Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Condominio ai tempi del Coronavirus: come comportarsi

NEWS Regolamento condominiale30 Marzo 2020 ore 09:36
Quali sono le regole da rispettare in condominio ai tempi del coronavirus per i condòmini, portiere e amministratore; come comportarsi per mantenere le distanze

Condominio e coronavirus: come tutelarsi


In questo periodo di emergenza sanitaria anche la vita nell’ambito del condominio può risultare difficile. Il rispetto delle distanze interpersonali di sicurezza, finalizzato al contenimento del contagio da Covid-19, impone la presenza di regole di comportamento volte a contenere il contagio.

Anche in condominio dunque, pur non essendo un'attività produttiva, vista la presenza di spazi comuni, ritenuti luoghi a rischio di contagio, è necessario attenersi alle misure restrittive imposte dal Governo.

Condominio e Coronavirus
Anche se si rimane sempre nell’ambito della propria abitazione, luoghi come i garage, la palestra, il giardino o la lavanderia sono comunque zone in cui si possono creare degli affollamenti contrari alle norme relative al necessario distanziamento sociale.


Inoltre, comportamenti normalmente assunti, oggi non possono più essere adottati, e per lo svolgimento della vita condominiale è necessario seguire regole ben precise per contenere la diffusione del coronavirus.

Ecco un decalogo anti contagio approvato dall’Istituto Superiore della Sanità e dal Ministero della Salute.

Vediamo quali sono le norme di comportamento in condominio che consentono di rispettare gli obblighi imposti dalle direttive nazionali. L’amministratore potrà provvedere a comunicare ai condòmini quelle che sono le buone pratiche da osservare.


Norme da rispettare in ascensore


L’ascensore, viste le ridotte dimensioni e l’assenza di aperture, è certamente il luogo dove con ogni probabilità i contagi sono più possibili. Per questo è estremamente importante, per poter rispettare le distanze di almeno un metro, prendere l’ascensore uno per volta.

Condominio ascensore
Questo non basta perché sarà comunque necessario fare attenzione quando si toccano le maniglie o i pulsanti perché sarà necessario subito dopo procedere con il lavaggio delle mani con sapone o con disinfettanti se si è fuori casa . In alternativa si può impiegare un fazzoletto usa e getta per toccare maniglie o i pulsanti.

Ovviamente sono esonerati dal rispetto della prescrizione coloro che condividono la propria abitazione.


La consegna della posta


Per quanto concerne la consegna di posta, lettere raccomandate o pacchi di vario genere, si dovranno osservare le seguenti norme:

  • in merito alle lettere ordinarie, queste andranno normalmente depositate nella cassetta delle lettere del condomino;

  • per quanto attiene lettere raccomandate o pacchi si dovranno seguire le indicazioni di cui al DL 18/2020. Sino al 30 giugno 2020 gli operatori postali dovranno procedere alla consegna citofonando al destinatario o alla persona incaricata del ritiro.

Una volta avvenuta l’identificazione del soggetto cui recapitare la posta, il postino dovrà effettuare la consegna senza raccogliere la firma del destinatario. Dovrà depositare la lettera o il pacco nella buca della corrispondenza dell’abitazione o ufficio, in ascensore, o in altro luogo apposito situato presso l’indirizzo indicato dal ricevente.

L’operatore postale è tenuto ad apporre la firma sui documenti di consegna nei quali viene riportata la modalità del rilascio della posta e della sua correttezza.


L'attività del portiere


Per quanto concerne l’attività svolta dal portiere si precisa che quest’ultimo continuerà a svolgere il normale orario di lavoro. In linea con il protocollo di sicurezza anti contagio, il portiere dovrà adeguarsi alle norme che stabiliscono il mantenimento delle distanze sociali di almeno un metro.

Opportuna l’adozione di dispositivi di protezione individuale come mascherine guanti e prodotti disinfettanti. Le misure dovranno essere adottate nei confronti di condòmini e operatori postali.


Le pulizie in condominio


Il servizio di pulizia delle parti comuni del condominio deve essere effettuato anche al tempo del coronavirus. Risulta essere molto utile effettuare una pulizia periodica poiché essa contribuisce alla sanificazione degli ambienti e dunque al contenimento del contagio.

Condominio
Vi sono luoghi come l’androne o l’ascensore ritenuti particolarmente di passaggio all’interno dei quali la pulizia è estremamente opportuna. Requisito essenziale per poter procedere è che il personale sia dotato di appositi dispositivi di sicurezza (mascherine e guanti).

Potrebbe inoltre essere utile riorganizzare gli orari di lavoro se questo consente a garantire il mantenimento di un’adeguata distanza di sicurezza. Soprattutto in edifici affollati con molto via vai il cambio di orario e una nuova organizzazione possono rendersi necessari per evitare come estrema soluzione la sospensione dell’attività.


I lavori in condominio devono essere sospesi?


I lavori in condominio possono essere un problema non indifferente in questo periodo di contagio da coronavirus: l’ingresso di operai o idraulici o in generale lavoratori che effettuano attività di manutenzione nelle aree comuni o nelle singole proprietà.

Ne consegue che, se non si tratta di attività strettamente necessarie, sarebbe meglio effettuarne l’interruzione. Si pensi solo alla necessità di eseguire una riparazione che se non effettuata può comportare dei grossi danni per i condomini.

Condizione necessaria è che chi esegue i lavori deve adottare le distanze di sicurezza e i dispositivi di protezione.


