• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Come usare la lavatrice per farla durare a lungo senza sprecare energia

Un elettrodomestico indispensabile come la lavatrice può essere usato in maniera responsabile: i risultati saranno visibili, i costi ridotti e la durata maggiore
Pubblicato il / Aggiornato il

Come usare la lavatrice: uso corretto e senza sprechi


L'avvento della lavatrice nelle abitazione è stato davvero rivoluzionario perché ha liberato le donne, che al tempo si dovevano occupare esclusivamente delle pulizie in casa dal dover lavare il bucato a mano, sul lavabo, comprese le lenzuola.

La lavatrice è uno degli elettrodomestici irrinunciabili in una casa: facile da usare, comoda, spaziosa e silenziosa in poco tempo restituisce il bucato lindo e profumato pronto per essere steso al sole o asciugato dal calore dell'asciugatrice. La facilità d'uso ormai permette di non dover nemmeno prestare particolari cure alla scelta del programma in base al carico, ai tessuti, ai colori, anche se resta sempre importante rispettare norme basilari che aiutano a preservare i capi e la biancheria per la casa belli più a lungo.

Infatti, le lavatrici di ultima generazione riconoscono il carico, soppesano i panni che sono stati inseriti nel cesto e sempre più spesso fanno partire automaticamente i programmi lavatrice più adatti. Oggi sappiamo che un altro plus a venirci in aiuto nella gestione della vita famigliare, domestica e lavorativa fuori casa è l'arrivo di internet delle cose e quindi di elettrodomestici smart che possiamo programmare, far partire o fermare anche se siamo fuori casa e lontani.

Elettrodomestici smart
Tutto ciò ci regala una flessibilità maggiore e la possibilità di arrivare a casa quando ormai il bucato è già pronto per essere steso o, in caso di lavatrice e asciugatrice insieme, riposto nei cassetti.


Consumare meno e meglio: trucchi per ottimizzare le performance della lavatrice


Una buona norma è adottare abitudini virtuose e prestare attenzione a consumare il giusto e senza sprechi e non solo fare la lavatrice. Questa è una scelta etica che non toglie nulla alla possibilità di utilizzare elettrodomestici che ci migliorano la qualità della vita.
Tuttavia, con pochi trucchi, tutti a vantaggio di chi lava per noi, la lavatrice, possiamo aggiungere un minor consumo energetico pari anche a un minore esborso di soldi.
Bollette più leggere e basso impatto ambientale sono due valori da preservare, per le nostre finanze ma anche per il bene del Pianeta.

Non servono eccessi, nè invitiamo a tornare al lavaggio a mano che comporta molto spreco d'acqua, un po' come accade confrontando il reale consumo di acqua durante il lavaggio dei piatti a mano contro un carico di lavastoviglie.

Lavatrice senza sprechi
Le prestazioni della lavatrice dipendono anche dalle nostre abitudini.
Non è detto che un cestello con carico extralarge e un numeri di giri di centrifuga molto elevato in realtà sia la scelta migliore, più economica e meno dispendiosa nel tempo e con gli utilizzi.

Non bisogna poi nemmeno eccedere con l'utilizzo di prodotti e trattamenti che vanno a eliminare il residuo di calcare. Come sappiamo, la presenza di calcare nell'acqua dipende molto e varia da zona a zona e da città in città. Chi ha la fortuna di vivere in una zona con un tasso d'acqua poco calcarea non deve fare particolare manutenzione; al contrario dovrà prestare più attenzione al nemico calcare chi sa di avere un'acqua molto dura e abbina a questo l'utilizzo prevalente se non esclusivo di detersivi in polvere o ancora tabs.

Come si usa la lavatrice
Inoltre, è buona abitudine prediligere temperature di lavaggio a 30°C o al massimo 40° C nella quotidianità: a questa temperatura i capi vengono puliti ma non si stressano e restano belli come appena acquistati, specie i tessuti più delicati. Inoltre, impostare un programma con temperatura a 60° C normalmente non è nemmeno necessario, se non in caso di capi davvero macchiati e molto sporchi e lungo andare temperature elevate possono davvero anche contribuire a usura e danneggiamento della lavatrice.

