Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Cosa fare per risparmiare energia?

Attenzione per l'ambiente e risparmio in bolletta: tanti sono i modi per raggiungere questi due obiettivi. Qui vi proponiamo i nostri consigli per risparmiare.
24 Gennaio 2020 ore 11:38 - NEWS Impianti di riscaldamento

Consigli su come risparmiare energia


I cambiamenticlimatici in atto ci impongono di impiegare in modo più responsabile le risorse energetiche a nostra disposizione.

Forse i vantaggi per l'ambiente che otterremo con dei comportamenti virtuosi non sono visibili nell'immediato, ma quello che possiamo appurare subito è il vantaggio offerto dal risparmioin bolletta raggiungibile con pochi accorgimenti.


Per il risparmio energetico è importante scegliere la giusta caldaia

Per il risparmio energetico è importante scegliere la giusta caldaia

Per il risparmio energetico è importante scegliere la giusta caldaia
Per minimizzare i consumi adottare sistemi di regolazione della temperatura

Per minimizzare i consumi adottare sistemi di regolazione della temperatura

Per minimizzare i consumi adottare sistemi di regolazione della temperatura
L'illuminazione assorbe buona parte dell'energia consumata in casa

L'illuminazione assorbe buona parte dell'energia consumata in casa

L'illuminazione assorbe buona parte dell'energia consumata in casa
Infissi performanti migliorano l'efficienza energetica dell'edificio

Infissi performanti migliorano l'efficienza energetica dell'edificio

Infissi performanti migliorano l'efficienza energetica dell'edificio
Interventi più consistenti per il risparmio energetico:il cappotto termico

Interventi più consistenti per il risparmio energetico:il cappotto termico

Interventi più consistenti per il risparmio energetico:il cappotto termico

Questi ultimi possono essere svariati e vanno dagli interventi più consistenti, adottabili nel caso in cui si ricorra a una ristrutturazione pesante a piccoli dispositivi che ci possono aiutare a migliorare la gestione del consumo energetico.

In alcuni casi, poi, si tratta solo di cambiare qualche abitudine.


Interventi pesanti per il risparmio energetico


Un risparmio energetico consistente si può avere intervenendo sulle strutture della nostra casa , sui sistemi opachi o quelli trasparenti.

Per i sistemi opachi, le pareti per intenderci, gli interventi consigliati riguardano la realizzazione di cappotti termici, esterni o interni, eseguiti con diversi materiali, tra cui il più tradizionale EPS o materiali più ecologici come i pannelli in lana di roccia o questi in sughero ad esempio, Cork Panel, prodotti da BetonWood srl

Pannello in sughero per isolamento a cappotto
Per quanto riguarda gli infissi, è bene installarne di performanti da un punto di vista termico , con una buona trasmittanza. Anche qui in commercio ce ne sono svariati tipi, di alluminio a taglio termico o anche in PVC.

Infissi Prolux Slide di Oknoplast
Oknoplast propone tra le varie soluzioni Prolux Slide in PVC, che oltre a garantire un elevato comfort termico (Uw: 1,3W/m2K) e un'efficace protezione dal rumore esterno, ha anche un forte valore estetico. Si tratta di un sistema dotato di chiusure aggiuntive, che assicurano una perfetta impermeabilità all'acqua e all'aria.


Il sistema di riscaldamento


Un fattore molto importante per il risparmio energetico è la giusta scelta dell'impianto di riscaldamento o di riscaldamento e raffrescamento combinati, come avviene nel caso delle pompe di calore, che garantiscono un'ottima efficienza.

La caldaia


Partiamo innanzitutto dal generatore dell'impianto. Ne possiamo avere di diversi tipi, distinguibili in primo luogo per il combustibile adottato, che può essere metano, GPL o biomassa (legna o pellet ad esempio).


Di questi, il più semplice è il metano che arriva direttamente a casa nostra dalla rete cui siamo eventualmente allacciati, è il sistema più pulito ed è il più impiegato, ma i costi stanno via via lievitando.

I combustibili a biomassa richiedono un maggiore impegno in termini di manutenzione e pulizia dell'impianto, ma non difettano per resa e si basano su risorse che sono ampiamente disponibili e più economiche.

Un parametro a cui si deve guardare nell'acquisto della nuova caldaia è la potenza termica, che può andare dai 20 kW ai 35 kW. In genere è consigliabile farsi fare un calcolo della potenza necessaria in base alla geometria degli spazi da riscaldare e del fabbisogno effettivo.

