Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Compravendita e certificazione energetica

Dal 1° luglio 2009 diventa obbligatorio redigere l'attestato di certificazione energetica per tutti gli immobili da vendere o affittare.
30 Giugno 2009 ore 11:02 - NEWS Normative
energia

Con la legge n. 133 del 2008, recante disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria, è stato abolito l'obbligo, introdotto dal dLgs 192 del 2005 di allegare l'Attestato di Certificazione Energetica agli atti di compravendita immobiliare, la cui assenza, prima dell'introduzione di tale norma, avrebbe comportato la nullità degli stessi.

Firma dell'atto dal NotaioÈ importante precisare che ciò che è stato abolito è l'obbligo di allegare tale documento all'atto notarile o al contratto di locazione, ma non l'obbligo di redigerlo, che da domani, primo luglio, interesserà tutti gli immobili.

Tuttavia, da quanto è emerso da un'analisi delle transazioni immobiliari, nonché dall'esperienza professionale dei tecnici abilitati alla certificazione, è che quasi mai questa prescrizione è stata rispettata per gli immobili di superficie superiore a 1000 mq per cui vigeva fino ad oggi, e la tendenza sembra essere la stessa anche per il futuro.

Il Notariato ha diffuso una prescrizione in base alla quale, Svolta un'esauriente informazione sull'obbligo di dotazione e consegna della certificazione energetica, il notaio solleciterà le parti ad una regolamentazione del rapporto, senza che ciò tuttavia debba necessariamente ed obbligatoriamente avvenire nell'atto notarile.
Ciò vuol dire che il pubblico ufficiale, dopo aver ricordato la norma a voce, lascerà ai contraenti la scelta di allegare il certificato all'atto, nè verificherà se questo è stato redatto.

Ma quale venditore, non avendo l'obbligo di allegare il certificato all'atto di vendita, provvede a farlo redigere, assumendosi un ulteriore onere economico, se non gli viene specificamente richiesto dall'acquirente?

Bandiera dell'Unione EuropeaQuesto stato di ambiguità è costato all'Italia una lettera di messa in mora da parte della Commissione Europea, inviata lo scorso 25 maggio, ed il nostro Paese avrà due mesi di tempo per rispondere in merito.

L'Italia si era già distinta per i suoi ritardi qualche mese fa, quando aveva ricevuto un'altra comunicazione di messa in mora per non aver rispettato la scadenza del 4 gennaio per recepire completamente le disposizioni previste dalla direttiva 2002/91/CE, alla base dei provvedimenti per il risparmio energetico.
Solo di recente, infatti, è stato approvato il primo dei tre decreti attuativi del Dlgs 192/05 e del Dlgs 311/06, riguardante le metodologie di calcolo e i requisiti minimi per la prestazione energetica degli edifici e degli impianti termici.

Tra l'altro, nello scorso aprile, la Commissione Europea ha approvato una modifica alla direttiva 2002/91/CE, in base alla quale tutti gli edifici che saranno costruiti dopo il 31 dicembre del 2018 dovranno produrre da fonti rinnovabili la totalità dell'energia che consumeranno.
Quindi l'edilizia in Europa va verso una svolta sempre più ecologica ed attenta all'ambiente.

Attestato di Certificazione EnergeticaÈ auspicabile che il nostro paese non rimanga ulteriormente arretrato sotto quest'aspetto che, oltre ad avere un benefico effetto per l'ambiente che troveranno le generazioni future, rappresenta un campo di forte sviluppo tecnologico, foriero di numerose opportunità lavorative e quindi per un paese come il nostro, tra le nazioni più industrializzate del mondo, irrinunciabile.

Riguardo alla Certificazione energetica, all'atto della compravendita, in attesa della messa in regola dell'Italia, si può consigliare ai futuri acquirenti di immobili di richiederla sempre al venditore (se non è stato già fatto dal notaio), in quanto questa costituisce un ulteriore elemento da acquisire per conoscere il reale valore e la qualità degli immobili stessi.

Ricordiamo inoltre, che fino all'entrata in vigore delle Linee Guida nazionali, nelle Regioni che non hanno ancora proprie leggi, l'Attestato di Certificazione Energetica è sostituito dall'Attestato di Qualificazione Energetica, redatto dal Direttore dei Lavori e presentato al Comune contestualmente alla dichiarazione di fine lavori.

www.certificatoreenergetico.com

riproduzione riservata
Articolo: Compravendita e certificazione energetica
Valutazione: 4.75 / 6 basato su 4 voti.

Compravendita e certificazione energetica: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
318.262 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Compravendita e certificazione energetica che potrebbero interessarti


Detrazioni 55% e fotovoltaico

Normative - La Risoluzione 12/E del 7 febbraio 2011 dell'Agenzia delle Entrate chiarisce l'applicabilita'  delle detrazioni Irpef del 55% agli impianti fotovoltaici termodinamici, per quanto riguarda la produzione di energia termica ed acqua calda.

Energia più conveniente

Impianti - L'Autorità per l'Energia Elettrica ed il gas ha lanciato il Trova Offerte, uno strumento per trovare e confrontare le offerte presenti sul mercato.

Contabilizzazione Energia

Impianti - Contabilizzare l'energia è un aspetto significativo degli impianti centralizzati, inoltre con gli optional possono essere risolte anche imperfezioni degli impianti

Vendere Energia Fotovoltaica

Impianti - Le guide al quarto Conto Energia hanno chiarito e disciplinato le possibilità e modalità di vendita dell'energia elettrica prodotta con i pannelli fotovoltaici.

Un elettrodotto sottomarino

Impianti rinnovabili - Un nuovo impianto per sfruttare l'energia eolica.

Impianti e Pannelli Solari

Impianti - Per i moderni edifici o in caso di ristrutturazioni di impianti esistenti, sono semplicemente reperibili in commercio le tecnologie per ridurre la spesa energetica.

Maxi bollette della luce: prescrizione a due anni

Burocrazia e utenze - Stop alle maxibollette della luce; dal 1° marzo riconosciuta la prescrizione breve di 2 anni a tutela dei consumatori. Lo dice l'Arara con una recente delibera.

Nuovi incentivi per fonti rinnovabili

Normative - In arrivo nuove forme di incentivazione per incrementare la produzione di energia da fonti rinnovabili.

Solare ed eolico insieme

Impianti - Greenerator e' un prototipo dell'americano Jonathan Globerson che unisce fotovoltaico ed eolico e si applica sul balcone di casa.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img max.69
Buongiorno volevo una informazione. Abito in un edificio che fino a qualche anno fa era un albergo ristorante ed apparteneva alla mia famiglia da sempre per vari motivi abbiamo...
max.69 13 Ottobre 2017 ore 17:43 1
Img rayden76
Buongiorno a Tutti,ho una domanda sicuramente banale per chi è del mestiere o ha già avuto esperienza in merito ma la questione a me lascia alcuni dubbi.Sto per...
rayden76 20 Ottobre 2015 ore 16:45 4
Img federico7070
Nel 2010 ho preso residenza in una casa di propieta' di mio zio . Al momento c'era un affittuario, e avendo un contatore unico intestato a lui decidemmo di suddivedere le spese...
federico7070 18 Agosto 2015 ore 21:16 1
Img sparviero
Salve a tutti,vorrei delle semplici delucidazioni e/o aiuti su come funziona il fotovoltaico e come meglio sfruttarlo. Premetto che sono crudo in materia.La mia abitazione è...
sparviero 18 Gennaio 2014 ore 15:48 1