Le assemblee di condominio


Le assemblee di condominio nella modalità ordinaria non potranno più essere effettuate ai tempi del coronavirus. L’assemblea non consente il rispetto delle norme di prevenzione pertanto dovrà essere rimandata.

Qualora ci siano delle questioni da affrontare che non possono essere procrastinate si potranno effettuare delle riunioni in videoconferenza o skype purché tutti i condomini siano dotati delle necessarie apparecchiature e connessioni internet.

riproduzione riservata
Articolo: Condominio e covid-19: cosa fare
Valutazione: 5.80 / 6 basato su 5 voti.

Condominio e covid-19: cosa fare: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Mario 2
    Mario 2
    Lunedì 20 Aprile 2020, alle ore 16:05
    Esiste un obbligo normativo ad effettuare una sanificazione particolare e/o specifica per il Covid19 ?
    rispondi al commento
  • Riccardob1
    Riccardob1
    Lunedì 6 Aprile 2020, alle ore 13:35
    Vorrei sapere se nei giardini o spazi verdi condominiali o relativo atrio interni, sia possibile stare senza problemi per mascherine e assembramenti dovuti all' emergenza coronavirus.
    So di certo che esternamente ciò è vietato, ma in questo caso sopra descritto come mi devo comportare con l'amministratore vedendo questo giornalmente?Cosa posso fare per tutelare le normative e per evitare che ciò possa provocare contagi e persone che rispettano le normative ministeriali e regionali?
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
317.164 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Ascensore
    Ascensore...
    9000.00
  • Adeguamento antincendio autorimesse Condominiali
    Adeguamento antincendio...
    250.00
  • Inferriate blindate di sicurezza
    Inferriate blindate di sicurezza...
    329.00
  • Ascensore KONE ECOSPACE edifici bassi
    Ascensore kone ecospace edifici...
    1.00
Notizie che trattano Condominio e covid-19: cosa fare che potrebbero interessarti


Positivo al Coronavirus, muore il grande architetto Vittorio Gregotti

Architettura - Il coronavirus continua la sua avanzata. Ed è lutto nel mondo della cultura con la recente scomparsa, a 92 anni, del grande architetto Vittorio Gregotti.

Piano Bridge per edilizia e arredamento

Architettura - L'Italia pensa alla ripartenza una volta superata la crisi da Coronavirus. Il settore Edile avanza la richiesta di un credito aggiuntivo. Si tratta del Piano Bridge

Bollette e Coronavirus: le novità sul rinnovo dei bonus sociali

Normative - Spostato il termine per il rinnovo dei bonus sociali legati alle bollette di acqua luce e gas in scadenza tra il 1° marzo e il 30 aprile: ecco le novità di Arera

Coronavirus paralizza Milano: rimandato anche il Salone del Mobile

Soluzioni progettuali - Tra disdette e panico da Coronavirus, Milano decide di non annullare il Salone del Mobile 2020, ma di rinviarlo a giugno, in una edizione da solstizio d'estate.

Condòmini sempre più esposti ai creditori del condominio

Parti comuni - Qualora i creditori del condominio siano insoddisfatti sono pignorabili le quote del singolo condomino anche se non moroso. Le novità della Corte di Cassazione.

Bonus prima casa: possibile la proroga dei termini ordinari per evitare decadenze

Comprare casa - All'esame del Governo un intervento legislativo finalizzato alla proroga dei termini per riacquistare o vendere al fine di evitare decadenze bonus prima casa.

In arrivo il bonus per ristrutturare gli impianti elettrici in condominio

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Dal 1° gennaio 2020 i condomini che intendono ristrutturare vecchi impianti elettrici potranno fruire di un contributo fino a 1200 euro. È quanto previsto da Arera

Condominio e nuove regole, cos'è cambiato con l'entrata in vigore della riforma?

Assemblea di condominio - Sono passati quasi due anni dall'entrata in vigore della cosiddetta riforma condominio. Cos'è cambiato, in meglio o in peggio, con le nuove regole condominiali?

Sentenza Cassazione n. 18477 del 9 agosto 2010

Condominio - Con la recente sentenza n. 18477 del 9 agosto delle sezioni unite della Corte di Cassazione si fa finalmente un po? di chiarezza riguardo alla questione
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img gabrielee
Spiego il più brevemente e chiaramente possibile la situazione. Entro nell'appartamento sabato 1/2/2020. Mi accorgo subito la sera stessa che il citofono non funziona.
gabrielee 20 Marzo 2020 ore 14:30 1
Img lmontuschi
Ciao!ho comprato un appartamento in un condominio composto da :6 appartamenti ... i proprietari sono 5.sotto ci sono 2 negozi di un altro proprietario ...è obbligatorio...
lmontuschi 04 Luglio 2006 ore 13:12 1
Img robbie1956
A corredo del mio appartamento vi è già un garage detenuto in proprietà indivisa con altro condomino.L'accesso al box con una autovettura, anche piccola,...
robbie1956 25 Luglio 2007 ore 07:03 5
Img kito
Salve a tutti,qualcuno sa come si ripartisce correttamente la bolletta dei consumiidrici?C'è qualche software o foglio di calcolo in Excel?Grazie.So che è compito...
kito 12 Giugno 2006 ore 07:41 9
Img anonimo
Buongiorno,e grazie in anticipo a chi saprà dipanare alcuni dei miei dubbi.Vi spiego le mie perplessità:sono proprietario di una maisonette in una palazzina da 4...
anonimo 06 Novembre 2008 ore 08:21 2