Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Direttiva Europea 2010/30 sui condizionatori

Dal 1° Gennaio 2013 in vigore la nuova direttiva Europea 2010/30 che ridefinisce le etichette energetiche che descrivono consumi e prestazioni dei condizionatori.
07 Febbraio 2012 ore 17:42 - NEWS Impianti di climatizzazione

L'utilizzo dei condizionatori e/o climatizzatori come alternativa agli impianti per il riscaldamento invernale ed il raffrescamento estivo ha trovato larghissima diffusione negli ultimi anni. Tale soluzione è quella ottimale perché si hanno minimi impatti su un edificio già abitato, rispetto alla realizzazione di altre tipologie impiantistiche, quando si ha l'esigenza di nuovi impianti.

Abbattere i consumi e ridurre l'impatto ambientale, sono state le linee guida che hanno caratterizzato la progettazione e la realizzazione delle macchine di climatizzazione degli ultimi anni. Caratteristiche ben evidenziate dalle vivaci etichette energetiche esposte sulle stesse macchine, sia per il riscaldamento invernale che per il condizionamento estivo.


Norme Europee Condizionatori

Condizionatore
In particolare, il 26.07.2011 è stato emanato il nuovo regolamento della Unione Europea con la Direttiva 2010/30 riguardante i consumi di energia dei condizionatori di aria. Il regolamento dovrebbe essere adottato dai 27 Paesi membri dell'Unione Europea a partire dal 1° Gennaio 2013. La direttiva in questione è una elaborazione della direttiva che ha regolamentato le stime dei consumi e le relative descrizioni per circa venti anni.

Uno dei principali limiti delle etichette energetiche definite dalle precedenti direttive, era legato alla stima dei consumi, considerando le macchine in regime di funzionamento a pieno carico. Tale limite è stato superato dalla nuova direttiva, che stima i consumi energetici delle macchine anche in condizioni diverse da quelle di pieno carico, condizioni ad esempio ordinarie che corrispondono a quelle di maggiore utilizzo.

Le nuove etichette energetiche fanno parte di un quadro di iniziative molto ampio, intrapreso dalla Unione Europea, finalizzato a migliorare la progettazione e la diffusione di condizionatori, ed in generale di macchine per il trattamento dell'aria, secondo i principi della ecocompatibilità e della riduzione delle spese energetiche.


Queste ultime, a seguito delle suddette iniziative, dovrebbero portare entro il 2020 ad un risparmio di circa una decina di Twh, dove un T (tera) wattora equivale a mille miliardi di wattora. A partire dal 1° Gennaio 2013, tutti i condizionatori con potenze termiche minori o uguali a 12 kW, dovranno adeguarsi alle linee guida della nuova direttiva, ciò indipendentemente dalla possibilità che hanno le macchine di produrre solo energia termica fredda o energia termica calda e fredda.

Generalmente una macchina per produrre solo energia termica fredda viene identificata come condizionatore, mentre con il termine climatizzatore si intende una macchina in grado di produrre energia termica necessaria sia per il raffrescamento estivo che per il riscaldamento invernale.

Nuova Terminologia Condizionatori



Secondo la nuova direttiva, che ha introdotto anche una nuova terminologia per evitare ambiguità, una macchina in grado di produrre energia termica sia calda che Ecocompatibilitàfredda viene identificata con il termine condizionatore di aria reversibile. Si specificano, inoltre, le tipologie di condizionatori a singolo condotto e condizionatori a doppio condotto.

Un condizionatore a doppio condotto è un condizionatore situato completamento con tutte le sue parti all'interno dell'ambiente da trattare, diversamente da un condizionatore a singolo condotto.

Un condizionatore o un climatizzatore con una potenza di 12 kW è generalmente della taglia maggiore che può essere utilizzata in ambito civile. Infatti, con riferimento ad una stanza di circa quindici metri quadri, possono essere sufficienti per il riscaldamento mediamente circa 1,5 kW.Tale potenza può ridursi significativamente anche fino a meno di 1kW, nel caso di una stanza che fa parte di un edificio ben isolato termicamente.

Condizionatore a singolo condottoDa ciò si desume che 12kW possono ampiamente soddisfare le esigenze termiche di un appartamento di un centinaio di metri quadrati. Il regolamento in questione, tuttavia, con riferimento alle macchine di potenza termica minore o uguale a 12 kW, non si applica alle macchine non alimentate elettricamente.

