Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Come controllare la radiazione solare

L'uso di tendaggi efficienti garantisce un contributo significativo, insieme ai serramenti, per ridurre il surriscaldamento estivo degli ambienti battuti dal sole.
13 Aprile 2015 ore 11:55 - NEWS Tende

Bioarchitettura e parametri edilizi


Quando si ha a che fare con un edificio e la sua progettazione, sono molti gli aspetti da considerare, che non si limitano alla scelta delle finiture e dei materiali di base.

Ci sono aspetti fondamentali da prendere in considerazione in quanto vanno a influire sul comfort finale e sulla vivibilità dello spazio che andremo a creare.


Radiazione solare e isolamento


controllo radiazione solareUno degli aspetti fondamentali in questo campo è la radiazione solare, molto considerata da chi si occupa di bioarchitettura e bioedilizia.

La radiazione solare, ovvero i raggi del Sole che giungono sulla superficie dell'edificio in oggetto, possono assumere diversi ruoli.

Se non controllati possono diventare un disagio, che ritornerà nel corso del tempo con l'alternarsi delle stagioni.

La radiazione solare è in questo caso legata all'esposizione, ovvero all'orientamento che sarà dato all'edificio in progetto o che ha già un edificio esistente. Ciò influisce enormemente sulle condizioni climatiche interne, che a loro volta influenzano il comfort abitativo.

Se le pareti di un edificio sono troppo esposte alla radiazione solare, si scaldano più velocemente, influendo sulla temperatura interna che nel giro di poco tempo, a seconda dei materiali con cui sono realizzate, si alzerà anche di qualche grado.
Perciò, la scelta del giusto orientamento potrà influire anche sull'utilizzo o meno di un climatizzatore o di split per l'aria fredda, andando a condizionare i consumi e di coseguenza il bilancio domestico.

Qui entra in gioco anche l'isolamento dell'edificio stesso. Un buon isolamento delle pareti, sia dal freddo invernale che dal caldo estivo, aiuterà a mitigare la temperatura interna che non subirà mai grosse impennate, rimanendo costante nella maggior parte dei casi.


Raffrescamento e riscaldamento


Quando si parla di isolamento di un edificio e di soluzioni per la radiazione solare, entrano spesso in gioco parole come riscaldamento invernale o raffrescamento estivo.
Questi due elementi sono alla base di buona parte delle nostre bollette.

controllo radiazione solare Nel primo caso sono termosifoni, impianti a pavimento e stufe, insomma il riscaldamento invernale, che vanno a innalzare le spese domestiche.

In merito al raffrescamento estivo, sono inclusi tutti i prodotti e le soluzioni che consentono di limitare le radiazioni solari e di conseguenza il riscaldamento da loro provocato.

Senza arrivare all'utilizzo esclusivo di climatizzatori, che a lungo andare incide sulle nostre tasche e sulla salute, sono molte le soluzioni anche banali, che possono darci una mano a risparmiare.
Si va dall'uso di verde pensile, al semplice ventilatore, fino alle schermature solari e alle tende.
Ricapitolando, per limitare la radiazione solare e ridurre i costi di raffrescamento estivo, vanno considerati diversi aspetti, tra cui anche la ventilazione, l'inerzia termica e l'ombreggiamento.


Controllo solare


controllo radiazione solareLe tende sono un elemento d'arredo che arricchisce e completa la finitura di un ambiente, sia questo un'abitazione privata o un luogo di lavoro, conferendogli un carattere diverso a seconda dello stile adottato.

Difficilmente si collega tale elemento a una tematica ben più rilevante per il comfort degli spazi interni e per il contenimento dei consumi energetici: il controllo solare.

In maniera sintetica possiamo affermare che la radiazione solare incide sulle finestre di casa nostra in modo diretto da est a ovest, seguendo il percorso quotidiano del sole, per riflessione dell'ambiente circostante, attraverso la vegetazione o le costruzioni vicine e per diffusione atmosferica, proveniente anche da nord.

Il controllo solare ottimale deve quindi poter regolare sia il flusso diretto, attraverso la creazione dell'ombra, sia quello secondario, filtrandolo.


Schermature solari


Tipologia di schermatura esternaL'importanza di efficienti tendaggi o protezioni solari è legata con un filo diretto alla tipologia degli infissi e alle caratteristiche prestazionali dei vetri perché contribuiscono, insieme al pacchetto di chiusura e in modo significativo, a ridurre il surriscaldamento estivo degli ambienti battuti direttamente dal sole.

Le schermature solari, per tipologia e caratteristiche, sono caratterizzate da tre aspetti:

- la posizione del corpo schermante, cioè della tenda , rispetto alla lastra di vetro dell'infisso: può essere parallela davanti alla parte vetrata sul lato esterno (schermatura esterna); istallata dentro al vetro-camera (schermatura intergrata al vetro); parallela davanti alla parte vetrata sul lato interno (schermatura interna); inclinata davanti all'infisso sul lato esterno in proiezione d'ombra.

- la tipologia del corpo schermante: può essere composto da un telo a segmenti fissi o regolabili, realizzati in vari materiali come il metallo o il legno e di cui un tipico esempio è rappresentato dai brise-soleil o frangisole o da un telo a corpo continuo, realizzato in materiale tessile , come le classiche tende da sole che troviamo su molti balconi.

Tipologia di schermatura integrata- l'orientamento del corpo schermante rispetto alla radiazione, cioè in che modo e secondo quali angolazioni riusciamo a regolare la posizione della nostra schermatura rispetto all'angolo in cui incide la radiazione solare; in funzione di questa mobilità abbiamo schermature fisse, regolabili o avvolgibili. Queste ultime sono scorrevoli in una unica direzione.

Le protezioni solari e le tende tecniche sono quindi dei dispositivi di schermatura con caratteristiche, prestazioni e funzionalità diverse a seconda del tipo, del modello e dei materiali impiegati.

Solitamente risulta più semplice suddividere le categorie a seconda della loro posizione rispetto alla vetrata cui vengono accostate.


Schermature e tende per esterno


Tipologia di schermatura internaBrise-soleil, tende da sole, pergole, pannelli scorrevoli e persiane sono i principali sistemi di schermatura per esterni disponibili in commercio.

La scelta di uno di questi elementi piuttosto che l'altro è spesso legata alle caratteristiche del luogo in cui vanno istallate prima ancora che alle prestazioni e alle caratteristiche tecniche che offrono in modo differente.

Regolamenti comunali o condominiali possono consentirne o vietarne l'istallazione al fine di preservare il decoro o l'uniformità delle facciate, di un edificio per uffici o di un complesso residenziale.

Ciò che distingue le schermature dalle tende, in modo convenzionale, è la posizione che per le schermature è distante dall'infisso vetrato mentre per le tende è in prossimità del vetro, oltre alla capacità di proteggere dal sole.
Le schermature infatti hanno lo scopo di proteggere dal flusso principale creando ombra sulla parte vetrata mentre le tende sono in grado di filtrare i flussi indiretti e/o quelli riflessi.

Pergotenda della CorradiTra i principali sistemi di schermatura troviamo:
- i brise-soleil, orizzontali o verticali, costituiti da pannelli rigidi fissi o orientabili in diversi materiali;
- le tende da sole costituite da teli avvolgibili in tessuto.
Per la tipologia a bracci estensibili, ad esempio, si possono visionare i differenti modelli proposti dalla BAT Spa.- le pergole orizzontali, realizzate in tessuto.
L'azienda Corradi, con il prodotto Pergotenda, offre ad esempio una vasta gamma di scelta e tipologie di questo prodotto.

- i pannelli scorrevoli, realizzati in tessuto, doghe fisse o orientabili, che scorrono davanti alle aperture da proteggere oppure le persiane classiche.

Per quanto riguarda le tende per esterno invece ne esistono essenzialmente di due tipologie:


- con telo tessile avvolgibile, che sfruttano le proprietà fisiche e costruttive del telo in tessuto per fornire il comfort ottimale, offrendo varianti di colori, trame, masse e disegni.
Suncover spa propone il modello Prospecta, adattabile a ogni tipologia di prospetto e interamente costruita in alluminio e acciaio inox con telo antistrappo.

- con telo a segmenti orientabili, chiamate comunemente frangisole, si differenziano per prestazione principalmente in base alla dimensione delle lamelle o della doga adottata.
Un prodotto interessante lo offre, ad esempio, la Sunbreak con il modello Sb 130, che può essere fissato su muratura o sul serramento.


Tende integrate


Per tende integrate si intendono non solo quelle inserite nella cavità del pannello di vetro camera ma, in generale, quelle che fanno parte integrante del sistema serramento, anche quando inserite tra una parte vetrata e l'altra, nel caso di un doppio infisso.

Tende veneziana Pellini
Si distinguono per tipologia in: tende a lamelle orientabili, dette alla veneziana, in vetrocamera; tende filtranti o oscuranti con telo in tessuto plissettato; tende filtranti o oscuranti con telo in tessuto cellulare.