Capi poco sporchi vanno lavati a basse temperature con lavaggi brevi, se convenienti, o con lavaggi eco. Oggi praticamente tutte le marche e i modelli hanno almeno un programma eco presente nella loro gamma di possibilità. Il programma eco certamente risulta più lungo, dura qualche ora, ma consuma meno acqua e meno corrente elettrica visto che il vero consumo sta nell'energia impiegata per riscaldare l'acqua in vasca.

Manutenzione lavatrice
Spesso esageriamo anche con le dosi di detersivo e ammorbidente senza rispettare il reale bisogno che viene indicato nei flaconi di prodotto. Non dimentichiamo poi che non solo eccedere con i detersivi non è necessario e ci fa acquistare più frequentemente i flaconi, ma questi vanno anche smaltiti nel modo correndo essendo di plastica. Infine, molte persone lamentano prurito e reazioni allergiche per l'eccessivo uso di ammorbidenti che restano sulle fibre degli abiti lavati e dunque indossati.

Ridurre i consumi, quindi, senza rinunciare a usare la lavatrice si può, seguendo alcune semplici indicazioni fornite da esperti e associazioni che tutelano i consumatori.

Queste sono:

  • scegliere lavatrici in classe A ++ o A+++

  • lavare non oltre i 30° C, salvo eccezioni rare e motivate

  • evitare il prelavaggio

  • prediligere il programmaeco per il lavaggio lavatrice, lungo ma meno costoso e permette di ridurre il consumo di energia elettrica di oltre il 30%

  • azionare la lavatrice negli orari in cui l'energia costa meno; in merito a questo ciascuno può chiedere al suo fornitore di energia o verificare in bolletta se ha sottoscritto una tariffa a fasce orarie o multioraria o al contrario monooraria, i costi possono essere quindi variabili o fissi. Generalmente la fascia più conveniente parte dalle 19 fino alle 8 del mattino e comprende anche il sabato e la domenica senza limitazioni di orario

  • avviare la lavatrice, come anche altri elettrodomestici, solo quando è piena o impostate il mezzo carico che il cestello non è tutto pieno

  • indossare i capi anche più di una sola volta prima di metterli a lavare se sono ancora puliti

  • fare controlli periodici dei filtri e delle vaschette, eliminando pelucchi, residui come pezzi di fazzoletto di carta e altro.


Come prevenire danni alla lavatrice e all'ambiente con la corretta manutenzione


Inoltre sappiamo che prevenire è più facile che dover intervenire quando il danno è stato fatto chiamando un tecnico e pagandolo per la riparazione.

Per il corretto funzionamento lavatrice non bisogna trascurare la manutenzione e quindi importante a partire dalla pulizia dei filtri e della vaschette destinate a detersivo e ammorbidente.

Esistono poi sul mercato anche prodotti adatti, che vanno usati quando necessario per il trattamento della lavatrice. Un cura lavatrice è quello di Dr Beckmann

Questo prodotto pulisce la lavatrice da dentro, eliminando calcare e sporco residuo anche nei punti più nascosti del cestello oltre che nelle serpentine e nei tubi proteggendo così il metallo come anche le guarnizioni.


Il trattamento protegge la lavatrice e ne migliora le performance riducendo così anche i consumi.
Il prodotto diluito in acqua serve a liberare dallo sporco la vaschetta che va estratta e lasciata a bagno secondo indicazioni, si passa sulle guarnizioni e sull'oblò dalla parte interna e si versa al posto del detersivo per avviare un lavaggio per la pulizia profonda e funziona a carboni attivi.

Altri sono igienizzanti per la lavatrice come il Napisan che si può utilizzare una volta al mese, non di più, per eliminare sporco, batteri che sono causa dei cattivi odori. In vendita anche il trattamento pulizia profonda di Electrolux composto da enzimi e agenti sgrassanti.
Tutto su Amazon.

