Come usare la lavastoviglie per consumare meno e lavare meglio

NEWS DI Lavastoviglie24 Luglio 2018 ore 09:38
La lavastoviglie è indispensabile ma comporta notevoli consumi di elettricità e acqua. Come usarla correttamente per ridurre gli sprechi e farla durare a lungo?

Lavastoviglie, che invenzione!


La lavastoviglie è una di quelle invenzioni che ci ha cambiato la vita.
Se fino a qualche anno fa poteva essere considerato un lusso, ormai questo elettrodomestico è presente nella maggior parte delle case, e si fa davvero fatica a rinunciarvi.

Trattandosi di un apparecchio che comporta notevoli consumi idrici e di elettricità è necessario però utilizzarlo in modo corretto, anche per evitare malfunzionamenti e garantirne una lunga durata.

Saper scegliere il giusto ciclo di lavaggio, caricare correttamente le stoviglie dopo averle sciacquate accuratamente, effettuare piccole operazioni di manutenzione ordinaria e svolgere ogni tanto una pulizia completa sono pratiche indispensabili che andrebbero svolte.


Utilizzare i cicli di lavaggio eco in caso di stoviglie non eccessivamente sporche

Utilizzare i cicli di lavaggio eco in caso di stoviglie non eccessivamente sporche

Utilizzare i cicli di lavaggio eco in caso di stoviglie non eccessivamente sporche
Evitare la funzione asciugatura, lasciando asciugare le stoviglie all'aria

Evitare la funzione asciugatura, lasciando asciugare le stoviglie all'aria

Evitare la funzione asciugatura, lasciando asciugare le stoviglie all'aria
Come caricare correttamente la lavastoviglie

Come caricare correttamente la lavastoviglie

Come caricare correttamente la lavastoviglie
Sciacquare bene piatti e pentole prima di riporli per ridurre i consumi di detersivo ed elettricità

Sciacquare bene piatti e pentole prima di riporli per ridurre i consumi di detersivo ed elettricità

Sciacquare bene piatti e pentole prima di riporli per ridurre i consumi di detersivo ed elettricità
Non effettuare cicli con poche stoviglie

Non effettuare cicli con poche stoviglie

Non effettuare cicli con poche stoviglie
Come pulire la lavastoviglie

Come pulire la lavastoviglie

Come pulire la lavastoviglie

Vediamo insieme come usare la lavastoviglie in modo adeguato.


Consigli per usare la lavastoviglie risparmiando energia


Come ridurre i consumi energetici della lavastoviglie ? Il primo consiglio è quello di passare sotto il getto d'acqua piatti e stoviglie e di lasciare per un po’ in ammollo le pentole particolarmente unte e incrostate prima di riporle nella lavastoviglie.

In questo modo si può diminuire il quantitativo di detersivo lavastoviglie, a beneficio di ambiente e portafogli, evitare la funzionalità del prelavaggio ed effettuare il lavaggio a bassa temperatura, che comporta un minor consumo di elettricità: una temperatura di 45° è più che sufficiente.

Meglio eliminare l'asciugatura, lasciando asciugare le stoviglie all'aria
Sarebbe bene anche eliminare l'asciugatura con aria calda. Per far asciugare le stoviglie basta aprire lo sportello alla fine del lavaggio. In questo modo si può diminuire il tempo del ciclo di circa 15 minuti, risparmiando un gran quantitativo di energia. In alternativa, se il vostro elettrodomestico lo prevede, usare l'opzione di asciugatura ad aria fredda.

Un altro accorgimento da mettere in pratica è quello di usare la lavastoviglie sempre a pieno carico. È un inutile spreco metterla in funzione per pochi piatti e bicchieri, che potete anche lavare a mano in pochissimo tempo.

CONSIGLIATO
Lavastoviglie da incasso candy...
Codice Prodotto: 127770...
prezzo € 232,84
COMPRA



Meglio infine fare funzionare l'elettrodomestico nelle ore notturne, quando il costo dell'energia è generalmente più basso. L'unica accortezza è quella di verificare che il rumore non disturbi il sonno dei vicini!


Scegliere il giusto ciclo per la lavastoviglie


Usare correttamente la lavastoviglie significa anche saper scegliere, in base alle esigenze e ai casi specifici, il giusto ciclo di lavaggio. Non tutti i modelli sono caratterizzati da tante funzionalità ma nella scelta di questo elettrodomestico è un aspetto che non andrebbe trascurato.

Vediamo le principali funzioni di lavaggio lavastoviglie che dovrebbero essere presenti.

Il ciclo di ammollo è pensato per eliminare i residui di cibo nelle stoviglie che abbiamo riposto nella lavastoviglie in attesa di caricarla completamente e poter procedere al lavaggio.
Ma, come abbiamo già detto, nei limiti del possibile, andrebbe evitato per ridurre sprechi di energia.

Il ciclo breve può essere utilizzato solo nel caso di piatti, bicchieri, posate e pentole poco sporche, non unte né incrostate.