Esempi di prodotti integrati per vetrocamera li offre la PELLINI con il modello ScreenLine, tenda a veneziana e plissè.


Tende tecniche da interno


Tende da interno PronemaPer l'interno la scelta di una tenda tecnica è di solito legata a specifiche esigenze di controllo del flusso luminoso e della radiazione solare proveniente dall'esterno oltre che, in alcuni casi, a vincoli dettati dalla progettazione o dal gusto estetico del progettista e/o del committente.
Anche in questo caso possiamo fare una distinzione in base a tipologia e caratteristiche delle tende in:

- tende a segmenti orientabili che possono essere alla veneziana con lamelle disposte in orizzontale, orientabili e/o automatizzate e tende a bande verticali, sospese verticalmente da un binario superiore;

- tende a telo continuo che corrispondono alle più classiche tende da interni in cui la differenza la fa solitamente la caratteristica del tessuto che può essere filtrante, opaco, riflettente, oscurante;
Pronema srl, propone tende a rullo con design d'autore applicabili sia a soffitto che a parete.

Modello Garden 451 di Mottura- tende a scorrimento verticale e orizzontale a seconda che il telo venga spostato lateralmente per coprire o scoprire la vetrata oppure che la movimentazione dello stesso avvenga, in maniera un po' più complessa, lungo piani orizzontali, la cui tipologia è apprezzabile nell'esempio fornito da Mottura Spa modello Garden 451.

Insomma, molte sono le alternative e le soluzioni che il mercato offre, assecondando stili, esigenze estetiche e tecniche, compresa l'importanza e il contributo che offrono.

Quello che conta è scegliere con criterio.


Pellicole Protettive


Un altro metodo per la riduzione del passaggio della radiazione solare è l'uso di pellicole protettive, spesso usate in zone di lavoro come uffici o ambienti con ampie superfici vetrate, a rischio di un'esposizione davvero alta e per lunghi periodi della giornata.
Queste pellicole sono generalmente a controllo solare e si dividono in due gruppi:

- i prodotti semi riflettenti che vanno applicati sull'esterno della superficie vetrata in oggetto;

- le pellicole trasparenti o leggermente oscuranti, ma con potere schermante ridotto.
In questo caso la pellicola va posizionata all'interno del vetro, in quanto non è generalmente studiata per resistere alle intemperie.

riproduzione riservata
Articolo: Controllo della radiazione solare
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 11 voti.

Controllo della radiazione solare: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
322.592 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Controllo della radiazione solare che potrebbero interessarti


Detrazione sul risparmio energetico per le schermature solari

Detrazioni e agevolazioni fiscali - L'installazione di schermature solari interne, esterne o integrate a un elemento vetrato beneficia dal 1° gennaio 2015 della detrazione sul risparmio energetico.

Pellicole antisolari

Infissi - Utile strumento per il controllo della temperatura e per la schermatura dai raggi solari.

Schermature solari da esterno

Spazio esterno - Limitare il surriscaldamento degli ambienti interni durante il periodo estivo è possibile, tramite una corretta progettazione dei sistemi di schermatura solare.

Protezione solare e raffrescamento passivo

Isolamento termico - Come proteggere la casa dalla calura estiva evitando l'uso di condizionatori e ventilatori? In attesa dell'estate ecco qualche dritta sul raffrescamento passivo.

Pannello solare a circolazione naturale

Impianti - Dal 28 Agosto scorso al 7 Settembre si è tenuta a Cuneo la Grande Fiera dell?estate, giunta quest?anno alla sua trentatreesima edizione con la presenza

Verande solari

Progettazione - Considerazioni sulla progettazione bioclimatica e l'ottimizzazione dei consumi energetici

Utilizzo di schermature solari orizzontali e verticali

Infissi Esterni - Per evitare fastidiosi fenomeni di abbagliamento, la tipologia di schermatura solare più adatta per un serramento vetrato va studiata in base all'orientamento.

Riempimento e Manutenzione Pannelli Solari Termici Naturali

Impianti rinnovabili - La fase di riempimento di un impianto a pannelli solari termici è costituita dal riempimento del circuito sanitario e dal riempimento del circuito solare termico.

Documenti da produrre e pratica ENEA per la detrazione 65%

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Ogni intervento che può beneficiare della detrazione 65% richiede la predisposizione di una documentazione specifica. Ecco le regole generali e varie eccezioni.