Crepe nei muri: eliminare i cedimenti differenziali del terreno

NEWS DI Restauro edile
Le crepe nei muri sono segni di un problema statico del cedimento del terreno causa cambiamenti climatici e siccità. Occorre intervenire con iniezioni di resina
22 Maggio 2017 ore 09:58
Arch. Loredana Ruggieri

Iniezioni di resine espandenti per cedimenti del terreno e crepe nei muri


Le crepe sul muro oltre a essere antiestetiche sono segni evidenti di problematiche di carattere statico da risolvere in tempi brevi per adottare sistemi non invasivi e comunque efficaci.

Le crepe nei muri sono causate generalmente da cambiamenti climatici, dall’innalzamento delle temperature, dalla siccità che comporta prima di tutto il cedimento del terreno.


Metodo GEOSEC per crepe nei muri

Metodo GEOSEC per crepe nei muri

Metodo GEOSEC per crepe nei muri
Iniezioni di resina GEOSEC per cedimento terreno

Iniezioni di resina GEOSEC per cedimento terreno

Iniezioni di resina GEOSEC per cedimento terreno
Assistenza tecnica GEOSEC

Assistenza tecnica GEOSEC

Assistenza tecnica GEOSEC
Micropali GEOSEC per consolidamento terreno

Micropali GEOSEC per consolidamento terreno

Micropali GEOSEC per consolidamento terreno
Tecnologia GEOSEC per crepe muri e cedimenti terreno

Tecnologia GEOSEC per crepe muri e cedimenti terreno

Tecnologia GEOSEC per crepe muri e cedimenti terreno

Il terreno pertanto inizia a cedere sotto l’abitazione, si abbassa, l’equilibrio statico tra il terreno stesso e la fondazione viene meno, l’edificio diventa instabile.

Chiamare un tecnico specializzato nelle crepe sui muri, nelle lesioni intonaco, nei cedimenti del terreno è fondamentale; occorre prendere contatto e fissare una data di sopralluogo, fargli visionare lo stato di fatto, compiere indagini geofisiche e prove geotecniche per poter individuare la soluzione più adatta a risolvere la problematica.


Un’azienda specializzata in questo settore è GEOSEC ITALIA, con sede a Parma, competente nel consolidamento delle fondazioni, delle pavimentazioni, nel miglioramento sismico, nei cedimenti del terreno.


Crepe nei muri: segnali da non trascurare


Le crepe nei muri sono una conseguenza di un cedimento del terreno. Le lesioni sui muri, le fessure nei pavimenti, gli infissi che non si chiudono sono tutti indizi certi del cedimento delle fondazioni, conseguenza diretta del cambiamento del terreno nel quale affondano le radici, le fondamenta stesse della costruzione.

Le condizioni climatiche sono la causa principale; altre ragioni vanno cercate nella sfera della geologia superficiale del costruito.
Gli edifici subiscono passivamente un progressivo incremento delle variazioni volumetriche dei terreni adiacenti alla superficie, con inevitabili reazioni a catena sui meccanismi che controllano la stabilità del suolo e conseguentemente l’equilibrio stesso della costruzione sovrastante.

Risolvere il problema delle crepe intonaco sui muri con GEOSEC
Il terreno è caratterizzato dalla fase liquida, solida e gassosa, quest’ultima è condizionata dalla presenza di acqua e vuoti, dunque la materia si rigonfia come una spugna aumentando di volume, e poi, nei periodi estivi, col il caldo e la siccità, il volume si ritrae essiccandosi sempre più.

Questo cambiamento volumetrico mette in crisi l’equilibrio della fondazione dell’edificio e così le conseguenze si ripercuotono anche sui muri con dapprima le lesioni intonaco e poi crepe muro, seguono crepe muri interni, crepe in casa, crepe strutturali, crepe pericolose alla sicurezza dell’immobile.

Crepa nel muro
C’è da dire che un terreno di fondazione con buone caratteristiche geotecniche resta sempre il miglior punto di partenza per un corretto intervento di miglioramento sismico degli edifici per l’incolumità degli utenti e la buona conservazione dell’immobile.


Crepe nel muro, come eliminarle?


Problematiche
di questo genere l’azienda Geosec ne è a conoscenza e da quasi 15 anni s’impegna a risolvere casi di cedimento del terreno e delle fondazioni su qualsiasi tipologia di costruzione.

Il problema va risolto alla causa e GEOSEC® ha messo a punto un procedimento brevettato per il consolidamento delle fondazioni, un metodo non invasivo, rapido e preciso, basato su sistemi geofisici integrati di controllo del terreno.