Il ciclo eco è allo stesso modo consigliabile quando le stoviglie non sono troppo sporche, perché il lavaggio viene effettuato a una temperatura più bassa di quella di un ciclo normale.
Ma, a meno che non si debba sgrassare a fondo, può essere svolto con tranquillità anche quotidianamente.

Quando possibile, optare per il ciclo eco a bassa temperatura
Il ciclo energico, quando presente, è al contrario un lavaggio ad alta temperatura, in genere intorno ai 70° e va scelto solo in caso di stoviglie unte e incrostate. Da usare con moderazione, insomma.

Generalmente sono poi previsti cicli di asciugatura che però, come abbiamo già detto, sarebbe meglio evitare per ridurre i consumi energetici. Non serve asciugare le stoviglie quando possiamo semplicemente aprire lo sportello e aspettare che si asciugano all'aria, come i vecchi metodi insegnano.

Nella maggior parte dei casi infine, la lavastoviglie è dotata di funzioni che consentono di programmare il lavaggio, nel caso in cui vogliamo che venga svolto in un preciso momento e non abbiamo possibilità di attivarlo manualmente.

Molto interessante è poi la funzione Fuzzy Logic, che però è presente soltanto in alcuni elettrodomestici . Si tratta di un sistema elettronico dotato di sensori che consente di valutare automaticamente la quantità del carico, il grado di sporco delle stoviglie, ecc. e di attivare di conseguenza il ciclo di lavaggio ritenuto migliore per ottimizzare le prestazioni della lavastoviglie, riducendone i consumi.


Come caricare la lavastoviglie


Bisogna innanzitutto ricordarsi che non tutte le stoviglie possono essere lavate in lavastoviglie. Qualche esempio?
Legno, porcellana decorata a mano, ceramica, alluminio, ferro e metalli laccati sono materiali da escludere a priori. Andrebbero poi evitate tutte le stoviglie particolarmente delicate o con decorazioni di un certo valore.

Detto ciò, vediamo qualche regola generale sul come caricare la lavastoviglie in modo corretto.

Le stoviglie mal disposte possono rovinarsi e non pulirsi correttamente
La conformazione stessa della lavastoviglie suggerisce il posizionamento dei vari pezzi. È consigliato riporre bicchieri, tazze ciotole nel piano superiore, che generalmente è quello più basso.

Ricordiamoci ovviamente che vanno riposti a testa in giù, per evitare che si riempiano di acqua. Stessa regola vale per pentole e tegami, che solitamente vanno riposti nel piano inferiore.

È importante non sovrapporre i pezzi tra loro, altrimenti non riusciranno a pulirsi bene, cercare di ancorare in qualche modo gli elementi più fragili o leggeri che potrebbero rischiare di andare a sbattere con il resto nel corso del lavaggio.

CONSIGLIATO
Lavastoviglie da incasso hotpoint...
Classe energetica A+ / Performance di: lavaggio A - asciugatura A...
prezzo € 300,23
COMPRA



E infine bisogna fare attenzione ai materiali, evitando ad esempio di mettere i recipienti di plastica vicino alle resistenze, perché rischiano di fondersi.


Manutenzione ordinaria della lavastoviglie


Per garantire un buon funzionamento e una lunga durata della lavastoviglie bisogna effettuare una costante manutenzione, oltre al prestare attenzione ad alcune norme di sicurezza.

Prima di installare la lavastoviglie andrebbero verificate alcune condizioni, come una corretta messa a terra e il fatto che il tubo di scarico non risulti piegato né compresso in nessun punto.
Andrebbe poi evitato l'uso di adattatori per prese di corrente ed è sempre buona norma staccare la spina, chiudere l'acqua e lasciare lo sportello socchiuso nel caso di inutilizzo prolungato dell'elettrodomestico.

Per un buon funzionamento della lavastoviglie va svolta una manutenzione ordinaria
Fra la manutenzione ordinaria, c'è la pulizia del filtro, nel caso in cui non sia autopulente.
Per prevenire la formazione del calcare è bene usare prodotti appositi o aggiungere al detersivo lavastoviglie un cucchiaino di bicarbonato.


Come pulire la lavastoviglie con prodotti naturali


Può sembrarvi un paradosso l'idea di pulire un elettrodomestico che ha come scopo quello di pulire. Ma, nonostante sia costantemente a contatto con il sapone, anche la lavastoviglie ha bisogno di tanto in tanto di essere pulita.

Pulire la lavastoviglie significa sgrassarla, disinfettarla ed eliminare eventuali residui di cibo e di calcare.

Se non amate prodotti specifici disponibili in commercio o varie tipologie di detersivo lavastoviglie con proprietà sgrassanti e sterilizzanti, è sempre possibile affidarsi ai prodotti naturali, facilmente reperibili, economici e assolutamente efficaci.

Gli ingredienti 'magici' sono i soliti: aceto e bicarbonato. Entrambe hanno proprietà igienizzanti e di eliminazione di cattivi odori e calcare.

Come pulire la lavastoviglie con aceto e bicarbonato? I metodi sono diversi.
Se volete svolgere una pulizia sommaria, basta prendere un panno imbevuto di aceto di vino bianco, passarlo sulla superficie interna della lavastoviglie, lasciare agire per qualche minuto e sciacquare.

Come pulire la lavastoviglie

Per una pulizia completa della lavastoviglie è possibile invece fare un ciclo a vuoto versando nella vaschetta del detersivo lavastoviglie un litro di aceto bianco. Questo tipo di lavaggio è particolarmente consigliato dopo lunghi periodi di mancato utilizzo dell'elettrodomestico.

Gli stessi procedimenti possono essere svolti sostituendo il bicarbonato all'aceto. In caso di lavaggio completo, le dosi del bicarbonato dovrebbero essere intorno ai 50 grammi, ma dipende dalla grandezza e capacità della lavastoviglie.

Il bicarbonato è un ottimo alleato, sempre e comunque. Il consiglio è quindi quello di utilizzarne qualche cucchiaino in qualsiasi lavaggio lavastoviglie: oltre ad agire come anti-calcare, è un ottimo alleato contro i cattivi odori!

riproduzione riservata
Articolo: Come usare la lavastoviglie
Valutazione: 4.55 / 6 basato su 53 voti.

Come usare la lavastoviglie: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Letizia
    Letizia
    Martedì 4 Dicembre 2012, alle ore 09:39
    Tutto quello scritto lo sapevo, non so bene le cose più ovvie cioè il sapone liquido dove si mette?
    Il brillantante liquido dove si mette?
    Il sale dove si mette?
    Non mi consigliate le pastiglie perchè non sono rimasta per niente soddisfatta dai risultati, considerate che è un vecchio modello (ma ancora in commercio) usata pochissimo. Grazie!
    rispondi al commento
    • Anonymous
      Anonymous Letizia
      Martedì 4 Dicembre 2012, alle ore 10:21
      Per Letizia: non si può dare una risposta precisa senza conoscere esattamente il modello.
      Indicativamente si può dire che i detersivi e il sale vanno inseriti nello specifico alloggiamento previsto, per evitare danni.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Come usare la lavastoviglie che potrebbero interessarti
Lavastoviglie molto capienti

Lavastoviglie molto capienti

Lavastoviglie - Le dimensioni e la capienza delle lavastoviglie sono state accuratamente studiate ed integrate nel design, con in alcuni casi del 40% di spazio interno in più.
Lavastoviglie in tripla classe A

Lavastoviglie in tripla classe A

Lavastoviglie - Ad incasso o free standing: la scelta della tipologia di lavastoviglie in tripla classe A non influisce sulle sue prestazioni e caratteristiche.
Come scegliere la lavastoviglie da appoggio

Come scegliere la lavastoviglie da appoggio

Lavastoviglie - Le lavastoviglie compatte d'appoggio rappresentano un'ottima soluzione in caso di spazi ridotti ed esigenze minime, come monolocali e abitazioni per vacanze.

Le lavastoviglie di piccole dimensioni

Lavastoviglie - Lavastoviglie compatte per lavare pochi coperti e facilitare la vita anche a chi vive solo o ha poco spazio a disposizione in cucina. Ecco i modelli più adatti.

Risparmiare energia con forno e lavastoviglie

Forni e piani cottura - Qualche consiglio utile per evitare sprechi di energia elettrica quando utilizziamo gli elettrodomestici in cucina e alcuni suggerimenti per i nuovi acquisti.

Guida alle lavastoviglie di ultima generazione

Lavastoviglie - Le nuove lavastoviglie, quelle di ultima generazione, sono sempre più sofisticate e si distinguono per le loro prestazioni, tecnologicamente all'avanguardia.

Lavastoviglie innovative e a basso consumo energetico

Lavastoviglie - Efficienza, semplicità di utilizzo, risparmio nei consumi: è ciò che offrono le innovative funzioni delle nuove lavastoviglie, autentici gioielli di tecnologia.

Come installare una lavastoviglie da incasso

Lavastoviglie - Non se ne può farne a meno: la lavastoviglie è tra gli elettrodomestici più comuni in una cucina, che sia di grandi dimensioni oppure un semplice angolo cottura

Quanto consuma una lavastoviglie?

Lavastoviglie - Le moderne lavastoviglie sono già pensate per rispettare l'ambiente, mediante il contenimento dei consumi, ma possono essere supportate da un utilizzo oculato.
REGISTRATI COME UTENTE
294.500 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Euroacque filtro anticalcare magnetico caldaia lavatrice lavastoviglie
    Euroacque filtro anticalcare...
    26.10
  • Cucina 3 metri
    Cucina 3 metri...
    2390.00
  • Cucina laccata lucida
    Cucina laccata lucida...
    3490.00
  • Impianti cucina Roma
    Impianti cucina roma...
    1200.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Pensiline.net
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Weber
  • Kone
  • Faidatebook
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.