CONSIGLIATO amazon-seller
Trattamento pulizia lavatrice electrolux
€ 12.94
invece di € 15 COMPRA


Un buon consiglio adatto a chi tiene all'ambiente è utilizzare detersivi ecologici specifici per lavatrice come la gamma Winnis destinata al bucato. I detersivi sono ecodermocompatibili e ipoallergenici per questo adatti anche per lavare i capi dei più piccoli, neonati compresi, oltre ad essere testati su nichel cromo e cobalto. Così si rispettano per prima la pelle, poi gli abiti con un occhio all'ambiente.

riproduzione riservata
Come usare la lavatrice
Valutazione: 4.82 / 6 basato su 101 voti.
gnews

Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Giovanni
    Giovanni
    Martedì 7 Febbraio 2017, alle ore 12:10
    Premetto che non ho problemi ad usare la lavatrice e lavo regolarmente qualsiasi tipo di biancheria incluse le lenzuola.
    Tuttavia per due volte mi è capitato che il lenzuolo di sotto con gli angoli durante le rotazioni del cestello mi ha insaccato tutto il resto della biancheria come fosse un sacco, rendendo difficoltose le fasi di centrifugazione visto che la mia lavatrice è dotata di sistema di antisbilanciamento (come è normale sulle attuali macchine) e mi è toccato fermarla e svuotarla e poi ridistribuire manualmente tutte le lenzuola e mandare avanti il lavaggio.
    Come posso fare per ovviare a questo inconveniente?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Giovanni
      Giovedì 9 Febbraio 2017, alle ore 22:11
      Semplicemente insacchettare i panni di piccole dimensioni in un sacco rete salvabucato cm. 50x60 e oltre. Cordiali saluti. 
      rispondi al commento
  • Roberto Radiconi
    Roberto Radiconi
    Lunedì 29 Agosto 2016, alle ore 15:08
    Ho una lavatrice con carico dall'alto, ma se metto all'interno di questa delle lenzuola piegate queste si lavano ugualmente come se non fossero piegate.

    Posso causare danni alla lavatrice stessa.
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Roberto Radiconi
      Martedì 30 Agosto 2016, alle ore 08:11
      Per ottenere un buon risultato di lavaggio, la biancheria va inserita nel cestello in modo sciolto ed alla rinfusa. Se posata piegata la parte interna delle lenzuola non si laverà affatto. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Michele
    Michele
    Sabato 7 Dicembre 2013, alle ore 15:02
    Ottima App, vivo da solo e alle prime armi con la mia nuova lavatrice.
    Continuate a migliorarla.
    rispondi al commento
  • Francesco
    Francesco
    Martedì 13 Agosto 2013, alle ore 16:32
    Pulire la lavatrice con l' aceto, come consigliato sulla pagina FB WashApp, o - peggio ancora - utilizzare l' aceto come ammorbidente, è un mito da sfatare oltre che un' operazione dannosa per l' elettrodomestico. L' acido acetico, alla lunga, è corrosivo per le parti metalliche della lavatrice.
    Meglio l' acido citrico: costa meno, inquina meno ed ammorbidisce meglio.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
346.646 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img provo proviamo
Salve ho una lavatrice nel bagno ma è in una posizione scomoda perche ostruisce l uso del WC.La lavatrice è slim ma è messa di lato.Tra il muro e il lato...
provo proviamo 30 Gennaio 2023 ore 12:49 1
Img giosue78
Buongiorno, devo inserire la classe energetica di una lavatrice acquistata durante i lavori di ristrutturazione.Sulla nuova etichetta compare la Classe energetica A mentre sul...
giosue78 11 Novembre 2022 ore 18:12 5
Img sergiosiv
Salve, sono intenzionato a ristrutturare il bagno di casa e avrei la necessità di mettere la lavatrice sotto il piano del bagno però durante la progettazione fatta...
sergiosiv 02 Marzo 2021 ore 18:27 1
Img gdrale
Buongiorno a tutti, sono Giuseppe e scrivo per avere un vostro contributo, per il quale vi ringrazio. Sono proprietario di un appartamento ristrutturato da un paio di anni e nei...
gdrale 14 Luglio 2020 ore 10:37 4
Img mattia1978
Buona sera a tutti, sto progettando due bagni per due appartamenti da affittare, la misura in lunghezza purtroppo è vinvolata da diversi fattori, e quindi è 255cm...
mattia1978 05 Aprile 2018 ore 23:42 9