Ulteriore parametro da valutare è il rendimento, cioè il rapporto tra l'energia prodotta e quella consumata. Un buon modo per valutare facilmente il rendimento di una caldaia è guardare la loro classe di efficienza energetica, che va da 1 a 4 stelle. Le più efficienti sono quelle a 4 stelle che sono in genere le caldaie a condensazione, le quali in effetti possono raggiungere un rendimento superiore al 100%.

Caldaia a condensazione Vitodens 100-W di Viessmann
Una soluzione molto efficiente è Vitodens 100-W di Viessmann caldaia a condensazione a gas in acciaio inox di dimensioni molto compatte e regolazione digitale.
Caldaia a condensazione Alteas One Net di Ariston ThermoAltro esempio di caldaia ad alta efficienza è Alteas One Net di Ariston Thermo che unisce l'efficienza a una ottima qualità estetica, per cui può essere tranquillamente installata all'interno senza costituire un pugno nell'occhio. Essa è dotata di pannello frontale in vetro temprato, display HI-tech e connettività integrata.

I terminali per il riscaldamento


Associati a una buona caldaia è importante avere dei terminali efficienti.
In giro ce ne sono molti belli e poco funzionali, per cui è bene sempre fare molta attenzione a quello che si acquista.

In linea di massima possiamo avere terminali nei seguenti materiali:

  • Ghisa, si scaldano molto lentamente ma rilasciano anche molto lentamente il calore, mantenendo gli ambienti caldi anche molto dopo che l'impianto è stato spento; sono soluzioni che spesso si trovano in case vecchie e che consiglio vivamente di mantenere in una ristrutturazione, ove possibile, ripristinandoli;

  • Alluminio, sono un giusto compromesso tra efficienza e costo e hanno ottimi rendimenti;

  • Acciaio, si scaldano velocemente ma si raffreddano con la stessa rapidità.


Sistemi per la termoregolazione


Il DPR 74/2013 impone di mantenere una temperatura di riscaldamento di 20° C, con due gradi di tolleranza. Ogni grado di temperatura in più può comportare un incremento di spesa del 6%.

Esistono dei sistemi che ci aiutano nella regolazione di tale temperatura all'interno degli ambienti.

Il termostato per regolare la temperatura


Primi fra tutti i termostati, che rilevano la temperatura interna e, quando essa è inferiore a quella impostata, fanno partire la caldaia.
Termostato Smarther di BTicino
Smarther è il termostato wi-fi di bticino controllabile da smartphone o anche tramite gli assistenti vocali Google Home o Alexa di Amazon per avere sempre la temperatura desiderata.


Le valvole termostatiche


Un altro sistema per la regolazione della temperatura nei vari ambienti è costituito dall'installazione delle valvole termostatiche, utili in particolar modo nel caso di impianti di riscaldamento centralizzati. Si tratta di un dispositivo che viene applicato direttamente al terminale, permettendo la termoregolazione differenziata degli ambienti.

Valvole termostatiche di Caleffi
Le valvole termostatiche Caleffi hanno proprio questa funzione, con regolatore di comando che, intervenendo sull'apertura della valvola automaticamente, mantiene costante la temperatura impostata della stanza.

Testa termostatica intelligente Tado°
Un esempio di dispositivi intelligenti sono le Teste termostatiche di Tado° adattabili a qualsiasi tipo di valvola, per gestire più termosifoni o zone climatiche, grazie anche al collegamento con l'Assistente Climatico.


Ulteriori accorgimenti per il risparmio energetico


A tutto quanto fin qui detto, si vanno ad aggiungere degli accorgimenti che sono legati più che altro a cattive abitudini da correggere:

  • Non coprire i caloriferi e le varie fonti di calore

  • Aprire le finestre per il ricambio d'aria, ma fare attenzione a non far raffreddare troppo la casa, e soprattutto non aprire le finestre quando i riscaldamenti sono accesi per non sprecare energia

  • Mantenere sempre in efficienza tutto il sistema impiantistico di riscaldamento/raffrescamento, programmando una manutenzione e pulizia periodica, oltre che uno sfiatamento dei caloriferi per eliminare le bolle d'aria che impediscono la circolazione dell'acqua calda

  • Fare attenzione sempre alla classe energetica di efficienza dei dispositivi che si acquistano