La caratteristica fondamentale delle nuove etichette è la presenza su di esse di una doppia scala di valori, con riferimenti a funzionamenti ordinari e non, e sono inoltre fornite maggiori indicazioni sulle procedure adottate per le misure dei valori di prestazioni descritti.

La classe A delle, ormai vecchie, etichette energetiche è indicativa di prestazioni ormai superate, visto che i più aggiornati apparecchi possono raggiungere valori nettamente superiori descritti dalla classe A+++. Una corposa documentazione della Direttiva, costituita da 7 allegati, fornisce delle dettagliate descrizioni delle classi e delle procedure di misurazione e di assegnazione delle stesse per le varie tipologie di macchine.

riproduzione riservata
Articolo: Condizionatori: Direttiva Europea 2010/30
Valutazione: 4.50 / 6 basato su 6 voti.

Condizionatori: Direttiva Europea 2010/30: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
320.281 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Condizionatori: Direttiva Europea 2010/30 che potrebbero interessarti


Nuova etichetta energetica condizionatori

Normative - Dal 2013 è in vigore il regolamento europeo 206/2012 che definisce le nuove etichette energetiche, per le macchine di climatizzazione e per i ventilatori.

Nuove etichette per elettrodomestici

Normative - Sono entrati in vigore in Europa i regolamenti che stabiliscono le caratteristiche ed i contenuti delle etichette energetiche di lavastoviglie, frigoriferi, congelatori, frigocongelatori, lavatrici e televisori.

Etichetta energetica per i serramenti

Infissi Esterni - I serramenti incidono sul consumo di energia in casa: l'apposizione dell'etichetta energetica sugli stessi permette di conoscere anticipatamente le loro prestazioni.

Novità in ambito di efficienza energetica degli edifici

Leggi e Normative Tecniche - Nuove regole per l'edilizia in campo energetico. Ecco le linee guida che il Governo dovrà seguire per attenersi alle disposizioni contenute nella normativa UE.

Efficienza energetica degli edifici: la nuova direttiva del Consiglio UE

Leggi e Normative Tecniche - Approvata la direttiva UE in materia di efficienza energetica degli edifici. L'intervento normativo fa parte del pacchetto Energia pulita. Ecco di che si tratta

Nuove classi energetiche per gli elettrodomestici

Normative - Dal 1° gennaio 2013 entrerà in vigore la nuova normativa europea ERP che definirà nuove classi energetiche per gli elettrodomestici più comuni: ecco cosa cambierà.

Condizionamento e Pompe di calore

Impianti - Raffrescare o riscaldare un ambiente può e deve essere fatto rispettando le norme e le indicazioni imposte per il contenimento della spesa energetica.

Abolizione dell'autocertificazione energetica in classe G

Normative - Una bozza di decreto di decreto ministeriale stabilisce il divieto di redigere autocertificazioni energetiche in classe G in sede di compravendita di immobili.

Forum nazionale sulla Certificazione

Normative - Il primo Forum nazionale sulla Certificazione energetica approfondira' i diversi aspetti legati alle normative italiane vigenti sul tema.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img luca.6891
Buonasera, questa estate il muro sottostante ad un condizionatore ha iniziato a trasudare umidità. Una volta chiamato l'idraulico dell'impresa edile che ha effettuato la...
luca.6891 13 Ottobre 2020 ore 23:38 2
Img andreataraborelli
Ciao, ho un appartamento con 1 condizionatore e la predisposizione per un secondo. Sto ristrutturando, quindi se montassi il 2° condizionatore avrei la detrazione del 50%...
andreataraborelli 07 Settembre 2020 ore 16:28 6
Img gino_39
Buongiorno, Mi hanno installato un condizionatore monosplit gas r32 informandomi che doveva essere realizzato un collo d'oca col tubo per prevenire arrivo di olio alla macchina...
gino_39 31 Luglio 2020 ore 15:27 2
Img gdrale
Buongiorno a tutti, sono Giuseppe e scrivo per avere un vostro contributo, per il quale vi ringrazio. Sono proprietario di un appartamento ristrutturato da un paio di anni e nei...
gdrale 14 Luglio 2020 ore 10:37 4
Img raspa
Salve a tutti. Ho appena fatto installare un climatizzatore da 18000 btu da un installatore autorizzato. Anche l'impianto di predisposizione è nuovo di zecca. Dopo averlo...
raspa 27 Maggio 2020 ore 16:20 4