Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Condono abusi ambientali

NEWS Normative29 Gennaio 2010 ore 11:15
In discussione in Senato un emendamento al decreto Milleproroghe che aprirebbe i termini per un condono degli abusi edilizi commessi su beni sottoposti a vincolo paesaggistico ed ambientale.
condono

Mentre le cronache registrano episodi di guerriglia urbana da parte di un gruppo di cittadini ischitani che si oppongono allo sgombero di un edificio abusivo, in Italia si torna a parlare di condono.

Paesaggio toscanoL'ultimo condono edilizio emanato nel nostro Paese è disciplinato dal Decreto Legge 269/2003, poi convertito in Legge 326 del 2003 e riguarda gli abusi commessi prima del 31 marzo 2003.
All'art. 32, comma 27, lettera d), sono elencati i casi esclusi dalla sanatoria, tra i quali ricadono gli abusi commessi su immobili soggetti a vincoli ambientali e paesistici.

In questi giorni è in discussione in Commissione Affari Costituzionali al Senato una proposta di emendamento al disegno di legge di conversione del Decreto Legge 194/2009 Milleproroghe che, intervenendo sull'articolo citato, consentirebbe di far rientrare gli abusi commessi sui beni ambientali tra quelli sanabili.
Se passerà la proposta, quindi, sarà possibile richiedere un condono edilizio per questo tipo di opere, dopo aver ottenuto l'autorizzazione paesaggistica prevista dall'art. 146 del Codice dei Beni Culturali, il Dlgs 42/2004, ma in deroga a tale norma, poiché essa prevede il rilascio solo per opere ancora da realizzare.

La domanda di condono dovrà essere presentata entro il 31 dicembre 2010, anche in presenza di diniego ad eventuali istanze già presentate, e consentirà di sospendere tutte le procedure, penali ed amministrative, in corso.

Paesaggio toscanoInutile dire che questa notizia ha suscitato numerose polemiche anche se le cronache giornalistiche di questo periodo hanno messo la notizia in secondo piano, rispetto ad altre cui stanno dando maggiore risalto.

Per il presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza la riapertura retroattiva dei termini del condono (che infatti riguarderà anche abusi commessi prima del 31 marzo 2003), non farà altro che agevolare ancora una volta gli speculatori che si sono arricchiti ai danni del paesaggio del nostro Paese e continueranno a farlo indisturbati.

Oltre ai danni ambientali bisognerà fare i conti, poi, con la sicurezza, messa drammaticamente in evidenza dalle sciagure del terremoto de L'Aquila e delle alluvioni di Messina ed Ischia. Queste tragedie hanno evidenziato la necessità di uno sviluppo edilizio più equilibrato e rispettoso del territorio che la presenza di un ennesimo condono non terrebbe in considerazione.
L'esperienza ha dimostrato, infatti, che soltanto parlare di condono in un Paese come il nostro in cui vige l'anarchia urbanistica ed edilizia, significa già dare l'abbrivio ad interventi speculativi ed iniziative di privati prive del rispetto delle più elementari regole di sicurezza, di buon senso e di canoni estetici.

Il decreto Milleproroghe arriverà in aula al Senato mercoledì prossimo, ed è auspicabile che l'emendamento non venga accolto, per scongiurare i pericoli di cui abbiamo parlato.

riproduzione riservata
Articolo: Condono abusi ambientali
Valutazione: 5.33 / 6 basato su 3 voti.

Condono abusi ambientali: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
317.441 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Condono abusi ambientali che potrebbero interessarti


Condono edilizio 2017: i criteri per stabilire demolizione o condono

Leggi e Normative Tecniche - Condono edilizio: il Ddl Falanga in fase di approvazione, consentirebbe di stabilire nuovi criteri per decidere quando condonare e quando demolire un'immobile.

Condono per mini abusi

Normative - Allo studio un condono per le piccole irregolarita' edilizie, prima della presentazione della Manovra Finanziaria in Commissione Bilancio.

Decreto Sblocca Cantieri: niente mini condono per piccoli abusi edilizi

Leggi e Normative Tecniche - Il mini condono sfugge dal decreto Sblocca Cantieri: il provvedimento al vaglio del Consiglio dei Ministri senza la misura volta a sanare i piccoli abusi edilizi

Condono e rinnovabili

Normative - Tra condono fiscale e condono edilizio sta circolando insistentemente la voce di un condono delle rinnovabili, cioe' una sanatoria degli impianti installati senza autorizzazioni.

Rispunta il condono

Normative - Prontamente ritirato l'ennesimo emendamento alla manovra finanziaria, contenente ipotesi di nuovo condono edilizio.

Decreto semplificazioni: bocciato il condono, si lavora sulle regole per appalti

Leggi e Normative Tecniche - Si sta ancora discutendo al Governo sul destino del Decreto Semplificazioni. Al momento salta la norma sul condono e si lavora alle nuove regole per gli appalti

IMU e TASI: niente rottamazione!

Fisco casa - Non si farà la sanatoria per il mancato pagamento delle imposte sulla casa, IMU e TASI; sono queste le ultime novità. I Comuni sono esclusi dalla pace fiscale

Riapertura Condono Edilizio in Campania

Leggi e Normative Tecniche - Il CdM impugna la legge regionale n. 16/2014 della Campania, che aveva prolungato i termini entro cui i comuni potevano pronunciarsi sulle istanze di condono '85 e '94.

Immobili abusivi: sanatoria solo se ultimati

Leggi e Normative Tecniche - Con la sentenza 05/02/2015 n. 554, il Consiglio di Stato ha sancito che la sanatoria per opere edilizie abusive possa essere concessa solo per immobili ultimati.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img gianlorenzo
Ciao a tutti,sono il terzo proprietario in ordine cronologico di un immobile sito in un palazzo nella periferia di Roma costruito negli anni 40.La prima proprietaria chiuse una...
gianlorenzo 09 Ottobre 2015 ore 22:49 1
Img renatoborsato
Buongiorno,provo ad esporre il mio problema anche se è molto complicato, spero di essere abbastanza chiaro: abbiamo acquistato una villetta bifamiliare composta di 4...
renatoborsato 14 Ottobre 2014 ore 02:56 1
Img maurizio.vit
Buongiorno,la domanda è...il condono edilizio legge 47/85 si può scroporare???Nel 1994 è stato presentato un condono edilizio di garage, portici etcc da parte...
maurizio.vit 25 Novembre 2014 ore 08:28 1
Img giuseppe.gianna
In un immobile condonato A/3 con regolare concessione nel comune di Roma, privo di agibilità, vengono eseguite opere edilizie con una SCIA alternata al PDC (Permesso di...
giuseppe.gianna 26 Maggio 2019 ore 16:14 2
Img giulietta14
Buongiorno, ho comprato 13 anni fa un piccolo appartamento ultimo piano con veranda costruita dal precedente proprietario e regolarizzata. Non ho mai abitato perché subito...
giulietta14 11 Agosto 2017 ore 09:48 2