Cedimenti strutturali: garanzia e affidabilità di GEOTEC per soluzioni cedimento terreno
Fondamentalmente il metodo si basa su iniezioni di resina espandente compiute sia in superficie sia in profondità, fino a 15 metri e anche su più livelli sovrapposti; l’obiettivo è consolidare in modo mirato, efficace e soprattutto uniforme il volume del terreno interessato dal carico della struttura, eliminando quindi i cedimenti differenziali.

I tecnici qualificati preposti a occuparsi del lavoro eseguono dapprima indagini geofisiche e prove geotecniche, a seguire compiono una serie di fori dal diametro corrispondente a 2 o 3 cm con distanza variabile tra il mezzo metro e il metro e mezzo, in pianta e in sezione verticale.

Crepe muri interni risolverle con le iniezioni di resina espandente GEOTEC
Indagini geofisiche 4D sono ripetute prima, durante e al termine del trattamento, anche nelle parti ancora stabili del terreno, in corrispondenza delle zone integre e non ancora lesionate.

Eseguono prove penetrometriche che permettono di verificare le effettive migliorie apportate al terreno trattato, di adeguarsi alla situazione presente e al bisogno, di ottimizzare il progetto delle iniezioni variandone la quantità di resina, i volumi di trattamento e ottenere così un corretto consolidamento delle fondazioni, un’uniformità dell’equilibrio anche in zone non cedute e ancora stabili.


Resina espandente per risolvere il cedimento del terreno e le crepe muri esterni


La resina adottata dall’azienda Geosec è un geopolimero testato e certificato da laboratori autorizzati, possiede un’elevata qualità prestazionale, è molto stabile nel tempo, è conforme alle norme europee vigenti in materia di tutela ambientale, salute e igiene del lavoro, è specifica proprio per il consolidamento delle fondazioni mediante iniezioni per contrastare i cedimenti differenziali.

Importanti multinazionali del settore chimico industriale badano a realizzare la resina espandente, detta MAXIMA®, secondo specifiche tecniche provenienti dalle esperienze del team GEOSEC®.

Consolidare il terreno con la resina MAXIMA® di GEOTEC®
La resina è adatta pertanto nei casi in cui il volume significativo del terreno sottostante il fabbricato non assume caratteristiche di sufficiente portanza del carico della costruzione, non può essere utilizzata in un luogo di movimenti franosi attivi.

Importate è ancora rilevare l’utilità della tomografia della resistività elettrica, indagine che dà modo di identificare prima di tutto i vuoti, le cavità e l’acqua nei terreni, senza alcun tipo di scavo o demolizione.

È grazie alla tomografia che si definisce meglio il progetto delle iniezioni e si controlla ciò che accade durante il trattamento, a favore di una miglior uniformità ed equilibrio.

Crepe e lesioni strutturali: GEOTEC e GROUPAMA Assicurazioni
L’intervento ha un’estensione di garanzia proprio grazie alla collaborazione con compagnie assicurative di primaria importanza e quindi la copertura assicurativa postuma è decennale. GEOSEC® svolge l’attività lavorativa con tecnici e maestranze proprie, di comprovata esperienza e competenza nel settore qui illustrato, non interviene con attrezzature a noleggio, non subappalta lavorazioni a società esterne, non si avvale di personale occasionale, garantisce alla clientela massima qualità al miglior prezzo proprio perché non implica inutili ricarichi e costi aggiuntivi.

Si possono usufruire dei vantaggi fiscali confermati dalla legge di stabilità e dal sismabonus, della detrazione d’imposta  fino all'85% del costo dell’intervento di consolidamento fondazioni edifici destinati ad abitazione prevalente principale.


Quanto costa un intervento di iniezioni con resine espandenti?


Sin da subito è bene precisare che un intervento è diverso dall’altro e che occorre eseguire un sopralluogo preventivo per visionare lo stato di fatto e iniziare a comprendere quali fasi lavorative attuare.

Si procede innanzitutto con una stima tecnico commerciale secondo diversi parametri di riferimento tra cui, in fase di rilievo, la natura e l’origine del dissesto, la lettura e l’interpretazione dei quadri fessurativi, la conoscenza del contesto litologico e geomorfologico, la tipologia e la geometria delle fondazioni interessate dal fenomeno del cedimento.

Cedimento strutturale: intervento specializzato di GEOSEC
In fase di elaborazione della proposta tecnica, si bada alla tipologia e numero di prove geofisiche e geotecniche da attuare prima, durante e al termine dell’intervento, la difficoltà e la tempistica di esecuzione dei fori per la successiva iniezione, l’interasse e il numero di livelli delle iniezioni, l’entità delle risorse tecniche e professionali necessarie per il cantiere.

La presenza di un tecnico specializzato a sovrintendere e condurre la squadra d’intervento è sempre garantita durante lo svolgimento della metodologia GEOSEC.

Il primo sopralluogo è gratuito e consente a una squadra di geologi o ingegneri dislocati sull’intero territorio nazionale, di prendere atto della situazione, elaborare soluzioni giuste a risolvere la problematica e garantire assistenza ai clienti per ogni problema.

Il preventivo sarà stilato a seguito del sopralluogo ed è specifico al caso, dettagliato in ogni voce.


Quando ricorrere ai micropali?


Quando c’è la necessità d’intervenire in modo più invasivo, si ricorre alla tecnologia di palificazione attiva, ovvero, a speciali elementi modulari di acciaio assemblati e infissi a pressione nel terreno tramite martinetti idraulici prefissati alla struttura di fondazione originaria con piastre e malte di ancoraggio ad alta resistenza.

La soluzione strutturale di GEOSEC® prende il nome di GROUNDFIX® ed è utile a trasferire i carichi verso terreni più portanti, la posa del palo presso infisso ha bisogno dell’ancoraggio e del successivo contrasto della struttura edilizia, il palo è inserito lentamente nel terreno con pressione costante, mediante una batteria di elementi.

Crepe muri interni ed esterni: soluzione strutturale GROUNDFIX di GEOTEC
Quando l’infissione è terminata e naturalmente prima di rendere solidale il palo alla fondazione originaria, è comunque possibile applicare carichi superiori a quelli d’esercizio con successiva inibizione del cedimento primario a seguito del collegamento.

Per il collaudo finale dell’opera si esegue una prova di carico; all’occorrenza si può incrementare il metodo mediante iniezioni di resina espandente in superficie per il ripristino dell’equilibrio tra la fondazione originaria e il piano di posa o per addensare meglio il terreno nello strato attraversato dal palo.


Crepe nei muri e cedimenti del terreno: la Redazione consiglia

Crepe nei muri e cedimenti del terreno: a chi rivolgersi?


Logo GeosecSe s’individuano sui muri esterni di casa crepe e lesioni, è bene prendere provvedimenti immediati, contattare tecnici esperti del settore, l’azienda GEOSEC® per consolidamento fondazioni e anche per consolidamento pavimentazioni o per un miglioramento sismico, per assistenza tecnica.

Geosec è presente sul mercato italiano da circa 15 anni con immutata ragione sociale e continuità aziendale, fedeltà verso ogni cliente, servizio qualificato anche da importanti certificazioni tecniche nel rispetto dei più elevati standard di mercato, secondo regole puntuali.

L’azienda si avvale di tecnici e maestranze proprie di comprovata competenza e bravura nel settore del consolidamento delle fondazioni e dei terreni.

GEOSEC®
Via mercalli 2/a
43122 Parma (PR)
Tel. 800 045 645
Per maggiori informazioni:www.geosec.it

riproduzione riservata
Articolo: Crepe nei muri e cedimenti del terreno
Valutazione: 4.17 / 6 basato su 12 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs
Geosec azienda specializzata nel settore dei consolidamenti di terreno con tecniche e sistemi MINI invasivi a mezzo iniezione di resine espandenti. Garantisce sull'intero territorio Italiano una operatività e intervento capillare e professionale.

Crepe nei muri e cedimenti del terreno: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Crepe nei muri e cedimenti del terreno che potrebbero interessarti
Riparare l'intonaco dei muri esterni

Riparare l'intonaco dei muri esterni

I muri esterni possono presentare crepe di diversa gravità: quelle non strutturali possono venire riparate in modo tale da rendere l'intervento completamente invisibile.
Crepe nei muri: come riconoscerle e intervenire con tempestività

Crepe nei muri: come riconoscerle e intervenire con tempestività

Crepe nelle murature: quali tipologie di lesioni esistono e a cosa sono dovute. Uretek ci spiega quando queste fessure sono pericolose e in che modo intervenire...
Valutazione dei difetti di costruzione

Valutazione dei difetti di costruzione

Come comportarsi nella valutazione dei difetti di esecuzione dei lavori.
Riparazione intonaco

Riparazione intonaco

Le crepe nei muri ci mettono un po' in allarme, ma, a meno che non siano di notevoli proporzioni, non rappresentano nulla di grave e possono essere facilmente ritoccate.
Dissesti nelle costruzioni

Dissesti nelle costruzioni

I dissesti che possono essere in atto nelle costruzioni sono riconoscibili da precisi segnali premonitori.
cookie

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.
ok