Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Come conservare il legno

La corretta conservazione del legno è fondamentale per evitare che insorgano dei difetti, in grado di compromettere il risultato finale di qualsiasi lavoro fai da te.
22 Marzo 2015 ore 13:50 - NEWS Bricolage legno

La conservazione del legno


La corretta conservazione del legno è fondamentale per evitare che insorgano dei difetti e che il materiale ne risulti danneggiato. La qualità del legno può influire molto sul risultato finale, pertanto, dalla scelta alla conservazione, è bene prestare massima attenzione.

conservazione assi di legnoSe l'acquisto viene fatto in segheria, conviene far rimanere il legno alcuni giorni nell'ambiente in cui verrà lavorato per far sì che si stabilizzi per bene in relazione all'umidità e alla temperatura presenti in tale ambiente. Tenete presente che una tavola di 3 metri misurata e tagliata in un locale umido e caldo risulterà nettamente più corta dopo averla trasportata in un ambiente asciutto e freddo.

Dopo l'acquisto, il legno va sempre conservato in un locale asciutto e aerato (in modo che non assorba umidità) ma dovete anche evitare gli ambienti troppo secchi che potrebbero ridurre drasticamente la naturale umidità del legno provocando imbarcamenti o spaccature.

Le tavole e i listelli più lunghi di 1,5 metri dovrebbero essere sempre collocati in orizzontale e con più punti d'appoggio in modo da evitare la formazione di curvature e svergolature che sono difficilissime da correggere. Ricordate: il legno di elevata qualità costa di più di un legno di bassa qualità ma un risparmio in fase di acquisto potrebbe provocare gravi conseguenze su ciò che costruirete.

conservazione listelli di legnoIl sistema migliore per conservare listelli di legno prima di utilizzarli consiste nel fare dei fasci legati con robusti elastici e appoggiarli su sostegni che li distanzino da terra per evitare l”umidità. Il legno va collocato in un posto asciutto e aerato e mai al sole.

I listelli di piccola sezione rischiano facilmente l'imbarcamento e la svergolatura. Se sono pochi potete bloccarli assieme strettamente con morsetti da falegname.

Se prevedete di dover conservare a lungo il legno prima di utilizzarlo, applicate una mano di impregnante protettivo che evita aggressioni da parte di parassiti e funghi. Inoltre protegge il legno dall'umidità.


Pericolo umidità



Il legno privato della corteccia, tagliato in tronchi o segato in tavole, asciuga lentamente e, quando viene sottoposto a stagionatura forzata o essiccamento naturale all'aria, al riparo dall'acqua, raggiunge un livello di umidità compreso tra il 10 e il 30% del suo peso.

Il legno perfettamente asciutto consente di evitare moltissimi problemi, in quanto un'alta umidità incide gravemente sul comportamento del legno lavorato. Infatti l'umidità del legno, quando è elevata, causa facilmente dei movimenti, delle dilatazioni o dei ritiri. Infine può ostacolare l'applicazione di colle e vernici, che dopo un po' si staccano.


La redazione consiglia:




L'acquisto in segheria


La segheria è, per ogni appassionato del legno, una vera miniera di occasioni. Nella segheria, infatti, si servono soprattutto le imprese edilizie e i piccoli artigiani. Non è raro, quindi, che siano disponibili delle rimanenze di grossi stock di travi, tavole e listelli, che l'azienda smaltisce a prezzo nettamente più basso del valore commerciale.

conservazione del legno e acquisto Bisogna però fare attenzione che tali rimanenze non siano semplicemente gli scarti di forniture maggiori e quindi siano composte da elementi gravemente danneggiati o con troppi difetti. Inoltre, nelle segherie, vi è sempre una buona disponibilità di scarti di taglio di lavorazioni maggiori.

Si tratta di pezzature in genere piccole e di dimensioni irregolari ma che possono essere più che adeguate per piccole costruzioni. Tali scarti vengono spesso venduti a un prezzo estremamente contenuto. Bisogna ricordare di fare attenzione alle dimensioni: in segheria il legno venduto è grezzo per cui deve essere piallato e lisciato prima dell'uso: perciò le sue dimensioni devono essere leggermente superiori a quelle necessarie.


Attenzione ai difetti del legno


Fate attenzione: il legno acquistato in segheria può presentare problemi vari come imbarcamento di tavole e assi, nodi, fessurazioni. Ciò è dovuto al fatto che per molti lavori di carpenteria non è richiesto legname di prima scelta. Pertanto, se effettuate l'acquisto presso una segheria esaminate con attenzione il legno per individuare eventuali difetti.

conservazione del legno e difettiL'acquisto del legno può essere effettuato con più sicurezza presso un negozio specializzato nel fai da te . In quest'ultimo tipo di punto vendita si trovano prodotti più adatti alle esigenze del privato in quanto il legno viene fornito già completamente essiccato, tagliato, piallato, e pronto all'impiego (salvo la ulteriore sagomatura per ridurlo alle dimensioni desiderate).
Si tratta di legname esente da nodi, di elevata qualità e spesso trattato all'origine in modo da essere stabile nel tempo.

Nei magazzini specializzati e nei supermarket del legno si trovano numerosi prodotti prefiniti che danno la massima garanzia di stabilità. Si tratta di listelli e tavole di varia sezione, ma anche di colonne tornite, gambe di tavoli, aste per recinzioni, tettoie e altro ancora. In genere sono trattati all'origine e necessitano solo di una buona finitura.


Il Primo sito sul Fai da te



riproduzione riservata
Articolo: Conservazione del legno
Valutazione: 4.50 / 6 basato su 2 voti.

Conservazione del legno: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
320.600 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Conservazione del legno che potrebbero interessarti


Per quanto tempo bisogna conservare le bollette?

Burocrazia e utenze - Prima di buttare le bollette e le relative ricevute di pagamento di utenze e altre spese relative alla casa, la normativa impone il rispetto di una tempistica.

Conservazione ottimale del vino

Cucina - Per avere sempre a disposizione in casa,  la vostra preziosa collezione di bottiglie con etichette pregiate oggi c'e'il freddo-cantina VarioCooling

Conservare in cucina

Cucina - Come organizzare meglio la conservazione delle scorte alimentari in cucina utilizzando sistemi moderni e tradizionali a tutela dell'igiene e della funzionalità.

Conservazione degli immobili

Leggi e Normative Tecniche - Gli interventi di conservazione degli immobili sono finalizzati a mantenerne funzionalià e sicurezza. Le tipolgie d'intervento e la normativa di riferimento

Recupero strutturale del legno

Strutture in legno - Le strutture in legno, belle, antiche, allo stesso tempo resistenti ma delicate. Recuperarle prevede una serie di accorgimenti, ecco alcune indicazioni in merito.

Recupero dei solai in legno

Ristrutturazione - Tecniche moderne per il risanamento dei solai in legno.

Come curvare il legno

Bricolage legno - Ci sono diversi modi per ottenere curvature del legno temporanee o definitive, senza creare danni al materiale utilizzato: ecco come ottenere un buon risultato.

Mobili di antiquariato

Arredamento - Le regole da conoscere per acquistarli nei mercatini.

Enoteca su misura

Soluzioni progettuali - Come progettare e realizzare un'enoteca, ricavandola da spazi inconsueti, quali piccole nicchie, in verticale o orizzontale, personalizzando vari ambienti.