• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Come sfruttare un antibagno: funzionali soluzioni d'arredo

Come sfruttare un antibagno: il piccolo vano obbligatorio tra il bagno e la zona giorno, può essere reso funzionale con arredi su misura ergonomici ma eleganti.
Pubblicato il / Aggiornato il

Antibagno obbligatorio: un piccolo vano tra bagno e zona giorno


I progetti di ristrutturazione casa spesso devono necessariamente prevedere anche la creazione dell'antibagno, inteso come piccolo vano anteposto al bagno.

Il ruolo dell'antibagno consiste essenzialmente nel fungere da zona filtro tra il bagno vero e proprio (quello dov'è ubicato il wc) e le altre aree abitabili della casa.

L'antibagno è un piccolo locale che spesso va inserito obbligatoriamente in un'abitazione per motivi di natura igienica. I Regolamenti adottati dai Comuni prevedono che gli ambienti della zona giorno, quali il soggiorno, la cucina o lo studio, debbano essere separati dal bagno da almeno due porte.

Antibagno - schema in pianta
L'obbligo antibagno vale tanto per gli immobili di nuova costruzione quanto per le abitazioni esistenti da ristrutturare.

Quando l'antibagno non è obbligatorio


Se esiste già un disimpegno o corridoio con porte tra zona giorno e locale wc, sarà lo stesso corridoio o disimpegno a fungere da locale filtro e quindi l'antibagno non sarà obbligatorio. Se invece non sono presenti disimpegni o corridoi fra zona giorno e bagno, l'antibagno diventa proprio necessario.

I Regolamenti di Igiene comunali consentono, come unica eccezione alla regola, l'accesso diretto al bagno dalla camera da letto: quindi in genere tra camera e bagno l'antibagno non risulta obbligatorio.

Obbligo antibagno tra il soggiorno e il bagno


Il grafico proposto di seguito rappresenta un caso assai frequente.
Riguarda la ristrutturazione di un immobile degli anni '70 in cui è presente un ingresso da cui si accede al soggiorno, alla cucina e al bagno, con ulteriore disimpegno verso la zona notte.

Le moderne tendenze di progettare e vivere la casa propendono per l'eliminazione degli ingressi e corridoi, ritenuti a ragione troppo dispersivi, a favore della creazione di ariosi open space giorno.

La demolizione del tramezzo tra ingresso e soggiorno rende necessario l'inserimento di un antibagno tra soggiorno e bagno, altrimenti ci sarebbe una sola porta di separazione fra la nuova zona giorno open space e il locale wc.

Antibagno - pianta prima e dopo
Si noti tra l'altro, il vantaggio di poter creare una piccola stanza studio al posto della preesistente cucina, poiché l'abolizione del corridoio ha reso possibile un unico ambiente soggiorno con angolo cottura.

Interparete con porta scorrevole tra bagno e antibagno


La soluzione di più semplice realizzazione per ottenere le 2 porte regolamentari tra locale wc e open space, è creare un tramezzo con porta scorrevole nel bagno esistente: il bagno viene ridimensionato in lunghezza e si potrà sostituire la vasca con un box doccia.

Nell'antibagno così realizzato si potranno collocare delle armadiature su misura con funzione di ripostiglio per riporre attrezzi di pulizia: aspirapolvere, scope, secchi, prodotti detergenti, una scala e quant'altro.

Avendo spazio a sufficienza, è possibile addirittura inserire nell'armadiatura una piccola lavanderia. Per organizzare un antibagno lavanderia vanno previsti gli attacchi e gli scarichi per lavatrice e asciugatrice, magari collocate una sull'altra, accanto un piccolo lavatoio, lo spazio per i detersivi e un contenitore per la biancheria da lavare.


Bagno e antibagno: progetto in pianta con arredi


Nel seguente grafico, illustro una possibile soluzione progettuale in pianta che prevede la creazione di bagno e antibagno piccolo, quest'ultimo necessario per schermare il locale con wc, dalla zona giorno dell'appartamento.

I due pilastri strutturali evidenziati come due grosse colonne in colore giallo sulla destra in pianta, sono residuati dalla demolizione di un vecchio lungo corridoio che si sviluppava a partire dall'ingresso principale di casa.

Bagno e antibagno - progetto in pianta
Sulla destra della raffigurazione, si intravede parte del salone e della cucina distribuiti in modalità open space: tale area giorno tutta aperta è distinta dalla zona servizi, attraverso le due colonne portanti residuate, tra le quali è stata creata un'armadiatura bifacciale a ponte, definendo due agevoli transiti senza porte.

Due porte tra il bagno e la zona giorno


Un pratico antibagno a superficie quadrangolare presenta una porta scorrevole esterno muro, mentre per il passaggio tra antibagno e bagno è prevista una normale anta a battente.

Lo spazioso bagno include una lavabiancheria sotto finestra, un box doccia a superficie trapezoidale, oltre ai sanitari e lavabo da appoggio su mobile arredo bagno.

In alto sulla destra in pianta, è distinguibile un ampio ripostiglio con porta e armadi interni disposti ad angolo.


