Condomini inadempienti e anticipazioni dell'amministratore

NEWS DI Condominio08 Giugno 2011 ore 14:40
I condomini, quali mandanti dell?amministratore nominato dall?assemblea, hanno l?obbligo di fornire al loro mandatario gli strumenti necessari all?espletamento del mandato
amministratore , privacy , mandato , autoclave
AnticipazioniI condomini, quali mandanti dell'amministratore nominato dall'assemblea, hanno l'obbligo di fornire al loro mandatario gli strumenti necessari all'espletamento del mandato.Tra questi mezzi, è intuibile, uno dei più importanti è rappresentato dalle provviste di denaro.La liquidità in cassa, si sa, è utile per erogare le spese necessarie per i servizi comuni.Può accadere che, a fronte d'un preventivo di spese regolarmente approvato, i comproprietari si disinteressino completamente della gestione del condominio: alle volte non solo per un anno ma per più gestioni consecutive.In questi casi l'amministratore non è obbligato ad effettuare anticipazioni per conto dei suoi rappresentati ma, ritenendolo utile o necessario, potrebbe comunque farlo.Molto spesso il disinteresse si estende anche all'approvazione del rendiconto consuntivo di gestione e del preventivo per l'anno successivo con la possibile paralisi per l'amministratore di agire per il recupero delle morosità.Ciò quanto meno per quanto concerne l'applicabilità dell'art. 63 disp. att. c.c. (e quindi la richiesta e l'ottenimento d'un decreto ingiuntivo provvisoriamente esecutivo) che è subordinata all'approvazione di un piano di riparto.La Corte di Cassazione ha precisato che se l'impossibilità di approvare deriva da indifferenza dei condomini alla gestione delle cose comuni l'amministratore possa comunque agire per ottenere decreto ingiuntivo sulla base dell'ultimo piano di riparto regolarmente approvato.Questo in sostanza, vale fino alla sua sostituzione.In definitiva, quindi, l'amministratore potrà agire giudizialmente ed ai sensi dell'art. 63 disp. att. c.c. per recuperare le somme dovute sulla base dell'ultimo preventivo approvato qualora l'assemblea, sollecitata a farlo, non abbia approvato (e non per dissenso con il proprio mandatario) i conti di gestione.Che cosa accade, invece, se l'amministratore anticipa delle somme per la compagine (es. per il pagamento delle bollette) ma non presenta a tempo debito il conto della propria gestione?In poche parole la situazione sarebbe la seguente: il mandatario ha sborsato del denaro nell'interesse del condominio ma non ha provveduto a presentare il rendiconto per la ripartizione di queste spese per più gestioni consecutive.A questo comportamento, tuttavia, nessun condomino ha reagito chiedendo la convocazione dell'assemblea ordinaria o agendo giudizialmente per la revoca del mandatario.AnticipazioniUna volta provveduto a presentare i conti della gestione arretrata, tuttavia, l'amministratore non riesce ad ottenerne l'approvazione sempre per disinteresse dei comproprietari.In queste condizioni, dunque, egli che cosa potrà fare per ottenere il rimborso delle somme anticipate.Al riguardo è bene specificare che non esiste una risposta univoca.L'amministratore, quindi, potrebbe:a) provare comunque ad agire per ottenere un decreto ingiuntivo ai sensi dell'art. 63 disp. att. c.c.In tal modo, tuttavia, egli otterrebbe la somma preventivata per ogni singolo condomino e non quella effettivamente sborsata, restando quindi il rischio, nel caso di disallineamento tra le due, di non riuscire a recuperare l'intero esborso;b )fatture delle spese alla mano, dimostrando quanto della spesa condominiale è stata da lui personalmente anticipata, agire con un'azione ordinaria o con un decreto ingiuntivo classico (ossia senza la provvisoria esecutività).In questo caso se per la fatture per le utenze (es. energia elettrica, gas, acqua) non potrebbero sorgere contestazioni, se non con riguardo alla misura della partecipazione, per le altre spese, quelle ordinate dall'amministratore nell'ambito dei suoi poteri, se ne potrebbe contestare la legittimità.Una situazione tutt'altro che chiara, dunque.
riproduzione riservata
Articolo: Condomini inadempienti e anticipazioni dell'amministratore
Valutazione: 3.00 / 6 basato su 1 voti.

Condomini inadempienti e anticipazioni dell'amministratore: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Condomini inadempienti e anticipazioni dell'amministratore che potrebbero interessarti
Amministratore condominiale e privacy dei condomini

Amministratore condominiale e privacy dei condomini

Condominio - L'amministratore di condominio, quale mandatario dei condomini, deve consentire l'accesso alla documentazione condominiale senza ledere la riservatezza di nessuno.
Dimissioni dell'amministratore di condominio. Quando sono possibili?

Dimissioni dell'amministratore di condominio. Quando sono possibili?

Amministratore di condominio - È consuetudine parlare della revoca dell'amministratore di condominio. Si sa che il legale rappresentante dei condomini può essere revocato in qualsiasi momento dall'assemblea.
Il giudizio di revoca e l'amministratore

Il giudizio di revoca e l'amministratore

Condominio - L'amministratore di condominio è il mandatario della compagine e riceve l'incarico dall'assemblea con il voto favorevole della maggioranza degli intervenuti alla riunione.

Il compenso dell'amministratore? Lo paga anche l'inquilino (forse)

Amministratore di condominio - Tra le spese cui deve partecipare l'inquilino una di quelle che crea maggiori problemi è il compenso dell'amministratore. Chi lo paga?

Crediti dell'amministratore uscente

Condominio - L?amministratore di condominio è regolarmente nominato se la deliberazione è approvata con un numero di voti che rappresenti la maggioranza degli intervenuti

Revoca dell'amministratore giudiziario

Condominio - L'assemblea condominiale è l'organo competente a nominare e revocare l'amministratore. Per l'amministratore giudiziario i condomini potranno agire in giudizio per chiedere la revoca del mandatario.

Amministratore di condominio, diritto alla retribuzione e limiti

Condominio - L?amministratore è il mandatario dei condomini in relazione alla gestione e conservazione delle parti comuni dell?edificio

Lavori straordinari e compenso dell'amministratore di condominio

Condominio - Nel caso in cui vengano deliberati interventi di manutenzione straordinaria, l'amministratore ha diritto ad ulteriori compensi solo se preventivamente concordati.

Ripartizione compenso dell'amministratore di condominio

Amministratore di condominio - Una volta incaricato l'amministratore, salvo diverso accordo, ha diritto ad una retribuzione, la quale nell'art. 1135 c.c. ha sollevato qualche interrogativo.
REGISTRATI COME UTENTE
295.561 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Traliccio in legnoquotexcelsiorquot
    Traliccio in legnoquotexcelsiorquot...
    66.00
  • Separeapos in staph
    Separeapos in staph...
    199.00
  • Xxsepareapos in staph
    Xxsepareapos in staph...
    170.00
  • Persiana velux scl
    Persiana velux scl...
    412.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Officine Locati
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Kone
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.