efficace

La crepa nel muro: quali possono essere le cause e come intervenire?

Soluzioni progettuali - Le fondazioni possono avere problemi strutturali da risolvere rapidamente per non incorrere in danni ingenti; questi si rendono visibili attraverso crepe nei muri

Metodi semplici per valutare le lesioni

Restauro edile - Come comportarsi in presenza di lesioni limitate o diffuse senza allarmarsi, ma cercando di valutare con semplici metodiche la necessità o meno di intervenire.

Il problema delle crepe nei muri: ecco come risolverlo

Restauro edile - Le crepe nei muri sono un grande problema sempre più diffuso. Le soluzioni di SyStab sono un sistema valido e poco invasivo per mettere in sicurezza un edificio
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img lelemanu1
Ciao a tutti, volevo avere un vostro parere sulla seguente questione: praticamente abito in un condominio e ho notato che su alcune pareti interne all'appartamento ci sono delle...
lelemanu1 05 Aprile 2020 ore 20:03 5
Img antonio77lavori
Salve, sui balconi aggettanti presenti nella palazzina a due piani degli anni 80, ci sono delle crepe posizionate in questo modo:- orizzontali, lungo la parte inferiore del...
antonio77lavori 08 Maggio 2018 ore 11:41 3
Img dobermann80
Buongiorno a tutti, ho acquistato da circa 6 mesi un appartamento che era stato appena ristrutturato. Vengo al dunque, dopo circa 1 mese dalla ristrutturazione si evidenziavano...
dobermann80 02 Marzo 2020 ore 11:19 8
Img alex81ge
Buongiorno a tutti, e grazie per l'attenzione che eventualmente vorrete darmi. Ho acquistato il piano terra di una trifamiliare rifatta ex novo con fondamenta travetti...
alex81ge 01 Aprile 2020 ore 22:41 15
Img joker79_46
Buongiorno,abito in un condominio recente, la costruzione è terminata nel 2010.Si sono formate delle crepe nei muri esterni, a detta del costruttore di assestamento.Un...
joker79_46 10 Febbraio 2014 ore 12:01 1