Antibagno con lavandino su mensola e setto in vetrocemento


Il seguente schema prospettico, sempre riferito al precedente progetto in pianta, mostra come arredare un piccolo antibagno, coniugando eleganza e praticità.

Antibagno 3D
Un piccolo lavabo a catino in appoggio su mensola in legno, potrà fungere da essenziale lavamani.

Un setto in vetrocemento tra l'antibagno e il retrostante box doccia lascerà trasparire la luce naturale dal bagno nel piccolo volume dell'antibagno.


Antibagno sfruttato come cabina armadio tra camera e bagno


Come su esposto, è consentito l'accesso diretto al bagno dalla camera da letto, senza obbligo di antibagno.

Ciò non toglie che un antibagno tra camera e bagno possa comunque essere realizzato per fini estetici o di miglior fruibilità degli ambienti.

Il seguente grafico in pianta è un esempio di camera da letto molto lunga con accesso diretto al bagno. È possibile riproporzionare gli ambienti creando un antibagno in cui collocare gli armadi.

Antibagno sfruttato come cabina armadio
Con tale soluzione, si ottimizzano le proporzioni della camera da letto, in questo caso decisamente lunga. Si migliora anche la qualità abitativa, attenuando i rumori degli scarichi e dell'acqua scrosciante verso la camera da letto.

Gli ambienti si utilizzano in modo razionale: dalla camera si entra nella cabina armadio per spogliarsi, accedere al bagno, lavarsi, passare nella cabina armadio per rivestirsi e ritornare in camera.


Ambientazioni d'arredo per l'antibagno pratico ed attrezzato


Nella seguente galleria di immagini, Il piccolo antibagno realizzato su misura da T.m.c. S.r.l. si presenta come un elegante ma essenziale spazio antistante alla salle de bain, unendo estetica e praticità.

In successione, le foto riferite a Scarabeo Ceramiche, mostrano come arredare un antibagno con uno stile ricercato e fuori dagli schemi, dove coesistono raffinatezza e funzionalità.
Le ambientazioni riferite a Scavolini visibili sempre in photogallery, mostrano alcune interessanti soluzioni per attrezzare l'antibagno: mobili multiuso e contenitivi per lavatrice e asciugatrice, oppure basi ed essenziali elementi a giorno, per semplificare le azioni quotidiane dedicate alla pulizia, mantenendo lo spazio in ordine senza rinunciare al design.


Progetti casa online: ridistribuzione degli spazi e funzionali soluzioni per bagno antibagno


Prima di ristrutturare casa, in base alla conformazione dell'immobile si potranno mettere in atto inaspettate quanto funzionali soluzioni distributive per bagno e antibagno laddove occorre, coniugando estetica architettonica e praticità.


LAVORINCASA offre l'esclusivo servizio online progettazione a mano libera attraverso cui poter usufruire della consulenza personalizzata per dividere in modo funzionale gli spazi.

Le soluzioni progettuali, studiate nei dettagli e discusse telefonicamente con l'utente, sono studiate su piante arredate e disegni realistici, garantendo strategie risolutive per qualsiasi problematica.

riproduzione riservata
Come sfruttare un antibagno
Valutazione: 5.52 / 6 basato su 23 voti.
gnews

Come sfruttare un antibagno: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Claudio4
    Claudio4
    Martedì 9 Ottobre 2018, alle ore 16:15
    In riferimento al suo articolo desideravo capire in merito a queli precisi riferimenti normativi su un bagno ad uso esclusivo di una camera da letto che non rappresenti il bagno principale dell'abitazione non e' obbligatorio l'antibagno.
    I riferimenti normativi in merito a requisiti igenico sanitari che io trovo sembra che non contemplino quanto scritto sopra.
    Io mi trovo nella situazione di avere nella stessa abitazione due bagni al piano di sopra di cui uno in camera da letto (accessibile quindi solo dalla camera da letto ) e sullo stesso piano un'altro bagno accessibile da un corridoio.
    Mentre al piano di sotto un locale ( ex cucina ) l'ho reso bagno ed e' a questo bagno che la normativa mi chiede la realizzazione di un antibagno.
    La mia domanda è: se il locale adiacente al nuovo bagnetto lo adibisco a camera da letto ho l'obbligo di creare un antibagno deturpando la stanza? .
    Claudio     [email protected] 
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
346.251 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img fabiomarcucci
Ciao a tutti,ho un negozio C3 di 15 mq, attualmente sfitto, dov'è presente un bagno con antibagno, il problema è che il wc e il lavandino sono nel bagno, mentre...
fabiomarcucci 28 Maggio 2021 ore 15:36 1
Img alessiabellucci
Buongiorno, vorremmo creare un nuovo bagno e cambiare i pavimenti. Vi allego la piantina con il disegno (in rosso) dove avevamo idea di fare il bagno, il problema è il...
alessiabellucci 16 Dicembre 2016 ore 13:38 1
Img falviafalvia
Salve a tutti,stiamo per ristrutturare casa ed avrei bisogno di un vostro consiglio per quanto riguarda una parete che vorremmo buttare giù ma che ci creerebbe un brutto...
falviafalvia 11 Maggio 2015 ore 14:57 7