  • Per il raffrescamento estivo, aiutarsi modulando bene la luce e i sistemi di oscuramento

  • Analogamente per il riscaldamento invernale, aiutarsi con i sistemi di oscuramento, da tenere aperti per il guadagno termico solare nelle ore diurne e da chiudere appena cala il buio, in modo da limitare le dispersioni attraverso i vetri delle finestre

  • Ultimo ma non meno importante, adottare sistemi di illuminazione adeguati e a risparmio, preferendo quelli LED, che garantiscono un forte risparmio energetico


Ecobonus e detrazioni fiscali


Se tutti questi consigli non vi hanno molto convinto, allora forse vi convincerà sapere che la maggior parte degli interventi che abbiamo elencato sono oggetto di detrazioni fiscali.

Il cosiddetto Ecobonus per interventi di riqualificazione energetica (anche il semplice acquisto di una caldaia può rientrarvi) quest'anno è ritornato al 65% per alcuni interventi, tipo installazione di caldaia a condensazione in classe A e termoregolatori evoluti.

riproduzione riservata
Articolo: Consigli per risparmiare energia
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 4 voti.

Consigli per risparmiare energia: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
327.925 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Consigli per risparmiare energia che potrebbero interessarti


Novità in ambito di efficienza energetica degli edifici

Leggi e Normative Tecniche - Nuove regole per l'edilizia in campo energetico. Ecco le linee guida che il Governo dovrà seguire per attenersi alle disposizioni contenute nella normativa UE.

Audit Energetico

Impianti - Una mappatura reale del funzionamento, che si pone come strumento utile e fondamentale nell'analisi energetica di un edificio.

Abrogato obbligo certificazione energetica

Condominio - Continuano i colpi di spugna dell?attuale esecutivo nei confronti delle normative emanate dallo scorso governo per il settore casa.Dopo l?abrogazione

Portale europeo per l'efficienza energetica

Normative - La Commissione Europea ha varato un sito Internet dedicato all'efficienza energetica in edilizia.

Campagna europea per edifici efficienti

Bioedilizia - Partita lo scorso maggio, è in corso di svolgimento la campagna europea Smart-e-buildings, volta a promuovere l'efficienza energetica in edilizia.

Piano nazionale per l'efficienza energetica: in Gazzetta Ufficiale il decreto

Leggi e Normative Tecniche - Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del Ministero dello Sviluppo economico contenente il piano nazionale per l'efficienza energetica, dati e obiettivi.

Norme risparmio energetico

Normative - L'efficienza ed il risparmio energetico come ormai noto a tutti, hanno lo scopo di ridurre il consumo di combustibili fossili e di abbattere le emissioni inquinanti.

Certificato energetico internazionale degli edifici

Leggi e Normative Tecniche - Arriva in Italia il Leed, Leadership in Energy and Environmental Design.

Risparmio energetico a costo zero con le ESCo

Leggi e Normative Tecniche - Le ESCo finanziano ai proprietari di immobili interventi di risparmio energetico, che vengono ripagati con i risparmi effettivamente conseguiti in bolletta.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img bigfoot!
Salve, devo installare uno stabilizzatore di tensione per uso domestico per un problema di sbalzi di tensione alla rete elettrica della mia utenza al di fuori dei limiti...
bigfoot! 02 Febbraio 2021 ore 11:00 1
Img gafforoberto
Salve, ho acquistato un appartamento in un condominio all’asta, l’appartamento era l’unico in cui non erano stati installati i ripartitori sui termosifoni...
gafforoberto 22 Dicembre 2020 ore 11:58 9
Img giodeco
Buonasera, avrei un dubbio in merito al mio impianto di riscaldamento; quest'ultimo è stato fatto di recente e presenta una centralina con 6 testine termostatiche (una per...
giodeco 24 Novembre 2020 ore 22:19 1
Img boorlo
Buongiorno, mi accingo ad effettuare le verifiche se il mio appartamento può salire di due classi a fronte di lavori sulla mia singola unità. Volevo chiedere un...
boorlo 10 Novembre 2020 ore 09:14 2
Img diabolik2009
Salve a tutti, vorrei chiedere una info riguardo l'acquisto di una nuova caldaia a condensazione per poter usufruire della detrazione del 50% come previsto dalla norma, ma chiedo...
diabolik2009 19 Giugno 2020 ore 10:17 5