• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Casa profumata con oli essenziali ma attenzione a effetti collaterali

Gli oli essenziali migliorano l'ambiente, la qualità dell'aria e sono utili in casa. Attenzione però agli effetti indesiderati: ecco come usarli al meglio
Pubblicato il

Come usare gli oli essenziali in casa


L'impiego degli oli essenziali in ambito domestico permette diverse opportunità per migliorare l'ambiente, la qualità dell'aria e per favorire il benessere di chi vive la casa quotidianamente. Oltre a rispondere all'esigenza di come profumare la casa.

Ma cosa sono gli oli essenziali?
Gli oli essenziali non sono altro che concentrati aromatici, estratti da piante e fiori mediante processi di distillazione, che possono essere impiegati in varie modalità, ciascuna con finalità specifiche.

Gli oli essenziali sono alla base dell'aromaterapia e, per questo, il loro utilizzo più comune è mediante dei diffusori, ovvero strumenti che consentono di disperdere le molecole aromatiche nell'aria, creando un'atmosfera piacevole e rilassante.


Oli essenziali come usarli


I diffusori con tecnologia a ultrasuoni rappresentano la scelta più efficace nell'uso degli oli essenziali in casa, in quanto utilizzano vibrazioni ad alta frequenza per trasformare l'acqua contenente gli oli essenziali in una sottile nebbiolina che si diffonde nell'ambiente circostante.

oli essenziali
L'aromaterapia, tramite i diffusori non è l'unico impiego possibile con gli oli essenziali; in alternativa, infatti, è possibile usare gli oli essenziali per creare spray per ambienti, semplicemente diluendo alcune gocce in acqua distillata e vaporizzando la soluzione negli spazi desiderati.

Come usare oli essenziali, il diffusore -asundermeier, PixabayCome usare oli essenziali, il diffusore asundermeier, Pixabay

Questo metodo è particolarmente indicato per purificare l'aria e creare un'atmosfera di freschezza e vitalità.

È bene tenere a mente che, prima di utilizzare gli oli essenziali, è fondamentale assicurarsi della loro qualità e purezza, preferendo prodotti provenienti da fonti affidabili e con etichettatura adeguata che ne certifichi la provenienza e la lavorazione.

Oltretutto, è indispensabile rispettare le dosi consigliate, poiché gli oli essenziali sono altamente concentrati e un uso eccessivo potrebbe causare irritazioni cutanee o reazioni indesiderate.


Oli essenziali naturali e oli essenziali sintetici


Quando si parla di oli essenziali, è importante comprendere la differenza tra oli essenziali naturali e sintetici, poiché ciò influisce sulla loro qualità e potenziali benefici.

Gli oli essenziali naturali sono estratti direttamente da piante, fiori o altri materiali vegetali e contengono una vasta gamma di composti naturali che conferiscono loro le proprietà aromatiche e terapeutiche desiderate.

Oli essenziali naturali - Pexels, ruby sengarOli essenziali naturali - Pexels, ruby sengar

D'altra parte, gli oli essenziali sintetici sono prodotti in laboratorio utilizzando ingredienti chimici sintetizzati; questi oli, spesso identici nell'odore, spesso mancano della complessità e della completezza delle loro controparti naturali.

Come distinguere gli oli essenziali naturali da quelli sintetici


Per distinguere gli oli essenziali naturali da quelli sintetici, è essenziale prestare attenzione all'etichettatura e alle informazioni del prodotto: gli oli essenziali naturali saranno generalmente etichettati come 100% puro o olio essenziale naturale e indicheranno la pianta di origine.


Inoltre, gli oli essenziali naturali possono variare leggermente in termini di aroma e colore a causa delle influenze delle condizioni climatiche e della regione di coltivazione.

Olio essenziale come si usa - Pexels, mareefeOlio essenziale come si usa - Pexels, mareefe

Spesso gli oli essenziali sintetici sono etichettati come fragranza, aroma o olio essenziale artificiale. È importante sottolineare che gli oli essenziali sintetici potrebbero non fornire gli stessi benefici terapeutici degli oli essenziali naturali, poiché mancano di composti naturali presenti nelle piante, e potrebbero dar luogo, in alcune circostanze, reazioni spiacevoli ed indesiderate.

Per godere appieno delle proprietà degli oli essenziali, è consigliabile optare per quelli naturali e di alta qualità, preferibilmente ottenuti da fonti affidabili e con certificazioni di purezza.


Quali oli essenziali usare in casa?


Quando si tratta di selezionare gli oli essenziali da utilizzare in casa, è necessario prendere in considerazione le diverse proprietà aromatiche e terapeutiche di ciascun olio.

