• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Se vuoi arredare casa in stile Japandi ecco cosa devi sapere

Dalla fusione dell'eleganza orientale e lo stile nordico nasce lo stile Japandi, un modo per arredare casa con un design raffinato, ma anche privo di fronzoli
Pubblicato il

Stile Japandi cos'è


Lo stile Japandi è una tendenza di design d'interni che unisce l'estetica minimalista giapponese con l'eleganza e la semplicità scandinava.

Questo stile prende il meglio di entrambe le culture, mescolando i materiali naturali e le linee pulite del design scandinavo con la delicatezza, l'armonia e la semplicità del design giapponese.
Esso si caratterizza per l'utilizzo di materiali naturali come il legno, il bambù e la ceramica, e per la preferenza per i colori neutri e pastello come il bianco, il grigio, il beige e il rosa pallido.

Le forme sono essenziali, e l'arredamento è spesso ridotto al minimo, con pochi elementi scelti con cura per creare un'atmosfera rilassante e accogliente.


A cosa si ispira lo stile Japandi


Lo stile Japandi trova la sua massima fonte di ispirazione nella filosofia Zen nipponica, nonché nel concetto di Hygge danese.

La filosofia Zen enfatizza la bellezza dell'armonia e della semplicità, mentre il concetto di Hygge si riferisce al piacere e alla comodità delle cose semplici nella vita quotidiana.

La natura e il desiderio di portare nella propria vita oggetti realizzati a mano sono i due principi cardine di entrambe le culture.


Per questo i materiali impiegati in un design Japandi sono tutti naturali: l'intento è quello di creare un'atmosfera rilassante e accogliente, e l'artigianato tradizionale tende a valorizzare la casa, donandole bellezza e autenticità.


Il minimalismo nel design Japandi


Il minimalismo è una delle caratteristiche fondamentali dello stile Japandi.
Nel design Japandi, la riduzione al minimo degli elementi è considerata una via per creare un'atmosfera rilassante e serena.

Idea di camera da letto Japandi, immagine di Getty Images Idea di camera da letto Japandi, immagine di Getty Images

L'idea alla base del minimalismo è quella di eliminare ciò che è superfluo e concentrarsi solo sugli elementi essenziali, creando un'armonia tra gli spazi, gli oggetti e le persone che li abitano.

CONSIGLIATO amazon-seller
Lampada stile japandi
€ 35.76
COMPRA


Questo crea una sensazione di ordine e chiarezza, che aiuta a ridurre lo stress e a favorire la concentrazione.

La scelta dei materiali naturali come il legno, il bambù e la ceramica contribuisce a creare un'atmosfera calda e accogliente, in cui gli elementi decorativi sono ridotti al minimo e scelti con cura.

Il minimalismo nel design Japandi non significa però privarsi di tutto ciò che è bello e decorativo. Al contrario, la scelta di oggetti e elementi decorativi è dettata dalla loro funzionalità e dalla loro bellezza, creando un equilibrio tra funzionalità ed estetica.

In questo modo, il minimalismo diventa uno strumento per creare un ambiente rilassante e confortevole, senza rinunciare alla bellezza e all'armonia degli elementi che lo compongono.


I materiali stile Japandi


I materiali naturali sono uno degli elementi fondamentali dello stile Japandi.
La scelta di utilizzare materiali come il legno, il bambù, la pietra e la ceramica è dettata dalla volontà di creare un'atmosfera rilassante e accogliente, in cui la natura sia protagonista.

Il legno


Il legno è uno dei materiali naturali più utilizzati in questa forma di design.
La sua bellezza naturale e la sua capacità di creare un'atmosfera calda e confortevole lo rendono perfetto per pavimenti, mobili e pareti.

Mobili in legno per soggiorno Japandi, immagine di Getty Images Mobili in legno per soggiorno Japandi, immagine di Getty Images

Le essenze preferite sono quelle dal colore caldo, come il noce e il teak, ma anche quelle più chiare, come il pino e il faggio.

Il bambù


Il bambù è un altro materiale molto utilizzato nello stile Japandi.
La sua resistenza e la sua leggerezza lo rendono perfetto per creare mobili e accessori, come lampade e cesti, ma anche per le stuoie tatami tradizionali giapponesi.

La pietra


La pietra è spesso utilizzata come elemento decorativo e strutturale nel Japandi style. La sua bellezza naturale e la sua capacità di resistere al tempo lo rendono perfetto per pavimenti, pareti e per creare elementi decorativi come fontane e giardini di pietra.

La ceramica


La ceramica è un altro materiale molto amato nello stile Japandi.
La sua delicatezza e la sua bellezza naturale lo rendono perfetto per creare piatti, tazze, vasi e altri oggetti decorativi.

La ceramica giapponese in particolare è molto apprezzata per la sua bellezza e per la sua tradizione artigianale.


Stile Japandi e colori


I colori nello stile Japandi sono generalmente tenui e naturali, con una predilezione per le tonalità neutre e pastello. L'obiettivo è creare un'atmosfera rilassante e armoniosa, in cui i colori non siano troppo aggressivi o dominanti.

Colori chiari in un design Japandi, immagine di Getty ImagesColori chiari in un design Japandi, immagine di Getty Images

Tra i colori preferiti ci sono il bianco, il grigio, il beige, il marrone e il verde.

Si tratta di cromie perfette per la loro capacità di creare calore, sensazioni accoglienti e relax. Spesso, gli ambienti in stile Japandi sono caratterizzati da pareti bianche o dai toni naturali del legno, mentre gli elementi decorativi e gli accessori tendono a essere in tonalità tenui e pastello.

Cucina Japandi, armonia cromatica, Getty Images inspiredCucina Japandi, armonia cromatica - foto Getty Images

L'uso del colore è tuttavia generalmente moderato e mirato a creare un effetto di equilibrio e armonia.

Gli elementi decorativi e gli accessori vengono scelti con cura e collocati con attenzione per creare un'atmosfera di serenità e calma.

Gli accenti di colore possono essere dati da oggetti decorativi come cuscini, tappeti, piante o stoffe, ma anche da particolari architettonici come una parete colorata o un elemento decorativo in tonalità vibrante.


Le forme dei mobili nello stile Japandi


I mobili Japandi tendono ad avere forme semplici e lineari, con un design pulito ed essenziale. L'obiettivo è creare un ambiente rilassante e accogliente, in cui gli oggetti siano funzionali ma anche esteticamente piacevoli da vedere.

I mobili giapponesi tradizionali, come tatami e futon, sono caratterizzati da linee curve o diritte, a seconda del tipo di arredo e della sua funzione, e posizionati direttamente a terra, senza l'uso di gambe o piedini, creando un effetto di continuità con l'ambiente circostante.

Camera da letto, ispirazione da Getty Images, design JapandiCamera da letto, ispirazione da Getty Images, design Japandi

Gli armadi e i cassetti possono avere forme rettangolari o quadrate, con ante scorrevoli o a battente, e sono caratterizzati da un design minimalista e pulito.

I tavoli e le sedie possono avere forme semplici e lineari, ma possono anche presentare particolari decorativi come intarsi o intagli.

riproduzione riservata
Cosa devi sapere per arredare casa in Stile Japandi
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 1 voti.
gnews

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
346.816 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI