• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Riparazione fai da te della zanzariera plissettata

Come si compone una zanzariera plissettata e quali parti possono usurarsi. Come sostituirne le componenti e far rientrare il filo nel binario della zanzariera
Pubblicato il

Come è fatta una zanzariera plissettata


Una zanzariera plissettata assume tale denominazione perché composta da una rete plissettata, per l'appunto, vale a dire con pieghettature. Vi sono macchinari specifici per ottenere il sistema di pieghe menzionato in fase di fabbricazione.

La differenza da tenere in conto, rispetto alle normali zanzariere a rete liscia, è quella secondo cui esse non si avvalgono di materiale plastico per le reti stesse.
Le reti sono infatti in poliestere e scorrono su un sistema di fili davvero resistente. Altra differenza da considerare, il fatto che non fanno uso di particolari meccanismi, come ad esempio le molle, per il proprio funzionamento.

Sono quindi anche meno ingombranti delle normali zanzariere, e rispetto a queste ultime hanno meno punti di rottura.

Tutti i vantaggi


Presentano inoltre diversi altri vantaggi, a cominciare dalla facilità del loro uso che è notevole. Essendo prive di meccanismi, si muovono anche con un solo dito per aprirle e chiuderle.

Hanno una durata in media superiore. Sono molti i modelli appartenenti a questa categoria, infatti, ad avere un determinato grado di resistenza, superiore nettamente alla media.

Si distinguono anche per sicurezza, e lo si vede soprattutto nei riguardi dei bambini. Non ci sono infatti gli inconvenienti derivanti da un meccanismo che faccia scattare rapidamente la zanzariera per arrotolarsi.

Anche la distanza ricoperta dalle zanzariere plissettata è superiore, essendo capaci di occuparsi di grandi distanze, il che sarebbe impensabile con normali zanzariere (soprattutto per il meccanismo il cui operato dovrebbe coprire le distanze suddette).


Riparare zanzariera: come smontare la zanzariera plissettata


Quanto visto sino a questo momento parte da un presupposto, quello di saper smontare la zanzariera plissettata. Non è in realtà molto difficile, ma è opportuno trattare ciò in una sezione a sé allo scopo di un apprendimento ottimale.

Il presupposto: saper smontare la zanzariera plissettataIl presupposto: saper smontare la zanzariera plissettata

Per prima cosa prendiamo la vite lunga, quella in dotazione col kit riparazione zanzariera, e apponiamola nel foro situato inferiormente al pacco rete (fonte immagine: canale YouTube formigli srl).

Giriamo la vite, aiutandoci efficacemente col cacciavite, così che la rete esca dal proprio alloggio in alluminio.

Ancora con l'aiuto del cacciavite, smontiamo il profilo porta calamita nella parte opposta. Estraiamo a questo punto gli accordatori in plastica, ovvero le componenti di plastica forate che servono alla regolazione dei fili, e la rete sarà del tutto smontata.


Riparazione zanzariera plissettata: guasti e occorrente


La zanzariera plissettata, seppur dotata di notevoli vantaggi, è innegabile che possa anch'essa andare incontro a degli inconvenienti.

Assicuriamoci di tenere l'occorrente a portata di manoAssicuriamoci di tenere l'occorrente a portata di mano

In particolare il rischio di danneggiamento della rete, con le sue maglie fitte, è anch'esso possibile, malgrado la superiore resistenza.

Cosa fare in questi casi? Con l'arrivo della bella stagione sarà di primaria importanza ricorrere alle riparazioni, laddove necessarie. Cominciamo dal materiale occorrente per riparare una zanzariera plissettata ormai usurata.

La strumentazione, per come accennato, è quella che preferibilmente farà parte dell'apposito kit riparazione zanzariera.
Dotiamoci di cacciavite, eventuali fili d'avvolgimento di ricambio e una maglia di schermatura sostitutiva. Ciò comunque varia in relazione alla tipologia ed entità del danno.