Per esempio, l'olio essenziale di lavanda, noto per le sue proprietà calmanti, può essere impiegato per promuovere il relax e favorire un sonno tranquillo.

Allo stesso modo, l'olio essenziale di eucalipto, con le sue proprietà decongestionanti e antinfiammatorie, può essere un valido alleato durante i periodi di raffreddore o congestione nasale: qualche goccia in acqua bollente renderanno i suffumigi - o fumenti – estremamente efficaci.

Olio essenziale a cosa serve - Pexels, doterra internationalOlio essenziale a cosa serve - Pexels, doterra international

Per quanto riguarda l'aromaterapia, l'olio essenziale di limone, con il suo aroma fresco e vivace, può aiutare a stimolare l'energia e migliorare l'umore.

Gli oli essenziali di tea tree e di lavanda, grazie alle loro proprietà antimicrobiche, possono essere utilizzati come agenti di pulizia naturali per la disinfezione di superfici e oggetti.

Per un ambiente fresco e pulito, l'olio essenziale di menta piperita può essere una scelta eccellente grazie alle sue proprietà rinfrescanti e antiodore.


Come pulire casa con oli essenziali


Gli oli essenziali possono essere impiegati efficacemente per la pulizia della casa, offrendo un'alternativa naturale e profumata ai tradizionali detersivi chimici.

Come già accennato in precedenza, l'olio essenziale di tea tree e quello di lavanda sono particolarmente adatti a questo scopo grazie alle loro proprietà antimicrobiche.

Come diluire oli essenziali in acqua - ha11ok, pixabayCome diluire oli essenziali in acqua - ha11ok, pixabay

Per creare un detergente multiuso fai da te, è possibile miscelare qualche goccia di olio essenziale di tea tree o di lavanda con acqua distillata e aceto bianco.

Questa miscela è perfetta per essere utilizzata per pulire e disinfettare diverse superfici come il piano cucina, il lavandino o anche il bagno.

Per la pulizia dei pavimenti, invece, è possibile aggiungere alcune gocce di olio essenziale di limone o di pino alla soluzione detergente utilizzata nell'acqua per il lavaggio; in questo modo, non solo avrete un odore di fresco persistente, ma le superfici saranno ancora più pulite e sanificate grazie alle proprietà antibatteriche degli oli essenziali.

Eliminare i cattivi odori con gli oli essenziali


Se in casa avete problemi di cattivi odori persistenti, come quelli provenienti dalla spazzatura o dai tappeti, è possibile creare un deodorante spray miscelando alcune gocce di olio essenziale di agrumi, come l'arancia o il bergamotto, con acqua distillata in uno spray.

Come usare oli essenziali senza diffusore - Pexels, mart productionCome usare oli essenziali senza diffusore - Pexels, mart production

È bene ricordarsi di non eccedere con le dosi consigliate e prestare attenzione alle precauzioni d'uso, come l'utilizzo di guanti protettivi e la ventilazione adeguata durante l'applicazione dei prodotti a base di oli essenziali.


Effetti collaterali degli oli essenziali


Nonostante i molteplici benefici degli oli essenziali è fondamentale essere ben consapevoli degli eventuali effetti collaterali associati al loro utilizzo.

Gli oli essenziali, infatti, sono altamente concentrati e potenti: l'uso improprio o eccessivo potrebbe causare delle reazioni spiacevoli ed indesiderate.

Uno dei rischi principali è la possibilità di irritazione cutanea: alcuni oli essenziali, come la cannella o l'origano, possono essere particolarmente irritanti per la pelle se utilizzati senza una corretta diluizione.

Come si usano gli oli essenziali - volant, UnsplashCome si usano gli oli essenziali - volant, Unsplash

Inoltre, gli oli essenziali possono interagire con farmaci o condizioni di salute preesistenti. Alcuni oli essenziali, ad esempio il rosmarino o l'eucalipto, possono aumentare la pressione sanguigna e pertanto devono essere utilizzati con cautela da parte di persone con ipertensione.

In caso di gravidanza o allattamento, è consigliabile consultare un medico prima di utilizzare gli oli essenziali, poiché alcuni possono essere controindicati o richiedere una diluizione particolare.

L'ingestione di oli essenziali è assolutamente sconsigliata, poiché possono causare irritazione gastrointestinale o interagire con il sistema digestivo.

È importante ricordare che gli oli essenziali non sono sostituti per cure mediche adeguate e non dovrebbero essere utilizzati come unico trattamento per disturbi di salute.

riproduzione riservata
Come usare gli oli essenziali in casa
Valutazione: 5.67 / 6 basato su 3 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
346.942 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI