Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Condono per mini abusi

Allo studio un condono per le piccole irregolarita' edilizie, prima della presentazione della Manovra Finanziaria in Commissione Bilancio.
- NEWS Normative
condono

Condono si, condono no. Questo pare essere il tormentone dell'attivita' politica degli ultimi giorni.
Dopo numerose smentite circa la presenza di un nuovo condono edilizio in Finanziaria, dopo che il Governo si è affrettato a smentire che la sanatoria catastale contenuta nella Manovra da 24 miliardi fosse appunto un condono mascherato, ecco che spunta una nuova ipotesi di sanatoria per interventi edilizi abusivi: quella dei cosiddetti abusi per necessità.

Piccoli interventi ediliziCome ha dimostrato la storia del nostro Paese già in passato, i condoni non sono mai stati presentati in prima battuta direttamente dal Governo, ma sempre in un secondo momento come emendamento da parte di alcuni parlamentari, ed è quello che sta avvenendo anche adesso.
È chiaro che dovremo aspettare i prossimi giorni e l'esame della Manovra in Commissione Bilancio per sapere se la norma ideata da alcuni senatori sarà approvata prima di emettere giudizi definitivi.

Il testo all'esame è lo stesso già presentato dal campano Carlo Sarro insieme ad altri provvedimenti e sottoposto ad alcune correzioni. La proposta Sarro aveva lo scopo di riaprire in Campania i termini del condono 2003 ed ha portato, per il momento, alla sospensione delle ordinanze di demolizione per gli edifici abusivi utilizzati come prima abitazione.

Il testo ora allo studio, invece, riguarderebbe l'intero territorio nazionale e la sua presentazione nasce dal fatto che gli esponenti politici che l'hanno presentato ritengono importante dare la possibilità ad alcuni cittadini di regolarizzare alcune situazioni in cui si trovano per stato di necessità, Tipo: allargo la casa di 50 metri per avere una stanza in più per i figli (Dichiarazione riportata da agenzia ANSA). Si potrebbe obiettare che con 50 metri in più, ai figli si costruisce un miniappartamento, non una stanza…

Comunque, sembrano esclusi dal condono gli abusi di carattere speculativo, come la costruzione di palazzi di molti piani, e anche i piccoli abusi se commessi in zone vincolate dal punto di vista paesaggistico.

Il mini condono allo studio potrebbe essere anche una naturale conseguenza della sanatoria catastale già avviata. Come è chiaro, infatti, gli immobili da regolarizzare dal punto di vista catastale possono essere inclusi in due grandi categorie: quelli irregolari solo per il Catasto, perché non dichiarati all'Agenzia del Territorio, e quindi sconosciuti al fisco, ma costruiti con regolari titoli autorizzativi; quelli non dichiarati per il fatto di non essere regolari neanche dal punto di vista urbanistico, e quindi realizzati abusivamente.

riproduzione riservata
Articolo: Condono per mini abusi
Valutazione: 4.30 / 6 basato su 20 voti.

Condono per mini abusi: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Ciro Giovannettone
    Ciro Giovannettone
    Domenica 10 Novembre 2013, alle ore 14:16
    Sarebbe un rilancio del lavoro per l'edilizia condonare i piccoli abusi o le trasformazioni d'uso.
    Saluti.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
340.130 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Condono per mini abusi che potrebbero interessarti


Condono edilizio e agibilità: vanno di pari passo o no?

Leggi e Normative Tecniche - I giudici hanno analizzato il caso di un immobile che, pur avendo già ottenuto il condono, non è stato considerato agibile e adatto all'utilizzo a scopo residenziale

Illegale il frazionamento artificioso per presentare più istanze di condono

Leggi e Normative Tecniche - La Cassazione ha stabilito che non è ammissibile il condono edilizio se la richiesta di sanatoria è presentata suddividendo l'unità immobiliare in più interventi

In caso di condono edilizio pendente si possono effettuare nuovi lavori?

Leggi e Normative Tecniche - Cosa ha stabilito il Consiglio di Stato per quanto riguarda la possibilità di realizzare nuovi lavori nell'ipotesi di pendenza di un'istanza di condono edilizio?

Condono edilizio 2017: i criteri per stabilire demolizione o condono

Leggi e Normative Tecniche - Condono edilizio: il Ddl Falanga in fase di approvazione, consentirebbe di stabilire nuovi criteri per decidere quando condonare e quando demolire un'immobile.

Condono edilizio: a quale punto della costruzione è possibile ottenerlo?

Leggi e Normative Tecniche - Secondo una recente sentenza della Cassazione, non è necessario che tutti i lavori edili siano terminati, ma sono sufficienti anche coperture e tamponature dei muri

Condono edilizio: la Cassazione lo può annullare?

Leggi e Normative Tecniche - I giudici della Corte di Cassazione, avendone accertata l'illegittimità, hanno annullato una concessione edilizia in sanatoria per errata valutazione di volumetria

Condono abusi ambientali

Normative - In discussione in Senato un emendamento al decreto Milleproroghe che aprirebbe i termini per un condono degli abusi edilizi commessi su beni sottoposti a vincolo paesaggistico ed ambientale.

Decreto Sblocca Cantieri: niente mini condono per piccoli abusi edilizi

Leggi e Normative Tecniche - Il mini condono sfugge dal decreto Sblocca Cantieri: il provvedimento al vaglio del Consiglio dei Ministri senza la misura volta a sanare i piccoli abusi edilizi

Condono edilizio: serve il permesso dell'assemblea condominiale?

Assemblea di condominio - Se un condòmino vuole richiedere il condono per sanare un abuso edilizio deve ottenere il consenso da parte dell'assemblea condominiale? La Cassazione risponde.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img umberto umberto
Buongiorno. Sono nuovo del forum. Mi occorre sapere se un immobile, le cui caratteristiche descriverò in avanti, si può considerare agibile, si può vedere e...
umberto umberto 26 Dicembre 2021 ore 21:38 6
Img godnalyd
Ho acquistato una villetta. Sto facendo le pratiche ecobonus, ma mi hanno fatto notare che la casa ha delle tettoie non condonate. Perciò mi bocciano le pratiche. Che posso...
godnalyd 13 Settembre 2020 ore 20:02 5
Img cloubuubuclo
Buongiorno, ho acquistato da due settimane un immobile nel comune di Milano.Dato che vorrei fare alcuni lavori con detrazioni fiscali, mi sono confrontato con un tecnico di...
cloubuubuclo 31 Gennaio 2020 ore 16:02 2
Img giuseppe.gianna
In un immobile condonato A/3 con regolare concessione nel comune di Roma, privo di agibilità, vengono eseguite opere edilizie con una SCIA alternata al PDC (Permesso di...
giuseppe.gianna 08 Giugno 2019 ore 16:26 2
Img giulietta14
Buongiorno, ho comprato 13 anni fa un piccolo appartamento ultimo piano con veranda costruita dal precedente proprietario e regolarizzata. Non ho mai abitato perché subito...
giulietta14 14 Marzo 2019 ore 10:45 2