RIparare zanzariera: in che modo rimettere la zanzariera sul binario


Se è questa la fattispecie di cui occuparsi, possiamo risolvere con facilità.
Con i tiranti ancorati all'estremità, per mezzo di due pezzi di plastica con fori, sono proprio tali pezzi di plastica che dovranno essere estratti.

Il passaggio di fili illustrato Come riparare una zanzariera plissettata: passaggio di fili illustrato

Estratti i due pezzi dalla calettatura d'appartenenza, si potrà accedere ai tiranti che si sono sganciati. Ora, se il problema è tutto qui, basterà riagganciare i tiranti come nella configurazione originaria (fonte immagine: canale YouTube Primed Zanzariere).

Il problema potrebbe invece essere lo stato del filo, il quale, una volta usurato, non consentirà di svolgere le sue funzioni come in partenza. Il filo potrebbe poi essersi sganciato in tutto o in parte.

In ognuna delle due ipotesi, la questione è fondamentale, visto il ruolo che il filo svolge nel funzionamento della zanzariera. Lo stesso infatti consente l'avvolgimento e il dispiegamento, dunque chiusura e apertura (con movimento a fisarmonica) della rete.

La soluzione in questo caso consisterà nello sganciamento completo del filo in tutta la sua estensione, e la sua sostituzione con un filo nuovo di ricambio.


Riparazione zanzariera plissettata: le maglie di schermatura


Quelli visti finora sono i casi che più di frequente possono riguardare una zanzariera plissettata. Quello del danneggiamento delle maglie di schermatura è decisamente più infrequente, vista la maggiore resistenza in media mostrata dal prodotto.

Cosa fare se vi sono danni alle maglie di schermaturaCosa fare per riparare zanzariera se vi sono danni alle maglie di schermatura

Ma, per come si accennava, è anche vero che non tutti i prodotti di categoria sono gli stessi. Una zanzariera plissettata, in altri termini, potrebbe essere più soggetta di un'altra all'usura delle maglie di schermatura.


O potrebbe capitare un evento accidentale che danneggi determinate maglie.
In tutti questi casi si dovrà intervenire nel modo appropriato.

Anche le maglie dovranno essere sostituite, però l'operazione si rivelerà un tantino più complessa di quanto sin qui osservato.

Si dovranno infatti smontare tutti i fili a sostegno delle maglie di schermatura, fino ad estrarre completamente la zanzariera dalla finestra e a riporla su una superficie per la sua riparazione.

Una volta sostituite le maglie danneggiate con gli appositi pezzi di ricambio, si dovrà rimontare l'intera rete con pazienza, adottando tutti gli accorgimenti richiesti per la prima installazione e senza alcuna differenza.


Come riparare una zanzariera plissettata: considerazioni finali


Le operazioni qui proposte, dallo smontaggio completo ad altre operazioni di sistemazione sono tutte fattibili. Potrebbe cioè imparare anche l'utente che non abbia esperienza in questo genere di operazioni.

La sostituzione del cordino è piuttosto complessaLa sostituzione del cordino è piuttosto complessa

Ma in realtà ciò non concerne la sostituzione del filo. Il suddetto cordino alla base del funzionamento, infatti, richiede delle conoscenze specifiche e una certa pratica.

Diversamente si rischia di apportare ulteriori danni. Si consiglia, in definitiva, laddove si tratti di sostituire il cordino, di contattare il proprio fornitore di fiducia e affidargli l'operazione.

Dal cordino dipenderà anche la robustezza dell'intero prodotto che potrà così resistere a temperature anomale e ai tentativi d'intrusione di insetti.

riproduzione riservata
Come riparare una zanzariera plissettata?
Valutazione: 4.50 / 6 basato su 2 voti.
gnews

Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Nadia
    Nadia
    Martedì 7 Agosto 2012, alle ore 12:51
    Per essere sicura di fare giusto mi sono affidata ai consigli dei ragazzi di Port+Tend, l'Azienda che poi mi ha installato le zanzariere a casa.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
346.646 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI